1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Cominciamo una storia?

Discussione in 'Sondaggi - Giochi - Tornei' iniziata da Waves, 20 Dicembre 2016.

  1. milutao

    milutao Master Florello

    Registrato:
    4 Ottobre 2009
    Messaggi:
    13.626
    Località:
    bergamo
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti....[​IMG]
     
    Ultima modifica: 4 Gennaio 2017
    A Picantina, CLEMETIS68, ginestra e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. Waves

    Waves Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Italia
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    upload_2017-1-4_13-42-44.jpeg [​IMG]
     
    A Picantina e CLEMETIS68 piace questo messaggio.
  3. ginestra

    ginestra Master Florello

    Registrato:
    6 Novembre 2010
    Messaggi:
    10.741
    Località:
    Abruzzo
    Località:
    Abruzzo
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?
     
    A Picantina, CLEMETIS68 e milutao piace questo elemento.
  4. milutao

    milutao Master Florello

    Registrato:
    4 Ottobre 2009
    Messaggi:
    13.626
    Località:
    bergamo
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca[​IMG]
     
    A Picantina, CLEMETIS68, ginestra e 1 altro utente piace questo messaggio.
  5. ginestra

    ginestra Master Florello

    Registrato:
    6 Novembre 2010
    Messaggi:
    10.741
    Località:
    Abruzzo
    Località:
    Abruzzo
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.
    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG]
     
    A Picantina, Waves, milutao e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. milutao

    milutao Master Florello

    Registrato:
    4 Ottobre 2009
    Messaggi:
    13.626
    Località:
    bergamo
    [
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità...
     
    A Picantina e ginestra piace questo messaggio.
  7. milutao

    milutao Master Florello

    Registrato:
    4 Ottobre 2009
    Messaggi:
    13.626
    Località:
    bergamo
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità..
    -Mah è Carlo...-gridano in coro
    -Carlo chiiiiii?-
    -Cracco- gracchia la gazza ladra......
     
  8. Waves

    Waves Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Italia
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità..
    -Mah è Carlo...-gridano in coro
    -Carlo chiiiiii?-
    -Cracco- gracchia la gazza ladra......
    -Ed è un arrosto?
    -Beh, no, perchè?
    - perche profuma di....ecco! aglio e rosmarino, gridarono i due amici con orrore!
     
  9. milutao

    milutao Master Florello

    Registrato:
    4 Ottobre 2009
    Messaggi:
    13.626
    Località:
    bergamo
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità..
    -Mah è Carlo...-gridano in coro
    -Carlo chiiiiii?-
    -Cracco- gracchia la gazza ladra......
    -Ed è un arrosto?
    -Beh, no, perchè?
    - perche profuma di....ecco! aglio e rosmarino, gridarono i due amici con orrore!

    [​IMG] [​IMG] [​IMG]- Ragazziiiiiii dove siete? Aglio rosmarino? - rosa Ducessa urlava
    - Avete trovato quell'antipatica di violetta? L'avete estirpata? come da me ordinato.....-
    Aglio e rosmarino si erano persi in un campo di camomilla, nessuno voleva metterli in pentola, era stato solo un sogno, un incubo...o no?[​IMG]
     
  10. Waves

    Waves Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Italia
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità..
    -Mah è Carlo...-gridano in coro
    -Carlo chiiiiii?-
    -Cracco- gracchia la gazza ladra......
    -Ed è un arrosto?
    -Beh, no, perchè?
    - perche profuma di....ecco! aglio e rosmarino, gridarono i due amici con orrore!

    [​IMG] [​IMG] [​IMG]- Ragazziiiiiii dove siete? Aglio rosmarino? - rosa Ducessa urlava
    - Avete trovato quell'antipatica di violetta? L'avete estirpata? come da me ordinato.....-
    Aglio e rosmarino si erano persi in un campo di camomilla, nessuno voleva metterli in pentola, era stato solo un sogno, un incubo...o no?
    convinti di avere chissà quale malattia dei sogni, andarono dal medico Gufacchio, che era noto per la sua capacità di far venire le malattie appunto, gufandole. era un gufo con le piume azzure e gli occhi marroni, e guardava tutti con malizia. i due senzacervello arrivarono alla sua tana sottoterra, perchè, si era un po' stranetto e.........[​IMG] sempre assonnato..
     
  11. ginestra

    ginestra Master Florello

    Registrato:
    6 Novembre 2010
    Messaggi:
    10.741
    Località:
    Abruzzo
    Località:
    Abruzzo
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità..
    -Mah è Carlo...-gridano in coro
    -Carlo chiiiiii?-
    -Cracco- gracchia la gazza ladra......
    -Ed è un arrosto?
    -Beh, no, perchè?
    - perche profuma di....ecco! aglio e rosmarino, gridarono i due amici con orrore!

    [​IMG] [​IMG] [​IMG]- Ragazziiiiiii dove siete? Aglio rosmarino? - rosa Ducessa urlava
    - Avete trovato quell'antipatica di violetta? L'avete estirpata? come da me ordinato.....-
    Aglio e rosmarino si erano persi in un campo di camomilla, nessuno voleva metterli in pentola, era stato solo un sogno, un incubo...o no?
    convinti di avere chissà quale malattia dei sogni, andarono dal medico Gufacchio, che era noto per la sua capacità di far venire le malattie appunto, gufandole. era un gufo con le piume azzure e gli occhi marroni, e guardava tutti con malizia. i due senzacervello arrivarono alla sua tana sottoterra, perchè, si era un po' stranetto e.........[​IMG] sempre assonnato..
    - Stupidotti che siete - disse il gufo - non avete ancora capito che agli ordini assurdi e malvagi non bisogna mai ubbidire? Eccovi qualcosa che vi sarà di aiuto.
    [​IMG]
    -Il peperoncino piccante!!! - risposero in coro i due - buona idea! -
    E si avviarono verso la casa della rosa Duchessa che proprio in quell'ora si stava accingendo a pranzare.
    Si introfularono quatti quatti nella cucina e, complice la cameriera violetta, riempirono di peperoncino il piatto della Duchessa.
     
  12. Waves

    Waves Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Italia
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità..
    -Mah è Carlo...-gridano in coro
    -Carlo chiiiiii?-
    -Cracco- gracchia la gazza ladra......
    -Ed è un arrosto?
    -Beh, no, perchè?
    - perche profuma di....ecco! aglio e rosmarino, gridarono i due amici con orrore!
    - Ragazziiiiiii dove siete? Aglio rosmarino? - rosa Ducessa urlava
    - Avete trovato quell'antipatica di violetta? L'avete estirpata? come da me ordinato.....-
    Aglio e rosmarino si erano persi in un campo di camomilla, nessuno voleva metterli in pentola, era stato solo un sogno, un incubo...o no?
    convinti di avere chissà quale malattia dei sogni, andarono dal medico Gufacchio, che era noto per la sua capacità di far venire le malattie appunto, gufandole. era un gufo con le piume azzure e gli occhi marroni, e guardava tutti con malizia. i due senzacervello arrivarono alla sua tana sottoterra, perchè, si era un po' stranetto e.........[​IMG] sempre assonnato..
    - Stupidotti che siete - disse il gufo - non avete ancora capito che agli ordini assurdi e malvagi non bisogna mai ubbidire? Eccovi qualcosa che vi sarà di aiuto.
    [​IMG]
    -Il peperoncino piccante!!! - risposero in coro i due - buona idea! -
    E si avviarono verso la casa della rosa Duchessa che proprio in quell'ora si stava accingendo a pranzare.
    Si introfularono quatti quatti nella cucina e, complice la cameriera violetta, riempirono di peperoncino il piatto della Duchessa.
    La duchessa arrivò insieme alle sue amiche spocchiose come lei in sala da pranzo e chiamò "Trifoglio! Cameriere!" Il trifoglio arrivò e fingendosi servizievole disse ossequioso: "si duchessa adorata?" "voglio un po' di zuppa. e anche le mie amiche". Trifoglio trifoglioso, che sapeva della congiura peperoncinesca, fece intendere che aveva capito e corse in cucina, dove il cuoco stava assaggiando le pietanze
    [​IMG]
     
  13. ginestra

    ginestra Master Florello

    Registrato:
    6 Novembre 2010
    Messaggi:
    10.741
    Località:
    Abruzzo
    Località:
    Abruzzo
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità..
    -Mah è Carlo...-gridano in coro
    -Carlo chiiiiii?-
    -Cracco- gracchia la gazza ladra......
    -Ed è un arrosto?
    -Beh, no, perchè?
    - perche profuma di....ecco! aglio e rosmarino, gridarono i due amici con orrore!
    - Ragazziiiiiii dove siete? Aglio rosmarino? - rosa Ducessa urlava
    - Avete trovato quell'antipatica di violetta? L'avete estirpata? come da me ordinato.....-
    Aglio e rosmarino si erano persi in un campo di camomilla, nessuno voleva metterli in pentola, era stato solo un sogno, un incubo...o no?
    convinti di avere chissà quale malattia dei sogni, andarono dal medico Gufacchio, che era noto per la sua capacità di far venire le malattie appunto, gufandole. era un gufo con le piume azzure e gli occhi marroni, e guardava tutti con malizia. i due senzacervello arrivarono alla sua tana sottoterra, perchè, si era un po' stranetto e.........[​IMG] sempre assonnato..
    - Stupidotti che siete - disse il gufo - non avete ancora capito che agli ordini assurdi e malvagi non bisogna mai ubbidire? Eccovi qualcosa che vi sarà di aiuto.
    [​IMG]
    -Il peperoncino piccante!!! - risposero in coro i due - buona idea! -
    E si avviarono verso la casa della rosa Duchessa che proprio in quell'ora si stava accingendo a pranzare.
    Si introfularono quatti quatti nella cucina e, complice la cameriera violetta, riempirono di peperoncino il piatto della Duchessa.
    La duchessa arrivò insieme alle sue amiche spocchiose come lei in sala da pranzo e chiamò "Trifoglio! Cameriere!" Il trifoglio arrivò e fingendosi servizievole disse ossequioso: "si duchessa adorata?" "voglio un po' di zuppa. e anche le mie amiche". Trifoglio trifoglioso, che sapeva della congiura peperoncinesca, fece intendere che aveva capito e corse in cucina, dove il cuoco stava assaggiando le pietanze
    [​IMG]
    - La Duchessa è ben servita - disse il cuoco con un sorrisetto sotto i baffi, mentre Trifoglio riempiva il piatto della padrona di casa, risparmiando per pietà la stessa sorte alle amiche.
    Non appena la duchessa assaggiò la pietanza infernale, cadde a terra ormai del tutto rinsecchita.
    [​IMG]
     
  14. Waves

    Waves Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Italia
    C'era una volta una rosa che si chiamava Duchessa. Se ne andava in giro tutta impettita e straffottente perchè si sentiva la creatura più bella del mondo.
    Nel suo cammino incontrò una violetta e le disse:
    - Tu, umile violetta, inchinati al mio passaggio, io appartengo alla noblesse!
    Ma la violetta, che era povera ma anche un po' orgogliosa, insomma quel poco che è giusto, rispose: -che la dea Floraefauna ti maledica, orribile stregaccia ammufita travestita da ducessa...pfui!-
    la risposta della piccoletta irritò non poco la duchessa che chiamò un suo scagnozzo.. -Agliooooo!!!-
    L'aglietto arrivò in un battibaleno, accompagnato dal suo inseparabile compare Rosmarino.
    - Voi due - disse la Duchessa arrogante - andate subito ad infestare le terre di tutte le stupide violette dimodochè nessun fiore possa mai avvicinarsi a loro e rimangano da sole per tutta la vita! - L' aglio e il rosmarino, contrariati perchè anche a loro la duchessa stava un po'... sulle radici, cominciarono a incamminarsi verso la misera tenuta delle violette, che era grande quanto un fazzoletto di carta dei giorni nostri....
    Cammina e cammina, i due persero la strada e si ritrovarono sulla via che portava al castello del mago Merlino.
    Toc toc, bussarono alla porta.
    - Chi va là? - chiese il grosso merlo che stava a guardia della residenza.
    - Siamo Aglio & Rosmarino, vogliamo parlare col mago Merlino! C'abbiamo fatto anche la rima - ridacchiò l'aglietto.
    - Il mago non c'è.....posso fare qualcosa per te? Anch'io a rime non sto messo male. Eh eh eh
    -Volevamo sapere dove abita violetta, avremmo un pacco urgente da consegnare, lo manda rosa Duchessa
    Il merlo, che aveva conosciuto in passato, la cattiveria della Ducessa, così sopranominata, decise di vendicarsi e mandò i due corrieri nelle paludi puzzolenti.. dove i due trovarono degli enormi tritoni molli e puzzosi che li aspettavano:
    - che volete voi stupide piante? - - siamo a ed r - ormai per brevità le sigle erano di moda - cerchiamo la famiglia delle violette -
    - i due tritoni, inviperiti, perchè erano arrivate le loro sorelle, cominciarono a scagliarsi su quei due, che a causa delle radici avevano una mobilità un po..... ridotta.
    - Che succede qua-a-a? chiese la rana dalla bocca larga
    - Non lo vedi? - rispose il rospo delle canne - I tritoni si stanno azzuffando con l'aglio e il rosmarino......ma che male possono fargli quei due sempliciotti che sono buoni solo per l'arrosto! Ora vediamo di ristabilire l'ordine. -
    - Fermi tutti! - intimò il rospo con la sua voce cavernosa - qual'è la materia del contendere?

    I tritoni risposero in coro: - Noi no , no sono loro che ci hanno attaccato e avvelenando le acque con il loro odore intenso, da terra ferma-
    1. Aglio e rosmarino dopo essere riemersi dalla fanghiglia, gridano la loro verità- Ci manda Duchessaaaa....non finiscono la frase, un colpo di coda dei tritoni li catapulta fra le foglie di una mangrovia .
    2. Riprendono i sensi e i malcapitati si trovano imbrigliati in una tela gigantesca
    - Aiuto, aiutoooo - cominciarono a strepitare - liberateci, non vogliamo far niente di male, dobbiamo solo ubbidire agli ordini della Duchessa!!! -
    Molti animali accorsero alla palude per capire il motivo di tanto scompiglio: l'ape, il pipistrello, il gufo. Perfino il picchio che, con una mossa da maestro, beccò la tela del ragno liberando le pianticelle dalla loro prigione.

    [​IMG] [​IMG] [​IMG] [​IMG] Terrorizzati da tutto questo, Aglio e Rosmarino, s'incamminano verso casa, fra starnuti[​IMG] e brividi su tutto il tronco, ma un profumo delicato inebriante solletica la loro curiosità..
    -Mah è Carlo...-gridano in coro
    -Carlo chiiiiii?-
    -Cracco- gracchia la gazza ladra......
    -Ed è un arrosto?
    -Beh, no, perchè?
    - perche profuma di....ecco! aglio e rosmarino, gridarono i due amici con orrore!
    - Ragazziiiiiii dove siete? Aglio rosmarino? - rosa Ducessa urlava
    - Avete trovato quell'antipatica di violetta? L'avete estirpata? come da me ordinato.....-
    Aglio e rosmarino si erano persi in un campo di camomilla, nessuno voleva metterli in pentola, era stato solo un sogno, un incubo...o no?
    convinti di avere chissà quale malattia dei sogni, andarono dal medico Gufacchio, che era noto per la sua capacità di far venire le malattie appunto, gufandole. era un gufo con le piume azzure e gli occhi marroni, e guardava tutti con malizia. i due senzacervello arrivarono alla sua tana sottoterra, perchè, si era un po' stranetto e.........[​IMG] sempre assonnato..
    - Stupidotti che siete - disse il gufo - non avete ancora capito che agli ordini assurdi e malvagi non bisogna mai ubbidire? Eccovi qualcosa che vi sarà di aiuto.
    [​IMG]
    -Il peperoncino piccante!!! - risposero in coro i due - buona idea! -
    E si avviarono verso la casa della rosa Duchessa che proprio in quell'ora si stava accingendo a pranzare.
    Si introfularono quatti quatti nella cucina e, complice la cameriera violetta, riempirono di peperoncino il piatto della Duchessa.
    La duchessa arrivò insieme alle sue amiche spocchiose come lei in sala da pranzo e chiamò "Trifoglio! Cameriere!" Il trifoglio arrivò e fingendosi servizievole disse ossequioso: "si duchessa adorata?" "voglio un po' di zuppa. e anche le mie amiche". Trifoglio trifoglioso, che sapeva della congiura peperoncinesca, fece intendere che aveva capito e corse in cucina, dove il cuoco stava assaggiando le pietanze
    [​IMG]
    - La Duchessa è ben servita - disse il cuoco con un sorrisetto sotto i baffi, mentre Trifoglio riempiva il piatto della padrona di casa, risparmiando per pietà la stessa sorte alle amiche.
    Non appena la duchessa assaggiò la pietanza infernale, cadde a terra ormai del tutto rinsecchita.

    Ma tutti quanti ad un tratto si dispiacquero e Trifoglio vedendo l'orribile sorte della rosa arrogante andò in accordo con gli altri a chiamare il Chiodo chirurgo, che curava la gente appassita e appestata.
    [​IMG]
    Che fece rinvenire la Duchessa che si convertì al bene come Dart Fener, e da allora fu sempre gentile con tutti tanto che fu soprannominata Delizia.
    [​IMG]
     
    A MaryFlowers e ginestra piace questo messaggio.
  15. Waves

    Waves Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Italia
    RAGA???? CANTASTORIE????????????

    DOVE SIETE FINITI???? :p :p :p
     
  16. MaryFlowers

    MaryFlowers Fiorin Florello

    Registrato:
    15 Giugno 2012
    Messaggi:
    25.849
    Località:
    Rossano Calabro
    Tutti molti bravi molto piacevole sentir raccontar che io forse forse fra poco cerco di proseguire a raccontar :V
     
    A Tino e Waves piace questo messaggio.
  17. MaryFlowers

    MaryFlowers Fiorin Florello

    Registrato:
    15 Giugno 2012
    Messaggi:
    25.849
    Località:
    Rossano Calabro
    :eek::eek: :su: Whau ,sei riuscita a mettermi anche a me ko :banghead::banghead: ma neanche per scherzo potrei mai continuar così :V
     
    A Waves piace questo elemento.

Condividi questa Pagina