• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Le Rose di Rosa

tartina

Florello
infatti stavo per chiederti che temperature avessi, visto tutto il tuo lavoro...

p.s. mi ero dimenticata di dirti anche che mi piacciono molto i tuoi vasi, sembrano in terracotta, è così?
 

Rosa75

Giardinauta Senior
infatti stavo per chiederti che temperature avessi, visto tutto il tuo lavoro...

p.s. mi ero dimenticata di dirti anche che mi piacciono molto i tuoi vasi, sembrano in terracotta, è così?
Ieri avevamo 4 gradi oggi - 1
Grazie per i vasi:bacio: sono supe leggerissimi e una plastica resistente al ghiaccio e ai raggi uv

guarda questa meraviglia... me l'ha regalata mia zia in estate w non vuole smettere di fiorire, nemmeno adesso.
Ma cosa sono, mini petunie? secondo te dovrei ritirarle? IMG_20201210_095155.jpg
 

tartina

Florello
sì, sono della famiglia delle petunie, anche se ora non ricordo il nome preciso... forse calibrachoa?
se stanno così bene perchè ritirarle? tuttalpiù mettile un pochino meno esposte... però io le petunie le ho sempre avute solo come piante annuali, mai salvate da un anno all'altro, ci vuole qualcuno di più esperto...
 

Rosa75

Giardinauta Senior
sì, sono della famiglia delle petunie, anche se ora non ricordo il nome preciso... forse calibrachoa?
se stanno così bene perchè ritirarle? tuttalpiù mettile un pochino meno esposte... però io le petunie le ho sempre avute solo come piante annuali, mai salvate da un anno all'altro, ci vuole qualcuno di più esperto...

sono praticamente appese sotto la tettoia di casa a ridosso del muro, per quanto riguarda i nostri quesiti su che tipo di petunie siano eble cure forse può rispondere @Stefano Sangiorgio? :)
 

Jc123

Giardinauta
Grazie per i complimenti @monikk64 vedrai che primavera prossima saranno bellissime, allora forse non hanno fiorito perché una volta messe a dimora in terra visto che ancora erano piccoline hanno impegnato le loro energie a a mettere su radici, le mie invece essendo in vasi grandi non hanno subito nessun trapianto, è una mia supposizione.
Quindi in primavera dovrei dividerle e metterle i vasi separati?
sì, a febbraio/marzo ti consiglio di "sgusciare" il pane di terra formato da tutte le talee insieme dal vaso, e con delicatezz cercare, per quato possibile, di separare le radici dei vari esemplari,, cercando di non fare troppi danni, e ripiantarle. Seguile bene per il primo periodo. So che qualcuno se sono abbastanza distanti fra loro, in modo più semplice porziona, romendolo con la pala, il pane radicale , lasciando ad ognua almeno 15cm di raggio, per poi ripiantarle in terra soffice
 

Jc123

Giardinauta
Ed anche oggi stanca ma soddisfatta!
Approfittando delle temperature fredde si ma ancora discrete ho
sistemato qualche altra rosa:V
Queste meraviglie sono arrivate un po di giorni fa dall'Inghilterra

Vedi l'allegato 602162 Vedi l'allegato 602163 Vedi l'allegato 602164

Mentre queste dall'Olanda
Vedi l'allegato 602165 Vedi l'allegato 602166

qua messa a dimora della Iceberg climbing, ultimo vaso per la veranda
Vedi l'allegato 602168 Vedi l'allegato 602169

qua gli altri già pronti, per adesso messi di lato in attesa che terminiamo i lavori nella veranda...
Vedi l'allegato 602170 Vedi l'allegato 602171
molto belli i vasì così, tra l'altro con la forma perfetta per delle rose innestate su R. laxa (y)
 

Jc123

Giardinauta
sì, sono della famiglia delle petunie, anche se ora non ricordo il nome preciso... forse calibrachoa?
se stanno così bene perchè ritirarle? tuttalpiù mettile un pochino meno esposte... però io le petunie le ho sempre avute solo come piante annuali, mai salvate da un anno all'altro, ci vuole qualcuno di più esperto...

sì, sono calibrachoa, secondo me più belle delle cugine a fiore più grande :)
D'inverno quasi sicuramente muoiono, ma io sinceramente, per il costo che hanno (io le trovo sui 2,50€) trovo più conveniente sostituirle in primavera che stare a trovargli un posto al chiuso (anche perché è già tutto occupato :whistle:), anche perché noto che all'autunno arrivano un po' spoglie alla base
 

Rosa75

Giardinauta Senior
sì, a febbraio/marzo ti consiglio di "sgusciare" il pane di terra formato da tutte le talee insieme dal vaso, e con delicatezz cercare, per quato possibile, di separare le radici dei vari esemplari,, cercando di non fare troppi danni, e ripiantarle. Seguile bene per il primo periodo. So che qualcuno se sono abbastanza distanti fra loro, in modo più semplice porziona, romendolo con la pala, il pane radicale , lasciando ad ognua almeno 15cm di raggio, per poi ripiantarle in terra soffice
Ciao @Jc123 :ciao: come sempre super felice di leggere il tuo intervento :bacio:
Sono soddisfatta dei vasi come ti avevo già accennato in un'altra mia discussione nei due che sono nella parte frontale della casa ci sono delle Augusta Luisa
lateralmente ho messo al centro una Iceberg Climbing, una Grace e una Bathsheba nei due più piccoli due Clematidi Avant Garde, parlo dei vasi color terracotta.
IMG_20201210_115415.jpg

dietro verrà tutto con graticci in legno come i due con larco posizionati su un muretto di 80cm di altezza più 180cm dei graticci per una lunghezza di 540cm
come mi consigli di addestrare le due rampicanti per ottenere un miglior effetto?
 

Jc123

Giardinauta
Grace è una cespugliosa di Austin, giusto? Non la conosco bene, ma se la memoria non mi inganna è un arbustiva del periodo anni 90/primi 2000 (di sicuro come "stile" di rosa, mi sembra anche come periodo). In tal caso la metterei centrale, con le due rampicanti ai lati. Bathsheba secondo me è una varietà molto bella (in realtà l'ho vista solo in foto, ma ho letto che i colori in realtà non sono così accesi e netti come in foto). Iceberg gpt. invece è abbasanza simile alle inglesi, come "stile" (e in effetti è una dei principali contributi genetici della linea delle rampicanti Austin). Io le metterei così, con le due rampicanti ai lati e la cespugliosa al centro; le rampicati possono essere poste in modo da creare un arco con in centro l'altra, e le clematis fatte arrampicare sul graticcio dietro, in modo che faccia da "sfondo" all'arco di rose
 

Rosa75

Giardinauta Senior
Grace è una cespugliosa di Austin, giusto? Non la conosco bene, ma se la memoria non mi inganna è un arbustiva del periodo anni 90/primi 2000 (di sicuro come "stile" di rosa, mi sembra anche come periodo). In tal caso la metterei centrale, con le due rampicanti ai lati. Bathsheba secondo me è una varietà molto bella (in realtà l'ho vista solo in foto, ma ho letto che i colori in realtà non sono così accesi e netti come in foto). Iceberg gpt. invece è abbasanza simile alle inglesi, come "stile" (e in effetti è una dei principali contributi genetici della linea delle rampicanti Austin). Io le metterei così, con le due rampicanti ai lati e la cespugliosa al centro; le rampicati possono essere poste in modo da creare un arco con in centro l'altra, e le clematis fatte arrampicare sul graticcio dietro, in modo che faccia da "sfondo" all'arco di rose
Superlativo!!! io avevo pensato alla bianca centrale, al cespuglio Grace di austin a lato vicino al tavolino in metallo e la bathsheba dallaltro lato ma la tua idea mi piace moooolto di più :su: perfetto grazie farò così :love:
 

Rosa75

Giardinauta Senior
Queste sono le tre rose, le foto dovrebbero essere abbastanza reali perché prese da un forum russo e non da venditori

Bathsheba, dicono che cambia sfumature durante il giorno
315893.jpg 376639.jpg

Grace di Austin...
11361.jpg 14566.jpg

Iceberg...
144133.jpg 357532.jpg



Vorrei chiederti una cosa se posso @Jc123 visto che ho capito che le inglesi ti piacciono molto;)
All'entrata del giardino vorrei disporre, in un angolo con sole dal mattino fino all'una circa, una Mozart come sfondo e davanti come contrasto ad una distanza di 8o cm un bel cespuglio bianco di austin a fiori grandi
cosa mi consigli?
 
Ultima modifica:

Jc123

Giardinauta
le inglesi ti piacciono molto
Le mie preferite :rolleyes:

cespuglio bianco di austin
di bianche non ne ha ibridate tantissime, non perché non siano belle, ma perché il mercato a quanto pare non le apprezza più di tanto, soprattutto il grande pubblico che compra senza informarsi, va al vivaio e sceglie (e moltissime di queste sono sport di altre varietà). Ci sono comunque delle ottime bianche, le più diffuse te le cito tutte perché sono molto diverse
-Winchester Cathedral (sport di Mary Rose); senza dubbio è una delle varietà che hanno fatto la storia delle rose dell'ultimo quarto del secolo scorso. Io non me la sento di consigliarla come varietà, secondo me è meglio puntare su una varietà più nuova e meglio selezionata
-Susan Williams-Ellis (anch'essa uno sport, questa volta di the Mayflower); questa varietà secondo me può essere perfetta per qualcuno, terribile per altri. Ha recensioni molto contrastanti, l'unica cosa certa è la quasi totale immunità alle malattie crittogame (e questo da solo non è poco). I fiori sono secondo me molto belli, però forse non particolarmente copiosi (comunque non pochi).
-William and Catherine; questa è una cespugliosa del 2011, non la conosco bene, ma sembra carina. Forse non ottima la resistenza alle malattie. L'unica cosa che mi lascia perplesso è che in questi ultimi 10 anni non abbia avuto un grandissimo successo...
-Desdemona, del 2015. Questa secondo me è indubbiamente la migliore delle bianche di Austin (io la attendo con trepidazione quest'inverno :love:). Fa parte dell'ultima generazione di rose inglesi, le migliori. Secondo me è una varietà praticamente perfetta; due piccole pecche: il colore non è un bianco purissimo, almeno quando fa ancora freddo, e deve essere concimata abbastanza abbondantemente (ma ne vale assolutamente la pena!); il profumo pare che non sia particolarmente intenso, ma squisito!

Ah, poi, se hai voglia di starci dietro con le potature, ci sarebbe la Claire Austin, del 2007, che può essere tenuta come piccola rampicante o come grande cespuglio. I fiori, però, ho letto che durano poco...

Se hai voglia, rightroses.com fa delle recensioni molto molto accurate e studiate
 

smashzen

Aspirante Giardinauta
-Winchester Cathedral (sport di Mary Rose); senza dubbio è una delle varietà che hanno fatto la storia delle rose dell'ultimo quarto del secolo scorso. Io non me la sento di consigliarla come varietà, secondo me è meglio puntare su una varietà più nuova e meglio selezionata
ciao! perché la winchester cathedral la sconsigli? io l'ho presa su Lottum, ma mi sembrava però di aver letto commenti negativi su helpmefind
 

smashzen

Aspirante Giardinauta
Ed anche oggi stanca ma soddisfatta!
Approfittando delle temperature fredde si ma ancora discrete ho
sistemato qualche altra rosa:V
Queste meraviglie sono arrivate un po di giorni fa dall'Inghilterra

Vedi l'allegato 602162 Vedi l'allegato 602163 Vedi l'allegato 602164

Mentre queste dall'Olanda
Vedi l'allegato 602165 Vedi l'allegato 602166

qua messa a dimora della Iceberg climbing, ultimo vaso per la veranda
Vedi l'allegato 602168 Vedi l'allegato 602169

qua gli altri già pronti, per adesso messi di lato in attesa che terminiamo i lavori nella veranda...
Vedi l'allegato 602170 Vedi l'allegato 602171

alla fine le micorrize le stai usando :cool: ??

ottimo lavoro comunque! bellissime le rose!
 

Jc123

Giardinauta
ciao! perché la winchester cathedral la sconsigli? io l'ho presa su Lottum, ma mi sembrava però di aver letto commenti negativi su helpmefind
non fraintendermi, è una buona rosa, ma secondo me se si vuole una Austin è consigliabile orientarsi verso le nuovissime varietà, più o meno degli ultimi 5/10 anni, in quanto molto più vigorose e resistenti alle malattie che le precedenti. Ci sono rose bellissime, almeno come fiore, che Austin ha ibridato precedentemente, che da tenere in giardino secondo me sono un incubo (si veda Summer Song e il suo sport Carolyn Knight :whistle:); questo non è il caso di WC, che rimane una buona varietà, ma in generale secondo me ci sono ormai varietà migliori
 

smashzen

Aspirante Giardinauta
non fraintendermi, è una buona rosa, ma secondo me se si vuole una Austin è consigliabile orientarsi verso le nuovissime varietà, più o meno degli ultimi 5/10 anni, in quanto molto più vigorose e resistenti alle malattie che le precedenti. Ci sono rose bellissime, almeno come fiore, che Austin ha ibridato precedentemente, che da tenere in giardino secondo me sono un incubo (si veda Summer Song e il suo sport Carolyn Knight :whistle:); questo non è il caso di WC, che rimane una buona varietà, ma in generale secondo me ci sono ormai varietà migliori

ahh okok, alla fine ho preso una decina di Austin, questa l'ho vista a fine ordine e l'ho aggiunta perché costava poco quindi me la farò accontentare :D
 

Rosa75

Giardinauta Senior
Le mie preferite :rolleyes:


di bianche non ne ha ibridate tantissime, non perché non siano belle, ma perché il mercato a quanto pare non le apprezza più di tanto, soprattutto il grande pubblico che compra senza informarsi, va al vivaio e sceglie (e moltissime di queste sono sport di altre varietà). Ci sono comunque delle ottime bianche, le più diffuse te le cito tutte perché sono molto diverse
-Winchester Cathedral (sport di Mary Rose); senza dubbio è una delle varietà che hanno fatto la storia delle rose dell'ultimo quarto del secolo scorso. Io non me la sento di consigliarla come varietà, secondo me è meglio puntare su una varietà più nuova e meglio selezionata
-Susan Williams-Ellis (anch'essa uno sport, questa volta di the Mayflower); questa varietà secondo me può essere perfetta per qualcuno, terribile per altri. Ha recensioni molto contrastanti, l'unica cosa certa è la quasi totale immunità alle malattie crittogame (e questo da solo non è poco). I fiori sono secondo me molto belli, però forse non particolarmente copiosi (comunque non pochi).
-William and Catherine; questa è una cespugliosa del 2011, non la conosco bene, ma sembra carina. Forse non ottima la resistenza alle malattie. L'unica cosa che mi lascia perplesso è che in questi ultimi 10 anni non abbia avuto un grandissimo successo...
-Desdemona, del 2015. Questa secondo me è indubbiamente la migliore delle bianche di Austin (io la attendo con trepidazione quest'inverno :love:). Fa parte dell'ultima generazione di rose inglesi, le migliori. Secondo me è una varietà praticamente perfetta; due piccole pecche: il colore non è un bianco purissimo, almeno quando fa ancora freddo, e deve essere concimata abbastanza abbondantemente (ma ne vale assolutamente la pena!); il profumo pare che non sia particolarmente intenso, ma squisito!

Ah, poi, se hai voglia di starci dietro con le potature, ci sarebbe la Claire Austin, del 2007, che può essere tenuta come piccola rampicante o come grande cespuglio. I fiori, però, ho letto che durano poco...

Se hai voglia, rightroses.com fa delle recensioni molto molto accurate e studiate
Non vedo l'ora di avere due minutini per guardare attentamente le rose che mi hai consigliato, come sempre sei stato molto esauriente con la tua risposta, Grazie di cuore:bacio:
 
Alto