1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

fungo da identificare

Discussione in 'Funghi' iniziata da euganeo, 29 Dicembre 2017.

  1. euganeo

    euganeo Moderatore Sez. Bulbi Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Dicembre 2008
    Messaggi:
    3.739
    Località:
    Ponte San Nicolo'
    Ho trovato questi funghi in giardino sotto un Liquidambar,ma nelle vicinanze sono presenti due Cedri del libano,al momento piccoli,ma non penso possano crescere ancora di molto,altezza circa 1,5 cm diametro del cappello circa 1 cm,odore leggero gradevole

    fungoiden.jpg


    fungoiden1.jpg


    fungoiden2.jpg


    In questa foto ho accostato un accendino per dare il senso delle dimensioni sono presenti due esemplari

    fungoiden3.jpg
     
  2. euganeo

    euganeo Moderatore Sez. Bulbi Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Dicembre 2008
    Messaggi:
    3.739
    Località:
    Ponte San Nicolo'
    Ho fatto delle altre foto dei funghi adulti non sono cresciuti di molto circa 3,5 cm in altezza e il cappello 1,5-1,8 cm di diametro,mi sono concentrato nei generi Inocybe e Tricholoma che mi sembra abbiano delle specie di piccole dimensioni con cappello squamoso,ma non saprei.....

    funghi g.jpg


    funghi g1.jpg


    funghi g2.jpg
     
  3. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    7.694
    Località:
    Novara
    è un fungo non comune e decisamente molto raro, un fungo così una volta che lo si è visto non lo si
    dimentica più, siccome non me lo ricordo dev'essere che non l'ho mai visto.
    Detto questo ci ho ragionato sopra escludendo tutti gli escludibili sono rimaste solo alcune opzioni
    [​IMG]


    [​IMG]




    Questa non è male come ipotesi, finchè si guardano degli esemplari così piccoli e non ancora sviluppati,
    ma appena crescono un po'...
    [​IMG]
    lamelle e gambo bianco/grigiastro, cappello da semisferico ad applanato, mentre i tuoi
    funghi hanno lamelle e gambo rugginosi e cappello decisamente conico.
    Questi, giusto per la cronaca, sono dei Tricholomopsis formosa, già non facili da trovare, vengono
    prevalentemente sotto a conifere ma anche sotto a latifoglie prevalentemente fagaceae.

    [​IMG][​IMG]

    Questo è un cugino del precedente, gambo e lamelle sono di colore già più plausibile con i tuoi esemplari
    cappello molto feltrato anche se da queste foto non si vede ma per niente conico già da piccolo quindi non ci siamo,
    Questi sono Tricholomopsis rutilans e l'habitat è sotto latifoglie miste, a terra si vedono foglie di Leccio e di Ilex aquifolium.
    Tricholoma non credo non ne esistono con il cappello così feltrato.
    Di Inocybe con caratteristiche simili più o meno che io sappia c'è l'I.Hystrix
    [​IMG]
    questo si trova facilmente, dalle mie parti ce ne sono parecchi e lo conosco bene e non è lui,
    un altro parente prossimo al precedente e molto simile è l'Inocybe calamistrata
    [​IMG] ma è un funghetto molto piccolo puoi confrontarlo con i licheni e con il muschio ai suoi piedi e anche questo non è lui.
    Questo qui è veramente molto simile ai tuoi esemplari
    [​IMG]Inocybe calamistratoides[​IMG]
    Ma sono sicuro che i tuoi funghi non sono delle Inocybi a meno che non si tratti di una nuova specie non ancora censita.
    Se nella tua zona o nei paraggi ci fosse un Club micologico serio, ti consiglierei di fare vedere questi funghi e sentire cosa ti dicono... hai visto mai....
    Non c'è ancora mai stato un fungo che mi ha messo in difficoltà come questi, anzi no c'è stato un fungo che mi sembrava facilissimo, una banale Amanita, ma non capivo quale, l'ho fatta vedere a diversi micologi fra i quali
    uno specialista amanitologo, eee niente sono ancora qui che non so di che Amanita si trattava.
    Avrei dovuto raccogliere degli esemplari in vari stadi di accrescimento e farli esaminare, invece non l'ho fatto,
    mi sembravano dei funghi così banali...e invece nessuno sa di che cosa si tratti e non lo saprò mai a questo punto...
    Quindi se c'è questo club micologico ricordati di portare qualche esemplare e precisare che piante ci sono
    nella zona dove questi funghi sono nati.
    :ciao:
     
  4. euganeo

    euganeo Moderatore Sez. Bulbi Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Dicembre 2008
    Messaggi:
    3.739
    Località:
    Ponte San Nicolo'
    Grazie,se riesco ad avere a disposizione qualche esemplare,cerco di trovare qualcuno in grado di identificarlo.
    Ho pensato a Tricholoma perchè avevo trovato queste tavole se puoi dare uno sguardo,naturalmente non sono foto dal vero dalla 73 a seguire
    http://www2.muse.it/bresadola/iconographia_lt.asp?pn=02_03_051
     
  5. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    7.694
    Località:
    Novara
    Già è difficile da una foto determinare l'identità di un fungo, da un disegno, anche se ben fatto, è pressocchè impossibile.
    Confronta solo il primo della serie:
    Tricholoma vaccinum nella realtà:


    [​IMG]


    e nel disegno:
    [​IMG]
    Ad esempio, il disegno evidenzia un cappello umbonato e quasi conico, in realtà è un normale cappello applanato,
    e così via per le altre caratteristiche nel disegno che non corrispondono nella realtà....:ciao:
     
    Ultima modifica: 8 Gennaio 2018
  6. euganeo

    euganeo Moderatore Sez. Bulbi Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Dicembre 2008
    Messaggi:
    3.739
    Località:
    Ponte San Nicolo'
    Grazie pluteus,ho seguito il tuo consiglio, per questa sera sono stato invitato da una associazione di micologi padovani,ho raccolto due esemplari,che non sono in salute come quelli delle foto,li porto e poi sentiamo cosa ne esce:cool:
     
  7. euganeo

    euganeo Moderatore Sez. Bulbi Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Dicembre 2008
    Messaggi:
    3.739
    Località:
    Ponte San Nicolo'
    pluteus,devo dire che avevi ragione,il genere Inocybe non è poi così facile da identificare,dopo aver consultato alcuni testi e guardato le spore al microscopio sono arrivati alla conclusione che sono delle Inocybe cincinnata (obscura)(y)con certezza al 98%
     
  8. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    7.694
    Località:
    Novara
    Effettivamente il genere Inocybe (per me) è il genere più difficile da determinare di tutta la micologia italiana
    inoltre metà della tassonomia già determinata andrebbe rivista con criteri più moderni ed aggiornati.
    La I.cincinnata dev'essere molto rara oppure per niente considerata a giudicare dalla scarsità di
    immagini reperibile in rete e le scarse immagini che ho trovato non assomigliano per niente ai funghi che hai
    fotografato.
    Invece della I.obscura ho trovato una sola immagine
    questa:
    [​IMG]

    anche questa per nulla somigliante ai tuoi funghi, invece ha trovato questa

    Inocybe obscuroide
    [​IMG]

    che non è quella delle tue foto neppure questa, ma si avvicina già un po' di più...

    Logicamente sarebbe bello vedere che esemplari hai fatto vedere al Club micologico padovano, tanto per rendermi conto
    di cosa hanno visto.
    Se dici che hanno fatto anche un esame microscopico e sono arrivati a una certezza del 98% sulla determinazione
    bisogna essere assolutamente fiduciosi.
    Il problema è che dalle mie parti (Italia nord ovest) queste ultime varietà di Inocybe (Cincinnata - obscura) o non esistono per niente oppure non ci ho mai fatto caso perchè potrei giurare di non averne mai vista nemmeno una fin'ora, malgrado bazzico per boschi e vallate da ben più di mezzo secolo ormai....:ciao:
     
    A euganeo piace questo elemento.
  9. euganeo

    euganeo Moderatore Sez. Bulbi Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Dicembre 2008
    Messaggi:
    3.739
    Località:
    Ponte San Nicolo'
    Io sono ignorante,nel club avevano due esperti di Inocybe ma sono mancati,loro comunque collaboravano,hanno calcato un po' le tue parole è un genere difficile,come ritrovamenti in zona ho sentito che parlavano di altre due tre specie,ma non di questa,hanno consultato tre testi,come habitat era indicato in parchi e giardini ecc...,appartiene alla sezione lilacine,le spore comunque dicono si assomiglino molto come conformazione in questa sezione a parte una specie,liscie di forma amigdale,le hanno anche misurate,questo è quello che ricordo,oltre al cincinnata mi è stato detto di aggiungere tra parentesi obscura,l'unico esemplare che ho portato presente nelle foto è quello con il gambo fessurato,poi ne ho aggiunto altri quattro più freschi,non ne avevo più a disposizione,comunque non li hanno buttati, bo?
    Per le zone di distribuzione non mi sono informato,io li ho visti solo perchè ho guardato il terreno in cerca di qualche piantina nata dai vasi che d'estate tengo sotto le chiome,non me ne sarei mai accorto sono talmente piccoli.
    Grazie per il consiglio è stata per me una bella esperienza.
     
    Ultima modifica: 10 Gennaio 2018
  10. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    7.694
    Località:
    Novara
    Non avevo dubbi al riguardo, la gente che frequenta questi club micologici sono solitamente
    persone molto disponibili cordiali ed aperte alla collaborazione.
    Io stesso ne frequento uno da moltissimi anni e mi sono fatto oltre a una solida conoscenza su basi scientifiche della micologia
    anche un gruppo di amicizie ormai molto consolidate. Oltre che di funghi ci occupiamo anche di erbe officinali, botanica alpina e subalpina in generale nonchè di tutta la flora regionale che è indispensabile per poter determinare velocemente i funghi simbionti
    di questa o quella essenza vegetale. Per chi è interessato in questi argomenti è sicuramente una bella esperienza.:ciao:
     
    A euganeo piace questo elemento.
  11. euganeo

    euganeo Moderatore Sez. Bulbi Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Dicembre 2008
    Messaggi:
    3.739
    Località:
    Ponte San Nicolo'
    Sembra anchye a me che in Veneto non ci siano citazioni su questa specie,potrebbe essere dovuto ai terricci di coltivazione che uso per le mie piante?
     
  12. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    7.694
    Località:
    Novara
    Sicuramente sì, anche le piante sotto le quali sono cresciuti i funghi, mi sembra di ricordare Liquidambar e Cedri del Libano
    non è che siano proprio indigene del padovano, e avranno le loro preferenze in fatto di funghi... Nei Ficus di qualsiasi genere
    che si comprano già in vaso con terra e tutto fornito dai garden center vengono fuori i funghi più strani e mai visti...:D
    ormai si sono ambientati anche da noi e si comincia a trovarli sempre più spesso anche dentro ai nostri boschi
    come pure nei boschetti di Eukalyptus vengono fuori dei funghi spettacolari...

    Fungo nel vaso di un Ficus elastica = Leucocoprinus birnbaumii
    [​IMG]

    Fungo simbionte di Eukalyptus = Gymnopilus junionius
    [​IMG]


    Anthurus archeri
    [​IMG]
    Questi mi vengono in giardino in una casa che ho in Liguria, è un fungo africano e le spore debbono arrivare
    via mare a bordo di navi che arrivano dall'Africa sono funghi saprofiti, si nutrono cioè di qualsiasi tipo di vegetale
    purchè decomposto o in decomposizione, ultimamente ho cominciato a trovarne qualcuno anche nei dintorni di Novara
    su mucchi di foglie decomposte.
    La micologia a volte riserva anche dell sorprese.....:ciao:
     
    A euganeo piace questo elemento.

Condividi questa Pagina