1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Macchie dei vasi su pavimentazione

Discussione in 'Progettazione terrazzi e balconi' iniziata da Fiorella, 11 Giugno 2018.

  1. Fiorella

    Fiorella Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Agosto 2009
    Messaggi:
    50
    Località:
    catania
    Ciao a tutti
    Ho ri-pavimentato il mio balcone e siccome amo le piante ed amo anche spostarle a secondo le loro esigenze ed il mio gusto personale vorrei evitare che si formino in futuro le impronte dei vasi sul pavimento anche in presenza di sottovaso. Avreste qualche suggerimento o trucchetto per evitare queste macchie sul pavimento . Grazie
     
  2. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.317
    Località:
    perbacco... in italia
    tipo di pavimento?
    tipo di macchie? ( macchie macchie o con incrostazioni?)
     
  3. Fiorella

    Fiorella Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Agosto 2009
    Messaggi:
    50
    Località:
    catania
    ceramica da esterni
    classiche macchie sotto i vasi
     
  4. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.317
    Località:
    perbacco... in italia
    bhe di macchie classiche non ne esistono.... diciamo che genericamente è molto probabile siano incrostazioni "colorate" di calcare....
    se la tua ceramica da esterni e del tipo classico "lucido/vetrificato" allora a parte le fughe che ti rimarranno macchiate dalle piastrelle le puoi levare con un buon anticalcare, meglio se in gel ( dato rigorosamente A SECCO il migliore che io ho trovato in assoluto è il DRAGO) lasciandolo agire per un oretta , e , poi risciacquando il tutto abbondantemente.
    e questo vale anche per lo sporco che pare "da terriccio" sotto il vaso....in realtà è calcare incrostato con terriccio
    per evitare che le incrostazioni si attacchino alle piastrelle l'unica sarebbe tenerle costantemente unte/cerate di modo da far scivolare via lo sporco prima che possa seccarsi e/o adoperare dei piedini sottovaso per limitare la permanenza di acqua di scolo sotto il vaso ( è questo il motivo della formazione di macchie poi l'acqua pian piano evapora e rimane solo il calcare e lo sporco che conteneva) limitando la permanenza di acqua sotto al vaso si limita di molto anche la formazione di incrostazioni e/o macchie incrostate....

    questo se le piastrelle/mattonelle sono liscie e "ceramizzate/vetrificate".....
    ma se non lo sono ....mi spiace l'unico sistema è tenersi le macchie.... e regolarmente usare dell'acido lasciarlo agire bene e in profondità, dopo una abbondantissima risciacquata , passare obbligatoriamente una finitura antimacchia per pietra /marmi/granito/gres porcellanato....altrimenti si rimacchierà anche solo con l'acqua piovana.

    marco
     
  5. Fiorella

    Fiorella Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Agosto 2009
    Messaggi:
    50
    Località:
    catania
    Grazie della risposta Credo che il pavimento sia un gres da esterni non lucido. Il mio discorso è preventivo visto che il pavimento adesso è nuovo di zecca. Nonostante io faccia attenzione ad eliminare eventuali sottovasi che perdono non riesco a capire se il sottovaso è integro come si formi l'impronta del vaso nel pavimento, che non si elimina con il normale lavaggio dello stesso.
     
  6. angelone54

    angelone54 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    4 Novembre 2012
    Messaggi:
    2.454
    Località:
    savona
    Anche a me capita di spostare dei vasi sul terrazzo e sotto di essi trovo il classico segno del terriccio fuoriuscito dai fori di scolo. Li elimino utilizzando "olio di gomito", acqua corrente unitamente ad una scopa con filamenti rigidi.
     
  7. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.317
    Località:
    perbacco... in italia
    perchè potrebbe essere una conseguenza di tue pulizie?
    se le fai con l'acqua di " casa"....poi il suo calcare è lo stesso di quella dell'irrigazione....
    oltretutto anche se dai vasi e sottovasi non dovesse venir fuori manco una goccia d'acqua quando irrighi con l'acqua dell'acquedotto é praticamente impossibile che alla prima pioggia il calcare depositato nel terriccio non si dilavi. con l'acqua piovana strabordando dai sottovasi penetrare, depositandosi, sotto ai sottovasi stessi e, evaporando , col nuovo sole incrostarsi....
     
  8. Fiorella

    Fiorella Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Agosto 2009
    Messaggi:
    50
    Località:
    catania
    Non dovrebbero prendere tanta acqua piovana perchè sono in un ballatoio coperto
     

Condividi questa Pagina