• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Particolare sulla vernalizzazione

Adurial

Aspirante Giardinauta
ciao
scrivo per chiedere un paticolare riguarlo la stratificazione fredda(vernalizzazione)dei semi.
certi semi per poter germinare devono trascorrere prima un periodo di freddo,l'inverno appunto.

Io vorrei sapere se tale meccanismo si attua nel seme dormiente,anche quando esso è ancora attaccato alla pianta/albero madre. oppure il risveglio accade solo nel momento in cui il seme stesso entra in contatto col terreno.
 

danielep

Apprendista Florello
Domanda da un milione di € cui provo a rispondere solo a lume di naso, non scientificamente.;)
Dato che la vernalizzazione si applica a specie che vivono in zone caratterizzate da inverni freddi o, comunque, con una notevole differenza tra estate e inverno, deve riprodurre le condizioni che incontra il seme in natura.
Caduto dall'albero sul terreno invernale , freddo e umido, dovrebbe ritrovare lo stesso ambiente in frigo. Normalmente il seme va messo a mollo per 24/48 ore e (con maggiori probabilità di riuscita quelli affondati) mantenuto in frigo (sui 4 °C, almeno da me) per uno/tre mesi (varia da specie a specie).
Ti faccio un esempio: dei semi di acero palmato raccolti dalla pianta a inizio primavera e seminati direttamente, non mi sono germinati l'anno stesso, salvo spuntare la primavera del successivo, dopo essere rimasti in dormienza tutto estate/autunno e aver subito una vernalizzazione naturale in inverno, nel vasetto lasciato all'aperto.
Quindi, salvo il caso particolare, escluderei che il seme rimasto sull'albero subisca una sorta di vernalizzazione perché manca l'umidità:)
 
Alto