• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Acquisti alla Lidl (e altri negozi....) 8

Mile

Florello Senior
Confermo una mega ciofega,insieme a quello di altri marchi della grande distribuzione...in uno,una volta trovai le punte di matite di cera...ci ho giocato a campana con i nipoti...domandone...che poi devo riferire alle mie clienti del reparto fiori della Lidl ..le peonie di giovedì sono arbore, cioè,non erbacce?!?...se è così com'è l'esposizione...leggevo che vogliono il primo sole e poi ombra,ma di due che ho piantato in questo modo, 3 anni fa, solo una è sopravvissuta e neanche tanto bene. È immobile non va né aventi né dietro...che mi dite?!?
Sono peonie arboree. Molto lente nella crescita. Così piccole che ci vorrà qualche anno per vederle fiorite.
 

rosapepe

Aspirante Giardinauta
Sono peonie arboree. Molto lente nella crescita. Così piccole che ci vorrà qualche anno per vederle fiorite.
Quindi le ho impiantate bene al sole di prima mattina??? è proprio vero che sono le piante dei figli...nel mio caso dei nipoti.ps ma le radici sono infestanti nel senso che posso sradicare muri e compagnia cantante?!?
 

Mile

Florello Senior
Quindi le ho impiantate bene al sole di prima mattina??? è proprio vero che sono le piante dei figli...nel mio caso dei nipoti.ps ma le radici sono infestanti nel senso che posso sradicare muri e compagnia cantante?!?
Io ne ho una che prende il sole del mattino. Comprata già grandina (35 € per 3 boccioli!). Il primo anno cerca cerca di ripararla un pochino, a Lecce il sole è parecchio più forte che ad Asti.
Non so come si comportano le radici, ma penso che come sia lenta la crescita fuori terra altrettanto saranno lente le radici.
 

Skitti

Aspirante Giardinauta
Mile dopo il tuo consiglio di grattare la corteccia x vedere se la pianta fosse viva o un ramo secco ecco il risultato... metto il prima e il dopo. Prese all’In’S
 

Allegati

  • FB6A0CC4-ED92-4AEE-8B1E-C14605BC760B.jpeg
    FB6A0CC4-ED92-4AEE-8B1E-C14605BC760B.jpeg
    183,5 KB · Visite: 48
  • FEE5C67F-D58B-491C-BDB7-AFB6B8DDA985.jpeg
    FEE5C67F-D58B-491C-BDB7-AFB6B8DDA985.jpeg
    344,9 KB · Visite: 48

Puntina

Giardinauta Senior
Confermo una mega ciofega,insieme a quello di altri marchi della grande distribuzione...

Interessante!
Io non mi intendo molto di terricci ma ne ho provati alcuni in cui vi erano delle vere e proprie macchie blu e pezzetti di filo di ferro a più non posso, perciò di fronte a quelli questo sembra ben fatto...per lo meno appare scuro e soffice e per il momento non ho trovato nulla di insolito.
Riguardo le prestazioni però solo il tempo ci potrà dire qualcosa.
 

Puntina

Giardinauta Senior
Qualcuno di voi ha acquistato qualche rosa in vendita un paio di mesi fa (non ricordo esattamente il periodo)?
Quelle prive di nome vendute con i rami liberi e le radici nel sacchetto per intenderci...
In caso, sono germogliare?
Io ne ho acquistate due, non erano messe benissimo ed una volta a casa mi sono accorta di alcuni rami spezzati ai quali non avevo fatto caso mettendole nel carrello.
In ogni caso le ho piantare subito ma ancora non vedo movimento e mi viene in dubbio che siano morte...come faccio a verificare siano ancora tra noi? Sono ricoperte di “cera”.
Ok che avranno sofferto e sono piccole, ok il tempo ballerino, ma le rose storiche sono già colme di boccioli mentre questa non hanno manco mezza foglia...
 

Dodi

Guru Giardinauta
Qualcuno di voi ha acquistato qualche rosa in vendita un paio di mesi fa (non ricordo esattamente il periodo)?
Quelle prive di nome vendute con i rami liberi e le radici nel sacchetto per intenderci...
In caso, sono germogliare?
Io ne ho acquistate due, non erano messe benissimo ed una volta a casa mi sono accorta di alcuni rami spezzati ai quali non avevo fatto caso mettendole nel carrello.
In ogni caso le ho piantare subito ma ancora non vedo movimento e mi viene in dubbio che siano morte...come faccio a verificare siano ancora tra noi? Sono ricoperte di “cera”.
Ok che avranno sofferto e sono piccole, ok il tempo ballerino, ma le rose storiche sono già colme di boccioli mentre questa non hanno manco mezza foglia...
Togli la cera in un punto e gratta un po'
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

I cosiddetti "terricci universali" sono quasi sempre delle schifezze.
Ce ne sono alcuni migliori (tipo quelli della Compo e della Vigorplant) perché, almeno, contengono un po' di terra, qualche pallina di concime ed una manciata di perlite.
Quelli invece delle marche più economiche sono proprio solo derivati dal compostaggio industriale e quindi si trova di tutto.
Tendono a non asciugare mai (e quando lo fanno poi ci mettono una vita a reidratarsi) ed a creare muffe.
In alcuni casi poi si trovano anche pezzi di plastica ed altro, forse dovuti alla cattiva gestione della raccolta differenziata dell'umido della gente.

Anche ad occhio la terra è un'altra cosa. Provate a prendere in mano una manciata di terriccio universale ed una di terra "da orto" e ci capisce che non sono nemmeno parenti. L'odore, la consistenza, la pastosità, lo sporco che lasciano sulle mani sono diversi.

Una è terra...l'altra no.

Ste
 

Puntina

Giardinauta Senior
Ciao,

I cosiddetti "terricci universali" sono quasi sempre delle schifezze.
Ce ne sono alcuni migliori (tipo quelli della Compo e della Vigorplant) perché, almeno, contengono un po' di terra, qualche pallina di concime ed una manciata di perlite.
Quelli invece delle marche più economiche sono proprio solo derivati dal compostaggio industriale e quindi si trova di tutto.
Tendono a non asciugare mai (e quando lo fanno poi ci mettono una vita a reidratarsi) ed a creare muffe.
In alcuni casi poi si trovano anche pezzi di plastica ed altro, forse dovuti alla cattiva gestione della raccolta differenziata dell'umido della gente.

Anche ad occhio la terra è un'altra cosa. Provate a prendere in mano una manciata di terriccio universale ed una di terra "da orto" e ci capisce che non sono nemmeno parenti. L'odore, la consistenza, la pastosità, lo sporco che lasciano sulle mani sono diversi.

Una è terra...l'altra no.

Ste

Quindi la terra di campo è nettamente migliore di un qualsiasi terriccio universale?
Da qualche parte avevo letto che perché sia buono il terriccio universale dev’essere bello scuro ma la terra di campo, al contrario, non è affatto nera...
Personalmente, la cosa che ho notato è che i terricci universali, se bagnati di rado, diventano duri ed impermeabili, cosa che invece non ho riscontrato con la terra di campo che se secca diventa friabile e non compatta.
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

il colore della terra di campo varia con la sua composizione.
Ad esempio da me è molto scura, quasi nera. In altre zone è rossiccia o giallognola (specie se contiene molta argilla).
Normalmente al colore scuro si associa la presenza di concime e materiale organico decomposto.

In ogni caso è terra, con i suoi pregi ed i suoi difetti.
Quella nei sacchi spesso non è terra, ma materiale organico decomposto ed, a volte, nemmeno tanto stagionato o triturato (si trovano ancora i pezzi interi).

Ste

PS: il vantaggio grande della terra vera è che, aggiungendo letame, oppure cenere, oppure foglie triturate è possibile cambiarne la composizione. Aggiungendo quelli che si chiamano ammendanti la terra, anche se "brutta", diventa decente in poco tempo (nel volgere di qualche stagione). Quella nei sacchi è difficilissima da migliorare e spesso degrada molto molto velocemente.
 

cipss

Giardinauta
Qualcuno di voi ha acquistato qualche rosa in vendita un paio di mesi fa (non ricordo esattamente il periodo)?
Quelle prive di nome vendute con i rami liberi e le radici nel sacchetto per intenderci...
In caso, sono germogliare?
Io ne ho acquistate due, non erano messe benissimo ed una volta a casa mi sono accorta di alcuni rami spezzati ai quali non avevo fatto caso mettendole nel carrello.
In ogni caso le ho piantare subito ma ancora non vedo movimento e mi viene in dubbio che siano morte...come faccio a verificare siano ancora tra noi? Sono ricoperte di “cera”.
Ok che avranno sofferto e sono piccole, ok il tempo ballerino, ma le rose storiche sono già colme di boccioli mentre questa non hanno manco mezza foglia...
86B72AD5-2677-4541-AE51-7A1DBAEC4343.jpeg
La mia è così.
 

Puntina

Giardinauta Senior
Abitando ai piedi di un vecchio vulcano la mia è inevitabilmente di origine vulcanica ma non è affatto scura, anzi, si presenta così:
1854b704ff9d5ef5a107edb932250245.jpg

Se lasciata in acqua (cosa che faccio per le ninfee) assume una colorazione grigia ed un odore piuttosto sgradevole che però non saprei come definire...diciamo che ricorda lo zolfo ma non così forte.
Quando si tratta di annaffiare però è una meraviglia, assorbe l’acqua proprio come una spugna, senza galleggiare e senza farla scivolare fuori subito.
Avevo anche pensato di utilizzarla per le grasse ma appunto non ero sicura fosse migliore del terriccio universale.
 

Skitti

Aspirante Giardinauta
Ciao,

I cosiddetti "terricci universali" sono quasi sempre delle schifezze.
Ce ne sono alcuni migliori (tipo quelli della Compo e della Vigorplant) perché, almeno, contengono un po' di terra, qualche pallina di concime ed una manciata di perlite.
Quelli invece delle marche più economiche sono proprio solo derivati dal compostaggio industriale e quindi si trova di tutto.
Tendono a non asciugare mai (e quando lo fanno poi ci mettono una vita a reidratarsi) ed a creare muffe.
In alcuni casi poi si trovano anche pezzi di plastica ed altro, forse dovuti alla cattiva gestione della raccolta differenziata dell'umido della gente.

Anche ad occhio la terra è un'altra cosa. Provate a prendere in mano una manciata di terriccio universale ed una di terra "da orto" e ci capisce che non sono nemmeno parenti. L'odore, la consistenza, la pastosità, lo sporco che lasciano sulle mani sono diversi.

Una è terra...l'altra no.

Ste
Quindi dovendo scegliere fra i terricci per il giardino fra quelli delle marche che hai indicato,salvo non si riesca ad avere a disposizione terra di campo, meglio puntare alla terra per orto ?
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

terra di campo o da orto si equivalgono (nella stessa zona territoriale gli orti sono fatti con la terra dei campi, arata e concimata).

Ste
 

Stefano-34666

Florello Senior
Verissimo, ma se uno chiede mi sembra molto scortese non rispondere.

Anche perché, da un certo punto di vista, la conversazione era legata agli acquisti alla Lidl. Era...NON COMPRATE TERRACCIA!

Ste
 
Alto