1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Ricette con i funghi!

Discussione in 'Funghi' iniziata da Hélène, 12 Marzo 2010.

  1. Hélène

    Hélène Esperta Sezz. Rose

    Registrato:
    22 Settembre 2007
    Messaggi:
    19.548
    Località:
    Asti
    Ultima modifica: 12 Marzo 2010
  2. Tmaximo

    Tmaximo Esperto Sezz. Funghi, Aromatiche, Identificazioni

    Registrato:
    8 Gennaio 2005
    Messaggi:
    1.313
    Località:
    Livorno
    Grazieeeee Hèlène..mi hai salvato:fischio::fischio:
     
  3. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.045
    Località:
    Novara
    Frittata di Morchelle

    :DSiamo in piena stagione di Morchelle, e chi se ne intende dice che la "morte loro" è in frittata.

    Chiunque è capace di fare una frittata, con le erbette, per esemmpio, la frittata di Morchelle non si discosta moltissimo. Io la faccio così:

    -ci vorrebbero 200/300 gr. di Morchelle ed un uovo per persona sale e pepe q.b. + facoltativo ma utile una o due belle manciate di grana padano dolce, grattugiato. Burro abbondante.

    Si devono lavare più volte le Morchelle in molta acqua perchè può esservi della terra o della sabbia e qualche animaletto indesiderato annidati profondamente negli alveoli della mitra (il cappello) delle spugnole.
    Io spremo sempre nell'acqua di lavaggio anche dei limoni per facilitare il distacco dello sporco e sopratutto degli eventuali animaletti. Si può usare anche il bicarbonato in ragione di un cucchiaio per ogni litro d'acqua.

    [​IMG]

    Le Morchelle vanno lavate intere, all'interno non vi è nulla di sporco se i funghi sono integri. Quelle grosse vanno tagliate per il lungo a metà e poi in quarti, se sono molto alte vanno anche separati i gambi dai cappelli. Quelle piccole vanno cucinate intere.

    [​IMG]

    In un largo tegame mettete a fondere il burro, almeno 100 gr. per 800/1000 gr. di morchelle e 4 uova
    (dose per 4 persone). Tenete conto che le morchelle si ridurranno moltissimo.

    Lasciate che le morchelle cuociano a fuoco moderato finchè non hanno emesso ed asciugato tutta l'acqua di vegetazione.

    [​IMG]


    Nel frattempo sbattete con la frusta le uova, aggiungete il sale, il pepe ed il grana grattuggiato, finchè non divesta un composto schiumoso e leggero, si può usare anche il minipimer, importante che il composto sia molto schiumoso, manterrà morbida la frittata.

    [​IMG]

    Quando la frittata sarà ben cotta da un lato, voltatela e cuocetela anche sull'altro lato.:)L'operazione può non essere semplice. Potreste con una paletta di legno tagliarla a quarti nella padella e girarla un quarto per volta, non è elegante ma pratico!:D


    [​IMG]



    Et voila!!:food: Buon appetito

    :Saluto:
     
  4. Tmaximo

    Tmaximo Esperto Sezz. Funghi, Aromatiche, Identificazioni

    Registrato:
    8 Gennaio 2005
    Messaggi:
    1.313
    Località:
    Livorno
    ciao pluteus,
    L'ho già provate..e sono veramente buone..io però le prebollisco:rolleyes:
    un salutone
     
  5. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.045
    Località:
    Novara
    :DE perchè mai??? così tutto il sapore delle spugnole se ne va con l'acqua della prebollitura!

    :Saluto:
     
  6. GORLA

    GORLA Florello

    Registrato:
    11 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.894
    Località:
    MI.MUSOCCO
    Località:
    Milano
    [​IMG][/IMG]visto che i prataioli ,sono poveretti ,le ho dato una mana con delle zucchine solo la parte verde aglio solito fatto trifolare il fungo poi quando ha rilasciato l acquetta ,ho aggiunto le zucchine ,il sape il peperoncino ,fuoco alto e cottura veloce ,poi una SFUMATA CON VINO BIANCO,e alla fine mezza patata lessata e prezzemolo ,e un ottimo contorno ,sembra un pastrocchio ,ma no e cosi ,un grande cuoco mi disse per una buon pastrocchio ci voglio tre ingredienti ,da miscelare mai di piu ciao anna ..la foto e pessima non rende ,poi ce il vapore che non mi ha dato una mano ,
     
    Ultima modifica: 19 Ottobre 2010
  7. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.045
    Località:
    Novara
    Ciao Anna,

    Perchè i prataioli sono poveretti?? Invece sono ottimi funghi molto versatili in cucina, e danno sempre molte soddisfazioni.

    La tua ricetta mi sembra sfiziosa, e la proverò sicuramente e ti saprò dire.

    Ciaoooo
     
  8. GORLA

    GORLA Florello

    Registrato:
    11 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.894
    Località:
    MI.MUSOCCO
    Località:
    Milano
    dico cosi ,perche come dico prataioli subito i miei clienti hanno da dire ,ma tu li mangi ,a me piacciono ,e trovarli piccoli ,sottolio con aglio e prezzemolo li trovo buonissimi ,il piatto e piaciuto ,e ha casa mia sono un po esigenti li ho viziati e colpa mia ,ciao anna
     
  9. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.045
    Località:
    Novara
    Eccerto!!! Quando si dano i vizi poi bisogna mantenerli!!

    Notte Anna

    :Saluto:
     
  10. Figliadellaluna

    Figliadellaluna Giardinauta

    Registrato:
    18 Ottobre 2010
    Messaggi:
    751
    Località:
    Milano
    se vi interessa vi dico come ho imparato a cucinare le mazze di tamburo (Macrolepiota procera), in un modo davvero sfizioso!

    Ingredienti:
    -cappelli di mazze di tamburo (il gambo si scarta), uno o due per persona a seconda anche della grandezza, o anche di più, a piacere: lavarli bene sotto acqua corrente, soprattutto dalla parte delle lamelle, in cui si può trovare di tutto!
    -burro
    -formaggio stagionato grattuggiato o a scagliette a seconda del tipo di formaggio
    -pepe e sale

    Dopo aver lavato i cappelli dei funghi e lasciati asciugare su un panno asciutto (io li metto sul panno, poi li copro e tampono, in modo da togliere la maggior parte dell'acqua), disporli in una pirofila leggermente unta con olio, con le lamelle rivolte verso l'alto. Disporre su ogni capello un ricciolo di burro e il formaggio grattuggiato o a scaglie e salare e pepare a piacere. Se si hanno parecchi funghi, o la teglia è piccola, fare più strati: verrà come una lasagna!
    Infornare con forno ventilato a una temperatura media, per almeno 15 minuti (il tempo minimo di cottura per questo tipo di funghi, che ha delle tossine che sono eliminate dalla cottura ;) )!

    io li sto ancora sognando!vi assicuro che il sapore è squisito!io fino a quest'estate questo tipo di funghi lo avevo mangiato solo impanato a cotoletta, poi ho provato a farli alla piastra: buoni ma attenzione: il tipo di cottura è sconsigliato, perchè non cuociono per i 15 minuti necessari a eliminare tutte le tossine, quindi potenzialmente tossici (purtroppo io l'ho scoperto dopo averli già mangiati in questo modo, anche se per fortuna non ho avuto nessun problema!). La cottura al forno o in padella nel misto sarebbero le più indicate per le mazze di tamburo ;)

    spero di essere stata utile :)
     
  11. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.045
    Località:
    Novara
    Ciao Figlia della luna,

    Bella ricetta, da provare sicuramente, in particolare in questi momenti dove le maze di tamburo pullulano un pò dovunque.
     
  12. GORLA

    GORLA Florello

    Registrato:
    11 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.894
    Località:
    MI.MUSOCCO
    Località:
    Milano
    beate voi ,qui quest anno non arriva nulla ,anno povero ,io le adoro come si fanno le cotolette alla milanese impanate e fritte ,ma ogni ricetta e buona basta mangiare ....e de il mio vizio ,ciao anna ricordo state attenti dove mangiate i funghi due miei clienti se la sono vista nera ........
     
  13. Figliadellaluna

    Figliadellaluna Giardinauta

    Registrato:
    18 Ottobre 2010
    Messaggi:
    751
    Località:
    Milano
    teoricamente i ristoratori dovrebbero far controllare i funghi destinati al consumo diretto all'ispettorato micologico...alla fine però la maggior parte delle intossicazioni sono quelle casalinghe: attenzione a quello che mettiamo in tavola, e se non siamo sicuri, tutte le asl mettono a disposizione un micologo che riconosce le specie gratuitamente ;) ! infatti l'unico modo per capire se un fungo è commestibile o meno è il riconoscimento della specie: nessun metodo empirico ci può aiutare!!putroppo ancora troppa gente crede al trucchetto dell'aglio che cambia colore, o alle posate d'argento che si anneriscono, o alle lumache o agli animali domestici che se mangiano il fungo allora è buono! niente di tutto ciò funziona! l'aglio non cambia colore nemmeno con i funghi velenosi, così come le posate! le lumache e gli animali domestici dobbiamo ricordarci che non sono uguali a noi, quidi hanno un apparato digerente diverso, e, soprattutto le lumache, mangiano e tollerano anchefunghi velenosi! io sto cercando di dirlo alla gente che conosco....questa cosa dovrebbero saperla tutti, perchè ancora troppa gente finisce all'ospedale, o nei casi peggiori al creatore, per aver consumato funghi che credeva buoni! l'attenzione in questo campo non è mai troppa! se voi sapevate già queste cose tanto meglio, ma vi assicuro che non sono scontate come potreste credere ;)
    spero di non avervi annoiato!
    ciao ciao :)
     
  14. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.968
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
  15. moonflower

    moonflower Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Giugno 2010
    Messaggi:
    484
    Località:
    Roma
    è un pò che al supermercato compro i galletti, li uso per le fettuccine, ma non mi vengono mai un gran chè :( mi sembrano insipidi forse son i funghi...

    Qui a Roma si trovano quasi tutti funghi provenienti dall'est europa, sia surgelati che freschi, che mi guardo bene dal comprarli.
    Ultimamente li ho presi di provenienza Polonia, forse però la Polonia si è salvata dall'uranio impoverito.

    Qualche esperto mi spiega meglio?
    http://www.ecoblog.it/post/5839/funghi-anti-atomici-assorbono-uranio-impoverito
    http://www.professioneprevenzione.it/forum/viewtopic.php?f=58&t=248
     
  16. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.045
    Località:
    Novara
    In un mio post precedente, avevo messo in guardia dall'acquistare funghi dell'est Europa per l'alta probabiità che fossero inquinati da radioattività diretta ed indiretta. Ma sono stato bacchettato per aver provocato un allarmismo inopportuno!!! Quindi ho lasciato cadere l'argomento anche se è e rimarrà attuale anche nei secoli a venire. Chernobyl non ha prodotto uranio impoverito, ma radiazioni atomiche ricchissime, quindi....!!!! Per l'uranio impoverito bisogna rivolgere l'attenzione a Bosnia, Erzegovina, Serbia,e zone limitrofe dove gli alleati (haha) hanno fatto largo impiego di armi con proiettili ad uranio impoverito,quindi quando vedo funghi di provenienza slovena o croata nei banchi dei supermercati, me ne tengo alla larga, e consiglo di lasciare perdere anche quelli....

    Quelle della presunta capacità di assorbimento e metabilizzazione dell'uranio impoverito da parte dei funghi, sono notizie per ora non confermate dagli ambienti della micologia scientifica ufficiale, ma vale la pena comunque usare una certa prudenza.....poi si viene a sapere di sequestri di grano radioattivo di provenienza ucraina a Taranto, importati da notissimi pastifici nazionali, solo perchè costava meno, e ti credo, pechè costava meno.... quindi...stiamo attenti ai funghi da una parte, e d'altra parte ci facciamo magari delle cofane di spaghetti al cesio o allo stronzio.......:storto:

    Adesso verrò ri-bacchettato per eccessivo allarmismo, ma queste non sono opinioni....sono notizie apparse sui giornali ed in televisione....

    D'altronde nelle lezioni di micologia viene detto: se proprio si vuole raccogliere Psalliota (Agaricus) e Clytocibe, di limitarne almeno i quanttatii e la frequenza di consumo, proprio per la loro capacità di assorbire dal terreno e di concentrare nelle loro carni, gli eventuali elementi di radioattività....:storto:

    :Saluto:
     
  17. Figliadellaluna

    Figliadellaluna Giardinauta

    Registrato:
    18 Ottobre 2010
    Messaggi:
    751
    Località:
    Milano
    altra ricettina: pizzocheri con funghi trifolati

    lavate i funghi (porcini o champignon: io ho usato champignon e qualche porcino secco, lasciato in ammollo per mezz'ora) e tagliateli a fettine: fateli rosolare in padella con burro e aglio. Intanto bollite i pizzocheri in acqua salata; scolateli e conditeli con i funghi e con del formaggio saporito (tipo fontina) tagliato a cubetti.
     
  18. Fausta

    Fausta Maestro Giardinauta

    Registrato:
    1 Marzo 2010
    Messaggi:
    2.959
    Località:
    Valtellina
    Ecco come cucinava i porcini mio nonno e come io continuo a cucinarli.
    Taglio i porcini a pezzetti e li faccio bollire un minuto in acqua.
    In una padella metto del burro a sciogliere e poi aggiungo i funghi ben scolati.
    Li cucino per 10 minuti, rigirandoli spesso e aggiungendo la giusta quantità di sale, dopo di che aggiungo un bel piatto di formaggio Bitto o simile a fettine e lo faccio sciogliere continuando a mescolare.
    Vanno serviti bollenti e filanti con la polenta!
    Provate, sono una delizia!
     
  19. Tmaximo

    Tmaximo Esperto Sezz. Funghi, Aromatiche, Identificazioni

    Registrato:
    8 Gennaio 2005
    Messaggi:
    1.313
    Località:
    Livorno
    Ciao,
    Buona questa ricetta, i pizzoccheri mi piacciono tanto..di sicuro la provo.
    Ciao Fausta,
    Devo provare anche questa..i porcini nn mi mancano quest'anno, aspetto però che faccia piu freddo.
    un salutone
     
  20. Fausta

    Fausta Maestro Giardinauta

    Registrato:
    1 Marzo 2010
    Messaggi:
    2.959
    Località:
    Valtellina
    Ciao Fausta,
    Devo provare anche questa..i porcini nn mi mancano quest'anno, aspetto però che faccia piu freddo.
    un salutone[/QUOTE]

    Non ti pentirai! E' una ricetta poco diffusa anche quassù, ma chi li ha provati ne è rimasto molto entusiasta.
    Ciao e...buon appetito!
     

Condividi questa Pagina