• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Kalancola, problema cocciniglia

fabulas

Aspirante Giardinauta
Salve, volevo chiedervi un consiglio su come far sparire la cocciniglia dalle kalanchoe, praticamente è da 2 anni circa che compro queste piante, solitamente se comprate in estate arrivano in autunno e poi muoiono a causa della cocciniglia, in casi + fortunati durano fino alla primavera ma la fine è sempre quella purtroppo.

Ho provato a fare le talee ma subito dopo nemmeno una settimana si trova qualche cocciniglia...come potete immaginare in questo modo diventa inutile fare le talee.

Per il problema della cocciniglia ultimamente ho usato il sapone di marsiglia (Ambra o Alga) 17 grammi sciolto in un litro di acqua, ho visto che un pò aiuta ma non è efficacissimo e soprattutto non è bello da vedere visto che macchia la pianta di bianco e anche la terra...quindi esteticamente diventa proprio brutta....ci sono soluzioni in merito usando sempre il sapone di marsiglia?

Tutte le volte che la pianta aveva la cocciniglia notavo che dopo un pò il tronco alla base della pianta diventava secco per poi la pianta morire, anche se cocciniglia ne aveva poca il risultato era che il tronco seccava tanto da venirmi il dubbio se a causare la morte della pianta era la cocciniglia o qualcos'altro...voi che dite?

Avevo pensato di comprare un prodotto apposito per la cocciniglia visto che il sapone di marsiglia anche se forse funziona, macchia la pianta di bianco e non è bellissima da vedere...oltretutto le kalanchoe spesso hanno un fogliame molto fitto per cui anche se si spruzza un anticocciniglia non è facile che arrivi dappertutto.

qualcuno dice di usare l'alcol o l'olio bianco non so se siano + efficaci del sapone di marsiglia...se possibile desideravo una soluzione meno costosa possibile perchè considerando che capita spesso che ha la cocciniglia faccio prima a comprarmi nuove piante anzichè spendere soldi continuamente per l'insetticida...

La soluzione di togliere meccanicamente la cocciniglia è impossibile da fare perchè ogni giorno se ne trovano di nuove, quindi bisognerebbe usare una soluzione da spruzzare su tutta la pinata anche come prevenzione magari ogni tot di tempo in modo regolare...perchè andare a guardare con attenzione la pianta ogni giorno è impossibile da fare e poi ci si accorge quando è troppo tardi....attendo vostri consigli...:)
la pianta che ho allegato non è una foto fatta da me l'ho messa semplicemente per far capire subito a quale pianta mi riferisco. Grazie mille a chi vorrà aiutarmi.
 

Allegati

  • 20170614134639_kalanchoe-101_1.jpg
    20170614134639_kalanchoe-101_1.jpg
    200,1 KB · Visite: 14
Ultima modifica:

peppeorchid

Giardinauta Senior
Salve, volevo chiedervi un consiglio su come far sparire la cocciniglia dalle kalanchoe, praticamente è da 2 anni circa che compro queste piante, solitamente se comprate in estate arrivano in autunno e poi muoiono a causa della cocciniglia, in casi + fortunati durano fino alla primavera ma la fine è sempre quella purtroppo.

Ho provato a fare le talee ma subito dopo nemmeno una settimana si trova qualche cocciniglia...come potete immaginare in questo modo diventa inutile fare le talee.

Per il problema della cocciniglia ultimamente ho usato il sapone di marsiglia (Ambra o Alga) 17 grammi sciolto in un litro di acqua, ho visto che un pò aiuta ma non è efficacissimo e soprattutto non è bello da vedere visto che macchia la pianta di bianco e anche la terra...quindi esteticamente diventa proprio brutta....ci sono soluzioni in merito usando sempre il sapone di marsiglia?

Tutte le volte che la pianta aveva la cocciniglia notavo che dopo un pò il tronco alla base della pianta diventava secco per poi la pianta morire, anche se cocciniglia ne aveva poca il risultato era che il tronco seccava tanto da venirmi il dubbio se a causare la morte della pianta era la cocciniglia o qualcos'altro...voi che dite?

Avevo pensato di comprare un prodotto apposito per la cocciniglia visto che il sapone di marsiglia anche se forse funziona, macchia la pianta di bianco e non è bellissima da vedere...oltretutto le kalanchoe spesso hanno un fogliame molto fitto per cui anche se si spruzza un anticocciniglia non è facile che arrivi dappertutto.

qualcuno dice di usare l'alcol o l'olio bianco non so se siano + efficaci del sapone di marsiglia...se possibile desideravo una soluzione meno costosa possibile perchè considerando che capita spesso che ha la cocciniglia faccio prima a comprarmi nuove piante anzichè spendere soldi continuamente per l'insetticida...

La soluzione di togliere meccanicamente la cocciniglia è impossibile da fare perchè ogni giorno se ne trovano di nuove, quindi bisognerebbe usare una soluzione da spruzzare su tutta la pinata anche come prevenzione magari ogni tot di tempo in modo regolare...perchè andare a guardare con attenzione la pianta ogni giorno è impossibile da fare e poi ci si accorge quando è troppo tardi....attendo vostri consigli...:)
la pianta che ho allegato non è una foto fatta da me l'ho messa semplicemente per far capire subito a quale pianta mi riferisco. Grazie mille a chi vorrà aiutarmi.
hai provato con questo ? https://www.nuovaagraria.com/insett...DnMyO8AIVEeh3Ch13nQg2EAQYBCABEgLIXvD_BwE;18;0
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

prendi un prodotto sistemico, in modo tale che agisca su tette le parti della pianta.
Tipo questo: https://www.amazon.it/VITHAL-INSETT...child=1&keywords=Vithal&qid=1618996012&sr=8-3

La cosa importante però è capire come mai hai sempre la cocciniglia su piante che normalmente, se coltivate nel modo corretto, non ce l'hanno. Può capitare una volta, ma che capiti sempre è strano.
Devi capire cosa crea la condizione per lo sviluppo di questo insetto.

Ste
 

fabulas

Aspirante Giardinauta
sinceramente no prima di acquistare un prodotto specifico volevo consigliarmi con voi...io avevo intenzione di comprare questo ma non so quale sia migliore tra i 2.... https://www.amazon.it/gp/product/B00RD309QW/ref=ox_sc_saved_title_10?smid=A11IL2PNWYJU7H&psc=1



Ciao,

prendi un prodotto sistemico, in modo tale che agisca su tette le parti della pianta.
Tipo questo: https://www.amazon.it/VITHAL-INSETT...child=1&keywords=Vithal&qid=1618996012&sr=8-3

La cosa importante però è capire come mai hai sempre la cocciniglia su piante che normalmente, se coltivate nel modo corretto, non ce l'hanno. Può capitare una volta, ma che capiti sempre è strano.
Devi capire cosa crea la condizione per lo sviluppo di questo insetto.

Ste
io tengo le piante sul terrazzo e purtroppo è impossibile capire se c'è una causa...non ci sono altre piante che hanno la cocciniglia ma solo queste...
il prodotto che mi hai consigliato ho letto che costa 12€ per 15ml di prodotto che va diluito 1-3ml in un litro di acqua...se ho capito bene va poi spruzzato come un qualsiasi insetticida ma quindi se ci sono punti della pianta dove il prodotto non arriva come fa ad agire su tutte le parti della pianta come mi dicevi?

altra cosa, ma che durata ha una volta fatto il trattamento? perchè bisogna valutare bene questo e capire se rispetto ad un prodotto non sistemico tipo il prodotto consigliato dall'altro utente se oltre a essere + efficace è anche + duraturo...cioè per quanto tempo la pianta rimane protetta al punto che si può essere sicuri senza nemmeno andare a controllare?

i vari metodi con alcol, sapone di marsiglia o oli minerali che sicuramente costano meno sono sconsigliabili? Grazie
 
Ultima modifica:

RobertoB

Maestro Giardinauta
Ma anzitutto, di che cocciniglia stiamo parlando? Scudetto, cotonosa...?


Io comunque propendo decisamente per il consiglio di @Stefano-34666 , sia sulla prevenzione che sull'uso di un prodotto sistemico, oltre al principio attivo acetamiprid anche l'imidacloprid è efficace
 

fabulas

Aspirante Giardinauta
Ma anzitutto, di che cocciniglia stiamo parlando? Scudetto, cotonosa...?


Io comunque propendo decisamente per il consiglio di @Stefano-34666 , sia sulla prevenzione che sull'uso di un prodotto sistemico, oltre al principio attivo acetamiprid anche l'imidacloprid è efficace
non sono un esperto ma si vede che ha uno scudo quindi presumo sia il tipo a scudetto ma se non sbaglio non è sempre la stessa...in ogni caso è sicuro cocciniglia. imidacloprid ho letto che non si può + vendere...non so se sia vero..
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

il vantaggio del sistemico rispetto ad un prodotto solo per contatto è che viene assorbito dalla pianta e distribuito su tutta la sua struttura (dalle radici alle foglie).
L'insetto, cibandosi della pianta, prende anche il prodotto e muore (e questo succede anche nelle parti "nascoste" della pianta).

Normalmente si effettuano un paio di trattamenti e basta.
Non è un prodotto preventivo, si usa quando serve.

Una volta che la cocciniglia è stata debellata non serve darne altro.

I metodi non chimici (sapone, alcool etc.) sono efficaci con piccole infestazioni. Trovi un esemplare, lo togli a mano e pulisci la zona colpita con una miscela di acqua ed alcool in parti uguali.
Nel tuo caso io starei su prodotti chimici.

L'olio bianco, usato contro la cocciniglia ad esempio sui limoni, non va bene perché ostruisce i pori delle foglie. Meglio usare un olio minerale estivo ma anche questo, per essere efficace, deve raggiungere direttamente tutte le parti della pianta.

Ste
 

RobertoB

Maestro Giardinauta
Imidacloprid è stato preso un po' come capro espiatorio e ha subito restrizioni alla vendita e distribuzione, ma essendo indispensabile si sono fortunatamente resi conto che non lo si poteva vietare in toto. Certo sono finiti in cui ovunque vendevano e consigliavano il caro vecchio confidor, ma cercando si trova ancora sotto altri nomi
 

fabulas

Aspirante Giardinauta
Ciao,

il vantaggio del sistemico rispetto ad un prodotto solo per contatto è che viene assorbito dalla pianta e distribuito su tutta la sua struttura (dalle radici alle foglie).
L'insetto, cibandosi della pianta, prende anche il prodotto e muore (e questo succede anche nelle parti "nascoste" della pianta).

Normalmente si effettuano un paio di trattamenti e basta.
Non è un prodotto preventivo, si usa quando serve.

Una volta che la cocciniglia è stata debellata non serve darne altro.

I metodi non chimici (sapone, alcool etc.) sono efficaci con piccole infestazioni. Trovi un esemplare, lo togli a mano e pulisci la zona colpita con una miscela di acqua ed alcool in parti uguali.
Nel tuo caso io starei su prodotti chimici.

L'olio bianco, usato contro la cocciniglia ad esempio sui limoni, non va bene perché ostruisce i pori delle foglie. Meglio usare un olio minerale estivo ma anche questo, per essere efficace, deve raggiungere direttamente tutte le parti della pianta.

Ste
ho capito, ma quindi essendo questo prodotto sistemico spruzzato anche se non arriva in modo diretto in tutti i punti nascosti, ci arriva ugualmente attraverso la linfa?

il problema è che mi servirebbe un prodotto anche a uso preventivo perchè spesso mi è capitato di accorgermi quando già la pianta è infestata al suo interno e con il tronco alla base quasi secco....apparentemente non si vede niente e la pianta sembra in ottimo stato per accorgersi devi andare a spostare le foglie e guardare all'interno della pianta altrimenti non ci si accorge....quindi per evitare questo l'ideale sarebbe un prodotto ad uso preventivo perchè altrimenti il rischio che queste piante si seccano rimane sempre.
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

hai capito bene il funzionamento del sistemico.

Per le malattie come cocciniglia, afidi etc. non si usa un prodotto preventivo. Il sistemico ha una certa durata nel tempo ma sono tutti prodotti che si usano quando appare il problema.

Per quello ti dicevo che bisogna capire come mai hai così tante infestazioni per lunghi periodi.
Normalmente, una volta debellata, la patologia non torna tanto facilmente. A meno che non ci siano piante malate nelle vicinanze o condizioni atmosferiche e colturali molto favorevoli. O la patologia non sia veramente debellata.
Con piante sane, pulite, messe al sole e con buon ricambio di aria una volta risolto il problema è difficile che ritorni subito.

Ci sono piante soggette alla cocciniglia (olivo, limoni etc.) ma la kalanchoe non è una di queste.

Ste
 

fabulas

Aspirante Giardinauta
Ciao,

hai capito bene il funzionamento del sistemico.

Per le malattie come cocciniglia, afidi etc. non si usa un prodotto preventivo. Il sistemico ha una certa durata nel tempo ma sono tutti prodotti che si usano quando appare il problema.

Per quello ti dicevo che bisogna capire come mai hai così tante infestazioni per lunghi periodi.
Normalmente, una volta debellata, la patologia non torna tanto facilmente. A meno che non ci siano piante malate nelle vicinanze o condizioni atmosferiche e colturali molto favorevoli. O la patologia non sia veramente debellata.
Con piante sane, pulite, messe al sole e con buon ricambio di aria una volta risolto il problema è difficile che ritorni subito.

Ci sono piante soggette alla cocciniglia (olivo, limoni etc.) ma la kalanchoe non è una di queste.

Ste
proverò con il prodotto da te consigliato...si trova solo su amazon che tu sappia oppure si trova facilmente anche nei negozi che trattano questi prodotti?

per quanto riguarda piccole infestazioni l'uso del sapone di marsiglia e in grado che tu sappia di distruggere sia gli esemplari adulti e sia le uova?

come dose è corretta 17g di sapone Alga sciolto in 1 litro di acqua o è tanto il sapone? perchè io il sapone non l'ho + utilizzato soprattutto per il fatto che fa diventare la pianta tutta macchiata di bianco compresa anche la terra...mi viene il dubbio se la quantità di sapone utilizzata sia corretta oppure è troppa.
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

un antiparassitario sistemico lo trovi anche nei consorzi o nei negozi che vendono prodotti per l'agricoltura.

Io non uso mai acqua e sapone. Preferisco acqua ed alcool, ma solo per disinfettare piccole infestazioni.
Se non ricordo male però la miscela acqua e sapone uccide solo gli adulti (impedendogli di respirare) e non le uova.

Di solito si usano 10/15 grammi di sapone a scaglie per ogni litro. Poi bisogna spruzzare (proteggendo la terra delle piante con una plastica) e qualche giorno dopo risciacquare per evitare appunto le macchie bianche.

Ste
 

fabulas

Aspirante Giardinauta
Ciao,

un antiparassitario sistemico lo trovi anche nei consorzi o nei negozi che vendono prodotti per l'agricoltura.

Io non uso mai acqua e sapone. Preferisco acqua ed alcool, ma solo per disinfettare piccole infestazioni.
Se non ricordo male però la miscela acqua e sapone uccide solo gli adulti (impedendogli di respirare) e non le uova.

Di solito si usano 10/15 grammi di sapone a scaglie per ogni litro. Poi bisogna spruzzare (proteggendo la terra delle piante con una plastica) e qualche giorno dopo risciacquare per evitare appunto le macchie bianche.

Ste
ma l'antiparassitario sistemico può essere uno qualsiasi oppure deve sempre contenere Acetamiprid come quello da te indicato della Vithal? perchè ne ho visto un altro della Compo che non mi sembra che contenga Acetamiprid ma Difenocolazolo https://www.amazon.it/Compo-1441402...coding=UTF8&psc=1&refRID=V15SS3AZJX010GG4T6SC

tu questo della Vithal l'hai provato?

Per quanto riguarda l'utilizzo del prodotto la soluzione preparata nonostante sia sistemico va spruzzata cercando di raggiungere tutti i punti della pianta oppure considerando appunto che è sistemico non c'è bisogno di fare tutta questa attenzione e il risultato sarà lo stesso? Grazie.
 
Ultima modifica:

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

non ho mai provato questo prodotto specifico della Vithal ma i sistemici contro la cocciniglia, che contengono i principi attivi giusti, sono alla fine tutti paragonabili.
L'importante è che i principi attivi siano quelli corretti per la malattia da debellare (se prendi un antibiotico per il mal di testa non serve a nulla).

Prepari la miscela e la spruzzi sulla pianta irrorandola bene. Bagni le foglie, il tronco e la terra.
Poi ci penserà il prodotto ad andare anche dove non sei riuscito ad arrivare tu.

Ste
 

fabulas

Aspirante Giardinauta
Purtroppo un altra pianta di kalanchoe sta per morire esattamente come le altre....praticamente non era per niente infestata di cocciniglia, ma si trovava qualche esemplare sulla pianta ogni giorno che io subito lo toglievo manualmente, ma parliamo di 2-3 esemplari al giorno.....il risultato è che tagliando i rami all'interno è nera (marcia)....tutte cosi sono morte queste piante....ora vorrei capire se cocciniglia c'è ne pochissima come fa la pianta a seccare al suo interno anche nei punti dove cocciniglia non si è mai vista? cioè sembra come se la cocciniglia iniettasse un veleno che si propaga per tutta la pianta diciamo come l'effetto che dovrebbe fare l'insetticida sistemico...quindi vi chiedo sapete darmi una spiegazione a questo cioè come è possibile che pochissimi esemplari di cocciniglia facciano marcire la pianta all'interno cosi che se si rompe un rametto è nera all'interno? non ho mai visto altri insetti ma solo qualche cocciniglia tolta sempre manualmente...
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

hai controllato le radici e la terra?
Spesso la cocciniglia si annida li.

Mi viene una domanda (scusa se te l'ho già fatta). Non è utilizzi la stessa terra quando cambi le piante?
Con piante malate la terra è sempre meglio eliminarla (mi raccomando non buttarla nel composter)

Ste
 

fabulas

Aspirante Giardinauta
Ciao,

hai controllato le radici e la terra?
Spesso la cocciniglia si annida li.

Mi viene una domanda (scusa se te l'ho già fatta). Non è utilizzi la stessa terra quando cambi le piante?
Con piante malate la terra è sempre meglio eliminarla (mi raccomando non buttarla nel composter)

Ste
no la terrà non è sempre la stessa...sinceramente non ho fatto molta attenzione alle radici ma credo che se c'era qualcosa di anomalo me ne sarei accorto... ripeto si seccano tutte all'interno cosi come ho spiegato nel post precedente...tutte cosi sono morte queste piante....addirittura l'ultima che ancora non è morta totalmente ma già staccando i rami è marcia all'interno quindi durerà poco..sinceramente non me lo so spiegare come mai succede questo visto che ci sono pochi esemplari sulla pianta che spesso rimuovo manualmente.
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

prendi la pianta che sta morendo e svasa delicatamente.
Controlla che non ci siano batuffoli bianche vicino alle radici o cocciniglie di altre specie sempre vicino alle radici.
Spessissimo i danno maggiori sono fatti dalla cocciniglia che attacca la pianta "da sotto". Ci si accorge della sua presenza solo quando la pianta è spacciata.

Altra domanda. Ma se le cocciniglie sono così poche (ed assumiamo che nella terra non ce ne siano) il deperimento delle piante non potrebbe essere causato da altri fattori? Macchie scure e tronchi neri potrebbero essere causati dalla Botrytis cinerea o muffa grigia, un fungo che colpisce molto spesso queste piante.

Ste
 

fabulas

Aspirante Giardinauta
Ciao,

prendi la pianta che sta morendo e svasa delicatamente.
Controlla che non ci siano batuffoli bianche vicino alle radici o cocciniglie di altre specie sempre vicino alle radici.
Spessissimo i danno maggiori sono fatti dalla cocciniglia che attacca la pianta "da sotto". Ci si accorge della sua presenza solo quando la pianta è spacciata.

Altra domanda. Ma se le cocciniglie sono così poche (ed assumiamo che nella terra non ce ne siano) il deperimento delle piante non potrebbe essere causato da altri fattori? Macchie scure e tronchi neri potrebbero essere causati dalla Botrytis cinerea o muffa grigia, un fungo che colpisce molto spesso queste piante.

Ste
esteticamente la pianta è perfetta..cioe' non ha macchie o cose strane....queste piante marciscono all'interno...sempre stato cosi..poi ovviamente una volta che marcisce all'interno esteticamente poi la piante appassisce....l'unica cosa che si vede è un pò di cocciniglia ma poca...
 
Alto