• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

film al cinema e in tv: visti, da vedere.. e non! 2

sabryina

Giardinauta Senior
Ci avrei scommesso che l'avevi visto! ;) ;) ;)

Credo che per un appassionato sia ancora meglio! :)
Sempre della stessa saga delle corse di auto, un bel film è "Veloce come il vento". Al di là dell'argomento automobilismo, Stefano Accorsi e Matilde de Angelis è qualcosa di favoloso.
 

sabryina

Giardinauta Senior
Lui non lo conosco molto, ma se c'è lei lo guardo ahaha :ROFLMAO: :ROFLMAO::LOL::LOL:
È da quando ha fatto il video di Felicità ******* dei the giornalisti che mi sta simpatica:LOL::ROFLMAO:
E' attrice, è cantante, è bravissima in entrambi i campi! :)
Poi sulla RAI, a partire dal 23/03, ci sarà la nuova serie TV dove c'è anche lei, incentrato sulla storia di Leonardo :)
 

Waves

Master Florello
L'ultimo visto è Ancora un giorno, parla di Ryszard Kapuściński, giornalista della Polonia socialista, che si reca in missione in Angola nel 1975, quando il Paese diventò teatro della guerra fredda. nel mezzo dell'assedio di Luanda, dove infuriano il caso e la paranoia, la "confusão", e dove ama essere, perché quella è la sua missione. Convincerà i suoi superiori a lasciargli tentare di raggiungere il fronte meridionale, dove il generale Farrusco, con un manipolo di pochi uomini, sta portando avanti una resistenza che ha dell'incredibile.

é un mix tra documentario e cartone di animazione, molto particolare come stile

Bellissimo, struggentissimo e significativo. bello, bello bello :love::love::love:
 

tartina

Florello Senior
L'ultimo visto è Ancora un giorno, parla di Ryszard Kapuściński, giornalista della Polonia socialista, che si reca in missione in Angola nel 1975, quando il Paese diventò teatro della guerra fredda. nel mezzo dell'assedio di Luanda, dove infuriano il caso e la paranoia, la "confusão", e dove ama essere, perché quella è la sua missione. Convincerà i suoi superiori a lasciargli tentare di raggiungere il fronte meridionale, dove il generale Farrusco, con un manipolo di pochi uomini, sta portando avanti una resistenza che ha dell'incredibile.

é un mix tra documentario e cartone di animazione, molto particolare come stile

Bellissimo, struggentissimo e significativo. bello, bello bello :love::love::love:
non sembrerebbe il mio genere, ma mi fido della tua opinione, se capita lo guardo...
 

Waves

Master Florello
non sembrerebbe il mio genere, ma mi fido della tua opinione, se capita lo guardo...
Io l'ho trovato interessante soprattutto per il significato della guerra, l'abbrutimento che causa e lo spaesamento. Tutto descritto con una delicatezza (d'animo, non di concetti) davvero notevole... Per certi versi l'ho trovato simile allo stile di Zerocalcare, un fumettista che ha raccontato un suo viaggio in Rojava. Concetti brutti e difficili resi molto semplici e cristallini..
Poi a livello di fazioni si sa che ognuno racconta la propria di storia.. La cosa che fa più riflettere, che nel film non è raccontata ma ho letto dopo, è che i due schieramenti della guerra civile inizialmente erano entrambi della stessa ideologia (socialisti). Dopo aver portato a termine la decolonizzazione hanno cominciato a lottare per il potere (e i soldi, perché l'Angola è ricchissima di diamanti e petrolio).o_O Uno degli schieramenti, l'UNITA è passato quindi ad allearsi con gli americani, mentre l'MPLA è rimasto socialista. Poi comincia l'argomento del film e non te lo spoilero :bacio:
 

Tchaddo

Maestro Giardinauta
io di recente ho visto 2 film che mi sentirei di consigliare, entrambi su netflix: uno è "the trial of the chicago 7", storia vera sul processo agli attivisti contro la guerra in vietnam (molto ben fatto e con un ottimo cast) e l'altro è "the boy who harnessed the wind", altra storia vera di un bambino africano che si ingegna per salvare il suo villaggio.
 

cmr

Giardinauta Senior
Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali
Tim Burton è un genio assoluto. Può non piacere, ma è un genio della cinematografia.
Questo suo film ci era sfuggito ma proprio oggi abbiamo recuperato. Bella favola in salsa dark come da tradizione 'timburtoniana'.
E, dopo questo, guardatevi la riedizione di Dumbo, sempre sua: fazzoletti a portata di mano!
 

lilith

Master Florello
Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali
Tim Burton è un genio assoluto. Può non piacere, ma è un genio della cinematografia.
Questo suo film ci era sfuggito ma proprio oggi abbiamo recuperato. Bella favola in salsa dark come da tradizione 'timburtoniana'.
E, dopo questo, guardatevi la riedizione di Dumbo, sempre sua: fazzoletti a portata di mano!
Si, visto e mi è piaciuto molto
 

Waves

Master Florello
Ultimo visto è "EST".
Film molto carino, tranquillo. :V
Nel 1989, Pago, Rice e Bibi, tre ragazzi di ventiquattro anni, lasciano la tranquilla Cesena in cerca di avventura. Così, il gruppo, decide di trascorrere dieci giorni nell'Europa dell'est, nei luoghi in cui è ancora presente il regime sovietico.
parte come una vacanza, ma poi diventa qualcosa di più...insomma un viaggio tra gli aspetti positivi e le contraddizioni di una società di quel tipo.

Carino, a tratti un po' commovente, e simpatico. :)
 

tartina

Florello Senior
l'hai visto Mia e il leone bianco? mi incuriosiva ma non ero convintissima..
mi è piaciuto molto, soprattutto il fatto che la bambina e il leone sono veramente cresciuti insieme, e il loro rapporto era vero... per girara il film ci sono voluti ben tre anni, ma era l'unico modo per far affiatare la protagonista e il leone, altrimenti le scene non sarebbero potute risultare così realistiche e naturali...
 

Waves

Master Florello
Ieri abbiamo visto Deux Moi (il titolo "italiano" è Someone, Somewhere)
Davvero carino, leggero, fa sorridere e a volte propro ridere, con qualche nota drammatica tipica dei film francesi :giggle:
Rémy e Mélanie hanno trent’anni e vivono nello stesso quartiere di Parigi. Malgrado lei sia molto presente sui social, sono depressi e soffrono d’insonnia. Entrambi vittime della solitudine che colpisce gli abitanti delle grandi città. Due individui, due esistenze, due percorsi completamente diversi. Solo il caso potrebbe farli incontrare...
 

tartina

Florello Senior
Ieri abbiamo visto Deux Moi (il titolo "italiano" è Someone, Somewhere)
Davvero carino, leggero, fa sorridere e a volte propro ridere, con qualche nota drammatica tipica dei film francesi :giggle:
Rémy e Mélanie hanno trent’anni e vivono nello stesso quartiere di Parigi. Malgrado lei sia molto presente sui social, sono depressi e soffrono d’insonnia. Entrambi vittime della solitudine che colpisce gli abitanti delle grandi città. Due individui, due esistenze, due percorsi completamente diversi. Solo il caso potrebbe farli incontrare...
in tv o in streaming? me lo osn perso, anche se il titolo mi dice qualcosa... mi piacciono le commedie francesi...
 
Alto