1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

terreno da rimboschire

Discussione in 'Giardinaggio' iniziata da alwaysevo, 26 Ottobre 2020.

  1. alwaysevo

    alwaysevo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    105
    Località:
    Brindisi
    Salve a tutti,
    ho un terreno di circa 1 ettaro praticamente inutilizzato, c'è qualche alberello qua e là, vari eucalipti e vorrei rimboschire la prima sezione di 100mq.
    Il terreno è del tipo argilloso, terra che non drena e d'inverno l'acqua ristagna.
    Ho individuato un sito che ha prezzi che variano dai 2 ai 2,50€ per piantina, e grazie a google ho selezionato le piante che sembra vadano bene per il mio terreno, queste sono quelle che ho selezionato: Ontano nero, Ontano napoletano, salice bianco, albero di giuda, fragno, pioppio bianco, platano, acero montano, biancospino, acero americano, acero campestre, cerro, farnia, ginko, orniello e sughera.

    Ora essendo io totalmente ignorante in materia, ho vari dubbi tra i quali:
    - il terreno necessita di una fresatura prima di piantare?
    - posso piantare in una misura 5x5?
    - posso piantare le varie piante sparse casualmente oppure ogni pianta vicina con la sua specie?

    Grazie a tutti coloro che mi risponderanno!
     
  2. peppeorchid

    peppeorchid Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Aprile 2014
    Messaggi:
    1.637
    Località:
    acquacanina (mc)
    Località:
    monti sibillini
    tanti anni fa feci un rimboschimento su un mio terreno di3 ettari con le caratteristiche abbastanza simili a quelle da te descritte.
    Prima di mettere le piantine a dimora feci fare una ripuntatura profonda per il drenaggio, poi un' aratura sempre molto profonda, una fresatura poi, non ricordo il nome dell' operazione, una rifinitura in superfice.
    Ho messo le piante a file di 4 metri x 5 metri, le piantine puoi procurartele anche presso un vivaio della forestale.
    Se non hai sbagliato a scrivere, 100 mq sono veramente pochi per un intervento del genere

    buon lavoro
     
  3. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Master Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    13.823
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    una erpicatura.
     
    A Davide N. e peppeorchid piace questo messaggio.
  4. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.355
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Ma quale risultato vuoi ottenere? Ti interessa per qualche questione economica tipo frutti, legna da ardere, ecc. oppure vuoi semplicemente avere un boschetto personale?
     
    A Davide N. piace questo elemento.
  5. alwaysevo

    alwaysevo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    105
    Località:
    Brindisi
    in realtà è un ettaro che vorrei allestire... pensavo di partire pian piano....

    non mi piace vedere quella desolazione e pensavo di creare un piccolo bosco...
     
  6. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.355
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Ti consiglio intanto di stilare una lista di alberi autoctoni della tua zona, in questo modo avranno biosogno di meno manutenzione e saranno più resistenti. Tipici mi vengono in mente ad esempio il leccio , la quercia da sughero e il pino domestico, quest'ultimo potrebbe regalarti tra qualche decina d'anni anche parecchi pinoli :cool: e forse potresti ricavare un po' di sughero dalla quercia (ma con attenzione se non vuoi indebolire le piante). Salice, pioppo e alcuni aceri potrebbero crescere ma mi pare che abbiano bisogno di molta acqua, quindi li ritengo meno adatti. Ma i confini come sono? Rete, staccionata o liberi? Se riesci a mettere una foto del terreno o comunque una cartina presa da google maps è meglio.
    In ogni caso secondo me conviene disporli in modo casuale, eventualmente ai margini puoi aggiungere specie arbustive come rosmarino, mirto, erica, o il biancospino che hai citato.
     
    A lucabove piace questo elemento.
  7. alwaysevo

    alwaysevo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    105
    Località:
    Brindisi
    Attraverso le ricerche di un mio amico, abbiamo scoperto le piante che sono presenti in un bosco secolare della mia zona:

    Leccio

    Alaterno
    Ginestrella Comune
    Ginestra Comune
    Biancospino
    Camedrio femmina
    Cisto Femmina
    Robbia selvatica
    Rosa di San Giovanni
    Olivastro
    Mirto
    Edera

    Quercia Roverella
    Pino d'Aleppo
    Ilatro sottile
    Lentisco
    Quercia Virgiliana
    Quercia Vallonea
    Corbezzolo
    Eucalipto Globulus Labill

    Rovo
    Salsapariglia nostrana
    Cyclamen hederifolium
    Tàmaro
    Caprifoglio mediterraneo
    Gigaro Arum italicum
    Pungitopo
    Asparago selvatico

    ora devo capire quale di queste piante può convivere con un terreno totalmente argilloso...
     
  8. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.355
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Se sono della tua zona probabilmente vanno bene anche per il tuo terreno, visto che lo spazio non è molto però dovrai fare un po' una selezione, sai se c'è un vivaio forestale nella tua zona?
     
    A Davide N. piace questo elemento.
  9. alwaysevo

    alwaysevo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    105
    Località:
    Brindisi
    si c'è un vivaio, purtroppo con la xilella hanno dovuto abbattere molte piantine che si suppone siano veicolo della predetta malattia e quindi sono a corto di piante... invece ho trovato online un vivaio che vende piantine forestali a circa 2/2,5€... credo che sia un prezzo interessante.
     
  10. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.355
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Però le dovranno spedire, quanto potrebbe essere il costo? Comunque potresti iniziare a disegnare un abbozzo di come pensi di disporre le piante, in base alla specie si può mettere più o meno distanza tra una e l'altra.
     
  11. alwaysevo

    alwaysevo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    105
    Località:
    Brindisi
    per 50 piante siamo sui 17€
     
  12. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.355
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Pensavo di più, forse sono quelle alte meno di un metro? Hai già deciso più o meno come ti piacerebbe disporle?
     
  13. alwaysevo

    alwaysevo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    105
    Località:
    Brindisi
    ho sentito un amico, mi consigliava sesto d'impianto 7x6, dopo aver lavorato la terra....
    sto ancora studiando la flora della mia zona, momentaneamente ho messo in carrello circa 170 piante, dovrei arrivare a circa 240 per coprire un ettaro...
     
  14. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.355
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Dipende quanto lo vuoi fitto, magari potresti anche lasciare un cerchio vuoto al centro se vuoi godertelo in futuro, per certe piante una distanza di 2/3 metri tra i tronchi potrebbe funzionare ugualmente.
     
  15. alwaysevo

    alwaysevo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    105
    Località:
    Brindisi
    no, non mi piace troppo fitto! comunque qualcosa si muove, domenica verrà il ragazzo per visionare il terreno e successivamente si procederà all'aratura!
     
  16. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.355
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Perfetto facci sapere!
     
  17. alwaysevo

    alwaysevo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    105
    Località:
    Brindisi
    ragazzi, secondo voi può bastare se faccio lavorare il terreno con un aratro a dischi? per una puntura profonda con un polivomere mi hanno chiesto 500€ e visto il periodo non vorrei spenderli...
     
  18. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.355
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Penso di si, alla fine sono alberi non ortaggi. Se hai disponibilità di compost o simili puoi spanderli nel mentre per arricchire un po', ma non è fondamentale.
     
  19. echinopsis

    echinopsis Giardinauta Senior

    Registrato:
    31 Gennaio 2015
    Messaggi:
    1.183
    Località:
    prov. di Vicenza
    Come detto da altri, visto che vuoi costruire un bosco sarebbe bello che fosse il più naturale possibile.
    Quindi eviterei tutte le piante esotiche, quindi anche Alnus cordata e Platanus hispanica.
    Poi se vuoi avere delle indicazioni più precise, fornisci la località, quota ed esposizione.
    Magari fai anche delle foto per capire l'ambiente e il tipo di suolo.
    Oltre agli alberi bisogna prendere in considerazione anche i cespugli.
    In un ambiente umido, con terreni pesanti ed asfittici, non vanno sicuramente bene leccio, le altre querce (ad esclusione della farnia), pini ed in genere tutte le piante tipiche della lecceta e della macchia mediterranea.
    Ipotizzanto che il terreno sia a Brindisi, come da tua località, sicuramente vanno bene Alnus glutinosa, Salix alba, Salix cinerea, Salix purpurea, Ulmus minor, Quercus robur (nelle zone senza ristagno), Rhamnus cathartica, Viburnum opulus, Fraxinus angustifolia, Cornus sanguinea, Crataegus laevigata, Sambucus nigra.
     
    Ultima modifica: 6 Dicembre 2020
    A Davide N. piace questo elemento.
  20. echinopsis

    echinopsis Giardinauta Senior

    Registrato:
    31 Gennaio 2015
    Messaggi:
    1.183
    Località:
    prov. di Vicenza
    La concimazione sarebbe più dannosa che altro, a meno che non si tratti di un terreno ipersfruttato da anni di coltivazione intensiva, è da evitare.
    Smuovere il terreno e ossigenarlo con un'erpicatura non troppo profonda va bene.
    Importante controllare le specie esotiche invasive.
    Ti mando il link relativamente alla ricostruzione, con grande successo, di un bosco fatta dal mio amico Franco Giordana nel cremonese (il bosco Ca' delle mosche, lo puoi anche vedere Googlemaps).

    https://www.floraitaliae.actaplantarum.org/viewtopic.php?t=9572

    https://floraitaliae.actaplantarum.org/viewtopic.php?f=96&t=25383
     

Condividi questa Pagina