1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

stagione di castagne

Discussione in 'In cucina!' iniziata da vilalobos, 12 Ottobre 2009.

  1. vilalobos

    vilalobos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Giugno 2009
    Messaggi:
    335
    Località:
    brugherio-MI-
    Ciao a tutti, ieri siamo andati a fare una bella raccolta di castagne, chi sa qualche ricetta e la vuole condividere? :food:
     
  2. Commelina

    Commelina Master Florello

    Registrato:
    30 Giugno 2007
    Messaggi:
    12.779
    Località:
    Moricone
    la confettura? è la ricetta di castagne che preferisco .... oltre a mangiarle arrostite o bollite - se ti interessa la cerco :)
     
  3. vilalobos

    vilalobos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Giugno 2009
    Messaggi:
    335
    Località:
    brugherio-MI-
    A parte arrostite e lesse, che le sappiamo fare, tutto il resto e' benvenuto!!!
    Confettura? SLURP!!!!! manda manda:food:
     
  4. kkroz

    kkroz Giardinauta

    Registrato:
    17 Marzo 2009
    Messaggi:
    609
    Località:
    crema
    mhhhhhhh
    io voevo sapere se qualkuno ha mai fatto il gelato di castagne?

    e se si se ha provato a farlo anke dall amarmellata?
    mamma mia ke stran edomande

    graazie
     
  5. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    17.475
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    A proposito di castagne, ho trovato in rete un sistema per sbucciare le castagne senza troppa fatica e vorrei sapere se qualcuno l’ha sperimentato:
    togliete la buccia esterna, scura, a 10 marroni belli e sanissimi usando un coltellino appuntito e cercando di non incidere la polpa. Metteteli sul piatto girevole del microonde a formare un cerchio e cuoceteli per 30 secondi a 750 W. Estraetene uno alla volta,richiudendo lo sportello per non far raffreddare gli altri, schiacciatelo leggermente e toglietegli la pellicina con le mani.

    Ed ecco qualche ricettina (ce ne sono anche di salate, fatemi sapere se interessano)

    Gelato di castagne:
    A 200 g di passato si aggiungono 500 g di latte, 150 g di zucchero, 1-3 tuorli d’uovo; si fa bollire adagio per 15’ i casseruola scoperta; si aromatizza con zucchero vanigliato, si fa raffreddare e si versa in sorbettiera per far congelare.
    Conserva e marmellata di castagne(marronata):
    Si stemperano in casseruola 500 g di passato in uno sciroppo bollente fatto con 500 g di zucchero, 300 g d’acqua; si lascia bollire per 30’ e si aggiungono un bicchierino di Rhum e vaniglia indi s’invasa.
    Spingendo più oltre la cottura e la concentrazione il prodotto è più sodo e può essere subito consumato dopo essere stato disteso, essiccato all’aria, tagliato a quadretti, cosparso di zucchero al velo e usato come confettura.

    Semifreddo ai marroni:
    Mescolare, in zuppiera, 200 g di zucchero, una bustina da 1 g di vaniglia, acqua e far cuocere 10’ a fiamma bassa in modo da ottenere lo sciroppo; mescolare a freddo lo sciroppo con 5 tuorli d’uovo e fare ancora una piccola cottura (10’) a fiamma bassa; aggiungere ora, sempre a freddo, 400 g di passato di castagne, un bicchiere (150 ml) di rhum chiaro ed amalgamare bene; montare 750 ml di panna ed unirla alla precedente crema con cura in modo che non si smonti. Ungere uno stampo lungo con olio di mandorle e versare il composto preparato livellandolo bene. Porre il tutto in freezer per 5 ore e capovolgere prima di servire il piatto che sarà decorato con marroni glassati e qualche ciuffetto di panna.
    CASTAGNE ALLO SHERRY
    300 G Castagne
    200 G Prugne Secche
    Zucchero
    Cannella
    Limone
    Sherry

    Pelare le castagne e cuocerle piano in acqua e zucchero fino a farle ammorbidire. Cuocere a parte le prugne snocciolate e tenute precedentemente a bagno nell'acqua fredda per qualche ora. Mescolare la frutta calda, aggiungere lo zucchero 2 cucchiai di succo di limone e un bicchierino di sherry. Spolverizzare di cannella e servire caldo
    Tortino Di Castagne Con Salsa Al Rum
    2 Uova Intere
    1 Tuorlo D'uovo
    25 G Farina 00
    125 G Burro
    75 G Farina Di Castagne
    25 G Cioccolato Fondente
    1 Cl Rum
    Vaniglina
    Pinoli
    Per La Salsa Al Rum:
    50 Cl Latte
    30 G Fecola Di Patate
    100 G Zucchero
    50 G Rum
    5 Tuorli D'uovo
    Scorza Di Limone
    Cannella
    Chiodi Di Garofano

    Montate i tuorli con lo zucchero per 20 minuti. Nel frattempo preparate una crema che terrete al caldo con burro sciolto a bagnomaria, farina di castagne, cioccolato fondente e rum. Quando i tuorli saranno montati incorporate delicatamente la farina con una spatola e aggiungete poco alla volta la crema. Versate in stampini imburrati il composto e cuocete in forno a 150 gradi per 25 minuti. Ora mettiamo a bollire il latte con la buccia di limone, cannella e chiodi di garofano. Montate i tuorli con lo zucchero per 5 minuti, aggiungete la fecola, mescolate e poi versate il rum. Quando il latte bolle versatelo sulle uova montate e mescolando velocemente si passa subito al colino; rimettete sul fuoco ad addensare un poco (soffiando su una spatola di legno, quando è pronto si forma una rosa). Servite in un piatto caldo prima la salsa poi il tortino spolverato di zucchero a velo e guarnite con pinoli.
    Coppa alle castagne
    INGREDIENTI:
    Per 6 persone:

    100 g Zucchero semolato
    300 g Castagne
    80 g Zucchero a velo
    ½ litro Panna fresca
    ½ bustina Vaniglia
    2 bic Rum
    RICETTA:
    Spezzettare le castagne bollite e pelate in un recipiente di vetro.

    Portare ad ebollizione per qualche minuto lo zucchero semolato con 50 g di acqua, mescolando il tutto con un cucchiaio fin quando il composto non diverrà denso. Aggiungere la vanillina e due bicchieri di Rum e versare il tutto ancora bollente sulle castagne.
    Lasciare riposare per 24 ore il tutto in un luogo fresco (non in frigorifero) coprendo il recipiente con una pellicola.
    Successivamente, montare la panna e aggiungere 60 grammi di zucchero a velo. Riempire il fondo di una ciotola fredda con il composto appena preparato, aggiungere le castagne e lo sciroppo preparati il giorno prima. Ripete l'operazione fino a riempire il recipiente
    Cospargere la superficie del dolce con lo zucchero a velo restante e servire velocemente

    Mousse di castagne con arance caramellate
    INGREDIENTI:
    Per la mousse 4 persone:
    600 gr di castagne

    mezzo litro di latte
    1 stecca di vaniglia
    sale
    60 gr di zucchero
    200 gr di panna da montare fresca
    cognac
    Per il caramello:
    200 gr di zucchero

    4 cucchiai d'acqua
    4 arance
    cacao amaro
    RICETTA:
    Togliere la buccia alle castagne, sbollentarle, poi togliere le pellicine.
    Cuocerle nel latte bollente con la vaniglia e un pizzico di sale.
    Quando sono cotte, scolarle e passarle al setaccio, facendo cadere la purea nello stesso latte di cottura delle castagne e aggiungere i 60 gr di zucchero.
    Mescolare bene, rimettere sul fuoco a fiamma bassa, e, quando sarà asciugato, toglierlo dal fuoco, aggiungere il liquore e farlo raffreddare.
    Sbucciare le arance eliminando i filamenti bianchi.
    Preparare il caramello: in una casseruola preferibilmente di rame mettere lo zucchero con l'acqua e mettere sul fuoco mescolando.
    Quando comincia a bollire, non mescolare più e lasciare che acquisti un colore biondo.
    Toglierlo dal fuoco ed immergervi velocemente gli spicchi d'arancia aiutandosi con uno stecchino, sgocciolarli e metterli a raffreddare su un piatto unto d'olio.
    Montare la panna, poi unirla al purè di castagne e mescolare con cura.
    Distribuire la mousse sui piatti con una tasca da pasticceria.
    Distribuire tutto attorno a raggiera gli spicchi caramellati e decorare i piatti con ciuffetti di mousse.
    Spolverare con cacao amaro e servire subito.
     
  6. emanuela4760

    emanuela4760 Giardinauta Senior

    Registrato:
    9 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.343
    Località:
    Grosseto
    A proposito di ricette con le castagne, mi ricordavo che mi cognata faceva sempre il Monte Bianco ma non ricordavo bene come quindi ho provato a cercare su internet e guardate cosa ho trovato!!:food::food:

    http://www.cucinare.meglio.it/castagne-p1.html

    Forse domenica prossima potrei andare anch'io a raccoglierne un po' ma sinceramente è anche tempo di funghi e la scelta è problematica o a funghi o a castagne??:confused: la decisione è ardua:confuso:
     
  7. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    17.475
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Scusate, ancora a proposito di castagne: qualcuno sa se e come si possono fare in casa le 'castagne d'o prevete' che si mangiano a Napoli???
     
  8. emanuela4760

    emanuela4760 Giardinauta Senior

    Registrato:
    9 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.343
    Località:
    Grosseto
    Ho trovato su internet la ricetta e "paro paro" te la incollo

    Le castagne del prete
    Le castagne vengono dapprima poste nel “gratale”, un locale apposito la cui pavimentazione è costituita da assi di legno, che contiene circa 150 quintali di castagne.
    Al piano inferiore vengono accesi grandi fuochi di legno di castagno che bruciano lentamente per circa 10-15 giorni: in questo modo le castagne poste al piano superiore, che vengono rivoltate periodicamente, perdono la loro umidità, che da circa il 60% iniziale arriva al 10-12% ed acquistano un particolare gusto vagamente affumicato.
    Trascorso tale periodo, viene fatta una nuova cernita, dopo di che le castagne essiccate vengono tostate: la tostatura è indispensabile per conferire alle castagne il sapore caratteristico.
    Secondo la ricetta tradizionale, le castagne vengono quindi immerse in acqua per 7 giorni nella fase chiamata “bagno”, che consente di idratarle e ammorbidirle. Solo a questo punto sono pronte da gustare, morbide, delicate e dolci.

    :confuso: il tutto mi sembra un po' complicato non proprio fattibile a livello casalingo, comunque devono essere una delizia :food:, se ci provi, fammi sapere i risultati :hands13:
     
  9. ninfa77

    ninfa77 Guest

    Dolce Monte Bianco
    Io lo adoro e lo faccio tutti gli anni

    Metto a lessare le castagne appena pronte le sbuccio e le passo con il passaverdure.Le metto in una scodella ed unisco cacao amaro zucchero e rhum lavoro bene il tutto e ripasso il composto con il passaverdure disponendo i riccioli che si formano su un piatto a forma di monte.Poi monto la panna e ricopro il composto ottenuto in precedenza decorando con qualche castagna intera

    [​IMG]
     
  10. vilalobos

    vilalobos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Giugno 2009
    Messaggi:
    335
    Località:
    brugherio-MI-
    Grazie Datura Rosa, mi sembrano tutte ottime , ne hai anche di salate, condividile!
    Il monte bianco e' buonissimo, questa l'abbiamo gia' provata!!
    :Saluto:
     
  11. fsalerno

    fsalerno Giardinauta

    Registrato:
    10 Giugno 2009
    Messaggi:
    641
    Località:
    vicino Benevento
    Non conosco nessuno che prepara in casa le castagne del prete, il procedimento è troppo particolare, normalmente vengono vendute in tutte le sagre e feste. A mio parere le più buone sono quelle che si trovano al Monastero di Montevergine.
     
  12. giadox

    giadox Guest

    dosì grazie che la faccio:lol:
     
  13. ninfa77

    ninfa77 Guest

    Ci credi che per le dosi sono negata e faccio tutto ad occhio?
    In genere lesso un chilo di castagne e poi per il cacao e il rhum e lo zucchero(poco) mi regolo ad occhio assaggiando di tanto in tanto....in rete però ci sono ricette con le dosi un pò differenti però da come lo faccio io:Saluto:
     
  14. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    17.475
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Grazie!!!!!

    Arrosto di pollo Farcito alle castagne

    1 grosso petto di pollo tagliato a “libro”con
    1 kg circa di castagne
    pancetta affumicata (dose generosa serve anche ad avvolgere l’arrosto)
    burro q.b.
    prezzemolo tritato
    sale e pepe

    Lessare le castagne in acqua e un filo d'olio dopo averle incise a croce sulla punta.
    Passarle al passaverdura, salare, aggiungere della pancetta affettata sminuzzata (una dose generosa).
    Rosolare il ripieno con un pezzo di burro unendo una manciatina di prezzemolo tritato.
    farcire il petto di pollo e avvolgerla nella pancetta; rosolare nella pentola sul fornello con uno scalogno piccolino tritato sottile e un rametto di rosmarino (niente condimenti ).
    Una volta rosolato bene in tutte le parti, passarlo in forno a 220° per 45 minuti, bagnandolo ogni tanto con vino bianco, poco per volta, non aggiungere sale poiché la pancetta , oltre a mantenere morbida la carne del pollo che diversamente sarebbe rimasta "stopposa", darà anche sufficiente sapore.

    Pizzoccheri ricchi

    Ingredienti: (dose per 6 persone)
    farina 00 g 200 più un po' per la spianatoia - coste mondate g 200 - castagne lessate, pelate e passate g 150 più 25 intere - verza mondata g 60 - farina di grano saraceno g 50 - 2 uova - una grossa patata - formaggio casera o fontina g 250 - burro - sale - pepe in grani

    Lavorate energicamente e brevemente le due farine con le castagne passate, le uova, un pizzico di sale un goccio di acqua ottenendo un impasto sodo e omogeneo. Stendetelo sulla spianatoia abbondantemente infarinata a mm 2-3 di spessore e tagliatelo poi a strisce larghe cm 1,5 circa e lunghe cm 7 (pizzoccheri). Riducete a tocchetti la verza e le coste e tagliate a fettine la patata. Fate bollire la patata in abbondante acqua salata per 10', aggiungete poi la verza, le coste e i pizzoccheri. Lasciate cuocere tutto per 5' circa, quindi scolate e condite i pizzoccheri con tanto burro fuso, il formaggio tagliato a fettine sottili e una generosa macinata di pepe. Completate i piatti con le castagne lessate e lasciate intere.

    Zuppa rustica gratinata

    Ingredienti: (dose per 6 persone)
    bietole da coste g 400 - sedano rapa g 250 - castagne sbollentate e pelate g 250 - patate g 200 - 6 fette di pane casareccio - 3 carote - un cespo di scarola - un gambo di sedano - mezza cipolla - grana grattugiato - brodo vegetale - vino rosso - alloro - olio extravergine - sale

    Soffriggete la mezza cipolla tritata, il sedano e le carote a pezzetti e una foglia di alloro in un velo di olio. Aggiungete poi il sedano rapa e le patate a tocchetti. Dopo qualche minuto unite le castagne, le bietole spezzettate e la scarola sminuzzata. Salate, sfumate con il vino rosso, bagnate con un litro e mezzo di brodo e lasciate cuocere per un'ora circa. Distribuite la zuppa in ciotole o piatti individuali adatti per il forno, completate con una fetta di pane, abbondante grana e passate al grill. Servitela subito.

    Faraona al forno con castagne

    Ingredienti: (dose per 4 persone)
    una faraona, circa kg 1,600 - 12 castagne lesse, pelate - una mela - limone - rosmarino - scalogni - estratto di carne - vino bianco secco - olio extravergine d'oliva - sale - pepe nero

    Spuntate alla faraona le zampe, il collo e le ali; insaporitela con sale, pepe, limone, scalogno e rosmarino infilati nel ventre, disponetela in una teglia, ungetela d'olio e infornatela a 180° per 40' circa. Aggiungete le castagne, la mela a tocchetti e completate la cottura per altri 5'10'. A parte, fate sfumare g 200 di vino con uno scalogno e quando il liquido si sarà ridotto a un terzo, versatevi g 100 di acqua calda e un cucchiaio di estratto di carne; lasciate ridurre il tutto in salsina sciropposa che unirete all'intingolo della faraona e servite subito.

    Minestra di funghi e castagne
    Per 4 persone
    preparazione 20 minuti
    cottura 20 minuti
    difficoltà: facile

    Ingredienti:

    250 gr di porcini
    100 gr di castagne surgelate
    1 cipolla
    40 gr di burro
    3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
    20 gr di farina bianca
    1 litro di brodo vegetale
    1 cucchiaio di foglioline di timo
    100 gr di pasta fresca all'uovo già stesa
    2 cucchiai di prezzemolo tritato
    sale e pepe


    Sbucciate la cipolla, tritatela fine e fatela soffriggere in una casseruola con il burro e l'olio per circa 5 minuti. Pulite i funghi, tagliateli a tocchetti e aggiungeteli al soffritto di cipolla; spolverizzateli con la farina, mescolate per qualche minuto e versate a filo il brodo bollente.
    Unite le castagne e il timo e cuocete a fiamma bassa per 20 minuti. Nel frattempo tagliate le sfoglie di pasta in piccoli rettangoli irregolari: cuocete la pasta in acqua bollente leggermente salata, scolatela e unitela alla zuppadi funghi. Completate con il prezzemolo tritato, regolate di sale, pepate e servite.

    Zuppa di ceci e castagne

    Ingredienti per 4 persone
    350 gr di castagne
    350 gr di ceci
    400 gr di pomodoro
    pane casereccio
    rosmarino,pepe
    Fate cuocere i ceci e a parte bollite e spellate le castagne. In un tegame,possibilmente di coccio,mettete la salsa di pomodoro,il rosmarino,il pepe a cui aggiungerete i ceci e le castagne. Fate cuocere ed amalgamare il tutto,servite su fette di pane casereccio tostato.

    Risotto con le castagne

    Ingredienti:
    300 gr di riso
    100 gr di burro
    cipolla
    1 bicchiere di vino bianco
    brodo
    250 gr. castagne fresche

    Procedimento:
    Far bollire le castagne in acqua leggermente salata per non più di 10 minuti. Una volta fredde , tagliare a metà le castagne e sbriciolare il contenuto in un piatto.
    Far sciogliere il burro a fuoco bassissimo, una volta sciolto aggiungere la cipolla e far imbiondire, poi mettere il riso, alzare la fiamma e aggiungere il vino.
    Versare un pò di brodo e le castagne sbriciolate. Portare il riso a cottura , aggiungendo brodo e regolare di sale. Servire caldo.
    Varianti:si può aggiungere grana e/o maggiorana e/o funghi porcini tritati e un pochino di panna
     

Condividi questa Pagina