1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

acero giapponese tipologia di terreno

Discussione in 'Giardinaggio' iniziata da mattiafalappi01051994, 7 Novembre 2018.

  1. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    Salve a tutti,

    avrei un dubbio sul tipo di terreno in cui devo piantare il mio acero giapponese.

    va in terreno acido o terreno basico??

    vi spiego il mio dilemma:

    quando ho comprato l'albero avevo chiesto una pianta che andasse in un terreno non acido e quindi mi hanno consigliato questo acero, poi leggendo casualmente sul web ho scoperto che l'acero è un acidofilo anche se tollera il terreno basico. A questo punto non so a chi dare retta. Ascolto quello che mi ha venduto la pianta o quello che ho letto sul web??

    grazie a tutti
     
  2. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.631
    Località:
    novara
    preferisce terreni acidi,anche se tollera abbastanza altri tipi di terreno,il mio consiglio è al momento dell'impianto di mescolare il terriccio dello scavo con uno da acidofile 50e50
     
    A mattiafalappi01051994 piace questo elemento.
  3. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    ok perfetto grazie mille.
    se al posto del terriccio di scavo uso terriccio universale va bene lo stesso??
     
  4. acerpaul

    acerpaul Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Marzo 2017
    Messaggi:
    339
    Località:
    Tra Firenze e Prato
    ph ideale da 5 a 6.
    quindi tendenzialmente acido. Si adatta anche in altri tipi di terreno, ma meno è argilloso meglio è.
    La cosa fondamentale è che non abbia ristagno idrico...quindi sul fondo buca mettere argilla espansa e se puoi mescola al terriccio che comprerai anche un bel po' di sabbia di fiume o agriperlite.
    Colletto della pianta innalzato rispetto a filo terreno e usa corteccia di pino per pacciamatura che acidifica il terreno, protegge le radici dal gelo e dal caldo estivo.
    Vedo che sei di Brescia...ne avete tantissimi di aceri lassù...vedrai che ti darà delle soddisfazioni! Che cultivar hai acquistato???
     
    A mattiafalappi01051994 piace questo elemento.
  5. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    grazie mille per i consigli, sabato se non piove provero a piantarlo. speriamo attachi. cosa intemdi per "cultivar"?
     
  6. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.631
    Località:
    novara
    nome e cognome, acero è generico, metti una foto
     
  7. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.631
    Località:
    novara
    io preferisco mischiarlo con quello di giardino
     
  8. acerpaul

    acerpaul Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Marzo 2017
    Messaggi:
    339
    Località:
    Tra Firenze e Prato
    Intendevo che varietà...
     
  9. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    ciao, il mio acero è di tipo giapponese
    su etichetta c'è scritto: "acer p.red pygmy"
    acer2.jpeg
    qui era due settimane fa, aveva ancora delle bellissime foglie rosse, ora invece sono quasi tutte secche.

    dite che a stare nel vaso due settimane non ha sofferto??
     
  10. acerpaul

    acerpaul Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Marzo 2017
    Messaggi:
    339
    Località:
    Tra Firenze e Prato
    Bè dipende come lo hai trattato.
    E' stato innaffiato?

    Comunque, bellino il Red Pygmy, ne avevo uno anche io. Essendo tu del Nord lo potrai mettere anche in pieno sole, così ne esalterai i colori.
    Fa parte del gruppo Linearilobum, (foglia con lobi lineari) e non verrà più alto di 4 m...e se li raggiunge ci vorranno anni e anni.
     
  11. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.631
    Località:
    novara
    bello, la P. sta per palmatum, acerpaul, non farti ingannare dalla posizione a nord, qui da noi e anche a brescia in estate c'è umidità e le temperature vanno da 35 in su,poi qui da me quest'anno non ha quasi mai piovuto fino a due settimane fa, e non ha ancora smesso. In pieno sole mi sembra un azzardo sopratutto se non riesce a mantenere la quantità d'acqua sufficiente
     
  12. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    siccome ha piovuto fino a ieri non ho potuto metterlo giù, quindi ho messo l'acero riparato in un angolo, dove prendeva il sole del tardo pomeriggio. gli ho dato da bere solo due volte perchè avendo sempre piovuto non volevo stra fare. Dove si trova tutt'ora se piove è riparato, però se piove di lato si bagna un pochino. L'ultima volta che è stato bagnato è giovedì 01 novembre.

    La sua posizione definitiva invece sarà in una zona dove per tutta la mattina fino a meta pomeriggio prenderà sole(dalle 8 fino a 16). Per quanto riguarda l'acqua, il mio terreno è molto umido già di se. (ho la falda molto vicino) in estate se bagno di lunedì mi rimane umido fino a mercoledì per farvi un esempio
     
  13. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    ma quanta argilla espansa devo mettere sul fondo???
     
  14. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    ora è cosi?? ditemi che è normale
    acer4.jpeg
    acer5.jpeg
     
  15. acerpaul

    acerpaul Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Marzo 2017
    Messaggi:
    339
    Località:
    Tra Firenze e Prato
    Hai ragione, ma io do per scontato che la pianta venga irrigata quotidianamente (nel periodo di calura estivo) e non venga abbandonata a se stessa solo perchè è in piena terra. Non va fatto questo errore.
    Il Red Pygmy è una cultivar che se curata a dovere... resiste al sole.

    Il perchè si siano seccate le foglie nel giro di poco, è difficile per me da dire. Non voglio pensare ad una malattia.
    Prova a staccare una / due foglie e controlla se all'attaccatura con il ramo ci sono gemme fresche...se si non mi preoccuperei, se no preoccupati.
    Quando lo metterai a dimora aggiungi un po' di stallatico (anche in pellet) alla base senza esagerare e poi a fine febbraio dai un concime azotato granulare a lenta cessione, sempre senza esagerare.
    Prossima primavera staremo a vedere!

    ps. facci una foto delle gemme!
     
  16. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    devo però dirti che le temperature qua si sono abbassate bruscamente. Inoltre quando ho preso l'acero alcune foglie erano cosi:
    acer3.jpeg
    allora ho spruzzato un fungicida a base di rame.

    comunque domani faccio foto e le carico.
    ma potrebbe essere il normale corso dell' autunno??

    ps: domanda stupida ma purtroppo non sono esperto
    il colletto per voi è quello dentro il cerchio o quello dentro il quadrato???

    acer2b.jpeg
     
    Ultima modifica: 9 Novembre 2018
  17. assodifiori

    assodifiori Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Maggio 2012
    Messaggi:
    2.631
    Località:
    novara
    per le foglie non mi preoccuperei, ora seccheranno e cadranno, anche il mio che è un palmatum atropurpureum si comporta così ,ossia perfetto tutta l'estate e con macchie secche a fine stagione prima della caduta. nella seconda foto nel rettangolo il punto chiamato colletto, ma attenzione si vedono le radici quindi il punto migliore per definirlo colletto, ossia dove arriverai col terriccio è il lato superiore del rettangolo che hai disegnato. Mentre nel cerchio si evidenzia il punto di innesto , quindi è un acero innestato e per questo motivo sarà più lento nella crescita, quelli invece da seme generalmente sono più veloci. Ultima cosa, elimina sempre i rami che possono partire da sotto il punto di innesto, gli aceri rossi sono innestati su un portainnesto di aceri palmatum verdi, se lasci sviluppare questi rami col tempo il portainnesto prevarrà sull'innesto e tutta la pianta tenderà a diventare a foglia verde,non avviene dalla sera alla mattina ma se non lo curi prima o poi succederà, vediamo se acerpaul, che è appassionato di aceri , condivide il mio punto di vista, un saluto ciao
     
  18. mattiafalappi01051994

    mattiafalappi01051994 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Ottobre 2018
    Messaggi:
    16
    Località:
    gottolengo
    ok perfetto, senza questi consigli avrei già fatto un paio di errori.

    quindi se ho capito bene appena vedro spuntare dei rametti da sotto il punto di innesto io li taglio via, giusto?? ma questa cosa succedera sempre o un giorno smettera???

    grazie mille, buonagiornata
     
  19. acerpaul

    acerpaul Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Marzo 2017
    Messaggi:
    339
    Località:
    Tra Firenze e Prato
    Le macchie sulle foglie come dice il buon @assodifiori non destano preoccupazione. Sono scottature.
    Il colletto è il punto esatto dove finiscono le radici e comincia il fusto. (parte centrale del tuo rettangolo)
    Quando lo interri mettilo esattamente come è ora in vaso...le radici che sono leggermente fuori tanto le coprirai con la pacciamatura!
    Per il resto concordo con @assodifiori ... gli aceri palmati sono tutti innestati tranne il palmatum verde (specie naturale da seme) e l'atropurpureum (rosso da seme). Se spuntano gemme/rametti al di sotto del punto d'innesto vanno eliminati, ma stai supertranquillo è un operazione che si fa di rado. Su alcuni dei miei non sono ancora dovuto intervenire e sono anni che li ho...su alcuni altri sono intervenuto un paio di volte niente di che...quindi.
     
    A assodifiori piace questo elemento.
  20. danielep

    danielep Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    882
    Località:
    san donà di piave
    Certo che il venditore o è un gran furbone ( ma questa furbizia rende poco) o è molto disinformato (e anche questo rende poco):(
    Mi ricordo ancora, quand'ero un pivello assoluto, il capo vivaio di Van den Borre, con quale competenza e pazienza mi spiegava le cose :su::su::su:
     

Condividi questa Pagina