1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Tentredini del susino e del melo

Discussione in 'Parassiti e Malattie' iniziata da Marco.C, 16 Aprile 2018 alle 12:54.

  1. Marco.C

    Marco.C Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Marzo 2007
    Messaggi:
    209
    Località:
    prov. Reggio Emilia
    Ciao,
    nel mio frutteto c'è la presenza di tentredini del susino e da qualche anno, anche se non sempre, del melo. Nei disciplinari l'unico principio attivo che è indicato per la lotta rimane l'imidacloprid che però vorrei cercare di abbandonare. Inoltre mi tocca sempre trattare quando ad esempio i susini hanno già perso i petali mentre i ciliegi, peri e i meli cominciano o sono in piena fioritura. Inoltre l'erba è piena di fiori e mi scoccia sfalciare. Possibile che non siano altrettanto efficaci altri principi attivi un po' più selettivi nei confronti delle api? Di fatto continuo ad acquistare confidor o generici a base di imidacloprid unicamente contro la tentredine, mentre contro gli afidi, al bisogno, utilizzo altri prodotti meno tossici per gli insetti utili.
     
  2. Alessandro2005

    Alessandro2005 Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    26 Settembre 2005
    Messaggi:
    4.524
    Località:
    Provincia Torino. Per giardinaggio anche Bordigher
    Intanto mi confermi di sicuro che si tratta di tentredini? Hai fatto delle foto? Su susino ne esistono in effetti un paio che attaccano i frutticini (Hoplocampa flava e H. munita), mentre quella del melo è H. testudinea.
    Purtroppo i prodotti omologati sono a base di piretro o piretrine e imidacloprid, e sicuramente il secondo tecnicamente è il più indicato in quanto ha una attività larvicida; capisco benissimo il problema in quanto le tentredini attaccano già il fiore in fase allegagione, e oltretutto imidacloprid ha divieto di impiego in pre-fioritura.
    Un neonicotinoide meno tossico per le api è l'acetamiprid, ma a leggere l'etichetta su susino è autorizzato per vari fitofagi ma non espressamente per le tentredini.
    Potresti mettere delle tappole cromotropiche di colore bianco ma al di là del monitoraggio non so quanto siano in grado di ridurre gli attacchi.
     

Condividi questa Pagina