• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Piccolo Albicocco no cresce bene e presenta strani sintomi.

Enzo S.

Aspirante Giardinauta
Salve a tutti ,

Ho da due settimane un piccolo albicocco nano "orange beauty". Era da tanto che desideravo un alberello sul mio balcone , la mia gioia é stata peró di breve durata.

Ho l´impressione che sia malato. Dovrei travasarlo dal suo vaso originale di plastica in uno molto piú grande in terracotta preparato per lui, ma finché non ho la certezza che non si tratti di un virus o fungo vorrei aspettare, prima di dover buttare via tutto.

Le foglie piú vecchie appaiono disidratate ma non secche, con una venatura rossa. arrotolate sul loro asse e presentato sul lato inferiore una tramatura bianca.(Vedi doto da f1 a f6)
Insetti o larve non ne vedo, neanche resine.
Ho letto die ESFY (Europe Stone Fruit Yellows) o anche accartocciamento clorotico. Con sicurezza non so peró se sia il mio caso.
Le foglie piú nuove sono morbine ma la piccola punta di germoglio, oggi si é anche seccata.

Altre foglie presentano buchi (vedi foto b1 e b2). All´inizio ho pensato a un bruco, adesso sono piú convinto che si tratti di "corineo".

Nel Post di malattie mi é stato consigliato di provare in Frutticoltura, in quanto i sintomi che ha la mia pianta non sembrano essere dovuti a funghi/virus/insetti.

La pianta viene bagnata molto poco, ha conficcato nel terreno un piccolo bastoncino per spiedini che mi aiuta a capire, estraendolo dal terreno, il grado di umiditá in profonditá.
Io vivo nel sud della Germania, ma da qualche anno non vedo piú cosí grosse diversitá di temperature con l´Italia.

La pianta e si trova esposta a sud-est, contro una parete bianca.

Mi potrebbe qualcuno aiutare a capire di che si tratta e come prendermi cura della pianta.

Mille grazie in anticipo.
1-jpg.570022

b1-jpg.570024
b2-jpg.570025
f1-jpg.570028
f2-jpg.570031
f3-jpg.570034
f6-jpg.570035
f4-jpg.570040
 

PeLLe

Giardinauta
Ciao @Enzo S.
Quella patina biancastra viene via come se fosse una polvere se sfreghi la foglia con le dita?
Se cosi fosse potrebbe essere dell'oidio che viene trattato con un prodotto a base di zolfo bagnabile.

Per il discorso dell'irrigazione io preferisco dare sempre abbondante acqua fino a far si che essa esca dai fori di scolo del vaso e non irrigare nuovamente finché la terra in superficie non sia asciutta.
 

Enzo S.

Aspirante Giardinauta
Ciao PeLLE.
No, sono come venature bianche.

Per via del caldo secco la supercicia si asciuga sempre molto in fretta. Forse sotto é ancora molto umido...non farebbe male alla pianta una ulteriore innaffiatura?
 

PeLLe

Giardinauta
Ciao Enzo.
Sicuramente è meglio irrigare abbondantemente e meno frequentemente che dare poca acqua con frequenza più elevata.

Potresti avere bisogno di concimare il tuo albicocco. L'hai fatto?
Che tipo di terra è presente nel vaso?
Calcola che soprattutto le piante da frutto in vaso hanno bisogno di una buona concimazione e di un buon apporto di sostanza organica.
 

Enzo S.

Aspirante Giardinauta
Non ho fatto ancora molto...diciamo niente. Come gia scritto volevo travasarlo in un vaso di coccio molto piu grande ma al dubbio che fosse infettato e irrecuperabile, ho preferito aspettare, piuttosto di sprecare terra e infettarmi un vaso cosí caro.

Terra é ancora quella dell´ acquisto. É terra molto scura, mi sembra che ci sia anche della sabbia dentro.
 

Enzo S.

Aspirante Giardinauta
Aggiornamento:
L'albicocco é stato trapiantato in un grosso vaso di terracotta con drenaggio, terriccio mischiato a terra normale e concime in granuli per alberi da frutto.
Dopo circa 2 settimane ha iniziato a riprendersi facendo nuovi getti su ogni ramo. Che sollievo!
Vorrei sapere da voi, se qualcuno mi puo dare un suggerimento su come innaffiarlo: io so che non vogliono molta acqua. Questo posso capirlo se piantato in aperta campagna, in cui le radici posso andare a fondo e cercarsi umiditá.
Ma che dire in vaso?
Va innaffiato poco e sovente (tipo ogni 1-2 sere) oppure circa una volta a settimana abbondante?

Saluti da Stoccarda
 

PeLLe

Giardinauta
Secondo me il metodo migliore è sempre quello di irrigare abbondantemente facendo uscire l'acqua dai fori di scolo del vaso. Solo quando il terreno superficiale è asciutto irrigo nuovamente.
 

Enzo S.

Aspirante Giardinauta
Pensavo che tutto si fosse aggiustato e invece questo albicocco non mi vuole dar pace.
Adesso inizia a perdere tutte le foglie. Ho notato che le venature sono gialle.
Qualcuno mi puó aiutare? Non voglio perderlo.
 
Alto