• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Diverse possibilità, quale scegliere?

Tchaddo

Maestro Giardinauta
Buongiorno a tutti. Prima o poi mi dovrò decidere a dotare di impianto di irrigazione il giardino della casa di campagna, così poi potrò pensare di sistemare un bel prato e piante più esigenti.

Il giardino di cui parlo si trova nella campagna fiorentina, nella piana lungo l'Arno, ed ha una dimensione di circa 400 mq disposti a L intorno a 2 lati della casa.

Sto cercando di informarmi sulle diverse possibilità e sui loro pro e contro, ma non intendemdomene magari mi perdo qualche dettaglio, per cui chiedo a voi se avete delle dritte da darmi.
Io mi sono fatto queste idee:

Battere un pozzo per intercettare una delle falde presenti (se non ho capito male ce ne dovrebbe essere una intorno ai 10 metri e una, più pulita ma molto calcarea a 18).
PRO: acqua praticamente illimitata
CONTRO: l'uso di una pompa della potenza adeguata porterebbe quasi inevitabilmente a dover cambiare fascia del contatore, con conseguente aumento marcato delle bollette.
COSTO: con una stima molto approssimativa mi sono stati chiesti 1500-2000 € per la battitura del pozzo e per la posa della pompa. Credo che una previsione credibile sia sui 3000 €.

Cisterna di raccolta dell'acqua piovana per sfruttare la presenza di un tetto molto ampio.
PRO: l'acqua piovana sicuramente mi attira di più per l'uso irrigatorio e l'interramento della cisterna appena sottosuolo immagino consenta l'utilizzo di una pompa meno potente che magari programmata di notte possa consentire di non modificare il contratto di fornitura della luce.
CONTRO: riserva idrica limitata alle dimensioni della cisterna in una zona non particolarmente piovosa. A tal proposito chiedo se qualcuno mi sa dire in linea di massima quanto dovrebbe essere capiente una cisterna per un giardino delle dimensioni che ho detto.
COSTO: non saprei, soprattutto perché dipende dalle dimensioni della cisterna, alla quale aggiungere i costi di scavo e collegamento idraulico (che incidono sicuramente meno della cisterna)

Usare l'acqua dell'acquedotto per irrigare il giardino. Soluzione che tenderei ad evitare ma teniamola in considerazione.
PRO: semplicità di realizzazione dell'impianto.
CONTRO: costi di gestione notevolmente aumentati.
COSTO: minimo costo di realizzazione dell'impianto, notevole aumento delle bollette dell'acqua.

Pompa eolica. Girellando sulla rete mi sono imbattuto in questa possibilità, tanto affascinante quanto assurda temo.
CONTRO: necessità di battere il pozzo, necessità di predisporre una cisterna (insomma costi di realizzazione elevati suppongo), dipendenza totale dalla presenza di vento in presenza di alcuni ostacoli (alberi, campanile della chiesa, la casa stessa)
PRO: costi di gestione completamente azzerati, soluzione unica e affascinante.
COSTO: non conosco i costi della pompa eolica in se, ma si aggiungono alla battitura del pozzo e alla predisposizione di una cisterna. In compenso i costi di gestione sono sostanzialmente azzerati (eccetto eventuali costi di manutenzione).


Credo sia tutto... Consigli? Altre valutazioni da fare? Vostre esperienze con questi sistemi?

Grazie
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Per risparmiare????
Credo che il tuo problema sia che questa è una di quelle situazioni dove sempre e comunque farla semplice è fare il risparmio...

mi spiego
Se adotti la cisterna al di là del come la riempi (acqua piovana o da pozzo con pompa eolica o pompa solare) poi ti servirà sempre e comunque una seconda pompa che prelevi dalla cisterna per dare all'impianto la pressione e la portata necessarie per farlo funzionare.

se fai un mix
-o pozzo con pompa esterna non immersa/cisterna acqua piovana di buona capienza
poi ti servono comunque un sensore di flusso e una valvola elettroattuata o un sistema manuale affine che ora faccia prelevare dal pozzo ora dalla cisterna mantenendo inalterate pressione e portata.

-o (non so quanto sia piu economico la bolletta dell'acqua o quella elettrica) acquedotto/cisterna acque piovane poi serve lo stesso una pompa che metta in pressione la conduttura che arriva dalla cisterna.

Mentre più semplicemente per SOLI 400mq di giardino trovo sprecato fare addirittura un pozzo
....perché non adoperi il solo acquedotto coadiuvato da una eventuale buona/capiente cisterna acqua piovana dove l'obbligatoria pompa potrà funzionare "saltuariamente" solo quando la usi?
Oppure il mix contrario ovvero cisterna/acquedotto dove l'acquedotto sarà asservito al SOLO riempimento/rabbocco della cisterna quando la pioggia non ce la fa a riempirla e l'impianto poi partirà solo dalla cisterna.
Pompe che IN OGNI CASO sarebbero più piccole non avendo il bisogno di dover tirare l'acqua dalle profondità di una falda intercettata da un pozzo.

OPPURE informati magari l'ente bacino/magistrato alle acque li da te potrebbe avere anche un acquedotto irriguo (che solitamente non è l'acquedotto domestico) e chiedere quale sia la sua calmierata tariffazione con un suo dedicato contattore e chiedere l'allacciamento dedicato al tuo giardino.
 
Ultima modifica:

Tchaddo

Maestro Giardinauta
La soluzione che mi attira di più è cisterna piovana/acquedotto. Dell'acquedotto irriguo non ho mai sentito parlare, mi dovrò informare.

E comunque si come detto essendo un giardino mediamente piccolo l'idea era di spendere il meno possibile per avere un impianto comunque relativamente funzionale (non punterò ad avere un giardino curato tipo campo da golf, ma abbastanza rustico. Certo non quanto adesso che è sostanzialmente in stato di abbandono per la maggior parte dell'anno:unsure:)

Per quanto riguarda la capienza della cisterna piovana invece c'è modo di sapere a grandi linee quanto dovrebbe essere grande? 1000 litri? 3000? 10000?
 

Angil

Guru Master Florello
Io ho un piccolo pozzo che uso sia per il giardino e sia per la casa, normalmente in estate ci sono 2500/3000 litri e non è mai finita perché c'è una buona falda(?).
Però credo che 1000 litri potrebbero essere pochi, ma 3000 potrebbero essere sufficienti, mal che vada la riempi con quella dell'acquedotto.
Poi dipende dallo spazio che hai per mettere la cisterna
 

Tchaddo

Maestro Giardinauta
Io ho un piccolo pozzo che uso sia per il giardino e sia per la casa, normalmente in estate ci sono 2500/3000 litri e non è mai finita perché c'è una buona falda(?).
Però credo che 1000 litri potrebbero essere pochi, ma 3000 potrebbero essere sufficienti, mal che vada la riempi con quella dell'acquedotto.
Poi dipende dallo spazio che hai per mettere la cisterna

L'idea sarebbe di interrare la cisterna per cui non avrei problemi di spazio dove metterla...
 

monikk64

Guru Master Florello
Boh? Mia madre in Sardegna, lo faceva ogni anno ma era una cisterna in muratura con l'interno in cemento.
Le cisterne di oggi in resina hanno chiusure più ermetiche e se l'acqua in entrata viene filtrata bene... Poi la mancanza di luce non favorisce la crescita di alghe....
Però boh?
Marcoooooo.....
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
@monikk64 eccomiiiii....

Il problema luce o non luce esiste come anche no...infatti se fa alghe e/o mucillagini varie (funghi/batteri ecc) una volta che si fanno poi anche in assenza di luce sopratutto funghi, batteri e menate varie ed affini....si riproducono..perché nell'acqua ci sta sempre più o meno ossigeno e nutrienti..quindi tutto sta a scegliere un serbatoio col materiale più idoneo, mantenere sempre pulita ed igienizzata e, meglio, anche ben interrare in completa assenza di luce la cisterna aiuta molto (aiuta non elimina)....ne sapevano qualcosa gli antichi romani con le loro cisterne interrate....che erano riempite con acqua piovana o da acquedotti, poco importa, è anche con l'acqua di riempimento e con le sue condotte (tubi e pluviali in genere) che vengono trasportati gli "agenti patogeni" che poi formeranno le alghe e tutto il resto....poi l'acqua in cisterna stagna e voilà lo "sporco è servito"
Loro usavano calce ed argento ("Piu modernamente ed evoluto" in sali di argento).
 

Tchaddo

Maestro Giardinauta
Ok questo sistema mi piace, ma sono andato a guardare le pompe solari suggerite da monikk e mi sono piaciute un sacco! Sembrano anche abbastanza economiche, ma dipende dalla potenza che si sceglie. E ora mi viene un dubbio... È possibile usare una pompa del genere per irrigare direttamente senza passare da una cisterna? Ce la farebbe come potenza?
Una con queste specifiche tecniche sarebbe sufficiente o servirebbe più potente?
IMG_20210719_114149.jpg
Grazie :notworthy:
 

Spulky

Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua
Membro dello Staff
io aggiungo un contro al pozzo, il prelievo da parte dei pozzi non è illimitato e gratuito, il pozzo deve essere dichiarato e ci sono pagamenti da fare in base al prelievo, che ovviamente sono irrisori rispetto all'uso dell'acqua potabile, sempre che i consumi non siano minimi e quindi i fissi superino il costo consumo

dalle nostre parti è così, ma credo valga anche per la Toscana, non credo che sia ammesso un prelievo illimitato dalla falda senza controllo, l'acqua è un bene pubblico

"Tutti coloro che derivano e utilizzano acque pubbliche sono obbligati a pagare il canone demaniale annuo a Regione Lombardia. Il versamento dei canoni è disciplinato dall’articolo 6 della legge regionale 29 giugno 2009, n.10 e s.m.i. ."

per cui se devi annaffiare 400 mq secondo me raccogli la piovana e fai un mix con quella del sindaco quando manca la piovana, se proprio non ti va di utilizzare solo quella del sindaco

posto che in teoria potresti farti dare un contatore specifico da irrigazione
 
Ultima modifica:

Tchaddo

Maestro Giardinauta
Secondo me non va bene senza una cisterna. Anche perché per annaffiare in maniera diretta e a alla massima potenza dovresti annaffiare con il sole al massimo della sua irradiazione.
Anche con una pompa più potente avresti questo problema.
Per riempire semplicemente la cisterna invece potrebbe andare bene

Ci sono i kit che hanno dentro una batteria (da camper) per cui l'energia sarebbe accumulata durante il giorno per poi irrigare di notte con la "giusta" tensione (credo di aver capito così)

io aggiungo un contro al pozzo, il prelievo da parte dei pozzi non è illimitato e gratuito, il pozzo deve essere dichiarato e ci sono pagamenti da fare in base al prelievo, che ovviamente sono irrisori rispetto all'uso dell'acqua potabile, sempre che i consumi siano minimi e quindi i fissi superino il costo consumo

dalle nostre parti è così, ma credo valga anche per la Toscana, non credo che sia ammesso un prelievo illimitato dalla falda senza controllo, l'acqua è un bene pubblico

"Tutti coloro che derivano e utilizzano acque pubbliche sono obbligati a pagare il canone demaniale annuo a Regione Lombardia. Il versamento dei canoni è disciplinato dall’articolo 6 della legge regionale 29 giugno 2009, n.10 e s.m.i. ."

per cui se devi annaffiare 400 mq secondo me raccogli la piovana e fai un mix con quella del sindaco quando manca la piovana, se proprio non ti va di utilizzare solo quella del sindaco

posto che in teoria potresti farti dare un contatore specifico da irrigazione

Ecco anche questo non mi è chiaro. Quelli con cui ho parlato parlano di prezzo comprensivo di pratiche con il comune e sembra trattarsi di una tassa una tantum nel momento dello scavo per il diritto di avere il pozzo, ma poi non sembrerebbe esserci una tassa sul consumo. Devo indagare anche questo, forse essendo praticamente lungo gli argini alla confluenza di due fiumi non sono così "tirchi" con l'acqua di falda :ROFLMAO:
 

Angil

Guru Master Florello
Questi pannelli da 18 volt non andrebbero bene per l'accumulo. Le batterie sono di solito 12 e 24 volt, quindi con 18 volt dati dal pannello e tramite un regolatore di tensione può caricare una batteria da 12 volt, ma poi la pompa avrebbe a disposizione solo i 12 volt che non sono sufficienti.

Ma con un kit completo sì :su:
 

Tchaddo

Maestro Giardinauta
Questi pannelli da 18 volt non andrebbero bene per l'accumulo. Le batterie sono di solito 12 e 24 volt, quindi con 18 volt dati dal pannello e tramite un regolatore di tensione può caricare una batteria da 12 volt, ma poi la pompa avrebbe a disposizione solo i 12 volt che non sono sufficienti.

Ma con un kit completo sì :su:

Si in effetti questa nello specifico non è una pompa di quei kit, è una delle prime che ho trovato e sostanzialmente guardavo la portata l/h per capire se è sufficiente per avere un impianto "in pressione" o se è un flusso troppo debole
 

Angil

Guru Master Florello
Ho fatto una prova con il rubinetto del mio lavabo in cucina e risultano 11,2 litri al minuto, quindi 672 litri h. È un impianto da mezzo pollice come nel caso della pompa da te postata, ma con autoclave. Quindi puoi renderti conto della quantità di acqua che avresti con quella pompa aprendo il rubinetto della cucina a poco più di metà.
Giusto una prova, tanto più o meno gli impianti sono gli stessi :)
 

Tchaddo

Maestro Giardinauta
Ho fatto una prova con il rubinetto del mio lavabo in cucina e risultano 11,2 litri al minuto, quindi 672 litri h. È un impianto da mezzo pollice come nel caso della pompa da te postata, ma con autoclave. Quindi puoi renderti conto della quantità di acqua che avresti con quella pompa aprendo il rubinetto della cucina a poco più di metà.
Giusto una prova, tanto più o meno gli impianti sono gli stessi :)

e quindi basta per irrigare il giardino? così a occhio non credo...
 

Angil

Guru Master Florello
e quindi basta per irrigare il giardino? così a occhio non credo...
Infatti era questo lo scopo della prova, giusto per farti rendere conto che sarebbe poca.
Se opti per una pompa a energia solare, deve essere più potente. Magari @marco.enne potrebbe darti qualche consiglio sulla portata minima che deve avere una pompa in modo da fare poi una ricerca mirata per quello che ti serve e valutare i costi
 
Alto