1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Primo prato

Discussione in 'Il Prato' iniziata da korez, 11 Ottobre 2017.

  1. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Mi sembra una situazione simile alla mia.

    IMG_4089.JPG IMG_4094.JPG

    Nelle zone giallastre riscontri diradamenti e crescita più lenta e difficoltosa?
    Si vedono chiaramente piante con le lamine molto diverse in colore e dimensione?

    Nel mio caso la risposta è affermativa a entrambe le domande, lo attribuisco a problematiche di esposizione e terreno che sfavoriscono il prato in alcune zone, in particolare alcune specie. Nel mio caso, infatti, il fenomeno è più evidente dove batte meno il sole.
     
  2. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    ciao @ztm , la diagnosi corrisponde a quanto da te evidenziato.

    Escluderei comunque problematiche causate dall'esposizione in quanto quelle zone prendono il sole uniformemente alle altre messe meglio.

    A sto punto, se altri colleghi escludessero lo scalping, potrei attribuire la colpa a zone di terreno non favorevole (in caso vedremo come risolvere :eek:).

    Ciao
     
  3. Crasmen

    Crasmen Florello

    Registrato:
    14 Giugno 2016
    Messaggi:
    5.579
    Località:
    Nettuno (RM)
    L'ultima concimazione come e con cosa è stata effettuata?

    Inviato dal mio LG-H930 utilizzando Tapatalk
     
  4. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Tutto il mio prato non prende molto sole, soprattutto in inverno, e il terreno non è stato preparato a dovere, ma è stato usato il top che c'era. Il fenomeno posso riscontrarlo ovunque, ma l'incidenza è molto maggiore nelle zone dove ci sono meno ore di sole, ma soprattutto sono in discesa, rivolte dalla parte opposta rispetto a quella del sole, quindi con i raggi che le colpiscono tangenzialmente.
    Durante il primo inverno ho avuto un certo ingiallimento del prato, alla ripresa vegetativa le zone più gialle si sono riprese meno e sono rimaste più chiare, inoltre credo ci sia predominanza di poa pratensis, che si è propagata a chiudere gli spazi lasciati da altri, mentre sul resto c'è loietto e f.arundinacea (forse).
    Col passare del tempo le differenze cromatiche si stanno un po' attenuando, ma restano visibili. Più che di quelle in realtà mi preoccupo del fatto che si vede che il prato è un po' sofferente da quelle parti. Infatti non credo ci sia alcuna relazione con lo scalping, anzi di solito cresce molto meno in quelle zone.
    Oltre alle considerazioni di cui sopra, ho notato una forte relazione con la densità di lombrichi (nei mesi scorsi), il che conferma ancora che il problema è il terreno che non presenza delle condizioni favorevoli. Ci ho messo anche l'illuminazione, perché nel mio caso la scarsità e l'obliquità dei raggi solari fanno sì che l'umidità resti sempre elevata.
    Durante la prima stagione di vita, dalla semina di aprile ad ottobre, non ho mai avuto nulla del genere. Si è tutto creato con il freddo e l'umidità invernali, per poi trascinarsi ancora adesso.
     
    A korez piace questo elemento.
  5. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    Ciao Crasmen,
    ho concimato il 21 aprile con Bottos Sprint N, dosaggio 33gr/mq, a spaglio.
     
  6. Crasmen

    Crasmen Florello

    Registrato:
    14 Giugno 2016
    Messaggi:
    5.579
    Località:
    Nettuno (RM)
    Qui si spiega probabilmente la differenza cromatica. La concimatura a spaglio porta a queste differenze di colore, purtroppo è difficile essere precisi concimando a mano.
    Ti consiglio di investire una quarantina d'euro in un carrello, ne gioverà il tuo prato e anche il tuo occhio :ROFLMAO:
     
    A korez piace questo elemento.
  7. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    Ok Crasmen! Provvederò:sleep:
    Nel frattempo, due giorni fa, ho tentato una biostimolazione con Vigor Liquid:cautious:

    Aggiorno con qualche foto:
    IMG_20180520_084917-800x600.jpg
    IMG_20180520_164616-800x599.jpg
    IMG_20180520_164642-800x600.jpg
     
    A asdrubale72 piace questo elemento.
  8. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Fammi sapere come va, ho una mezza idea di farlo anche io...
     
    A korez piace questo elemento.
  9. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    D'accordo collega:su:
    Nel frattempo ho visionato meglio le zone più gialline e.....

    IMG_20180521_183931-800x600.jpg
    IMG_20180521_184008-800x600.jpg
    IMG_20180521_184011-800x600.jpg
    Signore e signori si tratta di ruggine? :mad:
    Vado di Propydor?
     
  10. Jack1978

    Jack1978 Apprendista Florello

    Registrato:
    5 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.055
    Località:
    Roma
    Più che ruggine sembrano macchie fogliari ( leaf spot ) aspetta a trattare se non è molto diffuso
     
  11. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    Alla fine il 24 maggio ho dato una passata di Propydor (30ml).

    Dopo la biostimolazione e Propydor a me sembra di non vedere miglioramenti.

    Sto iniziando a pensare male...:(

    @ztm hai fatto anche tu una biostimolazione poi? Notato qualcosa?

    IMG_20180530_195319-800x600.jpg
    IMG_20180530_195226-800x600.jpg

    IMG_20180530_195217-800x600.jpg
     
  12. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Sì, da 2-3 giorni. Nel contempo ho anche smesso di far girare il robot.
    Ho visto qualche miglioramento, ma di giorno sono stato in ufficio, perciò devo guardare meglio. Nel mio caso credo anche il caplestio del robot non sia molto gradito e l'altezza di 4.5 sia troppo poca.
    Comunque il mio terreno è inqualificabile, non ho mai irrigato e i funghi brulicano, dato che piove tutti i giorni...
     
  13. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    Ragazzi aiuto, non so più che fare :cry:
    Ho fatto qualche foto, vi chiedo di visionare non solo dove ho aperto l'erba ma anche le foglie attorno.
    Trattato con Propiconazolo il 24 maggio.

    IMG_20180607_190553-800x600.jpg

    IMG_20180607_190640-800x600.jpg

    IMG_20180607_190221-600x800.jpg

    IMG_20180607_190237-600x800.jpg

    IMG_20180607_190211-600x800.jpg

    IMG_20180607_190624-800x600.jpg
     
  14. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Ho ripreso il primo post di questo thread e non vedo menzione del terreno.
    Hai usato il terreno che c'era oppure...?
     
  15. Phil

    Phil Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    5 Maggio 2015
    Messaggi:
    8.187
    Località:
    nordest
    Leaf spot (Bipolaris sorokiniana).
    Dovuta all'umidità elevata.
    Tratta con propiconazolo o tebuconazolo o azoxystrobin.
     
    A Crasmen piace questo elemento.
  16. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    Terra di riporto, ovviamente argillosa e tale è rimasta. Ho solo lavorato, prima della semina, con motozappa e apportato stallatico in pellet. Sò già che il terreno è un problema, ho già pronto un carotatore manuale artigianale per settembre.
     
  17. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    Già fatto il 24 maggio, allora dò una ripassata il prima possibile, piogge permettendo.
    Sei convinto della malattia Phil?
     
  18. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Visto che ho lo stesso problema, a me ha dato fin dall'inizio la sensazione che potesse essere quella la causa di tutto.
    Cerca di bilanciare nel miglior modo possibile l'irrigazione e stringi i denti, poi a settembre fanne un colabrodo :D
    Con un carotatore manuale dubito riuscirai a fare quanto serve, noleggerei uno automatico.
    Se hai già dato fungicida 2 settimane fa la malattia non dovrebbe essere attiva: ti sembra progredisca?
    Dalle foto non sembra così grave.

    ps. munisciti di misuratore di umidità e irriga solo quando strettamente necessario
     
  19. Phil

    Phil Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    5 Maggio 2015
    Messaggi:
    8.187
    Località:
    nordest
    ..certo.
     
  20. carulli

    carulli Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    23 Marzo 2017
    Messaggi:
    96
    Località:
    CASAMASSIMA
    come sempre Phil centra il problema , vai di azoxystrobin e passa la paura , anche da me in primavera stesso problema da 3 anni finche' il prato non si sveglia del tutto ho svariate tonalita' di verde nonostante transemino sempre col maciste....poi in questo periodo e' proprio l'umidita' che crea maggiori problemi perche' difficilmente si asciuga completamente con le attuali temperature, irrigare solo se e' necessario e mai dopo pranzo perche' quell'umidita' te la porti fino al giorno seguente e i funghi fanno festa.
     

Condividi questa Pagina