• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Macchie su Ferocactus Emory !

Marco OcchiVerdi

Aspirante Giardinauta
20210116_161023_compress10.jpg 20210116_161016_compress91.jpg 20210116_161014_compress41.jpg 20210116_161007_compress36.jpg 20210116_161002_compress73.jpg 20210116_160954_compress55.jpg 20201225_145857_compress99.jpg
Ragazzuoli buon sabato a tutti,oggi mentre ispezionavo le mie grasse ho notato questa "comparsa" di macchie biancastre sul mio ferocactus...
A cosa è dovuto ?
Ho rinvasato già una 10 di giorni fà con terriccio per cactacee (dato che l'ho ricevuta per fine anno) ma non aveva queste chiazze !
Allego foto
Ps : Quelle "croste" alla base già le aveva,ma mi è stato detto che era la normale suberificazione della pianta
Pps : L'ultima foto è ovviamente prima del rinvaso
Ppps : (E sò tre ahahah) ovviamente da quando c'è l'ho non ha mai visto l'acqua,ed è su un balcone esposto a sud,ma il sole lo vedo sporadicamente dato che giornate belle ne abbiamo avute ben poche dall'inizio dell'anno
 
Ultima modifica di un moderatore:

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

il ferocactus emoryi spesso, alla base, presenta quelle macchie e quelle croste.
Non è suberificazione, o meglio non è solo quella la causa.

Nell'emoryi la suberificazione avviene in piante piccole (non essendo un ferocactus che cresce molto in dimensione, anche una pianta "vecchia" resta abbastanza piccola) ma se le macchie sono dure e circoscritte (in pratica non partono dalla base ma leggermente più in alto e non occupano tutta la base ma solo una porzione) possono essere croste dovute alla cicatrizzazione di vecchi attacchi fungini.

Nel tuo caso non mi preoccuperei tanto delle croste quanto delle macchie bianche. Tienile d'occhio e vedi come evolvono.
Potrebbe essere oidio oppure un fungo. Oppure potrebbe anche solo essere un danno alla pelle dovuto agli sbalzi termici.
Devi vedere come evolve ma, se la pianta fosse mia, una passata di un prodotto a base di rame (tipo verderame) io gliela darei.

Attenzione al terreno che hai messo. Non mi sembra molto drenante. La miscela pronta per cactacee è sempre scarsa di inerti. La vendono come pronta ma è sempre meglio addizionarla di altri inerti (pomice, lapillo, ghiaia, cocci tritati etc.)

Ste
 

Marco OcchiVerdi

Aspirante Giardinauta
20210119_195027_compress29.jpg 20210119_195036_compress61.jpg 20210119_195040_compress96.jpg
Ciao,

il ferocactus emoryi spesso, alla base, presenta quelle macchie e quelle croste.
Non è suberificazione, o meglio non è solo quella la causa.

Nell'emoryi la suberificazione avviene in piante piccole (non essendo un ferocactus che cresce molto in dimensione, anche una pianta "vecchia" resta abbastanza piccola) ma se le macchie sono dure e circoscritte (in pratica non partono dalla base ma leggermente più in alto e non occupano tutta la base ma solo una porzione) possono essere croste dovute alla cicatrizzazione di vecchi attacchi fungini.

Nel tuo caso non mi preoccuperei tanto delle croste quanto delle macchie bianche. Tienile d'occhio e vedi come evolvono.
Potrebbe essere oidio oppure un fungo. Oppure potrebbe anche solo essere un danno alla pelle dovuto agli sbalzi termici.
Devi vedere come evolve ma, se la pianta fosse mia, una passata di un prodotto a base di rame (tipo verderame) io gliela darei.

Attenzione al terreno che hai messo. Non mi sembra molto drenante. La miscela pronta per cactacee è sempre scarsa di inerti. La vendono come pronta ma è sempre meglio addizionarla di altri inerti (pomice, lapillo, ghiaia, cocci tritati etc.)

Ste
Ti ringrazio per l'esaustiva risposta,posto foto della pianta oggi... a me sembra che queste macchie stiano aumentando...

Fungo o forse è il freddo ?

(Per quanto riguarda gli inerti li ho messi sul fondo del vaso)
 
Ultima modifica di un moderatore:

cmr

Giardinauta Senior
Nell'emoryi la suberificazione avviene in piante piccole (non essendo un ferocactus che cresce molto in dimensione, anche una pianta "vecchia" resta abbastanza piccola)
Se una pianta di Ferocactus emory che arriva a 1,5 metri di altezza a maturità (e con eccezioni di più di 2 metri come riportato nel libro di Pilbeam) si può considerare "abbastanza piccola" allora è piccola!
 

Stefano-34666

Master Florello
Se una pianta di Ferocactus emory che arriva a 1,5 metri di altezza a maturità (e con eccezioni di più di 2 metri come riportato nel libro di Pilbeam) si può considerare "abbastanza piccola" allora è piccola!

Ciao,

forse le varianti rectispinus e covillei crescono un pochino di più, arrivando alle dimensioni indicate da te (ma sono esemplari centenari rarissimi). La curvispinus tende a restare più piccola.
La media, per le piante adulte ed in piena maturità, nei sui luoghi di origine, varia tra i 30 e gli 80 cm di altezza.
Di conseguenza la pianta suberifica anche quando è ancora poco più di una palla (partendo dal seme, prima che, in vaso, arrivi ad essere grande come una palla da tennis, ci vogliono circa 20 anni).

Ste
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

le macchie sono sicuramente più evidenti. Non capisco se stanno anche aumentando di numero.
Continuo a dire che una passata di antifungino io gliela darei.

Se vuoi verificare che il danno sia solo all'epidermide e non al di sotto prova a fare un piccolo taglietto alla pelle in corrispondenza di una macchia bassa, vicino alla base della pianta. Poi solleva leggermente la pelle e vedi cosa trovi sotto. Se la polpa è bella verde i danni sono superficiali. Se la polpa è marroncina, grigia o comunque non pulita, allora è marciume.

Secondo me è un fungo. Debellabile con il prodotto antifungino. Il fatto è che la pianta resterà esteticamente danneggiata. Le macchie diventeranno croste e, fino a che la pianta non crescerà notevolmente (cosa che per questa tipologia di piante necessita di parecchi anni) saranno ben visibili.

Ste
 

Marco OcchiVerdi

Aspirante Giardinauta
20210123_130132_compress40.jpg 20210123_130138_compress25.jpg 20210123_130145_compress31.jpg 20210123_130152_compress12.jpg 20210123_130209_compress85.jpg 20210123_130214_compress85.jpg

Ragazzi chiedo scusa per il ritardo nel rispondervi,cmnq purtroppo non ho i mezzi per effettuare un trattamento antifungino,e ho notato che le macchie da bianche si stanno trasformando in vere e proprie croste (come quelle che aveva alla base,e purtroppo a mie spese ho scoperto che non era la suberificazione...)
Ora la domanda è...
Non è più salvabile giusto ? E sopratutto...

Mica rischio di "infettare" anche gli altri cactus ?
Allego foto
 
Ultima modifica di un moderatore:

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

se non hai modo di fare un trattamento antifungino allora devi sperare che la malattia si fermi da sola.
Se comunque si fermerà, la pianta resterà esteticamente rovinata.

Puoi provare con il bicarbonato. metti due cucchiai di bicarbonato in un litro di acqua. Mescoli bene poi spruzzi la pianta.

Tieni la pianta lontana dalle altre...per sicurezza. Non è un patogeno contagioso, ma meglio non rischiare.

Ste
 

Marco OcchiVerdi

Aspirante Giardinauta
Ciao,

se non hai modo di fare un trattamento antifungino allora devi sperare che la malattia si fermi da sola.
Se comunque si fermerà, la pianta resterà esteticamente rovinata.

Puoi provare con il bicarbonato. metti due cucchiai di bicarbonato in un litro di acqua. Mescoli bene poi spruzzi la pianta.

Tieni la pianta lontana dalle altre...per sicurezza. Non è un patogeno contagioso, ma meglio non rischiare.

Ste

Grazie mille,allora "ho fatto bene" ad allontanarla dalle altre,e proverò stesso oggi col bicarbonato,grazie ancora
 

elebar

Wonder Moderatrice Suprema
Membro dello Staff
Ti ringrazio per l'esaustiva risposta,posto foto della pianta oggi... a me sembra che queste macchie stiano aumentando...

Fungo o forse è il freddo ?

(Per quanto riguarda gli inerti li ho messi sul fondo del vaso)

Quelle bianche sono macchie di freddo. Se l'hai presa da poco, proviene da una serra "di pompaggio", a rinvasarla e schiaffarla fuori avrei aspettato primavera inoltrata... Se cambia colore potrebbe non essere recuperabile.
 

Marco OcchiVerdi

Aspirante Giardinauta
Quelle bianche sono macchie di freddo. Se l'hai presa da poco, proviene da una serra "di pompaggio", a rinvasarla e schiaffarla fuori avrei aspettato primavera inoltrata... Se cambia colore potrebbe non essere recuperabile.

Ca**o !!!

È vero !!! È stato sicuramente questo !
Oltre a magari un'infezione piccola o magari già passata che già aveva !
Come ritorno a casa vado a controllare in che condizioni sta e allegherò foto
 
Alto