1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

acero giapponese tipologia di terreno

Discussione in 'Giardinaggio' iniziata da mattiafalappi01051994, 7 Novembre 2018.

  1. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.725
    Località:
    novara
    Daniele, non penso che si tratti di furbizia , sono molti a non sapere che l'acero è una pianta che preferisce un terreno leggermente acido, quando si parla di piante per terreni acidi si intende acidofile come le azalee, camelie ,gardenie ortensie, che è quello che viene indicato sulle confezioni di terra per acidofile,poi molti non sanno nemmeno che le eriche fanno parte di questa categoria, poi ci sono piante che prefericono un terreno leggermente acido, che io non definisco acidofile, come l'acero appunto o le magnolie ,le fucsie. si tratta più semplicemente di ignoranza
     
  2. acerpaul

    acerpaul Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Marzo 2017
    Messaggi:
    379
    Località:
    Tra Firenze e Prato
    Purtroppo sul tema aceri c'è una grande confusione e disinformazione tra vivaisti/garden.
    Da tante parti non c'è da fidarsi nemmeno sulle etichette che recitano il nome della cutivar...topiche clamorose!
     
  3. danielep

    danielep Giardinauta Senior

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    1.359
    Località:
    san donà di piave
    Sia pure, ma sulle esigenze colturali delle piante che vendono gli addetti ai lavori dovrebbero essere maggiormente informatio_O
     
    A acerpaul, monikk64 e assodifiori piace questo elemento.
  4. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    20
    Località:
    gottolengo
    Ciao a tutti
    domenica mattina ho provveduto ad interrare l'acero,

    io ho seguito il consiglio di "assodifiori" perché il tuo non era ancora presente, quindi ho ricoperto le radice fino a due "dita" dal punto di innesto. Ho seguito queste sue istruzioni:

    .

    acero11.jpeg acero8.jpeg può andare bene comunque?? o la piante ne soffrirà ??

    sul fondo ho seguito il vostro consiglio ed ho messo un bel strato di argilla
    acero7.jpeg .
    *********************** errori *************************************

    Purtroppo essendo un principiante ho fatto un errore, l'acero è stato piantato storto (vedi foto)
    acero10.jpeg acero9.jpeg acero6.jpeg
    perché?? mi sono fatto ingannare dal vaso e da come l'acero era messo dentro, ora mi spiego meglio con un veloce disegno.
    acero12.png io credevo che l'albero fosse composto cosi: ramo rosso quello principale e quello verde fosse un suo figlio.
    acero13.png invece l'albero è formato da due rami principali, cioè il verde non è il figlio del rosso e quindi andava interrato cosi.
    non so se mi sono spiegato.
    comunque sabato tiro fuori tutto e rifaccio tutto il lavoro, o voi dite che si raddrizza da solo??

    *************************gemme e foglie*****************************

    nel metterlo giù si sta riprendendo sembra un miracolo ma è ritornato un po più rosso :)

    le gemme ci sono mi sembrano ok: dovette zumare (le foto non sono bellissime)
    acero14.jpeg acero15.jpeg

    ******************* vivai competenze ecc ****************

    per me dipende da chi si trova: per esempio ho comprato delle eriche e il venditore mi ha detto che erano piante non acide, invece dopo averne messe giù la metà leggo su internet che sono piante acide,
    quindi alla fine su 20 eriche comprate: 10 le ho messe giù in terra acida le altre 10 invece purtroppo le ho dovuto lasciare nella terra normale (gli ho aggiunto un po di aghi di pino e questa primavera prenderò del concime per acidofile) sperando non muoiano. Anche se alcune eriche di colore bianco stano diventando di colore verde-giallo.

    grazie a tutti per la pazienza, speri di essermi spiegato
     
  5. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.725
    Località:
    novara
    così dovrebbe essere, ma sai sono molti i vivaisti o i giardinieri improvvisati, sopratutto nei garden center i dipendenti o "addetti" a volte danno indicazioni anche molto diverse da quello che dicono i cartellini..... dobbiamo essere noi nel momento in cui decidiamo di prendere una pianta, studiarla per conoscere se adatta al nostro giardino o alle nostre esigenze
     
  6. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.725
    Località:
    novara
    ciao, ti sei spiegato benissimo,per la terra al punto del colletto puoi anche, con le mani spostarla e raggiungere il punto più basso, che saranno due cm. vedendo questa foto si capisce meglio , e ha ragione acerpaul, anche se secondo me non succede niente. Se tieni dritto il portainnesto dovrebbe essere perfetta,penso che puoi farlo anche senza rifare tutto . nel momento che tiri indietro la terra attorno al colletto cerca di tirarla dritta, a quel punto comprimi bene il terreno coi piedi dalla parte opposta . il tuo acero mi sembra ok
     
  7. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.725
    Località:
    novara
    dimenticavo, mi sembra troppo vicino al muro, tienilo almeno a tre metri
     
  8. danielep

    danielep Giardinauta Senior

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    1.359
    Località:
    san donà di piave
    Sinceramente, per lo sviluppo di quell' acero, tre metri mi sembrano un'esagerazione; tuttalpiù sarebbe da vedere se il muro e l'acero sono esposti a sud, perché, in questo caso il muro riverbera calore e potrebbe nuocere all'acero. :)
     
    A acerpaul piace questo elemento.
  9. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    20
    Località:
    gottolengo
    ciao,
    per muro:
    perche dici 3 metri?? per questioni legali o per la salute della pianta?? Comunque lei dista ora 1metro ed il muro si trova ad ovest.

    per colletto:
    tolgo un po di terra amche se pero tengo coperte le radici.

    per dritteza:
    avevo optato per rifare tutto perche avevo paura che a tirare il fusto magari usavo troppa forza e quindi lo rompevo, pero se tu dici che si puo fare proveró. per te se bagno la terra faccio meglio??

    comumque grazie a tutti, mi state veramemte damdo un grosso supporto
     
  10. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.725
    Località:
    novara
    3 metri perchè la pianta avrà uno sviluppo in larghezza di almeno 2,5 mt.
    non serve bagnare la terra,se è da poco che lo hai piantato non dovresti avere problemi a raddrizzarlo,nel caso togli un pò di terra ,quanto basta perchè si riesca ad inclinare nel verso giusto poi la rimetterai per ancorarlo, buon lavoro ciao
     
  11. acerpaul

    acerpaul Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Marzo 2017
    Messaggi:
    379
    Località:
    Tra Firenze e Prato
    Intanto complimenti per l'impegno e per la bella aiuola che stai creando.
    Red Pygmy arriverà molto ma molto lentamente a circa 4 metri...più facile qualcosa meno che qualcosa in più. La sua forma sarà tondeggiante, questo significa che il suo raggio sarà circa 2 metri. Quindi un metro di distanza dal muro è un po' poco a mio avviso.
    Se lo vorrai spostare, cogli l'occasione per raddrizzarlo e togliere un po' di terra, perchè per me lo hai affogato un po'...
    :ciao:
     
  12. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    20
    Località:
    gottolengo
    ciao grazie per il complimento, dovevi vedere come era prima. era un capo di 300mq abbandonato da 10 anni (erbacce alte 2 mt) ho preso il decespugliatore e via tutto :) si sabato raddrizzo peró non posso spostarlo da li. cioe alla fine ė solo una cosa estetica o sbaglio?? al massimo posso spostarlo di 30cm pero non penso cambi.
     
  13. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.725
    Località:
    novara
    appunto Mattia, hai 300mq, che ti costa, aggiungi 1 metro di aiuola e sposta l'acero di 1,30 dai , non è una questione estetica dell'insieme ma estetica del tuo acero.fai questo sforzo ci ringrazierai fra qualche anno;)
     
  14. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    20
    Località:
    gottolengo
    purtruppo non posso, ė vero ho tanti metri pero sono gia "occupati" siepi altre aiule ...
    inoltre ho creato un bordo con prismi e cemento dovrei rimuovere tutto... piuttosto siccome ho in "costruzione" un altra aiula piu grossa posso metterelo li e fare scambio con altra pianta ...
    si vede proprio che sono un principiante ehehhe :)
     

Condividi questa Pagina