• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Dolci Pasquali...

Papyrus

Master Florello
Salve a Tutti, visto che ci avviciniamo alla Pasqua, ho pensato di fare una raccolta di ricette di dolci pasquali.
Quello che vi presenterò è il Pizzo Palumbo, un dolce foggiano, ma molto diffuso nel meridione. A Napoli si chiama il Casatiello dolce, ma la ricetta presenta alcune varianti, rispetto a quella che Vi presento.
Pizzo Palumbo - ingredienti
- 5 uova
- 500gr di farina 00
- 200gr di zucchero
- 200ml di latte
- 200ml di olio di semi (girasole)
- 1 bustina di lievito (nella variante napoletana, c'è l'uso del lievito madre)
- buccia grattugiata di 1 limone
- 1 bustina di vanillina

per il naspro, o glassa
- 50 gr albume pastorizzato
- 50 gr zucchero semolato
- 50 gr zucchero a velo
Per il procedimento è il classico delle torte... 180 gradi in forno statico
utilizzo uno stampo a ciambella di 26 cm, anche se dicono che vada bene uno da 32cm.
WhatsApp Image 2019-02-24 at 11.59.47.jpeg
 
Ultima modifica di un moderatore:

DryMan

Guru Giardinauta
o signore cosa vedono i miei occhi ... le papille gustative sono al settimo cielo ... ma, ebbene sì c'è un mà il mio elenco dei sogni in tema di dolci inizia con la Pastiera Napoletana, Strufoli, Babà e infine sfogliatelle ricce e lisce.
Non essendo capace a nulla aggiungo ai sogni anche il tuo Casatiello dolce.
Bravissima, tutte le ragazze su questo forum sono abilissime in cucina :):ciao:
 

annalisa58

Maestro Giardinauta
Il dolce veronese per la Pasqua è la "brasadela", c'è anche un proverbio "se non pioe sull'oliela pioe sulla brasadela" (se non piove la domenica delle Palme, piove il giorno di Pasqua).
Purtroppo si è persa la tradizione di prepararla, anch'io che amo fare dolci non l'ho mai fatta ma preparo la pastiera napoletana.
Comunque grazie per aver iniziato questa discussione, quest'anno cercherò la ricetta in rete e, oltre alle pastiere, preparerò anche la brasadela
 

CLEMETIS68

Master Florello
Qui a Prato non c'è un dolce tipico per pasqua ...e se c'era si è perso nel tempo ..
neanche mia suocera toscana doc ...mi ha mai parlato della esistenza o la tradizione
Però ,siccome le mie origini sono sarde ...ecco cosa si prepara in Sardegna
Pardulas
2-pardulas-pardule-casadinas.jpg
 

monikk64

Guru Master Florello
Qui a Prato non c'è un dolce tipico per pasqua ...e se c'era si è perso nel tempo ..
neanche mia suocera toscana doc ...mi ha mai parlato della esistenza o la tradizione
Però ,siccome le mie origini sono sarde ...ecco cosa si prepara in Sardegna
Pardulas
2-pardulas-pardule-casadinas.jpg
Buoooooneeeeeee....... Che acquolina, Clem.....!!!!!!
 

Mile

Florello Senior
Inizio da questa...

PASTIERA DI GRANO (secondo Milena)


INGREDIENTI

Per il ripieno:
Un barattolo di grano da 550 gr
300 ml latte
Poco burro
700 gr ricotta
500 gr zucchero
7 uova intere più 3 tuorli
Una bustina di vaniglia
2 fiale di essenza di fiori d’arancio
150 gr di canditi al cedro

Per la pastafrolla:
500 gr farina
200 gr zucchero
200 gr burro
3 uova
Poca buccia di arancia grattugiata


Versare il contenuto di un barattolo di grano (550 gr)in un tegame aggiungendo 300 ml di latte ed un cucchiaio di burro.
Far bollire e mescolare finchè non diviene crema.
Appena la crema è raffreddata frullarla (per farla diventare bella liscia, senza i grumi dei semi del grano), versare in una ciotola, aggiungere 700 gr di ricotta, 500 gr di zucchero, 7 uova intere e 3 tuorli, una bustina di vaniglia, 2 fiale di essenza di fiori d’arancio.
Mescolare con uno sbattitore elettrico il tutto fino a rendere l’impasto omogeneo.
Preparare la pasta frolla con 500 gr di farina, 200 gr di zucchero, 200 gr di burro, 3 uova ed un pizzico di buccia d’arancia grattuggiata.
Distendere l’impasto e rivestire una teglia.
Versare metà il ripieno, distribuire mezzi i canditi, versare il rimanente del ripieno e dei canditi, decorare con strisce di pasta frolla. (ho imparato a mettere i canditi in questo modo, altrimenti se li mescolavo con la farcitura mi andavano tutti al fondo, appoggiati sulla pasta frolla).
Riscaldare il forno a 180 gradi ed infornare.
Non appena la superficie della pastiera è dorata spegnere il forno lasciando dentro il dolce per circa un’ora affinché asciughi.
Estrarre il dolce dal forno e spolverare con lo zucchero a velo.

*Si può sostituire 250 gr di ricotta con l’equivalente di crema pasticcera (250 ml di latte, un cucchiaio di farina, un cucchiaio di zucchero, un uovo).

* L’impasto della pasta frolla risulta un po’ molle, aggiungere un po’ di farina o togliere un uovo.

Con queste dosi a me escono due torte da 30 cm di diametro
 
Ultima modifica:

Picantina

Fiorin Florello
Dunque.....in quel di Milano e Brianza pare che si usi festeggiare la Pasqua con un dolce insolito e pressoché sconosciuto ai più: la Colomba Pasquale. È difficile farla, ma anche reperirla sul mercato è un vero lavoro da certosininvestigatori e il costo è stratosferico....

Comunque in rete ho trovato che il dolce pasquale brianzolo sia la torta paesana o torta di latte o pappina. Sinceramente a me risulta come torta del santo patrono qualunque sia il paese (cioè i miei, mia sorella ed io abitiamo in tre comuni diversi, ma il dolce è sempre questo).

Si accettano repliche da brianzoli doc.
 

Picantina

Fiorin Florello
Anni fa avevo una collega napoletana e non faceva altro che parlare di questa famosa pastiera, io non sapevo neppure come fosse, mai assaggiata.
Un giorno le chiesi la ricetta è lei cominciò a dirmi: ci Vuole il grano, ci vuole l'essenza dei fiori d'arancio...e io avevo iniziato a comprare qualcosa, la ricetta però non è mai arrivata, sembrava un segreto di stato.
Negli anni poi l'ho assaggiata, ma non mi ha conquistata. Sarà stato il fiore d'arancio saranno stati i canditi, che odio, non so....
 

Papyrus

Master Florello
la ricetta però non è mai arrivata
Che collega st...... l'anno scorso è venuto una cara persona da Torino, ne ho preparata una affinche lui la portasse ai suoi familiari a casa.
Si vede che la tua collega non la sapeva fare ;)
Le ricette vanno condivise!
PS. l'ho anche pubblicata la ricetta, e se i canditi non piacciono, non li metti ;)
 

Picantina

Fiorin Florello
Che collega st...... l'anno scorso è venuto una cara persona da Torino, ne ho preparata una affinche lui la portasse ai suoi familiari a casa.
Si vede che la tua collega non la sapeva fare ;)
Le ricette vanno condivise!
PS. l'ho anche pubblicata la ricetta, e se i canditi non piacciono, non li metti ;)
Effettivamente sembrava fosse uno dei segreti di Fatima.

Magari se avrò tempo....:)
 
Alto