1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Gommosi su albicocco e ciliegio?

Discussione in 'Parassiti e Malattie' iniziata da slot_, 2 Marzo 2010.

  1. slot_

    slot_ Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Marzo 2010
    Messaggi:
    5
    Località:
    Umbria
    Salve a tutti, e complimenti per il forum. Nonostante la cronica mancanza di pollice verde sto cercando di curare alla meglio il mio giardino e spesso i vostri consigli mi sono stati molto utili.

    Da un paio d'anni il mio albicocco produce gomma in abbondanza, con evidente gocciolamento. Le foglie sono tutte bucherellate e i frutti sono maculati tipo pelle di leopardo. L'anno scorso ho tagliato tutti i rami fino alla prima impalcatura, ma quest'anno il problema si è ripresentato e ora coinvolge anche un ciliegio vicino. Le piante hanno entrambe una 20ina d'anni.

    Immagino che con le gemme che si iniziano ad aprire non ci siano trattamenti da fare, ma sarei grato a chiunque mi consigliasse una "tabella di marcia" per quest'anno in modo da salvare il prossimo.

    Grazie in anticipo :Saluto:
     
  2. vincecos.2484

    vincecos.2484 Bannato

    Registrato:
    17 Luglio 2009
    Messaggi:
    2.028
    Località:
    foriroma
    Dai del rame o poltiglia bordolese contro la ticchiolatura, ruggine ecc.,va berne per tutto ciò che elenchi,non devi tagliare ,ma trattare.
    La gommosi è sintomo di un qualcosa a livello colturale che non va,può essere il terreno,eccesso o carenza di acqua,anche insetti,ma da quello che dici credo più errata coltura.
    Se hai tagliato tutto e le piante ancora campano sei anche fortunato,questi tipi di pianta non sopportano tagli del genere.ciao
    vincenzo
     
  3. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    15.660
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    l'uso dei prodotti rameici è giusto, i problemi che ha la tua pianta sono allegabili a batteriosi, corineo e monilia. Dunque sono queste le principali malattie da combattere nell'albicocco e anche nel ciliegio.
     
  4. slot_

    slot_ Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Marzo 2010
    Messaggi:
    5
    Località:
    Umbria
    Grazie delle risposte.

    E' possibile anche cominciare subito il trattamento o ci sono rischi per la pianta o la commestibilità dei frutti (se ci saranno)?
     
  5. vincecos.2484

    vincecos.2484 Bannato

    Registrato:
    17 Luglio 2009
    Messaggi:
    2.028
    Località:
    foriroma
    Ciao Brand,siamo daccordo sul rame ,cura tutte queste patologie che abbiamo elencato,corineo per ciliegio ok,ma batteriosi e monilia su albicocco?io sono più per ticchiolatura dal momento che da come dice le albicocche sono macchiate a pelle di leopardo tipico questo della ticchiolatura.Dico questo con cogniizione di causa perchè avevo un albicocco in zona umida che ogni anno diventava come questo di cui parla Slot.
    La monilia su albicocco mai verificata per quanto mi riguarda,su pesco ,prugno ,anche ciliegio dopo piogge,ma albicocco mai avuto esperienza di questo genere.
    Batteriosi ,ti riferisci alla gommosi?da quanto ho letto in qualche libro so di gommosi dovuta a coltura errata dovuta o a terreno nn idoneo tipo argilloso e che non drena a dovere oppure a carenza o eccesso di acqua che in questo caso (eccesso)crea uno veloce sviluppo della pianta che crea spaccature ,infatti si usa anche fare dei tagli longitudinali per dare possibilita al tronco di crescere bene.
    Ho avuto di questi problemi con un pero,noce anche ciliegio giovane.
    Tutto ciò che dico è dovuto ad esperienze dirette ed a qualche rimanenza di corso e lettura .
    Mi piace confrontarmi ,ti reputo persona preparata e ti chiedo :cosa ne pensi?ciao
    vincenzo
     
    Ultima modifica: 3 Marzo 2010
  6. vincecos.2484

    vincecos.2484 Bannato

    Registrato:
    17 Luglio 2009
    Messaggi:
    2.028
    Località:
    foriroma
    Fai subito il trattamento se non sono in fiore (specialmente aalbicocco).ciao
    vicnenzo
     
  7. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    15.660
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    semplicemente la ticchiolatura delle drupacee non esiste, la ticchiolatura è una malattia fungina delle pomacee relegato alle Venturia ssp. e associati. Dunque si tratta di patologie diverse e non confondibili.
    Non avendo dati più precisi e foto, descrizione generica posso pensare alla monilia sui frutti, ma possono essere altri patogeni fungini di altro genere. Per quanto concerne le batteriosi sono state evidenziate in post passati molto bene le differenze tra attacchi batterici e cancri rameali, dove di base si ha l'emissione di gomma, soprattutto in questo periodo.
    L'uso dei rameici come base è consigliabile visto l'ampio range di protezione.

    http://www.monzaflora.net/DocPSR/Maculatura_batterica_drupacee5.pdf
     
  8. Fogliallegra

    Fogliallegra Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    19 Luglio 2010
    Messaggi:
    6
    Località:
    Sairano (PV)
    ciao a tutti,

    ho anche io un problema di gommosi del ciliegio, è un esemplare molto giovane di c. selvatico che ho messo a dimora lo scorso marzo. Ora ha una fuoriuscita di resina nella parte bassa del tronco e gli si sono seccate tutte le foglie, mi sembra che i sintomi siano quelli descritti da Slot. Posso intervenire anche ora con la poltiglia bordolese o altri rameici o in questa stagione non è consigliato?

    grazie mille!
    gea
     
  9. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    15.660
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    se sono seccate tutte le foglie dovresti controllare se la pianta è ancora viva...
     
  10. Fogliallegra

    Fogliallegra Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    19 Luglio 2010
    Messaggi:
    6
    Località:
    Sairano (PV)
    mi sembra di sì, il fusto quantomeno è ancora flessibile.. il disseccamento delle foglie è solo di un paio di giorni fa, vorrei capire se posso provare a intervenire tempestivamente cercando di salvarlo.
     
  11. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    15.660
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    se è un sintomo iniziale potrebbe significare che la pianta potrà seccarsi in futuro, dipende dalla causa. Solo con delle foto foglie dei rami e del tronco, si può avere un idea migliore del problema.
     

Condividi questa Pagina