• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Come seminare gli Aceri

andrx

Aspirante Giardinauta
eccolo
861d698db8c059999e332f8f21acd2c4.jpg
e9de40f6d7f20590e125b8e3e8f19725.jpg


Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk
 

acerpaul

Aspirante Giardinauta
Credo fosse un Dissectum, visto il portamento ad ombrello dei rami secchi.
Il portainnesto (Acer Palmatum) ha preso il sopravvento.
 

andrx

Aspirante Giardinauta
Credo fosse un Dissectum, visto il portamento ad ombrello dei rami secchi.
Il portainnesto (Acer Palmatum) ha preso il sopravvento.
penso tu abbia ragione visto che nella stessa aiuola c'è un altro acero con le foglie dissectum....in ogni caso se prelevassi i semi da questi due alberi avrei dei palmatum giusto?....che hanno foglie sempre verdi?
 

acerpaul

Aspirante Giardinauta
Esatto avresti un palmatum...molto probabilmente a foglia verde, ma c'è anche una più bassa possibilità che tu possa avere un palmatum Atropurpureum (foglia rossa).
Lo scoprirai dopo che le piantine avranno almeno un paio di anni.
 

danielep

Apprendista Florello
vedo di fare una foto.....ma allora penso che questa pianta sia innestata e le foglie verdi siano il porta innesto, mentre sopra è morta

E' un'evenienza che capita e sta a dimostrare (qualora ce ne fosse bisogno) la robustezza del portinnesto e la relativa debolezza della varietà pregiata innestata.
Per la legge della jungla ( o di Darwin) sopravvive l'individuo più forte ed adatto alle circostanze :)
 

Aristide

Aspirante Giardinauta
Buongiorno a tutti, qualche mese fa avevo acquistato online dei semi di acero rosso, per prova avevo meso 5 mesi in frigo per la stratificazione. Dopo una cinquantina di giorni ho notato che un seme aveva germogliato. Ho piantato il seme in un vasetto, adesso peró la piantina è sempre nello stesso stato e non cresce. Cosa posso fare?
 

Allegati

  • image.jpeg
    image.jpeg
    803,4 KB · Visite: 4

felo1992.ff

Aspirante Giardinauta
Buongiorno a tutti, qualche mese fa avevo acquistato online dei semi di acero rosso, per prova avevo meso 5 mesi in frigo per la stratificazione. Dopo una cinquantina di giorni ho notato che un seme aveva germogliato. Ho piantato il seme in un vasetto, adesso peró la piantina è sempre nello stesso stato e non cresce. Cosa posso fare?
Dunque per mia esperienza, non ti devi preoccupare, l acero in questa stagione che siamo adesso, inizia a cambiare colorazione di foglie per prepararsi alla perdita di folglie, nel tuo caso quelle non sono neanche le sue vere foglie, la crescita é molto molto lenta , essendo ancora un germoglio lo terrei in un posto riparato dai venti freddi e dal gelo per tutto inverno, e a marzo lo posizionerei sotto un albero per simulare una posizione "Naturale "

Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk
 

felo1992.ff

Aspirante Giardinauta
dentro casa va bene?
Mmmm direi di no perche sarebbe un ambiente un po anomalo, ma allo stesso tempo essendo cosi giovane e sottile ho paura che una gelata potrebbe far male, magari....se hai un capanno degli attrezzi, o una stanza senza riscaldamento, un ripostiglio fuori casa , andrebbe meglio

Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk
 

Ceci maurizio

Aspirante Giardinauta
Questo tread darà una mano a tutti coloro che vogliono cimentarsi nella semina di una qualsiasi specie di acero.
Per poter germinare il seme ha bisogno di un periodo di stratificazione, ovvero di un periodo di freddo. La stratificazione del seme avviene naturalmente con l'inverno, ma si può anche forzare artificialmente con l'ausilio del frigorifero. Quest'ultimo procedimento viene definito stratificazione artificiale, e risulta senza dubbio molto più vantaggioso e veloce, visto che la temperatura del frigorifero è sempre costante a 3-4°. Questo processo deve durare almeno un mese, generalmente io stratifico per 45-50 giorni, che a temperatura costante di 4° è sufficiente. Bisogna ricordarsi che il seme ha bisogno di umidità costante, per cui si possono scegliere diverse strade per dare al seme l'umidità necessaria. Io li metto all'interno di una garza, poi all'interno di una scatola qualsiasi e infine umidifico bene il tutto e copro la scatola con la pellicola, in modo da mantenere meglio l'umidità (il frigorifero è un ambiente secco, per cui se non si copre con la pellicola l'umidità non si creerebbe e i semi si disidraterebbero, interrompendo così i processi di germinazione). Una volta passato il periodo di stratificazione, io metto a bagno i semi in acqua tiepida per 24h all'interno di una termos (per completare l'assorbimento di acqua e indebolire ulteriormente il tegumento esterno per facilitare l'uscita della radichetta) e il giorno dopo semino. Io preferisco far germinare i semi su materiale inerte (cotone, scottex, ecc..) sempre umido, perchè noto una % di germinazione maggiore e, soprattutto, si evitano marciumi e si possono controllare meglio temperatura e umidità (per gli aceri bastano 20° e un'umidità leggermente superiore al 60-65%). Dopo qualche settimana i semi radicheranno e a quel punto si potrà portarli in vaso, e dopo qualche giorno si vedranno spuntare le piantine.
Nelle foto che ho fatto non si vede la pellicola perchè l'ho tolta (la condensa non permetteva di vedere granchè).

Spero di essere stato d'aiuto!:D

Vedi l'allegato 129463 Vedi l'allegato 129465 Vedi l'allegato 129468
 

Ceci maurizio

Aspirante Giardinauta
Ho comprato online dei semi di acero ,mi sono arrivati dalla Cina credo,ho letto che è un po’ difficile farli nascere,qualcuno Sa spiegarmi bene come si fa. Ho letto un po’, Seme dentro una garza bagnata ,dentro una scatola(((che tipo di scatola?) poi chiuso con la pellicola ........ mau61@hotmail.it
 

danielep

Apprendista Florello
Ho comprato online dei semi di acero ,mi sono arrivati dalla Cina credo,ho letto che è un po’ difficile farli nascere,qualcuno Sa spiegarmi bene come si fa. Ho letto un po’, Seme dentro una garza bagnata ,dentro una scatola(((che tipo di scatola?) poi chiuso con la pellicola ........ mau61@hotmail.it

Beh, quello che hai citato sopra è abbastanza esauriente, mi sembra.
Comunque aggiungo un paio di cose .
Intanto non pensare di forzare la mano ai semi procedendo adesso, per avere poi delle piantine esili mentre fuori è ancora freddo!
Le piantine devono spuntare con i tempi giusti (leggi fine inverno-primavera).
Io procederei in questo modo:
-Metà li metti da parte in una bustina di carta e li tieni in ambiente fresco per il procedimento descritto da Jaguar 90
- All' altra metà toglierei l'aletta, spezzandola con le dita o la forbice senza ledere il seme; metterei i semi in ammollo in acqua tiepida 24 ore; seminerei quelli affondati (che dovrebbero essere gli unici vitali) in un vasetto con substrato metà sabbia grossolana lavata (o pomice fine o perlite fine se hai modo di procurartele) e metà terriccio da vasi. Il vasetto va posto fuori al freddo e gelo e, con i primi tepori vedrai spuntare gli acerini. Non è una contraddizione a quanto dicevo prima circa l'epoca di semina in quanto fai seguire ai semi il loro processo naturale e ricevono la loro giusta razione di freddo (senza la quale molti semi non si attivano).
Per la stratificazione solitamente procedo a fine o inizio anno, spesse volte i semi cominciano a germinare in frigo per segnalarti che è l'ora.
 

acerpaul

Aspirante Giardinauta
Perdonate il mio fare da anziano, ma perchè non seguite modalità e tempi di madre natura, invece di fare tutta codesta trafila?
Altra domanda...ma perchè caro @Ceci maurizio compri dei semi di acero dalla Cina??!
Ma non c'è un acerino in un parco o un giardino nelle tue vicinanze dove tu possa prenderne?

ps. ovviamente accetto risposte del tipo "ma fatti lì c.... tua" ;)
 

Ceci maurizio

Aspirante Giardinauta
No no ,accetto consigli,ma mi sono fatto ingannare da certe foto,cercavo consigli perché ho letto che far nascere un’aceri non è facile ,soprattutto per chi non l’ha mai fatto ..
 

danielep

Apprendista Florello
Perdonate il mio fare da anziano, ma perchè non seguite modalità e tempi di madre natura, invece di fare tutta codesta trafila?
Altra domanda...ma perchè caro @Ceci maurizio compri dei semi di acero dalla Cina??!
Ma non c'è un acerino in un parco o un giardino nelle tue vicinanze dove tu possa prenderne?

ps. ovviamente accetto risposte del tipo "ma fatti lì c.... tua" ;)

Che bello " codesta trafila" :);). E chi lo usa più il "codesto"? Non so neanche se lo insegnano più a scuola, ci vuole un toscano "verace" per usarlo:su::su::su:
Io la trafila la suggerisco principalmente per i semi di cui entri in possesso tardivamente e per un certo gusto di sperimentazione.
Per quelli che raccolgo personalmente provvedo secondo di tempi di Mamma Natura . Ad esempio ho dei semi di larice e quelli di un acero (che sottopongo al tuo riconoscimento in altro post) in ammollo per essere seminati domani.
Sulla raccolta in proprio, che è anche un invito ad osservare la natura ed i suoi ritmi, sfondi porte aperte:)
Gli è (passami questo "toscanismo") che molti si fanno abbagliare dalle proposte su Internet di favolose piante dalle foglie blu o dai fiori meravigliosi, salvo rendersi conto che (se nascono) si tratta di specie molto comuni o che devono aspettare dieci anni per vedere un fiore.:(
 
Alto