• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Bla bla Pub 18

*Lorely*

Giardinauta
Buongiorno sole pieno anche qua e temperature in picchiata...
Carbonara: io la panna non la metto ma un cucchiaio di latte per "stemperare" l'uovo sì.
E poi appoggio quelli che fanno rapprendere leggermente la cremina nonostante so che la pasta andrebbe mantecata fuori dal fuoco...
E comunque vi rendete conto che tra un mese è Natale:eek:...no giusto così per mettervi sul salto:lol:
 
Ultima modifica:

miciajulie

Fiorin Florello
Buongiorno sole pieno anche qua e temperature in picchiata...
Carbonara: io la panna non la metto ma un cucchiaio di latte per "stemperare" l'uovo sì.
E poi appoggio quelli che fanno rapprendere leggermente la cremina nonostante so che la pasta andrebbe mantecata fuori dal fuoco...
E comunque vi rendete conto che tra un mese è Natale:eek:...no giusto così per mettervi sul salto:lol:
e pensare che mi eri così simpatica....
 

Spulky

Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua
Membro dello Staff
Buongiorno sole pieno anche qua e temperature in picchiata...
Carbonara: io la panna non la metto ma un cucchiaio di latte per "stemperare" l'uovo sì.
E poi appoggio quelli che fanno rapprendere leggermente la cremina nonostante so che la pasta andrebbe mantecata fuori dal fuoco...
E comunque vi rendete conto che tra un mese è Natale:eek:...no giusto così per mettervi sul salto:lol:


e pensare che mi eri così simpatica....

Lascia stare che per il momento mi prende male, malissimo

a parte una cena il 7, che non c'entra col natale, e un pranzo il 23, che invece è proprio nataloso
il resto mi angoscia...

ma potrebbe passarmi.... forse.. non si sa.. magari
 

peppeorchid

Guru Giardinauta
E la pancetta no, e la carbonara no, e il guanciale no, e il lattosio no, e il natale no, e le meringhe no...ma solo a me davano le bacchettate sulle nocche?
in effetti da quando frequento questo forum mi sono accorto di quanto si mangi diversamente in tutt' Italia, io per esempio dico sempre la mia quando leggo ricette diverse da come le conosco ma mangio un po' di tutto, non apprezzo solo gli acostamenti stravaganti, se debbo dare un giudizio personale è che credo che mangerei molto male a casa di molti,anche perchè ho l' impressione che non si scelga la qualità delle materie prime come pure la salubrità, ma probabil/sicuramente molti mi direbbero la stessa cosa
l'Italia è bella proprio per tutto quello che sa proporre
 

laurafr66

Guru Giardinauta
in effetti da quando frequento questo forum mi sono accorto di quanto si mangi diversamente in tutt' Italia, io per esempio dico sempre la mia quando leggo ricette diverse da come le conosco ma mangio un po' di tutto, non apprezzo solo gli acostamenti stravaganti, se debbo dare un giudizio personale è che credo che mangerei molto male a casa di molti,anche perchè ho l' impressione che non si scelga la qualità delle materie prime come pure la salubrità, ma probabil/sicuramente molti mi direbbero la stessa cosa
l'Italia è bella proprio per tutto quello che sa proporre
giuro a casa mia mangersti benissimo!!!
 

Stefano-34666

Master Florello
in effetti da quando frequento questo forum mi sono accorto di quanto si mangi diversamente in tutt' Italia, io per esempio dico sempre la mia quando leggo ricette diverse da come le conosco ma mangio un po' di tutto, non apprezzo solo gli acostamenti stravaganti, se debbo dare un giudizio personale è che credo che mangerei molto male a casa di molti,anche perchè ho l' impressione che non si scelga la qualità delle materie prime come pure la salubrità, ma probabil/sicuramente molti mi direbbero la stessa cosa
l'Italia è bella proprio per tutto quello che sa proporre
Ciao,

secondo me l'importante è non cercare di "rivisitare" o "scomporre" tutto.
Perché le lasagne devono essere rivisitate o il tiramisù scomposto?
A me piace la pasta che sia pasta, la carne che sia carne, il dolce che sia dolce.

Poi è vero che le cose buone, ricche e sugose spesso non fanno benissimo ma lascio volentieri il "light" ed il "new cuisine" ad altri.

Ste
 

cri1401

Florello Senior
a me il Natale piacerebbe anche se non fosse che non riesco mai, da anni, a farlo con tutti i miei cari insieme. Con un figlio e un padre a Milano e una sorella e figli a Vienna è sempre tutto stra complicato. Quest'anno stiamo a casa nostra e così non vedo nessuno.
Tranquilla, nemmeno noi riusciamo e mio fratello e famiglia vivono a 40km. Vedo di più mia sorella che vive in Germania.
 

chebarba

Giardinauta Senior
In questi giorni c'è fermento in Langa. Voci allarmate di cittadini e amministratori sul flusso di turisti che affollano, ingorgano, deturpano il territorio più suggestivo del Piemonte. Chi considera la folla una miniera d'oro, chi prefigura scenari bui per l'ambiente. Difficile schierarsi.

Certamente il paesaggio attrae, la cornice delle Langhe è unica per bellezza: "La Langa, terra che non è più alpe e non è ancora mare, ma dell'una ha l'aspra bellezza, dell'altro la tersa atmosfera. Scirocco e tramontana si scontrano: la seconda spazza dal cielo i vapori che il primo vi ammassa".

Questa terra, dove l'autunno è dolcissimo per la nuances di colori, e le colline si fanno quadri d'autore, ha un arma segreta, un linguaggio universale che è la potenza del cibo. Ovunque in Italia si mangia e si beve magnificamente, ma qui un pasto può assumere un valore sacro, il sapore dell'ultima cena. Forse per reazione ad una fame atavica, durata fin quasi alla metà del secolo scorso, e descritta magistralmente ne "La malora".

Il cibo e il paesaggio caratterizzano questa terra e la rendono unica. Svizzeri e tedeschi lo hanno capito da un pezzo e acquistano casolari abbandonati e ciabot nascosti in mezzo a boschi e vigne a prezzi da sceicco, generando un indotto e una ricchezza diffusa che nessun altro territorio, in Piemonte, e ben pochi in Italia possono vantare in questi tempi di magra.

Dunque come schierarsi? E' chiaro che un paesaggio deturpato non attrae più, e il rischio di rovinare tutto c'è: locande famigliari e alberghetti di paese che si trasformano in ristoranti e alberghi di lusso, ma uguali ovunque, anonimi.
Forse che sia meglio farsi desiderare un po' invece di darsi apertamente? Si perderà qualcuno, ma si diventa più affascinanti, come tutte le donne sanno.
 
Alto