1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aspetto per potatura Zelkova?

Discussione in 'Bonsai' iniziata da Ba_Cicc, 28 Febbraio 2007.

  1. ...boba è molto in gamba, fidati dei suoi suggerimenti... io lo quoto, e aspetto le foto.
    Un salutone.
     
  2. Pasgal_X

    Pasgal_X Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Gennaio 2007
    Messaggi:
    29
    Località:
    Agropoli (SA)
    Okey caro Marchese!

    Comincio con la cimatura... poi passo al rinvaso... ma, per carità, mi devi dire a) che composto per bonsai usare b) in quale misura c) che tipo di concime (se dovuto)... purtroppo sono un neofita super recluta privo di esperienza a riguardo e non voglio fare pasticci (almeno volontariamente).
    Aspetto tue nuove!

    Un supersaluto

    Pas
     
  3. allora, intanto ti suggerisco di cercare un buon manuale illustrato che ti permetta di dare uno sguardo generale a tutte le tecniche e i trucchetti bonsai. Nulla di specificissimo o professionale: un manualetto introduttivo andrà benissimo.

    Prepara il tuo terriccio, che sarà o un miscuglio pronto per bonsai o una miscela di akadama (meglio il lapillo vulcanico), sabbia e terricio organico o humus nelle proporzioni di tre-uno-due e tienilo pronto assieme a ormoni radicanti in polvere (facoltativi ma consigliati), spruzzino con Sprintene (io lo trovo indispensabile), ghiaino o pozzolana per drenaggio e la retina da metere sul foro.

    Poi estrai il bonsai dal vaso capovolgendolo e spingendo dal foro, MAI TIRANDOLO DAL TRONCO, MAI MAI MAI MAI MAI!!!! Puoi scalzare la zolla facendo leva da un lato, puoi battere su un tavolo ma ripeto NON tirare dal tronco. Una volta estratto lava il vaso con acqua calda, se necessario sapone, se è incrostatissimo usa il Viakal SCIACQUANDO SUPER-MEGA-BENE!

    Ora col rastrellino o una forchetta piegata pettina le radici, prenditi tutto il tempo che ci vuole ma districale e accorciale via via, eliminando quelle lunghe.
    Taglia via da 1 a 2\ 3 delle vecchie radici ma sopratutto elimina TUTTA LA "TERRA" DA SOTTO IL TRONCO. Proprio lì si formano i ristagni putribondi che fanno marcire le radici.
    Poni sul fondo del vaso retina (se necessario fissala con del filo), e uno strato di drenaggio, quindi forma un montarozzo di terriccio sul quale appoggerai la base del tronco (se hai gli ormoni spolveraci le radici), e poi colmerai col resto del terriccio. Con bastoncini o stecchetti, fà penetrare il terriccio tra le radici, con delicatezza e cura, per riempire i vuoti. Pressa dolcemente e annaffia a pioggia finchè l'acqua non esce dai fori di drenaggio. Se vedi l'alberello malfermo, legalo con del filo al vaso avvolgendolo alla base del tronco e annodandolo sotto il vaso. E' un sistema diverso da quello che prevede l'ancoraggio col filo che passa dal foro di drenaggio, ma è più semplice da eseguire e sopratutto si può rimuovere con facilità dopo un paio di mesi.
    Ponilo al riparo dal vento e dal sole diretto e aspetta.

    E' sufficiente? Fammi sapere

    Supersaluto anche a te.
     
  4. ah, non concimare per almeno un mese, quindi usa concimi solidi organici a lenta cessione come biogold, naruko, hanagokoro, aburukasu...
     
  5. MarediDirac

    MarediDirac Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2006
    Messaggi:
    232
    Località:
    S. Giorgio (NA)
    wow, sei smepre un grande, ottima spiegazione, farò anche io come dici tu.
     
    A 1 persona piace questo elemento.
  6. grazie Mare, sei sempre gentile.
     

Condividi questa Pagina