1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Siamo telepatici per dote naturale e gli animali anche!

Discussione in 'Cani' iniziata da Minnytù, 26 Luglio 2015.

  1. Minnytù

    Minnytù Guest

    La telepatia secondo sciamani e scienziati

    Quando comunicavamo anche con gli animali.

    Secondo recenti teorie scientifiche, probabilmente bizzarre ma di certo affascinanti, nel lontano passato storico gli uomini erano (e lo sarebbero ancora), in grado di comunicare telepaticamente fra di loro e con gli animali, in maniera assai semplice e primitiva.

    "Io ti vedo"
    avatar-1940.jpg

    Questo modo di comunicare, definito “fattore naturale” dagli studiosi, è stato utilizzato fino a quando gli uomini non hanno cominciato a massacrare le povere bestie in maniera consistente e spesso futile.

    Nella nostra epoca, l’eccessiva razionalizzazione ci ha portato definitivamente a reprimere il solo concetto di telepatia, sebbene secondo gli studiosi, essa sia una capacità che l’uomo possiede sin dalla nascita.

    Oggi la telepatia è stata scientificamente provata e conseguentemente riabilitata non solo tra sciamani, medium ed amanti dell’esoterico, ma anche da scienziati, biologi, studiosi e avvocati.

    Da segnalare la testimonianza di due psicologi, noti per la loro ferrea razionalità.

    Si tratta di Richard Wiseman e Chris French, che dopo numerose ricerche hanno ammesso l’esistenza della telepatia, affermando che “in base agli standard di qualsiasi altro settore della scienza, la telepatia è stata provata”.

    Cos’è dunque la telepatia?

    La telepatia è fondamentalmente “la capacità di essere in completa sintonia di pensiero con qualcun altro, in qualsiasi posto, senza usare uno dei cinque sensi”.

    Interessante l’esperienza vissuta da Andrea Contri, fondatore di Animal Talk Italia (comunicazione con gli animali) il quale ha organizzato una serie di seminari per spiegare come “riavviare” il processo fra uomo e animale. Contri, dopo essere entrato in contatto con gli sciamani africani e vissuto per un periodo con quelli della foresta amazzonica , ha “lavorato” con tutte le specie animali dei quattro continenti, tra cui gli scimpanzé del famosissimo Jane Goodall Institute agli orangutan in Malesia, i pinguini della colonia di Simon’s Town, le balene della riserva di Walker Bay, i leoni bianchi del Sudafrica e gli orsi marsicani in Italia.

    “La comunicazione telepatica ed energetica con gli animali”- si legge sulla sua pagina- “è una tecnica antichissima, che rientra tuttora nelle tradizioni delle popolazioni che ancora vivono a contatto con la natura.

    Tutti noi siamo in grado di comunicare con gli animali; ed è grazie alla condivisione di amore incondizionato che è possibile entrare in contatto con loro.

    Gli animali comunicano costantemente con noi, percepiscono le nostre intenzioni, le emozioni e i pensieri.

    » La telepatia secondo sciamani e scienziati
     
    Ultima modifica di un moderatore: 26 Luglio 2015
    A Tile46 e garofano piace questo messaggio.
  2. jonny83

    jonny83 Giardinauta Senior

    Registrato:
    18 Aprile 2007
    Messaggi:
    1.283
    Località:
    Carmignano di Brenta (PD)
    Interessante... ed io sono pienamente d'accordo...

    Soprattutto da quando ho iniziato a leggere e ad interessarmi a livello superficiale sulla fisica quantistica...
    E' uno spettacolo... Ed effettivamente, parlando di stringe, ossia le componenti base che sostituiscono i protoni, i neutroni e gli elettroni, è sensato parlare di frequenze di vibrazione, con alcune assonanti, con altre dissonanti... con altre comunque armonicamente spettacolari.

    Da qui nasce la simpatia e l'antipatia, secondo me, i sentimenti di amore ed odio, e con queste vibrazioni possiamo comunicare come fossero onde radio... che si propagano nello spazio infinito, e che teoricamente possono raggiungere ogni luogo e tempo...

    ahhhhhh :rolleyes:
    Quanto mi affascinano ste robe!!! :love:
     
  3. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.179
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    :rolleyes: ..minny, sai di cosa stai parlando? di uno dei miei principali interessi e in definitiva del mio lavoro:) (ecco il mio sito/blog, anche se devo ancora trovare il tempo per aggiungere contenuti https://comunicareconglianimali.wordpress.com/) sono tanti anni iinfatti che mi occupo di comunicazione con gli animali, anche professionalmente. un tempo ne parlavo di più anche qui sul forum (per esempio qui => http://forum.giardinaggio.it/altri-animali/143353-comunicazione-animale-intuitiva.html)
    non la chiamo telepatia perché secondo me questo termine fa pensare sia una possibilità data dalla nostra mente, invece si tratta di tutto il nostro sistema energetico che è in grado di percepire frequenze anche a distanza, basta solo sapersi sintonizzare. la mente processa le info che riceve, ma non è che fa da radiotrasmittente, diciamo così.
    e ha ragione jonny, se un tempo questo tipo di consapevolezza era tipica delle culture tradizionali (vedi sciamani), ormai tra fisica quantistica e altre esperienze fatte in campi diversi come ad es. la psicoterapia (vedi il cosiddetto campo morfogenetico che chi fa costellazioni sistemiche dà ormai per scontato anche se non c'è ancora modo di provarlo in laboratorio), l'idea non suona più tanto strana nemmeno nel mondo della scienza.
    qui sul forum ho anche postato riguardo a vet olistici (http://forum.giardinaggio.it/incont...n-veterinari-che-parlano-con-gli-animali.html) che pur non sapendo che stanno usando questa possibilità (questa è la mia impressione da come ne parlano) cmq si approcciano agli animali che curano in modalità di ascolto e ottengo risultati ottimi.
    se vi può interessare, posso anche dirvi che la possibilità di comunicare in questo modo non è solo patrimonio del mondo animale, proprio perché riguarda il campo energetico in cui tutto è immerso, così che se si vuole si può farlo anche con le piante, ad es., e con tutto ciò che esiste. anche gli oggetti inanimati e i concetti hanno una loro energia, per cui si possono ricevere e trasmettere informazioni riguardo a qualsiasi cosa. qualche estate fa per puro divertimento ed esercizio avevo perfino aperto dei thread-gioco (http://forum.giardinaggio.it/sondaggi-giochi-e-tornei/137415-mini-letture-intuitive.html e http://forum.giardinaggio.it/sondaggi-giochi-e-tornei/137984-giocare-con-lintuizione.html) in proposito.

    insomma, benvenuti nel mio mondo! :D

    ps: tra l'altro ero stata in contatto proprio con il ragazzo che citi, lui viene da un'altra scuola ma cmq fa lo stesso lavoro, per cui avevo proposto di colloborare, ma poi non si è fatto più nulla.. qui in italia è ancora una cosa relativamente nuova e siamo in pochetti per ora a farlo, nel mondo anglosassone soprattutto americano è invece molto nota e accettata. ho conosciuto perfino medici che lavorano in ospedali che parlano tranquillamente del loro fare check diagnostici usando semplicemente la loro capacità intuitiva ed è provato che ci prendono più di altri metodi scientificamente rigorosissimi ;)
     
    Ultima modifica: 26 Luglio 2015
    A Tile46 piace questo elemento.
  4. Minnytù

    Minnytù Guest

    Grazie Elena e Jonny, ne abbiamo parlato per tutta la serata con mio marito quando siamo usciti con i nostri adorati cagnolini, desideriamo tantissimo ritornare alle nostre origini umane, quando l'Essere umano era meravigliosamente integrato mentalmente e con tutto il suo essere nella natura, e la amava e la Rispettava come fosse se medesimo, stò cercando in tutti i modi di trovare un contatto reale con i miei cagnolini e con le altre persone di Coscienza, che sentono come noi la nostalgia di come eravamo un tempo remoto.

    Fose discendiamo da 2 razze diverse di ominidi e quella più aggressiva e più bestiale e con poca Coscienza e sensibilità ha avuto la meglio usando le armi, depredando, violentando e derubando della loro libertà quelle tribù invece pacifiche e che sentivano dentro la Natura e non si permettevano di torcere un solo capello ai propri simili, agli animali, ma si nutrivano di sola frutta e verdura, e forse all'epoca esistenvano anche erbe mediche naturali e ortaggi che contenevano anche proteine naturali e che bastavano alla nostra sopravvivenza felice, un ominide che aveva questa capacità innata chiamata telepatia, ed amava la condivisione dei beni più che il possesso esclusivo, come tanti di noi che ancora sopravviviamo e siamo discendenti di quella pregevole razza umana, che non vive la propria vita solo accumulando beni, ma con semplicità ricerca le proprie Radici di cui sentiamo tanta nostalgia. :love:
     
    Ultima modifica di un moderatore: 27 Luglio 2015
  5. jonny83

    jonny83 Giardinauta Senior

    Registrato:
    18 Aprile 2007
    Messaggi:
    1.283
    Località:
    Carmignano di Brenta (PD)
    Diciamo che la tua teoria è interessante, come più che plausibile naturalmente!
    E' pacifico che se ci fossero esistite due civiltà, dove una delle quali poteva comunicare con la natura, anche se teoricamente molto più potente dell'altra, sarebbe comunque stata molto più pacifica ed inadatta a portare all'estinzione creature comunque vive, anche se loro nemiche (cavolo non capisco nemmeno io il senso di sta frase rileggendola :lol:)

    Io in ogni caso preferisco pensare che noi tutti abbiamo questa enorme possibilità! Soltanto che ci siamo dimenticati di averla... soltanto che l'abbiamo rinnegata con l'avvento della scienza (la prima scienza parlo...) campo che io amo da morire :love:...

    Credo però che chi si è messo per primo a studiare certe cose, si sia concentrato su ciò che percepiscono i nostri sensi... limitando così geneticamente la nostra predisposizione a percepire e addirittura a condizionare le energie cosmiche che da sempre fanno parte di noi...

    Credo anche che se uno lo vuole... se una persona riesce veramente a superare la barriera mentale che ci siamo costruiti pian piano col tempo... davvero possiamo piegare il cucchiaio col pensiero... perchè no?
    Ovviamente ci sono persone più predisposte a farlo... oppure sono soltanto persone che hanno aperto veramente la mente...

    Per controllare qualcosa bisogna conoscerla prima... Chi avrebbe mai potuto accendere o spegnere una lampadina prima della sua invenzione?
    Detto questo... chi dice che se riuscissimo veramente a ritenerlo possibile, non potremo davvero fare qualunque cosa? e per qualunque... intendo qualunque: dal parlare con gli animali, al piegare le cose, al viaggiare per lo spazio e nel tempo... :rolleyes:
     
  6. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.179
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    :) la penso anch'io come te jonny, il 'tutto è possibile' è una delle mie certezze, per quanto non sappia ancora come dimostrarlo a chiunque né spesso metterlo in atto per me stessa ;) ad ogni modo, è proprio perché credo in questo che ho potuto sviluppare la capacità di comunicare con animali e quant'altro, altrimenti l'avrei bloccata. come dici tu, penso anch'io che sia una possibilità che abbiamo tutti, ma tra schemi mentali che fan credere non sia possibile e caratteri che portano a non interessarsi di certe cose, va da sé che non tutti si mettono a fare i 'san francesco'... il che è un peccato, molto nella società e nello stile di vita di ognuno cambierebbe radicalmente se accedessimo tutti a questo tipo di comunicazione. e si vivrebbe mooolto meglio. invece pare ci vorrà ancora del tempo. cmq i segnali di sempre più gente che si apre a possibilità diverse e all'ascolto delle energie sottili c'è. accade lentamente per i miei gusti, ma sta succedendo.
     
    A marco.enne piace questo elemento.
  7. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    11.562
    Località:
    perbacco... in italia
    interessante ..... ora non so come ci azzecca o come definirlo ....ma di sicuro qualcosa esisteva tra me ed il mio compianto amico cane flash....
    infatti era opinione comune di tutti quelli che ci conoscevano pensare e descrivere la nostra "simbiosi" (ed io solo così la posso definire) con una tipica frase "visto manco gli ordini gli da basta che guardi Flash e lui esegue..."
    difatti a noi due ci bastava uno sguardo ed io sapevo cosa avrebbe fatto o lui sapeva se sedersi di fianco a me (ad esempio su una panchina piuttosto che a fianco a terra) o se dovesse star immobile in un posto e aspettarmi ,o se volessi andare a destra piuttosto che a sinistra , se aspettare ad un semaforo o attraversare piuttosto che aspettare se pericoloso .....difficilmente e rarissimamente ho impartito ordini verbalmente usando la parola..... sempre con il semplice ed uguale sguardo per tutto......
    Flash caro vecchio indimenticabile amico, quanti ricordi .......
     
    Ultima modifica: 28 Luglio 2015
  8. jonny83

    jonny83 Giardinauta Senior

    Registrato:
    18 Aprile 2007
    Messaggi:
    1.283
    Località:
    Carmignano di Brenta (PD)
    Ma quanto è vero!!!
    Io ad esempio ho instaurato un rapporto del genere con un Gattone... il mio Gattone Tom.
    Lui è diventato il mio gattone quando avevo 6 anni... quando ancora tutto è possibile agli occhi di un bambino.

    Io e lui eravamo sempre assieme, quando combinava qualcosa, veniva in cerca di me perchè io mi rannicchiavo a terra con lui sotto e lo proteggevo... magari quando mamma gli correva dietro perchè aveva fatto pipi qua o la :lol:
    Potevo fargli quello che volevo... non mi ha mai graffiato una volta in tutta la sua vita, e solo a pensarci mi vengono i lacrimoni! :cry:

    La cosa scioccante è stata la separazione da lui quando, la vigilia di natale del suo 7° anno, è stato trovato davanti la strada di casa, accasciato, come se avesse percorso non so quanta strada verso casa prima di perdere le forze.
    L'unica cosa che aveva era un piccolo rigoletto di sangue sul naso, cosa che sarebbe potuta essere ricondotta o ad una botta su una macchina o ad una bastonata (triste a pensarlo ma a quell'epoca capitava ancora dalle mie parti... un bel gattone di 7,5Kg per qualcuno sarebbe stato un ottimo piatto).

    E' stato proprio con lui che ho sperimentato per primo questa sorta di "telepatia"... cosa che poi sono anche riuscito a ottenere con il mio vicino di casa, mio coetaneo, con il quale io iniziavo una frase e lui la finiva... come i gemelli omozigoti ad esempio... anche loro riescono spesso a percepire le sensazioni dell'altro.

    Se i gemelli lo possono fare... cosa abbiamo noi di così diverso da non poterci riuscire? Gli atomi di cui siamo composti sono i medesimi... soltanto che magari tra loro c'è un rapporto più stretto e la comunicazione è voluta e ricercata fin dai primi istanti di vita... Barriera che a forza di colpi, apparentemente, prima o poi si infrange! :D
     

Condividi questa Pagina