• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Esperienze con l' asimina triloba (banano di montagna, pawpaw)

NicolaScru

Giardinauta
Intanto pur avendo 5 piante che si impollinano, e ottime allegagioni iniziali (300-400 frutti per pianta!) I frutti continuano a cadere, e ora siamo a quota 10 frutti per pianta, ma mi aspetto altre cascole.

In foto c'è una prolific in primo piano, alta 2m, e una sunflower dietro, sui 2,30m

I frutti sono della prima 1216.
662d472728f07661561f30fe3c26b162.jpg
346ca9d02def32f8c836a48ab9daecce.jpg
 

Cridisco

Aspirante Giardinauta
Salve a tutti. Si sono anch'io nella stessa situazione ,una cinquantina di frutticini iniziali adesso ne sono rimasti meno di dieci.
 

Lacio Drom

Aspirante Giardinauta
Alcune delle mie piante.

La Georgia è alta circa 2 metri e mezzo e sono rimasti al momento una ventina di frutti, pochini considerato lo sviluppo fogliare e la pezzatura piccola dei frutti di questa varietà.
MYAJpMOflGc95TxxeuxuOKKcs36xqdOdS0d_pSTS1u2d8JNk5erm0aU8__mJt_CAyI_T56UdvIhI3kiaRLQ=w800-no-tmp.jpg


La Mango è alta circa 2 metri (è giovane ma è cresciuta velocemente) con circa venti frutti, sicuramente ne perderà diversi prima della maturazione.
2I4ODge30WGtS6ZkXDWmlFXfg6Byf8F1QdTRuaO0GqaCmznir4f2THn8WyZl4SO_-Q7Y3Ll6Wa3iLKHigGo=w800-no-tmp.jpg


Un cluster della Mango
Hx_4Hb8ksNp85SqW_EIzAX-tbqbTFLR32zbQ2F4XxmXbXhe6ryoc_cXPGUWT4m03AqcTkswd7pimf1_acT8=w800-no-tmp.jpg


Questa pianta è nata da seme, alta circa 2 metri e mezzo. E' al primo anno di fioritura (questo dovrebbe essere il quinto anno se ricordo bene), con tre fiori sbocciati, e per ora sta tenendo un paio di frutti.
Y8Kq-OHq6A-p7HlvjpLJRER2JpFtcsP61DrxCfEjkKNK441ilsTSLGsKkyEtdsBSJsQk_xaCzY8802dGdrw=w800-no-tmp.jpg


E infine una notizia luttuosa. Mosso a pietà ho eutan... eliminato la pianta che era sopravvissuta alla tromba d'aria/grandinata di tre anni fa.
Ha germogliato regolarmente in primavera ma poi come al solito ha iniziato a perdere foglie con diversi germogli che avvizzivano.
4kExphdX--v_KN5Ovd6xW8XyUeQAwNehJB94SdITplGlUHKaeKVPfPieN38TRXm8KG83AhDVL7x9Ae8IJzI=w800-no-tmp.jpg


Così è come si presenta la sezione del fusto: sembrerebbe un'area necrotizzata che ostacola la circolazione della linfa :(
Xzn-N9I8-B5kJOasTTIMTUwAAZ7MROSGEvDFQ52yzvzyW5xR8Gq9wV-AUk0CwNqm7hKMkoPqQXEx5hu5OxU=w800-no-tmp.jpg
 

RobertoB

Maestro Giardinauta
Il pollone della mia che avevo teleato ha preso bene (relativamente bene, considerando come reagisce questa essenza quando gli si disturbano le radici) quindi se vuoi provare a fare altrettanto ci sono possibilità di riuscita.

Per la fruttificazione ho contato 11 frutti che allo stato in cui sono hanno buone possibilità di giungere a maturazione.

Quella sorta di necrosi (?) sottocorticale l'ho riscontrata anche io quando ho fatto le decorticazioni anulari per margottare, ma devo dire che l'ho trovata su rami perfettamente sani. Non era marcata come la tua era più che altro una colorazione anomala
 
Ultima modifica:

NicolaScru

Giardinauta
Mi spiace per la tua pianta Lacio :(
Che varietà era?
Per fortuna che le altre sono davvero bellissime! Si vede che hanno attecchito bene

Non innesterò i polloni perché crescono troppo vicino al tronco, creerei competizione inutile per la luce. Se nascessero a qualche metro magari si.
 

Lacio Drom

Aspirante Giardinauta
Mi spiace per la tua pianta Lacio :(
Che varietà era?
Per fortuna che le altre sono davvero bellissime! Si vede che hanno attecchito bene

Non innesterò i polloni perché crescono troppo vicino al tronco, creerei competizione inutile per la luce. Se nascessero a qualche metro magari si.

Era una Georgia, sviluppata più o meno come quella della prima foto (molto rigogliosa).
Ora spero di non avere problemi analoghi con le altre piante, la Georgia rimasta è solo ad un metro e mezzo di distanza da quella che ho eliminato.
Le asimine che ho piantato in quel punto dell'orto sono tutte cresciute bene, principalmente perché il terreno rimane umido a lungo, ma è anche una potenziale criticità per l'insorgere di marciumi alle radici. A fine autunno-inverno-inizio primavera l'esposizione è poco soleggiata a causa delle case circostanti che, con il sole basso, fanno ombra per quasi tutto il giorno, per cui da un lato c'è il vantaggio che il terreno resta fresco, ma dall'altro lo svantaggio che le piante sono più esposte a possibili marciumi se il terreno non riesce ad asciugarsi (avrei dovuto realizzare un'aiuola leggermente rialzata).

@RobertoB In realtà non ho mai visto la sezione di un ramo sano (sui rametti che ho innestato non ci ho fatto caso), la pianta malata sicuramente aveva un problema con la circolazione della linfa dato che germogliava ma poi andando avanti nella stagione iniziava a perdere le foglie per cui immagino che la parte che sembra necrotizzata corrisponda a dei vasi morti.
 

RobertoB

Maestro Giardinauta
Ciò a cui mi riferisco io era una leggera e disomogenea colorazione bluastra in prossimità dal cambio. Probabilmente dalla sezione non l'avrei neppure notata, in ogni caso non me ne sono preoccupato perché la pianta non dava il minimo segno di sofferenza.
Mi si sono drizzate un attimo le orecchie quando ho visto la tua, ma ripensandoci escluderei che si tratti della stessa patologia
 

RobertoB

Maestro Giardinauta
Piccolo aggiornamento sul tentativo di margottare.
Il processo si è rivelato difficile come preannunciato. Come avevo scritto ho provato varie combinazini (rami di un anno/rami di due, con apice/senza)
Le 5 margotte fino a una quindicina di giorni fa erano tutte vive e apparentemente in salute, ma con l'inizio del caldo, nonostante la pianta madre fosse ben idratata le margotte hanno iniziato a afflosciarsi, la traspirazione era troppo elevata per essere compensata.
Anche qui ho provato due diverse stategie alcune le ho lasciate stare altre le ho parzialmente defogliate per provare a ridurre la traspirazione.
Ad oggi 4 margotte sono indubbiamente morte, mentre la quinta dopo la defogliazione parziale si è ripresa ottimamente.
La sua combinazione è: ramo di due anni, senza apice, trattato con ormoni liquidi e defogliato. Il fatto che sia ancora vivo non significa certo che sia riuscita, ma solo che ho ancora un barlume di speranza.

Sulla pianta madre confermo per ora gli 11 frutti.
Il pollone taleato sta bene anche se odia evidentemente il caldo
 

NicolaScru

Giardinauta
Bene così! Ti auguro che l'esperimento riesca, mi sembra tu stia affrontando il tentativo in modo molto diligente e metodico.

Le mie asimine hanno avuto un'altra brutta cascola, e attualmente a parte la prima1216 che ha 7 frutti, le altre hanno solo 2 o 3 frutti.
Vi aggiornerò sulla maturazione
 

NicolaScru

Giardinauta
Oggi sto dando da bere per allagamento alle asimine
Hanno tutte raggiunto o superato i 3metri!
Allego inoltre frutto della Davis e della Prima1216
ea7aac96ee3ce3367bb8eb5d3be575de.jpg
31042d4d60feab435a5773b4241d8025.jpg
461bb23be21f52ec9b295afba582f92f.jpg
 

Lacio Drom

Aspirante Giardinauta
Anche su alcune delle mie piante, con il caldo, è ripresa la cascola dopo che per alcune settimane si era interrotta.
Questa Prima 1216 ha perso 18 frutti in pochi giorni. Se non dovessero caderne altri andrebbe comunque bene, quel che resta è commisurato alle dimensioni della pianta

aS7MP8fHF4SiAfvB6DZe6v3vqDSKq6RxcoeEYT40SD5OU8fPvfpv_hIpipqaIK6YqzBvE-RXMfFFKbYGxPQ9TTGoLHJnvWNq6XG-eohacOTX7QdfI4VvD0ikFZlCpkNI8ffKrkkrLhr11h5zaYftbQ9ZQCCptq5hD-qkcy8EX99IxAEeevSlj8HTOnyQDHJxhJaQlSJBphjQhvKEqf1TC8wC7mjP5iN7xMp3JU249T8HFoK4vnjd8FKEu1ksnp2IP01GVl0CZ5mqPq_58uJ3g8Ycq_gKSGkLkPQrlk3hlxJu0A846MjlS09ZbffHluqsQjCbIaXVpRUYJqJPIRZFIQimldTk9sCUl-vc-l5XDBgavQslwrUEQMWSJ1VxDlUUnLJRUAxJvilv4FsrowcnAL2DUckz3J2BCiQsD6RwzEEU8AUEMPOtrjhT0YkudVbnbynTxlYdqbqU7n-amdxc_EBewgVNijEYtY7hb2mzOMgS3GJ1trOfYFIr89343vumVtTugbtFlSM7CkDeQKnEpYEGwvJgozZYvfonzr8ajkLf45CdMrW_AmFecwRloKHvTAwteFAngSQ0IShWWl0SctQ4frQu32gttZZ51ZtBJWHQ8Tu8BvKVEiIiMVufBLCSkbbfsjI0mbdthvgcTVlfGW6WqwrOu7K0=w800-no-tmp.jpg


Su Georgia e Mango, invece, non sono caduti altri frutti per il momento.
Georgia, ha parecchi frutti con anche alcuni cluster di 5 frutti ciascuno (quello da 9 frutti si è sfoltito con la cascola di maggio), ma la pezzatura è piccola

lbv3LL96rxpR76kpmGVoOC9f6NJ5DcuHFkqC_8v3qfs8gtPBf7htuZd2kNGrXdhG3ZoCyRl_-pApR6fnmkkaHhbwr2kT_r247wxsMPv0XQvNNYKjU-pVXtBHsqYCIxN1j-jGGo9dvKBDppn62k2tfc2tnx9SMkKrd8nM97hE85SHLmdJmrFG-1HYA6fnJjljI4TWX4GobAqz3K8V-4vI07bdQInU2aXqu9ZwtIsRD2vrtvf795baqk9bQX4f7Q6_Gut_K82_oTnmcv911dEFg4BugKz8pkKJkx7CRcnV2GZvY1QtOZG1xt0WqIOOcMCCxjPEu9yjpmiHkrD0xHo4X_5ieIN0-3UeaHChk7yakDPKLR6a0LM3XvIHoVLINmsRFMA3LEPjc85VSQYOUqhqTdVRKK6OZ1U1gcxu6gAzfd5j-PZYujjCt8pf5Vz6LkKOJALiwyPW0ys3B_EDj-WbZyv5mFWg2DNvq2BhFKcyT_cw-vkfOXkqQPIOk6fJHuDqNUBuApVz6JVmH5PqiVa3i2-EsJQZOqQSmG-VC5u1GJBs_sz7YLa6qatAZAbVm0bVaiUGm3L0zfRBW_uv4_oW2opiYHfb72hrr90Tdux9Pg7TSx7DKoXIuo-mgGrp_xsFPyl3R8tVOB8Llp8jNz36ntzRejx0mhJk=w800-no-tmp.jpg

Rwm4Xj2wtUqQxMsywFbeWivhHhvVsIPr_JrU4LJ5u315nIuUNBtRZwdLyKKw7aGlek5UAljQ0RA_0-3Z7r3cOg4HJPJrhg3ukna08Pt4wp8nLHi6A_A48qHQKkD8M2VWBYJCu04fyRjzDFCG1EWVXQ9RxvULmOXJk9Aosjt4ksoo7g_x1pr8XpLLm6pvBW47Mp65PVkdvnDyYHiHHfPHx1VZRsTc-0YIdpn7I8FVhRDw7EO9s06Gkwbfkuh3CN5gPlwdvF8-vb42uTA1dlP5NiaSM3LEdbKZXdagwVwxc3HuFOgydOXmjAaHv3i7e6aslolCOe4AiHisNNyfwmBoryU0-zPMoA6qzJErfEOEGXBFR7CWCGNRHQvQL4j94bwQqhslhIsX38kZLUs9BJeB244lds2m7UZ9iIJ4KMD_4icScTZI06X77mEHZhjN7dnhe-HAS_-EylV2v6Rwxgsv3kUMpP7Drtx9LRwWLkxLD405d7IOLQpKrN5kndMVpaJrKCzrqXS4Ks_HNfnBjZwhHjPO9DKZ_XGp0rRUZWFQogLksP2Kjp8CFry8lo4-3_tZ4PoOvHBA4-GY8jmf9xZCcJcjjI_q0QFxefr3L_ijPAm73MAJw9oo4ARK4hUPNrZhcUhleKO1rvIocCFHqlMan9l70CoeSyj5=w800-no-tmp.jpg


Mango

U1BUP2sEmzHMMMQVZr13uNKqnf4Ws_GYyVC6yjdyfx8cMGCX6j4x2eRfSfu2zwJWPyG0lS3vwkVw2UicQeVA4V0kcKpP5wFM98Jh-acpvK3Csm_BT5CjcaFQ5OaNfk0i4mlX7O9Wp8yYLBasz9nluCAqUajzCgC59eP1hY7C8ortVyahfTFVDkuf5YudxjghApkCEpRokQZJPVZKFevAxRcBWYeiN63pMbzRH8ja7RRGxcHP7_rMUBHZKtQZdxxDD-B8pUgAasj7Z2zrkvqiv4bd9R1VxbfOCbEtYSMP7Fxx3jpQxdZodf35IEQWM5DvNPfxzRBTr9SLg4-0JWwwyYG-j7DA8cXKJfFlp4779pdlZKYECJ04wvrh4YthoCTcty9L-qZdD3UdIlnbjwEHcTwdpmllLDRe9RL6BoWSK2IORa-eDcVpeqXwOh6cFPsBk-6r73MAiW7qtUMFDEDqIhgkhk7Xmkfx2kEZtw_whsj5Z9f5Uspy5mCWlZ-BPh_X3oAhOQfwfHWuasBZxul9j5Oq_UZGGPcbZRYnRL8m__8LrZA8rzuqQr7ZeM6ou870LY9pWA7cvmhPadGJbs_ZBA9H9E6zrU8qUHaipKWLe8mdnx-P1HvJLWuUYUKj9gdjjc1FjK1zwPTsdCHC91WZ0osb9Z4BNVrE=w800-no-tmp.jpg

Di-0HYcgYJBEUbgNfPVrb-5wr-XCAD3hawS0s50fOO5PM9UnRSYkRLLKzK9ZHOl1aiwCEs61ZF-m7VvVkXbEp773_sfQsh6ykk04ZDKkS5zQmPjOx27iMvka3deSYrHLEi5CmyK_V5y4U5gZC6M_0dGuXM13CzCSWeCugXpbbMOgVtS_YAmYmc6VlYtCCXx9ynRlhOJ-Khj0VWHjds-a1o7Beyw8zrL9RF8QI5JE8x6YzNOWd01Ptzc9sNSLlSywSrQcchS8jBx-w3qyxTuLMuuyQzFXpU6jjPRgq90JhzNo8LRDvqGYdL9Pfdum40T98WvFLHCTTzQ8GH3Ph8ZxKwnM5eWV9duiAzBF8AjaHCpdmvAsa3LWIP-SFBs8eBBeTO9We0KHygokJYXVqezL3A6U-OOHqLIH-v7OL94cKk4_yax8tNURyuJ9y9IHJCLvQ7uwWiBKU3426-X_FVV4Q67Bk9D5bjthDIlF3dv0_eCXYJM9yWuB-7PeOYgejyAbp90jSeRNGtZTkDZT7AmdLbggVIT2a0ZfQSreZW4gKcWSiFwfuZ1v_IAGL7myQK9qmqOiJLASxkaMU9jbj3zMtAV_dsxoaBUAToWSZgaOOkc4ZK5Udo9TS02wf72p_fvxT0q7Tz1BUO-GNNqXAs6ZttnpZ1OYjNcT=w800-no-tmp.jpg


I frutti della pianta non innestata (i 2 in primo piano)

06RD9mCQZ7lCobkl5J6uZhjIZRDXJWmWaqZO1WrVh6OVT08ZDt_bohR-b2HnCHNsWLwZM3xnrWfoIRaucWLTvnpmIigqJJdXiIGQ3AkK5aBvp53a6ceih9TS9qO9agpQPoe3LoZkx9LSB7vVRErIxfn5e94cehbMNzLf91JL-UWTyvtIsml-d1uTb-EcOuRFnKaJLlxMlXK5Oviy8P4BBM_4s_5YF8g989Q-ewqvSvZai7qyiocuBXID9-k9XQmKD12_km3g8-4B8_Xckl-03acTgdgBWPxUDHqSO3jvVDt0roHQI-qw1TOh7Ieo-K2jCZkNAaaxE_wJhNicbZzx2wWmEnXu-BJkyUVJ0soTAeMNkwE2EyZmd94eVEYak9ehVmT3suIPmlyfYs8oh9CMFlF7UF7SRvJawONLaXrc14Sw3BSSJbLzfyWh6vWjUWe1jSwSxdpDVgjDvTljWEEKtsz_OXLe7jbtxDwkNBaQnm6hcL5JKpnHQSEvYt4NkjJVpputebpmNkNgT9kk_HaRdGAB0H4xK0IkiVvtfVpcqyoqeSKSYc_Ez2-iS02efHuf3r2IHoB2QSKAv6nDqxv4C2h5MU53QqRqGm5TqyDY8PvxiNtuv-gP8gsa5HtC_bcOEDDrBCg5z185rXTgVsrx4mimfML5ihUz=w800-no-tmp.jpg


E una Prima 1216

A9Jm3gnFhDkDV4KDAiASnGJtkJpZDNvOkqIzK03tgd5RJc48JOe960cf8vRPh3pMBlQD3IlsJnB7tMGOKuAXETbhnuEzPq6ItUMLUEVM2n8dU2MCOmkNXjPDwDFD0pwmdllJIcHLHsj4YxCpL2q9uIzdYtk_h-Jo1ZlEGM9_phk-mIPH3ML22lzzFKlJaPQjko9Naa2Bn-WOw2nE8jrFZwLv_6W2MVMhvOiI3Wj9lVwIB5c9HYfRh6yxJKek3MdptSHI0SLDFwxD-bZWM4B7uLpAHligwtWRBMct2oqGG47CBm3EML1YOPRdqcVp53yeFg4mBgG8SYuEgZvng0px02dUE00KAxVbHKC1jizocsF0p43z8-PLFXAharvXSjBo8W3ZsgbkOg7D8iZgmozzG_e4W6ptWbShmFf8jbIKZug674MwIHps2Ro-1h28jA9kYn4U_97bRvdTRxnDs6wS1In6QrYp6ukFsrYNwxl6uPByepD80cvA5nlZNhNrd07sJRHH-rXYiRye5F6ZldHNhH-no5MYBmbkyUWJCZrdt-0frLeopFGAc3AWEL6B4uGOqWGUMqBGjLmSH9_PTSwM6k6QeFtt3lvWqpVdP9mZbOmD1QzkFOShIcJk3NquN2LeCwhUV8nB0hvZ1Pkcg6z6iwLmLoTzbP_F=w800-no-tmp.jpg
 

NicolaScru

Giardinauta
Ho assaggiato finalmente le mie asimine. Varietà sunflower, prima1216, overleese e Davis. La prolific non ha prodotto perché le ho tolto i fiori.
Che dire, il frutto è molto buono, (l'ho già descritto quindi non mi dilungo), il retrogusto amaro l'ho sentito solo leggermente su un frutto un po' troppo maturo.
La differenza di gusto non c'è, forse la Davis era leggermente meno dolce ma credo perché il frutto era troppo piccolo (era maturato a fatica).
Nella foto, 3 frutti della prima 1216
9de2bea78a3ae702c1438baaee22e572.jpg
 

Lacio Drom

Aspirante Giardinauta
Ho assaggiato finalmente le mie asimine. Varietà sunflower, prima1216, overleese e Davis. La prolific non ha prodotto perché le ho tolto i fiori.
Che dire, il frutto è molto buono, (l'ho già descritto quindi non mi dilungo), il retrogusto amaro l'ho sentito solo leggermente su un frutto un po' troppo maturo.
La differenza di gusto non c'è, forse la Davis era leggermente meno dolce ma credo perché il frutto era troppo piccolo (era maturato a fatica).

Ah... mi hai preceduto di alcuni giorni: giusto questa mattina ho raccolto la prima asimina di quest'anno, da una Prima 1216 al primo anno di fruttificazione, dal peso di oltre 400 grammi, il mio record :)

5RXIwZIeO-VbXkOZYwrgNL_FTqyknFD7kG7atZwiMuVmBAf0yW1flku4uTS54u1OVC_QXtpvOlyZvZsCzhs=w800-no-tmp.jpg


ILkXuSl636TU92cGBPuiq98W09dlhXD2oBRII8Ph5Vs29dMEl5GLmywmtraSsxCoqQTr3FaIEb48xmx1u60=w800-no-tmp.jpg


Gli altri frutti della pianta sono decisamente più piccoli ma questo mi ha dato parecchia soddisfazione :)

La mia strategia di aspettare che i frutti cadano da soli a maturazione presenta il punto debole che se non passo per tempo a raccoglierli da terra le limacce mi precedono iniziando a rosicchiare la polpa, come si nota dalla foto. Tu li stacchi direttamente dalla pianta quando ti paiono maturi a sufficienza?

I frutti della tua Prima 1216 sembrano pochi allungati, come se avessero pochi semi all'interno, o sbaglio?
 

NicolaScru

Giardinauta
Che bel frutto
In verità la quantità di semi era proporzionata alla grandezza (o meglio, piccolezza) dei miei frutti.

Io ho assaggiato sia quelli raccolti da terra (passo ogni giorno), sia raccolti teneri dall'albero.
Quelli caduti mi piacciono di più, sono più cremosi/dolci. Questo in effetti è un problema, bisognerebbe mettere delle retine che li preservino dalla caduta
 
Alto