1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Inizio nuova avventura.. avró per le mani una vasca enorme!

Discussione in 'Giardini d'acqua' iniziata da Sirbia, 11 Gennaio 2015.

  1. Sirbia

    Sirbia Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Giugno 2012
    Messaggi:
    323
    Località:
    Palermo
    :tupitupi: Ciaooo!!!!
    E´la prima volta che mi introduco a curiosare in questa sezione, spinta dal nervosismo che il mio nuovo progetto inizia a darmi.
    Lavoro all´orto botanico di Bochum ( Germania), fino ad ora ho sempre lavorato in serra calda ( Orchidee, Epifiti, Felci), ma adesso la musica cambia e mi sono messa nei guai da sola.
    Davanti l´ingresso principale, abbiamo una grande vasca 5mx12m da un lato profonda 70cm dall´altro 1,20 m circa, stile piscina, ed al centro ci sono dei mattoni su cui poter camminare. A sinistra, dove é meno profonda, ci sono delle sedie sul bordo, in modo che la gente possa sedersi e godersi la "vista". Il problema é che la persona a cui spetterebbe la cura di questa vasca, va in pensione a giugno e quindi mi ha chiaramente detto " non ne voglio sapere niente".
    Spinta da chissá quale voglia di fare, ho chiesto al responsabile di poter avere la direzione della vasca e di conseguenza la responsabilitá..( nello stesso momento in cui l´ho chiesto mi sono resa conto della cretinata appena fatta, non avendo mai avuto a che fare con piante d´acqua).
    L´ho vista come una possibilitá di imparare... ed ora mi tocca sbracciarmi.
    Anche se gli inverni possono essere molto rigidi, la vasca é riscaldata quindi le piante sarebbero salve dal pericolo congelamento.
    Finito il lungo prologo.. aiuto!
    Intanto.. quando iniziare?? mi servirebbe i primi risultati giá allínizio della primavera, cioé quando inizia l´afflusso dei visitatori.
    Avevo pensato Ninfee, scargia e giacinti.
    Non voglio che la vasca sia piena, voglio che ci sia anche superficie libera in modo che si vedano un po´di pesciolini ch efanno sempre scena.
    Nella vasca al chuiso abbiamo l´esposizione delle Viktoria, meravigliose foglie giganti ed i loro fiori rosa, quindi niente Viktoria, e nel giardino cinese abbiamo i fiori di loto, quindi niente fiori di loto.
    Non voglio mettere piante infestanti perché me ne dovró occupare da sola, ed avendo giá altre mansioni, non potró stare ogni giorni lí con il retino a pulire ogni cosa.
    Avete consigli? inizio giá adesso? quali colture hanno una buona riuscita ed una bassa probabilitá di fallimento?
    Mi rimetto ai vostri consigli di persone con una certa esperienza :love:
    e vi chiedo di avere pazienza con la mia testolina testarda:martello2
     
  2. Crash5wv297

    Crash5wv297 Giardinauta Senior

    Registrato:
    1 Ottobre 2009
    Messaggi:
    1.459
    Località:
    Verona
    Caspita, metti paura per come scrivi, da dove, e per le mansioni che avrai!!
    Anche per le dimensioni della "vasca" a dire il vero!!..ahahah...
    Ma arriveranno le "esperte" che te la riempiranno in un batter d'occhio.
    Un saluto, e mi metto in attesa anch'io.
    E...Ben arrivata!!!!!

    Ciao
     
  3. G.altamurano

    G.altamurano Florello Senior

    Registrato:
    8 Luglio 2010
    Messaggi:
    8.015
    Località:
    Altamura (BA)
    Località:
    Altamura
    ma la vasca anche se riscaldata è comunque all'esterno? fuori dalla serra?
     
  4. Sirbia

    Sirbia Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Giugno 2012
    Messaggi:
    323
    Località:
    Palermo
    La vasca é all´esterno, e per riscaldata intendo solo che la temperatura non scenderá sotto lo zero, all´interno ci sono dei tubi che impediscono il congelamento, ma sicuramente non mi faranno mai avere chissá che temperature, saró solo protetta dal pericolo ghiaccio
     
  5. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.567
    Località:
    Sardegna
    Benvenuta sul forum dedicato ai laghetti!

    Come prima cosa, ci potresti mostrare delle foto della vasca? Siamo dei gran curiosoni qui dentro! :ciglione:
    Per le ninfee non dovrebbero esserci problemi, e vista la profondità potrai scegliere tra una lista infinita di specie, quelle che più ti piacciono. Io metterei anche delle palustri lungo il bordo, sempre se sono presenti dei gradoni lungo il perimetro. Quali sono le temperature della zona? Hai parlato di pesci, ci sono le carpe koi o i carassi?
     
  6. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    7.154
    Località:
    Bologna
    Ciao e benvenuta. Da come scrivi bene, direi che sei italiana ... sbaglio ???
    Dunque per prima cosa, diciamo che le acquatiche non danno tanto lavoro. Una volta sistemato il vaso al suo posto, non devi far altro che aspettare e ammirare. Tutto qua.
    Ricorda che più superficie copri, e meno alghe avrai. Considera che ogni pianta ti copre circa un metro di superficie, quindi fatti un po' di conti, su quante ninfee potrai inserire.
    Ogni ninfea, va posizionata in un suo contenitore in modo da poter gestire meglio i travasi.
    Quali contenitori hai a disposizione in vivaio ??? Occorrono bassi e lunghi ....
    Avrai qualcuno che ti aiuta nel recuperarli ???? se sì, puoi anche utilizzare qualcosa di grandino e lasciare le piante indisturbate un paio d'anni. Al contrario, andranno travasate annualmente per non permetter loro, di fuggire dal vaso
     
  7. Sirbia

    Sirbia Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Giugno 2012
    Messaggi:
    323
    Località:
    Palermo
    I pesci del giardino cinese sono Koi, ma per questa vasca avevo pensato solo a qualche pesciolino rosso, niente di che, solo per dare un po' di vita alla vasca. Si io sono italiana, precisamente siciliana, vivo in Germania da tre anni e questo agosto ho iniziato il mio studio/lavoro all'orto botanico in Germania. Per quanto riguarda le temperature.. Quest'anno sembrano non voler scendere sotto lo zero, al momento abbiamo 6 /9 gradi.. Ho notato che abbiamo sempre1/2 gradi in più rispetto a Milano. Due anni fa ha nevicato fino a maggio... Ma l'anno scorso abbiamo avuto un inverno con giornate bellissime , mai sotto lo zero e quest'anno giornate non tanto belle ma sempre a temperature "umane" :)
    Avró un collega che potrà aiutarmi, ma preferirei fare il più possibile da sola senza pesare su nessuno, perchè io ho chiesto il progetto quindi al momento stanno tutti li a vedere cosa conbineró :S .
    I vasi all'orto non sono un problema, mi preoccupa solo la profondità... Ho visto in giro dei cubi di cemento che sarebbero perfetti da mettere nel fondo per alzare i vasi, il problema è trasportarli... Pesano un accidente! Quali sono le piante più adatte per la parta più profonda? E per quella meno?
    Cyn che intendi per fuggire dal vaso? Ed inoltre... Devo per forza usare quei vasi a rete? Una volta in acqua... Cosa tiene la terra dentro al vaso? Ed inoltre...vaso in plastica o terracotta? L'anno scorso questo laghetto si era riempito di rane e libellule..
    Ps: se riesco in settimana faccio foto!
     
    Ultima modifica: 12 Gennaio 2015
  8. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.567
    Località:
    Sardegna
    Bisognerebbe trovare un vaso in plastica (pesa molto meno di quello in terracotta e dunque più facile da tirar sù) basso ma molto capiente, in modo da poter travasare la ninfea ogni 2 anni.
    Le piante infatti crescono in orizzontale e se il vaso non è abbastanza grande finiscono con l'uscire fuori.
    Io e molti altri usiamo, per farti un esempio, le cassette in plastica della frutta, foderiamo l'interno con dei fogli di plastica in modo da non far disperdere il terriccio (sempre di campo, pesante).
    Con queste cassette la ninfea può star lì anche 2 anni, sempre se non cresca in modo spropositato. Visto il peso, però, io da sola non riesco a toglierla dal laghetto, ho bisogno di un'altra persona. C'è chi usa vasi più piccoli, ma in questo caso la ninfea che ha bisogno di spazio dovrà essere travasata ogni anno.

    Per sapere la profondità più adatta per le piante potresti guardare i siti dedicati alla vendita, come Water Plants Italy | che spiega le caratteristiche di ogni ninfea.
    Per esempio dai un'occhiata alla Mayla che ha una profondità di impianto fino a 100 cm (ed è bellissima...).
     
  9. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    7.154
    Località:
    Bologna
    Infatti, il problema se ti vuoi arrangiare come del resto faccio io, è il peso che hanno i vasi una volta pieni di terra e inzuppati.
    Siccome la mia schiena fa i capricci, io mi sono adeguata a ciotole basse di plastica, diametro 40 con dentro 1 rizoma per ciotola. ( ne mettevo 2 ma fanno un groviglio tale, che poi impazzisco quando travaso ) Ho fornito le ciotole di manici, così le estraggo dal laghetto con più facilità e con la tua profondità, puoi mettere quello che ti pare.
    Le palustri e le ninfee piccole invece, vanno posizionate lungo il bordo. Bevi quindi creare un gradone ad una profondità di 25-30 cm.
    Se riesci a farti spostare i cubi di cemento, sarebbe fantastico. Stabiliti i punti, non li tocchi più.
     
  10. Crash5wv297

    Crash5wv297 Giardinauta Senior

    Registrato:
    1 Ottobre 2009
    Messaggi:
    1.459
    Località:
    Verona
    Invece dei cubi di cemento che pesano, potresti usate mattoni e poi sopra mettere delle tavelline o addirittura tavelloni su cui poggiare poi i vasi.
    Io ho fatto così. Al peso contenuto, uniresti anche la versatilità, in quanto potresti fare un po' come ti pare.

    Se poi prendi dei vasi in plastica, ciotole o fioriere che sia, considera che nel metterli in acqua tendono a galleggiare, per cui se sei abbastanza veloce, puoi sistemarli come vuoi con poca fatica. Idem per quando li devi tirar fuori.
    Ciao
     
    Ultima modifica: 13 Gennaio 2015
  11. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.567
    Località:
    Sardegna
    E bravo Crash... è un'ottima idea quella delle tavole e dei mattoni, anche io potrei fare così in mancanza del gradone per le palustri. :eek:k:
     
  12. vero84

    vero84 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    17 Giugno 2012
    Messaggi:
    2.423
    Località:
    Negrar
    Io ragazzi proporrei una gita x capire meglio la situazione! :lol: :lol:!!!! Benvenuta!!!!
     
  13. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    7.154
    Località:
    Bologna
    SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
    Ovviamente a spese sue ...... :lol::lol::lol::lol::lol:
    Io sono già pronta ...... quando si va ???? :froggie_r:froggie_r:froggie_r
     
  14. vero84

    vero84 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    17 Giugno 2012
    Messaggi:
    2.423
    Località:
    Negrar
    Questo fine settimana no?!?:lol:! Comunque aspettiamo taantee foto!!!ci hai fatto sognare anche solo con la descrizione!!!!!
     
  15. Anthea

    Anthea Giardinauta

    Registrato:
    26 Febbraio 2014
    Messaggi:
    779
    Località:
    Collina Torinese
    Ciao :D
    Hanno già detto tutto le Best..io dico solo CHE FORTUNA (che sicuramente non sarà fortuna ma te lo sarai meritato e sudato) quindi CHE INVIDIAAAAAAAAAAAAA!!! :froggie_r:froggie_r:froggie_r è il mio sogno lavorare in un Orto Botanico :rolleyes:
     
  16. Sirbia

    Sirbia Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Giugno 2012
    Messaggi:
    323
    Località:
    Palermo
    Si ovviamente non é semplice, sia per il tipo di lavoro, sia per la lingua, la mentalitá.. a volte é proprio dura, in ogni caso ci sono anche momenti in cui ci si sente orgogliosi e soddisfatti per il lavoro svolto :)
    In ogni caso chiedo perdono, avrei dovuto fare le foto e non le ho ancora fatte, domani tempo permettendo ne scatto qualcuna.
    Che piante mi consigliate di abbinare alla ninfea alba? purtroppo sono quasi costretta ad aggiungere la ninfea perché devo presentare un esame e tra le piante che devo studiare ho la ninfea alba, e di conseguenza dovró presentare una coltura, foto dei progressi, relazione ecc.
    Cerco delle belle piante da abbinare che peró dopo la fioritura non inizino ad ingiallire ed imbruttirsi.. sennó diventa un pozzo..:confuso:
     
  17. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    7.154
    Località:
    Bologna
    Ti riferisci a ninfee da affiancare o a palustri ????
    Comunque le acquatiche rimangono belle durante la stagione vegetativa indipendentemente dalla fioritura.
    In autunno, quando cominciano a sentire il cambiamento, piano piano cominciano ad ingiallire, fino ad addormentarsi del tutto . In inverno, il laghetto è completamente spoglio o quasi.
     
  18. Sirbia

    Sirbia Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Giugno 2012
    Messaggi:
    323
    Località:
    Palermo
    Dovró usare la ninfea Alba in ogni caso, poi non so se insieme ai semi della ninfea riceverò altro, probabile . Comunque spero che la risoluzione sia ok, quando uso tapatalk é sempre una catastrofe [​IMG][​IMG]
    Al momento aspettiamo che venga riparato, quindi dentro c'é solo ghiaccio...
     
  19. vero84

    vero84 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    17 Giugno 2012
    Messaggi:
    2.423
    Località:
    Negrar
    Che meraviglia!!!!!
     
  20. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    7.154
    Località:
    Bologna
    Quindi, per capire, l'acqua arriva a sommergere i paletti e lascia scoperti i cerchi su cui si passa per attraversare la vasca ... è così ???


    Di che semi di ninfee parli ???? tropicali ????
    Perchè non pianti i rizomi delle rustiche ???? ti danno sicuramente meno problemi.
     

Condividi questa Pagina