1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

terrazzo infestato

Discussione in 'Parassiti e Malattie' iniziata da Federa, 15 Aprile 2018.

  1. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    Buongiorno a tutti,
    circa due anni fa mi sono trasferita in questa casa in Romagna con questa terrazza di 25mq, per 3 quarti scoperta, ad un piano rialzato con sotto un giardino condominiale.
    Il mio problema è che da quando sono qui ho iniziato ad interessarmi di piante, ne so comunque pochissimo e faccio tanti errori ma ho sperimentato molto sia con orticole (migliori risultati: peperoncini cayenna, zucchine, pomodori) che con ornamentali (lavanda, elleboro, narcisi, tulipani, dalie, ciclamini, ecc).
    Ad oggi, nonostante il tempo passato, mi ritrovo sempre con piante rovinate dopo solo 12 ore che le ho comprate, comprate in ottime condizioni. Vorrei capire se c'è un motivo e se si può fare qualcosa.
    I problemi principali riscontrati finora sono: foglie accartocciate in primis, con margini gialli o marroni, buchi, punte grigie o nere, mal bianco.
    Ho provato sia rimedi naturali (macerato d'aglio, gusci d'uovo, fondi di caffè) che rimedi consentiti in agricoltura biologica che insetticidi specifici, ma niente di diverso. oggi ho comprato un funghicida e proverò anche con quello.
    Io vorrei solo capire se è vero ciò che mi è stato detto, ovvero "sui balconi la situazione non può che essere cosi e non c'è niente da fare" o se invece c'è qualche accortezza che non conosco. Vi ringrazio anticipatamente per la cortesia che mostrate sempre e mi scuso per la domanda scema, ma vorrei che le mie piantine durassero più di un mese...
     

    Files Allegati:

  2. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    la prima foto immagino sia di una aucuba variegata, dunque normale. La rosa va trattata con un funghicida sistemico e ti consiglio già con un aficida.
     
  3. _Orchidea_Rara_

    _Orchidea_Rara_ Florello

    Registrato:
    8 Ottobre 2004
    Messaggi:
    5.921
    Località:
    Nord Italia
    Ciao Federa,
    non credo proprio che sia "colpa" del balcone riguardo la salute delle tue piante, probabilmente non te ne accorgi ma acquisti qualche pianta che già presenta i primi sintomi di malattia, se non lo fai già prima di comprare una pianta nuova controllala bene tutta (pagina inferiore e superiore delle foglie e fusti) molti parassiti e funghi sanno nascondersi molto bene e sarebbe buona norma una volta arrivati a casa rinvasare così da controllare anche l'apparato radicale.
    Se può esserti d'aiuto io tengo da molti anni in un balcone molto più piccolo del tuo un Ficus benjamin, uno Spathiphyllum, un Anthurium, qualche Phalaenopsis e ancora qualcosa d'altro ma con gli dovuti scongiuri fino ad oggi le mie piante sono sempre state sane.
    L'esposizione alla luce del balcone può sicuramente influire sulla salute delle piante quindi cerca sempre di acquistare piante idonee alla luce che può fornire il tuo balcone.
    Stai tranquilla piano piano riuscirai a gestire balcone e piante!
     
  4. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    Ciao e grazie! Curiosità: in che senso con l'aucuba è normale?
     
  5. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    Grazie mille! Spero di riuscirci prima o poi... Ci tengo molto e mi dispiace sempre vedere anche solo una fogliolina malata.
     
  6. Candy418

    Candy418 Giardinauta Senior

    Registrato:
    17 Aprile 2018
    Messaggi:
    1.024
    Località:
    REGGIO EMILIA
    Io ho un aster che soffre spesso di mal bianco, e l'edera di afidi.
    Gli afidi sono schiattati tutti- ma proprio tutti- con una generosissima spruzzata di decotto di equiseto, eseguita quando il sole colpiva la pianta.
    Con esso sto anche cercando di tenere sotto controllo il maledettissimo mal bianco. devo dire che però funziona meglio se usato preventivamente: bagnare le piante e spruzzare le parti aeree ogni 20 gg da Marzo a Settembre.
     
  7. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    la prima foglia è di una aucuba o di un croton?
     
  8. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    Comprata pochi giorni fa come aucuba
     
  9. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    l'aucuba è variegata e le macchie gialle sono normali.
     
  10. lucyda87

    lucyda87 Giardinauta Senior

    Registrato:
    27 Agosto 2017
    Messaggi:
    1.349
    Località:
    Teramo
    Ciao. Io non credo che sia problema di balcone. Proprio qui sul sito se spluci, troverai dei bellissimi balconi pieni di verde!!
    Io mi sono avvicinata al mondo delle piante da meno di un anno e quando dici:
    ti capisco perfettamente. Anche per me è così, ma lo è stato ancora di più all'inizio. Poi ho capito che le piante, come noi, sono esseri vivi, di conseguenza, si ammalano, si curano, guariscono...perdono fiori, foglie e spesso sono leccornia per insetti si vario genere. Bisogna farci i conti e vedere le piante sempre come un tessuto vivo e come tale va considerato. Ci saranno periodi in cui le piante saranno bruttine perché magari c'è ricambio fogliare. Ci saranno periodo difficili per il gran gelo o il gran caldo...facciamo quel che possiamo per andare incontro alla natura...ma spesso dobbiamo alzare le mani e lasciare che sia proprio la natura a fare il suo corso.

    Per quanto riguarda il fatto che le piante stanno male dopo 12 ore dall'acquisto dipende da vari fattori. Direi innanzitutto il periodo in cui vengono comprate e esposte all'aria aperta: la maggior parte delle volte sono piante coltivate in serra, in un ambiente protetto, iperconcimate e nell condizioni perfette di crescita (umidità, temperatura, luce...) La vita all'aria aperta è tutt'altro!
    Inoltre dipende tanto se sono piante forzate: due settimane fa, in vivaio, nella zona al coperto c'erano delle meravigliose ortensie in fiore. Fiori enormi già aperti, rigogliosa, fiera! Non l'ho presa perché probabilmente avrebbe sofferto atrocemente... Le ortensie stanno rivegetando adesso e in natura fioriranno a giugno...ci sarà un motivo se la natura l'ha progettata così!
    Lo scorso anno, completamente all'oscuro di giardinaggio comprai a inizio agosto delle roselline nane, verdissime, perfette, in fiore. Le misi a dimora nelle fioriere del mio balcone...nel giro di 1 settimana erano completamente accartocciate e secche per il gran caldo! Poi, ho scoperto che le rose in estate, specialmente con il caldo dell'estate 2017 sono a riposo, quindi quelle erano sicuramente rose di serra...immagina lo stress per loro essere esposte al solleone!!!
    Devo dire però che dopo aver eliminato 3/4 di foglie e rami completamente secchi, in ottobre le rose sono rinate, con foglie e fiori bellisismi!

    Infine l'ultimo consiglio che posso darti è quello di comprare piante in base all'esposizione e alle ore di sole che riceve il tuo balcone...insomma, non posso mettere una rosa all'ombra e un'ortensia al sole dall'alba al tramonto sperando che sopravvivano!

    Ricapitolando,secondo me:
    - controlla il periodo vegetativo e di fioritura delle piante che vuoi comprare e cerca di evitare di acquistare piante che vedi fiorite in periodi completamente diversi da quelli che la natura ha progettato
    - Vai nei vivai e cerca piante coltivate all'esterno che sono quindi già abituate all'aria aperta
    - Cerca di scegliere le piante in base alle ore di sole che riceve il terrazzo.

    Ciao :ciao: scusa se mi sono dilungata
     
    A erilla piace questo elemento.
  11. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    Ciao e grazie! L'àucuba la conoscevo già, il problema sono le macchie nere in mezzo alle foglie o sulla punta.... Anche quelle non riesco a comprenderle. E anche lei, dopo un po', si accartocciate
     
  12. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    Ciao e grazie per la risposta! Allo spostamento ci avevo pensato, ma notando anche io questi episodi ho iniziato a comprare piante all'obi o al vivaio, dove stanno già fuori, ed in effetti soffrono meno il cambiamento. Però alcuni sintomi persistono, in primis l'accartocciamento Delle foglie (peperoncino comprato 2 giorni fa, ieri aveva 2 foglie nuove accartocciate). E sono certa che dipenda dal balcone, perché anche piante che svernano in casa (come la mia stella di Natale) e messe fuori da poco che stavano benissimo, hanno foglie accartocciate. Hanno anche buchi, ma so che qui tra bruchi e lumache si fa presto, poi essendo ad un piano rialzato li bècco tutti! Oggi proverò a dare l'antifungino, vediamo se si risolve. Ma ormai davvero la disperazione sta lasciando il posto alla curiosità....
     
  13. lucyda87

    lucyda87 Giardinauta Senior

    Registrato:
    27 Agosto 2017
    Messaggi:
    1.349
    Località:
    Teramo
    2 foglie accartocciate però non significa che la pianta sia necessariamente in sofferenza... Per la stella di natale, anche in questo caso, il passaggio dall'interno all'esterno è comunque un momento critico.
    Lascia che le piante si adattino, se hai dubbi posta delle foto per ogni pianta nelle sezioni dedicate, magari non solo delle singole foglie malate ma anche dell'intera pianta per vedere lo stato di salute generale.
    L'antifungino sistemico dallo comunque alle rose, questo periodo eè critico per le malattie fungine...per il resto, aspetta un po' e vedi come si adattano le piante...
    Qualcuno mi disse "quando non sai che fare, lascia fare alla natura" :D

    PS. Per le piante che credi siano in sofferenza, puoi escludere a priori errori di irrigazione e/o esposizione?
     
  14. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    La moria continua...
    Pino marittimo (almeno venduto per tale): tutti gli anni interni secchi

    Rosmarino prostrato: tutti gli anni alla base secchi

    Cayenna: tutte le foglie cadute

    Melo: tutte le foglie bordate di marrone

    Dalia: ha iniziato a seccare la punta delle foglie, ora è tutta secca

    Solanum: morente

    E anche i gladioli non se la passano troppo bene... Sto trattando con un antiafidi perché le rose erano infestate, ma questi? Può essere un fungo? Anche se sul Pino ho trovato Delle palette bianche... Tra l'altro tutte queste piante sono vicine, e sono sicura che non sia per l'acqua -.-
     

    Files Allegati:

  15. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    Scusatemi, chiedo per curiosità: queste sono le palline... Può essere qualche animaletto?
     

    Files Allegati:

  16. Alessandro2005

    Alessandro2005 Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    26 Settembre 2005
    Messaggi:
    6.445
    Località:
    Provincia Torino. Per giardinaggio anche Bordigher
    Le foto ultime sono troppe piccole, ma in una mi sembra di scorgere la caratteristica forma a cappello d'asino del ceroplaste cerifero.
     
  17. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    bisogna sempre usare terricci di buona qualità, hai usato concimi o altro ultimamente? Il pino non ha assolutamente nulla, gli aghi vecchi seccano velocemente nelle fasi giovanili di sviluppo. Mentre è preoccupante tutta la zona bassa secca del rosmarino. Troppa acqua o lungo periodo senza???
     
  18. Federa

    Federa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Maggio 2017
    Messaggi:
    147
    Località:
    Ravenna
    Il terriccio e della compo, mi sono sempre trovata bene... Concimi a lui no, l'ho comprato 15gg fa ad una fiera, da allora l'avrò annaffiato una volta e senza affogarlo, perché ha anche piovuto. Prende sole fino alle 13.00, per il resto bho...
     
  19. Candy418

    Candy418 Giardinauta Senior

    Registrato:
    17 Aprile 2018
    Messaggi:
    1.024
    Località:
    REGGIO EMILIA
    Anche il mio rosmarino in vasetto è messo così.
    Eppure l'ho sempre annaffiato.
    Penso che necessiti di rinvaso e posizione fresca, per riprendersi.
     
    A Federa piace questo elemento.

Condividi questa Pagina