• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Opuntia monacantha gigante: info e gestione di un travaso.

Amy

Giardinauta Senior
Ok, avevo dimenticato che avrei potuto controllare l'ancoraggio. Questo sostituisce il mio occhio fallace.
Grazie di tutto. :)
 

Amy

Giardinauta Senior
Qui c'è una domanda per @cri1401; te la faccio qui anche se l'argomento è iniziato nell'altra discussione, per non andare in ot dall'altra parte.

Sai che tutte le opuntie hanno passato 1-2 inverni in casa e mi servono informazioni su come ricoverarle 'in sicurezza' d'inverno.
Ho comprato la serretta dell'obi con le pareti in plastica morbida (tipo rotolo da tovaglia), sta sul balcone a est; al mattino diventa calda e posso lasciare la finestrella aperta quasi sempre: dentro ci vanno le agavi e le aloe. Rimane poco spazio per le opuntie
Inoltre quella alta nella serretta non ci sta.
Dato che il balcone a est è chiuso dai due lati pensavo di mettere la gigante in un angolo, coprirla con un telo di plastica e lasciarla lì (anche se nel mio tinello non ha sofferto molto, ha filato appena un po').
Hai indicazioni?

Tuttavia, la pianta ragno, la tradescantia e la aptinia (che tenevo in casa negli inverni precedenti) hanno sofferto a stare in serra o coperte da tessuto non tessuto. Pensavo di lasciarle libere appoggiate al muro del balcone e vedere come va. Sono ristiche e si riprendono in fretta a primavera.
 

cri1401

Florello
Di la ho aggiunto qualcosa alla risposta.
Fai tutto come hai detto solo non coprire l'opuntia con il nylon a meno che tu non intenda farle una sorta di tettoia.
Domanda il balcone è coperto?
 

Amy

Giardinauta Senior
balcone coperto e aperto solo dal lato ringhiera.
Pensavo di mettere la gigantona nell'angolo creato da due muri; quindi non la impacchetto ... e non la tocco in caso di temperature sotto zero, vento, neve, grandine e tempesta (che non dovrebbero toccarla se arrivano verticali)?

Ho letto le aggiunte. Grazie
 

cri1401

Florello
balcone coperto e aperto solo dal lato ringhiera.
Pensavo di mettere la gigantona nell'angolo creato da due muri; quindi non la impacchetto ... e non la tocco in caso di temperature sotto zero, vento, neve, grandine e tempesta (che non dovrebbero toccarla se arrivano verticali)?
Piuttosto che un nylon usa del tnt, quello che chiamano velo da sposa. L'ideale sarebbe fargli una strutturina intorno in modo da coprirla e scoprirla facilmente perché a contatto, con le spine, si impiglia tutto. Basterebbero anche delle canne piantate nel vaso e più alte della pianta.
 

Amy

Giardinauta Senior
Ma che differenza può mai fare la presenza del velo da sposa? Chiedo perché non riesco a immaginarla.
Lo metto solo quando fa freddo? tipo dicembre, gennaio, febbraio?
O dici di metterlo e toglierlo anche giornalmente a seconda del tempo che fa?
 

cri1401

Florello
Ma che differenza può mai fare la presenza del velo da sposa? Chiedo perché non riesco a immaginarla.
Lo metto solo quando fa freddo? tipo dicembre, gennaio, febbraio?
O dici di metterlo e toglierlo anche giornalmente a seconda del tempo che fa?
Il velo da sposa protegge dal gelo. Le opuntie sono si rustiche ma non viviamo in Sicilia. Tu sei di Modena, io di Asti, cambia poco.
Io, le mie che lascio fuori in terrazza, ma che devo comunque proteggere le copro più o meno per i Santi (normalmente comincia a gelare la notte in quel periodo) e lo tolgo più o meno per Aprile. Che poi non lo tolgo del tutto ma lo tengo sollevato viste le galate tardive degli ultimi anni, si che la mia terrazza è coperta e sotto c'è un locale scaldato ma per sicurezza......

Tendenzialmente ritiro in veranda e copro quelle che rimangono fuori per i Santi e le rimetto fuori per i primi di maggio quando sono sicura che non gela più.
 

Simo98

Aspirante Giardinauta
Per mia esperienza le Opuntia se ne fregano abbastanza del freddo anche al Nord Italia
Addirittura alcune specie le ho viste in piena terra nelle mie campagne
Ognuno poi ha le sue variabili e prende i suoi accorgimenti, non voglio dare contro a nessuno :D
 

cri1401

Florello
Per mia esperienza le Opuntia se ne fregano abbastanza del freddo anche al Nord Italia
Addirittura alcune specie le ho viste in piena terra nelle mie campagne
Ognuno poi ha le sue variabili e prende i suoi accorgimenti, non voglio dare contro a nessuno :D
Dipende da dove vivi: se stai in collina c'è molta meno umidità gelida (che è quella che ammazza) che non in basso dove sono io, oppure se stai in città fa molto meno freddo che non in campagna. Però credimi che con i -10° di Aprile o con quelli dell'inverno si salva ben poco. Sotto al TNT e con terrazza coperta certe aloe hanno patito comunque.
Poi ognuno faccia come crede: il TNT non mi costa nulla e preferisco peccare di troppa apprensione piuttosto che perdere piante che coltivo da più di 10 anni.
 

Simo98

Aspirante Giardinauta
Dipende da dove vivi: se stai in collina c'è molta meno umidità gelida (che è quella che ammazza) che non in basso dove sono io, oppure se stai in città fa molto meno freddo che non in campagna. Però credimi che con i -10° di Aprile o con quelli dell'inverno si salva ben poco. Sotto al TNT e con terrazza coperta certe aloe hanno patito comunque.
Poi ognuno faccia come crede: il TNT non mi costa nulla e preferisco peccare di troppa apprensione piuttosto che perdere piante che coltivo da più di 10 anni.
Sono in pianura che più pianura non si può :LOL:
-10 li ho visti solo una decina di anni fa e ricordo che aveva fatto strage tra le piante di mio padre (non succulente ma più o meno autoctone) e non li prendo neanche in considerazione per una eventuale resistenza delle grasse
Se ad Asti e in campagna fa così tanto freddo rispetto a me in città allora mi zittisco, i -10 ad aprile pensavo ci fossero giusto in Islanda
Il TNT lo metto pure io, ma non so che effetto protettivo possa dare. Ricordo di aver letto che protegge poco, e anche @Stefano-34666 aveva parlato di questo
Lo uso più per auto-rassicurarmi :)
 

Amy

Giardinauta Senior
Io non ho veranda ... ma mi viene in mente ora che ho notato due gigantesche opuntie ai lati di una scala esterna in un condominio qui vicino.
Appena ne ho il coraggio chiedo al proprietario come le protegge per l'inverno e vi aggiorno.

Aggiungo solo che io abito in periferia (triste zona semi-industriale) e vi posso dire che si sente (a pelle) un notevole sbalzo di temperatura tra la città e la campagna; e mi sposto anche solo di poche centinaia di metri.
 

Simo98

Aspirante Giardinauta
un notevole sbalzo di temperatura tra la città e la campagna; e mi sposto anche solo di poche centinaia di metri.
Questo sicuramente ma lo stesso si verifica anche al Sud... non è ovunque Napoli o Palermo :D
I miei hanno una casa in campagna nell'entroterra siciliano (Caltanissetta) e certe piante non le posso tenere, ad esempio le Aloe (si danneggiano tutte le foglie esterne), mentre in città miei parenti tengono pure le Euphorbie
 
  • Like
Reactions: Amy

Amy

Giardinauta Senior
Pensate che avevo iniziato con le piante sperando di purificare l'aria che respiriamo e mi ritrovo con quasi tutte le piante fuori d'estate e più della metà fuori anche d'inverno. :(
Ormai, però, non le tengo più 'per me' ...
 

cri1401

Florello
Anni fa avevo sentito che Asti era una delle città più umide d'Italia con le dovute conseguenze di caldo e freddo.
Qui in città o sulle colline c'è gente che tiene tranquillamente fuori banani, palme, oleandri....noi abbiamo un ulivo taggiasco ma è in una aiuola molto riparata e comunque lo avvolgiamo con il TNT.
Il TNT serve, ovvio che dipende sempre da quale compri: se vai in un consorzio agrario magari trovi quello professionale, ma in posti tipo obi compri spesso delle cose che valgono poco.
Nella serra per i piantini le piante sono sopra a dei rialzi fatti con le tavelle, sotto i quali scorre l'impianto riscaldante ad acqua, c'è un riscaldamento ad aria e sopra i ripiani i miei hanno fatto delle centine su cui si stende il TNT per la notte. Il tutto ovviamente sotto ad una serra coperta con nylon professionale garantito 3 inverni.
 
Ultima modifica:

cri1401

Florello
Se ad Asti e in campagna fa così tanto freddo rispetto a me in città allora mi zittisco, i -10 ad aprile pensavo ci fossero giusto in Islanda
Negli ultimi anni ci sono sempre gelate tardive dopo dei mesi di Febbraio/Marzo insolitamente caldi che fanno "partire" le piante da frutto.
Noi abbiamo l'impianto antigelo nel frutteto come si fa in Trentino, infatti l'anno scorso, a parte alcune pesche, abbiamo salvato tutto. Ma quest'anno con -10 il ghiaccio alle 9-10 del mattino non era ancora sciolto quindi potete immaginare.....
 

Amy

Giardinauta Senior
Ieri ho girato l'opuntia gigante di 180°; è appoggiata/legata al muro del balcone e volevo che prendesse sole anche dall'altra parte.
Molti rami sono deboli e si piegano: non si è ancora reidratata dopo il travaso.
I sostegni di bambu non sono serviti a granché (più giù di così non riesco a infilarli) e ora è evidente che il tronco è proprio storto.
Il vaso più grande e in plastica si è deformato, è diventato ovale allargandosi dal lato in cui crescono i rami (la mia pianta si è sviluppata 'piatta' non tondeggiante)

Man mano mi informo su terricci e travasi mi sento di dare questo consiglio:
In caso di piante così grosse, con le radici che si allargano lungo i bordi del vaso e non occupano il centro del panetto,
dato anche il passaggio a un vaso molto più grande,
è meglio non togliere il panetto di terra precedente; in questo caso sarebbe servito da sostegno/aiuto a tenere dritta l'intera pianta.
Tutta la terra che è stata messa in più è sufficiente a fornire nutrimento e sostegno alla pianta.
 
Alto