1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Prato a chiazze

Discussione in 'Il Prato' iniziata da lukinho81, 7 Giugno 2018.

  1. lukinho81

    lukinho81 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    7 Giugno 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Bricherasio
    buonasera, ho una grossa chiazza in mezzo al prato, cosa può essere? grazie
     

    Files Allegati:

  2. Phil

    Phil Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    5 Maggio 2015
    Messaggi:
    8.187
    Località:
    nordest
    Possono essere tante cose..
    Ultima concimazione? E' stata omogenea?
    Terreno compatto e disomogeneo con prato giovane?
     
  3. lukinho81

    lukinho81 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    7 Giugno 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Bricherasio
    buonasera Phil, ultima concimazione 2 settimane fa, omogenea non saprei dirti è stato concimato a mano
    cosa vuol dire?

    grazie
     
  4. IlRagazzoDiCampagna

    IlRagazzoDiCampagna Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2015
    Messaggi:
    931
    Località:
    Torino
    Casomai metti Delle foto più ravvicinate Delle foglie
     
  5. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Non è che per caso il terreno pende leggermente verso il centro, quindi è più umido e compatto del resto?
     
  6. Romolo753

    Romolo753 Giardinauta Senior

    Registrato:
    2 Aprile 2017
    Messaggi:
    1.196
    Località:
    Provincia di Cosenza
    D’accordo come al solito con Phil!

    Ti faccio una domanda Phil. Nelle macroterme l’avere un terreno non omogeneo incide come nelle microterme?
     
  7. biscia.luppoli

    biscia.luppoli Maestro Giardinauta

    Registrato:
    3 Marzo 2017
    Messaggi:
    2.079
    Località:
    Roma
    Proprio oggi leggevo un articolo di un agronomo che spiegava che la clorosi (mancanza di clorofilla e ingiallimento fogliare) è determinata dall'impossibilità da parte della pianta di utilizzare il ferro presente nel terreno. Tale situazione è determinate da una alterazione basica del ph del suolo. Il ferro infatti, se pur presente nel terreno, non è disponibile con ph > di 7.

    Il consiglio era quello di integrare localmente non con ferro ma con un concime organico in grado di acidificare il terreno. A tale scopo si usa un concime fatto da lupini macinati facilmente reperibile (es. https://www.bloome.it/lupini-macina...MI35PhwfDE2wIVV-cbCh00vQgmEAQYASABEgLE0vD_BwE).

    Provar non nuoce…

    bl
     
  8. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Ma misuratori di pH che funzionino bene e che non costino un occhio della testa, giusto per sapere quello che si sta facendo?

    ps. quello della PCE costa solo 105 euro :D
     
  9. biscia.luppoli

    biscia.luppoli Maestro Giardinauta

    Registrato:
    3 Marzo 2017
    Messaggi:
    2.079
    Località:
    Roma
  10. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    A Caleuche piace questo elemento.
  11. biscia.luppoli

    biscia.luppoli Maestro Giardinauta

    Registrato:
    3 Marzo 2017
    Messaggi:
    2.079
    Località:
    Roma
    Prova, mi interessa molto capire la causa di queste zone con clorosi, che imputiamo sempre ad una generica sofferenza radicale.

    bl
     
  12. Phil

    Phil Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    5 Maggio 2015
    Messaggi:
    8.187
    Località:
    nordest
    Essendo molto meno "delicate" incide sicuramente meno visivamente.. però non è mai buona cosa avere un top non uniforme con granulometria differente. Per fortuna è molto difficile come situazione. Di solito coi lavori di pre semina il terreno tende come è normale che sia a diventare omogeneo..
     
  13. lukinho81

    lukinho81 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    7 Giugno 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Bricherasio
    buongiorno a tutti, vi invio le foto dall'alto e ravvicinate, se ne servono altre ditemelo. Grazie
     

    Files Allegati:

  14. korez

    korez Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Ottobre 2017
    Messaggi:
    51
    Località:
    Monte San Vito (AN)
    sembra di vedere il mio t.e.:D fai qualche foto molto più ravvicinata sui fili d'erba per favore.
     
  15. lukinho81

    lukinho81 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    7 Giugno 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Bricherasio
    eccole....
     

    Files Allegati:

  16. Romolo753

    Romolo753 Giardinauta Senior

    Registrato:
    2 Aprile 2017
    Messaggi:
    1.196
    Località:
    Provincia di Cosenza
    Mio Dio, ma l’hai tagliata prendendola a morsi? La lama del tagliaerba deve essere affilata.

    Per quanto riguarda le chiazze penso che siano delle zone umide e compatte.
    1) Asporta una carota di terra per vedere come sta a livello di umidità nel substrato.
    2) Prova, di conseguenza, a gestire l’acqua dandola effettivamente solo quando va in stress idrico.
    3) Effettua una bucatura al terreno per ossigenare lo stesso e decompattarlo provvisoriamente.

    Vedrai che con queste operazioni, se effettuate correttamente, la situazione dovrebbe migliorare.
     
  17. lukinho81

    lukinho81 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    7 Giugno 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Bricherasio
    devo affilarla :(
    ok, provo ad effettuare i tuoi consigli.
    grazie
     
  18. Romolo753

    Romolo753 Giardinauta Senior

    Registrato:
    2 Aprile 2017
    Messaggi:
    1.196
    Località:
    Provincia di Cosenza
    Di niente ;)
     
  19. pollicino7

    pollicino7 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Settembre 2012
    Messaggi:
    193
    Località:
    Padova
    Ciao
    Anche io ho un problema simile, voglio chiedere a voi.
    Vi metto le foto in fondo.
    Il prato ha 2 mesi e mezzo. Ultima concimazione 16-5-8 30gr/mq il 9 maggio.
    Da allora nessun apporto di azoto, anche perché bagno manualmente (molto poco per ora a dire il vero, solo ad aprile visto il caldo faraonico con prato appena nato).
    Non mi spiego questa disomogeneicità del colore.. Anche perché sono macchie piccole, non macchioni chiari. Il miscuglio è FA 60% PP 20% LP 20%.
    Mi sono fatto quasi l'idea che quella scura sia la FA e il chiaro siano il resto, ma mi sembra quasi incredibile, alla fine è un miscuglio seminato con seminatrice a caduta.
    Idee?
    In un piccolo plot di 80mq ieri sera ho dato:
    19% Ferro (Fe) solubile in acqua
    25% Anidride solforica (SO3) solubile in acqua
    alla dose di 10gr/mq. voglio vedere se porta un po' di omogeneità.
    E' una prova più che altro..
    Idee esperti?
     

    Files Allegati:

    • 1.JPG
      1.JPG
      Dimensione del file:
      217,8 KB
      Visite:
      23
    • 2.JPG
      2.JPG
      Dimensione del file:
      248,3 KB
      Visite:
      20
    • 3.JPG
      3.JPG
      Dimensione del file:
      209,2 KB
      Visite:
      23
  20. ztm

    ztm Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    4.226
    Località:
    Milano sud-ovest
    Potrebbe essere utile sapere di quale mix si sta parlando nello specifico
     

Condividi questa Pagina