1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

I segreti delle Ortensie

Discussione in 'Acidofile' iniziata da bausettete, 22 Febbraio 2010.

  1. giallocrema

    giallocrema Giardinauta Senior

    Registrato:
    7 Marzo 2016
    Messaggi:
    1.542
    Località:
    Bergamo
    Poi non ti si vuole rendere la vita troppo difficile e quindi usa come primo rinvaso il terricciato acido con un po' di ghiaietto di fiume o sassetti sempre di fiume, sempre per evitare ristagni e già così la povera pianta recupera dopo essere stata nel vasetto.
    Tieni conto che potrebbe essere pure un po' forzata e il primo anno non sarà uno splendore. Io dico sempre che l'investimento dovrebbe essere almeno pari per pianta e substrato, invece si compra la pianta e poi per il resto si vedrà. Errore grave che si paga con piante stentate.
     
  2. giallocrema

    giallocrema Giardinauta Senior

    Registrato:
    7 Marzo 2016
    Messaggi:
    1.542
    Località:
    Bergamo
    Tieni anche conto che le terre da giardino non son tutte belle, tipo quelle delle villette in cui il costruttore ha sbattutto dentro tutti i residui di cantiere. Ci vogliono anni,soldi e fatica per recuperarle. Un buon terreno da campo o giardino è quello che ha respirato bene, si è arricchito negli strati superficiali di elementi organici ed è ben strutturato e ricco di sostanze nutritive.
     
    A Tam piace questo elemento.
  3. anna5049

    anna5049 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2010
    Messaggi:
    424
    Località:
    riva del garda
    buon giorno, anch'io sono qui per consigli.
    ho comperato, già ad aprile un'ortensia bianca, a maggio travasata in un vaso più grande con terriccio per acidofile. Ora il mio pensiero, sarebbe di trapiantarla in terra piena, assieme ad altre per fare una bella siepe. E' possibile in questo periodo o devo aspettare. grazie anticipatamente
     
  4. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    5.154
    Località:
    Udine
    Meglio sarebbe aspettare verso la fine del mese, quando inizieranno a cambiare le temperature (speriamo!). Oppure, se hai urgenza, puoi procedere col trapianto anche in questo periodo, ma con alcune accortezze:
    - come attendere il giorno dopo un temporale, in modo che la terra sia ben umida in profondità;
    - facendo attenzione a non smembrare il pane di terra;
    - ombreggiando la pianta provvisoriamente.
     
  5. anna5049

    anna5049 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2010
    Messaggi:
    424
    Località:
    riva del garda
    grazie mille, allora aspetto, che un po' rinfreschi
     
  6. massimogreen

    massimogreen Giardinauta

    Registrato:
    4 Aprile 2011
    Messaggi:
    749
    Località:
    tivoli
    Tra tutte le acidofile le ortensie x me son le più ostiche, quest'anno son riuscito a far crescere delle talee bellissime foglie verdi.... Ma nessun fiore come possibile?
    Ho camelie gardenie che fioriscono bene ma loro nada de nada
     
  7. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    5.154
    Località:
    Udine
    Se le talee verdi di quest’anno, giugno presumo, non portavano una punta floreale, avranno sviluppato foglie e produrranno rami che fioriranno l’anno prossimo. Ovviamente se si tratta di macrophylle.
     
    A erilla piace questo elemento.
  8. lucyda87

    lucyda87 Giardinauta Senior

    Registrato:
    27 Agosto 2017
    Messaggi:
    1.349
    Località:
    Teramo
    Buonasera. Ho una curiosità... È possibile distinguere le gemme a fiore da quelle a foglia? Non dalla posizione sul ramo, intendo dire se come forma, dimensione o apertura delle foglie è possibile identificare le gemme che portano i fiori da quelle che portano solo foglie
     
  9. anna5049

    anna5049 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2010
    Messaggi:
    424
    Località:
    riva del garda
    sempre con richiesta consigli; a quale ortensia si può cambiare colore con l'azzurante? e per intensificare il colore a quelle rosse, come si deve fare? un grande grazie a chi mi aiuta
     
  10. lucyda87

    lucyda87 Giardinauta Senior

    Registrato:
    27 Agosto 2017
    Messaggi:
    1.349
    Località:
    Teramo
    Si può cambiare colore alle macrophylla rosa :ciao:
    Con azzurrante abbinato a terreno a pH acido
     
  11. giallocrema

    giallocrema Giardinauta Senior

    Registrato:
    7 Marzo 2016
    Messaggi:
    1.542
    Località:
    Bergamo
    In realtà in un terreno a ph decisamente basico il tentativo di correzione può non dare i risultati sperati e tradurre il rosa in un color vomito cioè una via di mezzo tra il rosa freddo e l'azzurro. Io posso dire che dopo anni di esperienza è meglio assecondare la natura di ciò che si ha.
    Oppure si coltiva in vaso o in una trincea separata dal resto del terreno.
    Incattivirsi per cambiare con sforzi disumani quello che la natura non ci propone non è sempre coronato dal successo. Idem per terreni argillosi che potete modificare spaccandovi la schiena per alcuni anni e al massimo otterrete un risultato discreto con le piante con apparato radicale delicato e fine che non saranno comunque mai rigogliose.
    Un terreno argilloso e basico è quanto di meno convertibile io abbia mai visto. Ho deciso che smetterò di fare la missionaria e sceglierò il meglio che il mercato offre per quel tipo di terreno.
     
  12. anna5049

    anna5049 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2010
    Messaggi:
    424
    Località:
    riva del garda
    grazie
     
  13. nena90

    nena90 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Giugno 2018
    Messaggi:
    78
    Località:
    roma
    Ciao ragazzi!! Non ho letto 700 post ma una metà..
    Avevo un bel po' di. Domande da fare ma credo di essere arrivata leggendo il tutto alle risposte.. Ricapitolando:
    Ho 2 ortensie comprate blu dal vivaio meno di 2mesi fa, una lho messa in terra e una lho messa in un vaso enorme, gli ho dato concime per acidofile ogni 15gg, sbagliando credo.. Ora i fiori che prima. Erano blu stanno diventando un. Color grigio bianco, stanno sfiorendo o cosa?? Metto foto :)
    Per quanto Riguarda il colore, qui c'è terreno argilloso e Un'acqua molto calcarea, non posso fare assolutamente nulla a quanto ho capito per riportarle verso l'azzurro vero?! L'unica cosa che cercherò di fare è annaffiarle con acqua del rubinetto ma posata in una cisterna per giorni..
    Grazie

    Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
    [​IMG]
     
    A erilla piace questo elemento.
  14. tartina

    tartina Apprendista Florello

    Registrato:
    13 Luglio 2011
    Messaggi:
    4.982
    Località:
    ferrara provincia a 10 km. dal mare

    ovviamente stanno cominciando a sfiorire, quindi sono normali così...

    per riavere il colore azzurro l'anno prossimo, dovrai provvedere in primavera a mettere solfato di alluminio mentre stanno preparando i boccioli, altrimenti in terra non acida le avrai rosa...
     
    A erilla e nena90 piace questo messaggio.
  15. nena90

    nena90 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Giugno 2018
    Messaggi:
    78
    Località:
    roma
    Ah che bella notizia avevo perso le speranze! Quando seccheranno devo togliere il fiore o lo lascio lì?? la potatura invece si fa verso ottobre??

    Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
     
  16. tartina

    tartina Apprendista Florello

    Registrato:
    13 Luglio 2011
    Messaggi:
    4.982
    Località:
    ferrara provincia a 10 km. dal mare
    io i fiori li lascio, non sono brutti nemmeno quando sono appassiti, almeno per me...

    le potature invece io le faccio a fine inverno, per capire meglio quali sono i rami secchi e quelli che hanno gemme fiorifere... ma non è che sono esperta, vado un pò ad intuito, soprattutto perchè mi piacciono molto, infatti devo ancora imparare bene come fare per fargli fare pochi fiori grandi, piuttosto che tanti ma piccoli, forse dovrei potare di più...
     
    A erilla e nena90 piace questo messaggio.
  17. giallocrema

    giallocrema Giardinauta Senior

    Registrato:
    7 Marzo 2016
    Messaggi:
    1.542
    Località:
    Bergamo
    Va a fare un giretto in Normandia dove le casette hanno ortensie grosse come cavolfiori e fai toc toc alla porticina e al francese che si affaccia chiedi come caspita fa a ottenere quei mammuth che si ritrova
     
    A nena90, tartina e CLEMETIS68 piace questo elemento.
  18. ENO

    ENO Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Giugno 2019
    Messaggi:
    12
    Località:
    piombino
    finita la fioritura è bene tagliare i fiori secchi o si lasciano li?
    ps complimenti per le ortensie mi hai fatto star bene per qualche secondo!;)
     
  19. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    5.154
    Località:
    Udine
    Molti giardinieri lasciano i fiori delle ortensie sulla pianta fino all'autunno, anch'io lo faccio. Una delle caratteristiche di quasi tutte le specie di ortensie è quella di virare il colore dei fiori con l'avanzare della stagione, fa parte del loro fascino: alcuni da bianchi diventano verdi, come nelle Hydrangea arbororescens Annabelle; altri prendono sfumature verde-rosso come in alcune Macrophylla. I fiori della mia Quercifolia col gran caldo però diventano di un color cartone veramente brutto e allora vengono tagliati. Puoi fare come vuoi, tagliarli o lasciarli sulla pianta a tuo gusto.
    Che varietà è la tua?
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2019
    A ENO e CLEMETIS68 piace questo messaggio.
  20. giallocrema

    giallocrema Giardinauta Senior

    Registrato:
    7 Marzo 2016
    Messaggi:
    1.542
    Località:
    Bergamo
    Appena eliminata una macrophylla senza pietà: doveva essere una soere therese quindi di un bianco niveo, si macchia di rosa senza avere un colore definito, si piglia sempre un po' di clorosi e beve come un cammello.
     
    A ENO piace questo elemento.

Condividi questa Pagina