1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

di cosa è fatto il cibo per cani e gatti?

Discussione in 'Cani' iniziata da elena_11293, 10 Settembre 2012.

  1. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    mi è arrivata oggi da un'amica della LAV un'email in cui un veterinario descrive i contenuti del cibo che normalmente si trova in commercio per i nostri animali domestici. contiene i nomi delle marche che li producono, per cui non posso postarla integralmente, ma se a qualcuno interessa fatemi sapere in MP e ve la mando. intanto uno stralcio:


    Riflessioni libere sul pet-food (considerazioni del veterinario-animalista Enrico Chisari, se interessati qui alcune sue interviste su temi legati agli animali e al nostro rapporto con loro => http://laverabestia.org/search.php?type=videos&keyword=chisari)

    Il celebrato [MARCA omessa] annovera, tra gli ingredienti: polpe di barbabietola, ricche di zuccheri, recuperate a camionate dalle cloache degli zuccherifici Eridania; strutto suino, dovranno pure smaltire ciò che gli occidentali contemplano con sdegno salutista; fibra di pisello, ovvero le bucce dei bacelli che nemmeno il delirio autarchico fascista è riuscito a fare trangugiare a nessuno.

    Il nuovissimo [MARCA omessa], dalla confezione ammiccante, che evoca gli ingredienti sani della tradizione nostrana, è conservato con il BHA, noto anche come butilidrossianisoloo con la sigla E320. E' un antiossidante di sintesi, molto discusso e vietato in diversi paesi. L’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro da alcuni anni, ha incluso il BHA nell’elenco delle sostanze schiettamente carcinogeniche. Anche il gallato di propile è un pessimo conservante di sintesi. (i migliori conservanti sono il tocoferolo, cioè vit. E, e l'olio di rosmarino). L'estratto di yucca non serve a nulla se non a ridurre l'olezzo di escrementi altrimenti malformati e fermentati.Le integrazioni vitaminiche non vengono fatte per amore dei pelosi che nutriranno, ma perchè altrimenti non raggiungerebbero i tenori minimi che la legge richiede a tutela dei destinatari.

    Pensate che nel [MARCA omessa] c'è...... zucchero, nota fonte di vita per i gatti che non ne potranno più fare a meno! Tutti sanno che non si devono dare caramelle ad un gatto; [MARCA omessa] ce le mette dentro!
    Totale di "carni E DERIVATI" ( leggasi orecchie, occhi, farina di penne e corna, ecc)= 8 %... il resto è ***** fumante, colorata, edulcorata, conservata. Provarte a leggere. Tenete presente che la dicitura ADDITIVI CE, non esclude affatto sostanze notoriamente pericolose. Siete contrariati? Chissenefrega!!!!

    Sapete quanto costa, non scontato, un sacchetto da 4 kg del blasonato [MARCA omessa]? Ve lo ricordo io: più di 70.OOO lire del vecchio conio, cioè sui 35 €.
    Però avrete comprato un bel sacco di polenta (1° ingrediente!!), buccette di arachidi macinate (secondo ingrediente in ordine di quantità!!) > usate come fonte di fibra, io non escludo che possano funzionare, ma devono usarle in mangimi da 2 € al quintale e vergognarsi di farlo. Poi c'è "olio vegetale": quando non si precisa nulla è doveroso, più che lecito, pensare il peggio. Oli esausti di Mac Donalds'? In fondo non dichiarerebbero un falso.

    Restiamo a casa [MARCA omessa] con una classica scatoletta di umido x cani.
    Sono spudorati o sinceri? Bucce di soia? Recuperano proprio tutto questi militanti della decrescita felice...
    Primo ingrediente sempre lo stesso: polenta, quasi sempre transgenica sul pet food ( e non solo).
    Poi glutine di mais, per alzare l'aliquota proteica altrimenti insufficiente, ma a basso costo.
    Polvere di cellulosa: è indigeribile, fa solo volume, sazia. Ecco perchè è light! La ricaveranno dal riciclo della carta? Già, i soliti ecologisti oltranzisti...

    L'ultimo, dopo voglio occuparmi di altro, mi sto innervosendo.

    Questo [MARCA omessa] dichiara di non contenere conservanti, invece ha solfato di rame (qui detto "solfato rameico") che è un conservante antifunginio e non certo un nutriente.
    Poi c'è bentonite (5 grammi per ogni Kg di mangime), alias lettiera per gatti (per compattare gli stronzi liquefatti dal solfato di rame, immagino) e scompone il famigerato mais, notoriamente poco digeribile, in 3 frazioni apparentemente diverse, per dissimulare il suo uso massiccio: mais, glutine di mais e farina di mais.
    Furberie da mascalzoni per gabbare la gente senza violare la legge.

    Siamo "consumatori"? Capite cosa significa? Siamo liberi di scegliere? Davvero? Di scegliere liberamente come avvelenaci e morire in ossequio alle direttive CEE.
     
  2. gianl61

    gianl61 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Settembre 2012
    Messaggi:
    24
    Località:
    Roma
    Grazie per la versione integrale!
    Certo sarebbe interessante capire anche dei mangimi più in uso non citati.
    Ciao
    P.S.
    ho postato le foto della mia aiutante nel forum che mi hai indicato.
     
  3. lcipo76

    lcipo76 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Luglio 2012
    Messaggi:
    155
    Località:
    prov.torino
    mi interessa mi mandi il testo in mp ?

    io per il cibo del gatto ho fatto molte ricerche prima di acquistare

    erano piu' che altro incentrate sulla ricerca di aziende
    che fanno test sugli animale per provare i loro cibi
    e quindi evitare sovvenzioni con gli acquisti

    pero' non mi ero mai imbattuto in questo testo
     
  4. drago00

    drago00 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Novembre 2010
    Messaggi:
    252
    Località:
    Napoli
    Queste cose come le sapete voi le sanno i veterinari? perchè i veterinari ( cdhe di solito hanno di fronte anche il negozio di vendita accessori e mangimi per animali e tolettatura) consigliano di usare le marche che vedi il caso vende proprio il negozio di fronte?
    E' risaputo che vengono fatti con scarti i mangimi industriali ( ormai anche molti cani e gatti muoino con tumori o malattie strane), ma non credevo fino a questo punto, considerando che marche importanti vendono anche a 3€ una scatoletta di 420gr, cioè costa di più di un pasto per un uomo......!
    Per questo preferisco cucinargli ( come si è sempre fatto) pasta magari più economica, carne magari non il filetto, verdura . Stanno benissimo. Ovvio che per lasciargli un pò di cibo secco, soprattutto di estate devo lasciargli delle crocchette, ma considerando che quelle di marca buona non sono migliori di quelle della marca del supermercato uso quelle, perchè non ci credo nemmeno se lo vedo che ci mettono cereali, manzo e riso nelle crocchette!!!!
     
  5. Diletta

    Diletta Maestro Giardinauta

    Registrato:
    14 Febbraio 2011
    Messaggi:
    2.639
    Località:
    L'Aquila: 11 mesi freddi e uno fresco
    ehmmm..il mi ovet è per l'alimentazione casalinga...sarà contro
    corrente ma è così...non generalizziamo...
     
  6. drago00

    drago00 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Novembre 2010
    Messaggi:
    252
    Località:
    Napoli
    cmq mandi il testo integrale anche a me
     
  7. lcipo76

    lcipo76 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Luglio 2012
    Messaggi:
    155
    Località:
    prov.torino
    l' alimentazione casalinga con dovute cautele va bene
    il problema che per esempio il gatto e' piu' carnivoro
    io mangio poca carne
    dubito che gradisca un ' insalata di pomodori con mozzarella :D
     
  8. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    11.664
    Località:
    perbacco... in italia
    :eek: elena per favore lo invieresti pure a me? ti ringrazio :Saluto:
     
  9. Marcello

    Marcello Master Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    10.308
    Località:
    sud Sardegna
    ciao,
    mi chiedo perchè non si possa postare la marca del mangime.Paura di diffamazione a mezzo internet? se quella lettera è supportata da prove,di cosa temere?

    questa è una stupidaggine che si poteva risparmiare alla grande.Il regime ha fatto ben altro e la gente mangiava ben di peggio quando non c'era di che alimentarsi.Topi cani e gatti in primis.
    lasciamo perdere...
     
  10. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    @ gianluca : prego :) ora vado a vedere la tua aiutante :D

    @ lcipo, drago00, marco : vi ho spedito, se non vi è arrivato ditemi che rimando

    @ marcello : non so se si possono mettere le marche quando si posta qualcosa che potrebbe dar adito a pensare che le si diffami, nel dubbio ho evitato per non creare problemi al forum, tanto volevo solo passare quelle info a chi era interessato, non entrare in guerra con qualcuno. sui commenti personali del vet, be', sono appunto quello, suoi commenti personali. io non li avrei fatti probabilmente, ma in parte comprendo il nervoso che deve aver avuto addosso mentre scriveva. spero sinceramente che magari pubblichi anche dei consigli su cosa si può dar loro di sano in alternativa, perché il nostro cibo non sempre è il massimo per loro per quanto non addittivato.. anzi, sai che c'è? ora vedo se ha un indirizzo a cui scrivergli e glielo chiedo direttamente. se mi risponderà vi posterò :)
     
  11. lcipo76

    lcipo76 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Luglio 2012
    Messaggi:
    155
    Località:
    prov.torino
    ringrazio elena per l' articolo completo

    come ho fatto notare anche a lei ritengo che ci sia anche di peggio
    l' articolo in se pur facendo notare furberie del tipo "senza conservanti"
    poi invece ci sono ecc e' molto severo

    ripeto c'e' di peggio come ad esempio moltissime aziende
    prioduttrici di cibo per animali eseguone test sugli stessi
    per chi come me ama cani e gatti e' una cosa inconcepibile

    io questi cibi li evito come la peste

    a chi interessa saperne di piu' puo' dare un ' occhiata qui

    http://www.consumoconsapevole.org/pet_food_e_vivisezione.html
     
  12. cactus91

    cactus91 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    6 Settembre 2012
    Messaggi:
    2.084
    Località:
    Prov. Reggio Emilia 550 metri s.l.m.
    Ciao Elena...anche io vorrei leggere l'integrale...Grazie!

    Un saluto
     
  13. elebar

    elebar Wonder Moderatrice Suprema Membro dello Staff

    Registrato:
    9 Febbraio 2002
    Messaggi:
    19.601
    Località:
    Burchio (Figline e Incisa V.no - FI)
    Perchè no? :fifone2:
     
  14. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    sul momento mi era venuto spontaneo pensarlo, ma devo aver ricordato i regolamenti di un altro forum, non questi. marcello con il suo appunto poi mi ci ha fatto riflettere.


    per aggiornarvi su questo: poi effettivamente gli ho scritto e mi ha già risposto: ora è impegnato ma si è reso disponibile appena più libero a scrivere un contributo con una proposta nutrizionalmente adeguata per cani e gatti più alcune considerazioni al riguardo. appena me la spedisce la posto :)

    .
     
    Ultima modifica: 12 Settembre 2012
  15. cactus91

    cactus91 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    6 Settembre 2012
    Messaggi:
    2.084
    Località:
    Prov. Reggio Emilia 550 metri s.l.m.
    Grazie Elena:lol:!!!
    La marca di cibo che dò alle mie 4 non è compresa fra queste. Lo spero anke se non è stata citata.

    Un saluto
     
  16. lcipo76

    lcipo76 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Luglio 2012
    Messaggi:
    155
    Località:
    prov.torino
    controlla anche che non sia in quella che ho messo io
    li ce ne sono molte di piu' :D

    controllate sempre gli ingredienti
    che non siano dei papiri lunghissimi con nomi di sostanze chimiche sconosciute
    e che la percentuale di carne o pesce non sia come in quelli di scarsa qualita' intorno al 4%
     
  17. cactus91

    cactus91 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    6 Settembre 2012
    Messaggi:
    2.084
    Località:
    Prov. Reggio Emilia 550 metri s.l.m.
    Fortunatamente non è neanche nel tuo articolo:lol:.

    Un saluto e grazie
     
  18. rosasiu

    rosasiu Maestro Giardinauta

    Registrato:
    18 Ottobre 2010
    Messaggi:
    2.025
    Località:
    grosseto
    vi indico un sito indipendente al quale tanti allevatori e appassionati fanno riferimento per la scelta delle marche dei cibi per i nostri animali
    http://www.dogfoodanalysis.com/dog_food_reviews/

    nella pagina che vi ho linkato, sono elencati, con un numero di stelle accanto, tutti i cibi possibili, dai più conosciuti ad altri nemmeno distribuiti in Italia. I cibi migliori sono quelli che hanno ottenuto 6, 5, 4, stelle; minore è il numero di stelle, peggiore è il cibo.
    E' importante notare che le marche più famose, vendute, pubblicizzate e consigliate dai veterinari, sono quelle che compaiono con il numero più basso di stelle...
     
  19. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Diciamo che più o meno per me è abbastanza facile capire i crocchi dozzinali perché il mio gatto ha un'intolleranza ai conservanti di basso livello ed entro mezz'ora li vomita. Questo non vuol dire che tutto quello che riesce a restare nel suo stomaco è sano, ma di sicuro lui è un buon filtro. Ho scoperto così che tante marche che si vantano di essere ottime avevano gli stessi risultati di quelle del discount. In linea generale compro solo crocchi (l'umido non lo usiamo mai, prepariamo noi con carne e pesce che avanzano dopo la nostra preparazione) ed evito quelli coi coloranti e con zuccheri aggiunti. E già fatto questo la scelta al supermercato si riduce a 2 o 3 prodotti. Adoro l'almonature che però costa abbastanza (e su quello passerei oltre) se non fosse che non la trovo nella grande distribuzione. Andare al negozio di animali è un po' complicato coi miei orari.
    Comunque un giorno un amico esperto mi ha detto una cosa che di solito non viene detta: se quello che vendono non facesse male non avrebbero bisogno di fare test sugli animali per capire quanto fa male il loro cibo. Se a un gatto viene il diabete a nessuno verrà in mente di fare causa alla casa che produceva le buste di umido. Anche se contenevano zucchero...
     
  20. Marcello

    Marcello Master Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    10.308
    Località:
    sud Sardegna
    adesso mi piace elena,brava.
     

Condividi questa Pagina