1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Inizia l'avventura del mio giardino, help! :)

Discussione in 'Progettazione giardino' iniziata da GigiLake, 1 Giugno 2019.

  1. GigiLake

    GigiLake Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2019
    Messaggi:
    29
    Località:
    Collina sul lago Maggiore
    Nessuno che dice la sua o commenta?
     
  2. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.078
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Sotto la ghiaia ci vogliono 2 strati di telo pacciamante, con sottofondo o senza che sia... :)
     
  3. GigiLake

    GigiLake Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2019
    Messaggi:
    29
    Località:
    Collina sul lago Maggiore
    Ciao a tutti, spero di non annoiarvi con le mie domande, ma torno al vecchio thread per evitare di aprirne uno nuovo e anche perché mi piace l'idea di un lavoro che prosegue nel tempo com'è quello della nascita e crescita di un giardino. Le domande e i temi sarebbero tantissimi ma forse è meglio affrontare un piccolo pezzo per volta.
    I lavori della casa procedono a grandi passi, all'esterno abbiamo realizzato un terrapieno con scogliera in massi enormi e forse ne faremo un secondo, per poter allargare il giardino e per sfruttare al meglio lo spazio.
    Abbiamo tolto tanto e toglieremo ancora diversi alberi che per posizione etc sono troppo problematici. Ho cercato in tutti i modi di salvarli ma ho dovuto cedere di fronte all'evidenza.
    Stiamo definendo gli spazi esterni per quanto riguarda aiuole/carrabili/tettoia/ prato etc perché a questi sono legati gli impianti di irrigazione e illuminazione.
    Quello di cui voglio (ri-)parlarvi oggi è il famoso vialetto di ingresso. Vi metto il link di nuovo così vi fate un'idea...

    https://postimg.cc/5jKZWmJ2

    Ecco, dimenticate tutto perché di quello che si vede in foto è rimasto ben poco, tra piante tolte, beole rotte per il passaggio dei mezzi del cantiere, buche, calcinacci, sabbia, e chi più ne ha più ne metta
    Dobbiamo decidere come ripristinare il tutto. Ci sono diverse teorie e proposte e preventivi.
    Sicuramente bisogna tirare su tutto e rifare il sottofondo come si deve.
    La domanda è se pavimentare tutto facendo un vialetto rustico largo 3 mt circa dall'ingresso fino alla parte piana per tutta la salita usando le beole che ho in abbondanza (ma che non bastano per cui da integrare) mettendole a cemento ad opus incertum (si dice così?)in modo da avere una stradina pulita, spalabile (neve), salabile (ghiaccio) e definitiva(considerate che a sinistra dal muro scenderanno varie piante ricadenti e a destra ci sarà erba e piante varie ovviamente), oppure optare per una soluzione più rustica ovvero fare in beole col sottofondo solo le due strisce per le ruote ma poste una accanto all'altra col cemento e lasciare erba al centro e ai lati, un po' com'era prima dei lavori ma sistemato meglio.
    La prima soluzione è più costosa ma è più definitiva e semplice da gestire. La seconda è più economica e più bella, più rustica, ma pone diversi problemi: in inverno a volte nevica e pulire una stradina piana è più semplice che le beole con la terra e l'erba attorno; gela tantissimo per cui essendo la stradina in salita(parecchio) dovrò per forza buttarci il sale e nella stradina unica ok, ma nelle due strisce con beole è un casino perché uccido l'erba e rovino il terreno anche per l'avvenire. L'altro problema che mi pongo è il fatto che in quella parte di giardino non pensavo di mettere irrigazione, per cui l'erba rustica che metterei reggerà? Non voglio il prato all'inglese eh, ma come mi ha fatto notare un bravo muratore della zona, quell'aspetto romantico e bellissimo che ha il vialetto nella foto, risale a una situazione diversa dalla mia, ovvero casa disabitata da anni dove nessuna auto passava dal vialetto a rovinare l'erba tra le beole e dove nessuno viveva lì nel lungo inverno con tutti i problemi annessi...
    Come succede spesso l'estetica deve sposarsi con la praticità...
    Voi che ne pensate? Idee, consigli, opinioni, chi ha situazioni simili...?

    Grazie!!!
     
  4. foxesneverquit

    foxesneverquit Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Giugno 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    Sondrio
    ciao Gigilake...allora la foto che hai postato è bellissima, ma se mi dici che non esiste più...
    Secondo me devi capire prima di tutto...quanto userai quel vialetto? Tutti i giorni? Più volte al giorno? Nel week end? E' una casa di villeggiatura o ci abiterai sempre?
    perchè come dici tu cambia tanto...se fosse una seconda casa che usi X volte al mese forse anche cercare di ripristinare la pavimentazione come era avrebbe più senso, sarebbe sicuramente più bella...
    ma forse la soluzione di rifare tutto e pavimentare tutto sarebbe la migliore in termini di praticità.

    Però ti prego, se opti per pavimentazione in beola, evita l'opus incentrum con le lastre messe tutte "a caso e di sbieco" come in quella modalità lì, non c'azzeccano nulla e fanno perdere completamente il senso della linerarità del vialetto che con lastre posate regolari e orizzonatali (magari con fughe davvero minime!) da tutto un altro effetto...
     
  5. GigiLake

    GigiLake Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2019
    Messaggi:
    29
    Località:
    Collina sul lago Maggiore
    Ciao foxesneverquit,

    Grazie mille del feedback anzitutto!

    La casa diventerà la nostra casa tra qualche mese per cui si, l'uso sarà quotidiano e anche se non siamo in tanti in famiglia è comunque un uso continuo. Era una casa di villeggiatura per i precedenti proprietari e in questo hai ragione nel dire che cambia molto l'uso e la frequenza. Negli ultimi anni poi la casa era disabitata totalmente e nessuno andava più se non il giardiniere che ogni tanto mandavano a tagliare l'erba...ecco perché era così rigogliosa e "intonsa " in quella foto.
    L'opus incertum è così brutto? Effettivamente non è che mi faccia impazzire, ma è fatta così la parte che precede il cancello (tipo due metri) e pensavo che il mio sentore che non fosse bellissimo era sbagliato. Tra l'altro la posa è più costosa rispetto a mettere delle beole sempre a cemento ma a correre e quindi più regolari. In quel caso mi hanno detto che vanno messe "in orizzontale ", come se corressero destra-sinistra e non nella lunghezza del viale perché non starebbero bene. È vero? Altra cosa che si può fare è mettere le due strisce per le ruote per lungo e nell'altra direzione il resto per dare movimento. Avete idee?

    Ho visto che esistono degli autobloccanti "carini" che sembrano pietra. Secondo voi son comunque brutti? Qualcuno ha foto da far vedere? A me hanno mostrato questi....mah
    https://postimg.cc/yWMb5fLv


    Se ci sono altri pareri sarei felicissimo di sentire più opinioni...

    Qualcuno ha esperienza con stradine fatte con le due strisciate di beole e il resto prato rustico?
     
    Ultima modifica: 15 Ottobre 2019
  6. GigiLake

    GigiLake Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2019
    Messaggi:
    29
    Località:
    Collina sul lago Maggiore
  7. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.078
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Mah... Le "rotaie" sono enormemente più carine ma per uso quotidiano+pendenza+eventuale neve... io forse mi rassegnerei a quegli autobloccanti che hai postato che sono per niente brutti.... :ciao:
    Sempre ché siano belli ruvidi... Se no diventano viscidi, con neve o gelo e... addio, lasci l'auto giù e te la fai a piedi! :banghead:specie se hai la trazione posteriore... :banghead: :banghead:
     
  8. GigiLake

    GigiLake Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2019
    Messaggi:
    29
    Località:
    Collina sul lago Maggiore
    Ciao a tutti,
    Parlando di ghiaia, fatto salvo di metterla con lo stabilizzato sotto(anche se anche su questo sento pareri discordanti e se volete ascolto pareri) ci sono diverse scuole di pensiero riguardo al tipo di ghiaia, sia riguardo alla grossezza, sia riguardo all'uso di quella tonda che dicono si muova di più rispetto a quella spaccata che pare stia di più dove la metti. Io dovrei realizzare un percorso carrabile davanti tettoia più stradella che va fino a casa.
    Mi date qualche parere sulla grana e sulla tipologia (oltreché sulla modalità nello specifico se qualcuno fosse esperto in modo da contrastare muratori cocciuti)...
    Grazie mille
     
  9. GigiLake

    GigiLake Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2019
    Messaggi:
    29
    Località:
    Collina sul lago Maggiore
    Nessuno che ha esperienza con la ghiaia?
     
  10. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.078
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    L'unica cosa che ti so dire è che se hai cani è meglio la ghiaia (tonda) , perché col brecciolino (spaccata) si fanno male alle zampe, se corrono.... Inoltre la ghiaia tonda è più elegante...
    Però è vero che il brecciolino sta più fermo....
    Purtroppo non so consigliarti di più ....
     
  11. GigiLake

    GigiLake Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2019
    Messaggi:
    29
    Località:
    Collina sul lago Maggiore
    Grazie, giuste osservazioni...anche se al momento non ho cani.
    Aspetto qualche considerazione tecnica qualora qualcuno avesse esperienza in generale con carrabili in ghiaia in giardino.
    Grazie mille!
     

Condividi questa Pagina