1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Dubbio esposizione Aloe Arborescens

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Arborescente, 17 Novembre 2018.

  1. Arborescente

    Arborescente Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Novembre 2018
    Messaggi:
    7
    Località:
    Napoli
    Buonasera a tutti :)
    Circa 2 mesi fa mi è stata regalata una pianta di aloe arborescens, di non so quanti anni, ma penso almeno 3 considerata l'altezza della pianta madre.
    Pubblico di seguito la foto di come mi arrivò all'inizio di settembre, di un verde più scuro, con foglie più carnose e piene (acqua? gel?), proveniva da un esposizione all'ombra parziale.
    La seconda foto invece l'ho scattata qualche giorno fa e si presenta così adesso, con un verde più chiaro e con le foglie meno acquose, più asciutte, infatti adesso ha un esposizione di circa 5-6 ore al giorno di sole diretto dalle 12:00 al tramonto.
    Ho prelevato in quest'arco di tempo alcune foglie basali dalla pianta madre per fare frullati, infatti adesso il tronco è ben più visibile.
    Ho altre 2 piante seminate in vaso di pietra fuori, per strada, ed hanno foglie turgide a dir poco, dure e gonfie, infatti queste prendono circa 1 ora scarsa di sole al giorno.
    Informandomi e leggendo molto a riguardo, trovo di comune accordo un esposizione al sole, specie per l'arborescens che è più robusta della vera.
    Cosa ne pensate? A voi le foto.

    1.jpg 2.JPG
     
  2. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Mi sembra che la pianta stia bene, non ha problemi. Il cambio di colorazione delle foglie è, come hai giustamente osservato, causata da un cambio di esposizione e, probabilmente, di coltivazione. Dopo l'inverno cambierei vaso, nuova terra fresca per farla crescere ancor di più!
     
  3. Arborescente

    Arborescente Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Novembre 2018
    Messaggi:
    7
    Località:
    Napoli
    Un rinvaso attualmente non è previsto, anche perché da poco ho aggiunto altra terra visto che ce nera poca. Piuttosto quindi trovi sia meglio lasciarle prendere questo sole oppure no? A me personalmente piacciono le foglie carnose e dure a quelle più sottili, ma se la pianta vive meglio non saprei..
     
  4. Zenais

    Zenais Giardinauta

    Registrato:
    28 Giugno 2010
    Messaggi:
    960
    Località:
    Como
    Un esposizione a mezzombra andrebbe bene. Considera che l aloe soffre gli spostamenti ma la tua sta benone. Il fatto è che dovresti lasciarla sempre nello stesso posto. Il fatto delle foglie che si schiariscano è secondo me un effetto positivo( alcune piante contrariamente dimostrano una buona esposizione solo se sono chiare). Ah ricordati che i frullati non degi farli con la tutta la buccia perchè probabilmente contengono come l aloe vera una sostanza irritante x l instestino e devi farli al buio perchè è altamente fotosensibile e perde di efficacia.
     
  5. Arborescente

    Arborescente Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Novembre 2018
    Messaggi:
    7
    Località:
    Napoli
    Sisi lo so, ma l'aloina contenuta nelle foglie di arborescens è in quantità inferiori, quindi rispetto alla vera è molto meno irritante.
    Purtroppo questa non è esattamente una mezzombra, sono 5-6 ore al giorno, dalle 12 alle 17 adesso, in primavera estate anche fino alle 18-19, non saprei dove altro piazzarla, non credo di avere un posto per il sole mattutino
     
  6. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Potresti mettere un pezzo di incannucciata (la siepe finta è troppo brutta, non te la consiglio) attaccata alla ringhiera per fare ombra. Certo, non è una grande bellezza, però funziona. Oppure potresti posizionare l'aloe dietro una pianta piu grande in modo che la protegga. Aprire " casualmente" un piccolo ombrellone sul tuo terrazzo??? Il problema grosso è che gli fai prendere il sole peggiore ossia quello del pomeriggio e fino a sera. Dai, trova una soluzione che ti garantisca ombra al pomeriggio e sia anche bella a vedersi! :)
     
  7. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.873
    Località:
    Bologna
    Ci sono tende di vimini di diversa lunghezza e larghezza
     
  8. Arborescente

    Arborescente Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Novembre 2018
    Messaggi:
    7
    Località:
    Napoli
    Stavo ripensando al tuo suggerimento di rinvasare la pianta.. ho notato che i fusti continuano ad emettere germogli, e lo fanno anche se schiacciati dal bordo del vaso, la verità è che la pianta madre probabilmente fu seminata male, non al centro bensì più sul bordo e quindi tutti i polloni e fusti adiacenti sono cresciuti spostandosi sul bordo o al centro.
    Posso rinvasarla centrata secondo te? Ovviamente prenderei un vaso che mi piacque da subito, più largo che lungo, ma ho il terrore di fare qualche danno alle varie rosette (che sono più di una decina). Cosa faccio?
     
  9. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Innanzi tutto, se la pianta cresce molto emettendo molti germogli vuol dire che è ben coltivata!
    Poi, certo che puoi metterla piu centrata in un bel vaso di tuo piacimento. Non preoccuparti di fare danni: anche se dovessi rompere qualche getto, ed è molto probabile maneggiando piante cosi accestite e grandi, puoi sempre utilizzarlo per farne una nuova piantina. Se però hai proprio paura di fare danni alla pianta, procurati un martello con cui rompere il vaso di coccio attuale senza "smontare" tutto il pane di terra; afferrandolo da sotto potrai poi riposizionarlo nel nuovo contenitore.
    Comunque aspetterei la primavera per fare queste operazioni.
     
    A Arborescente piace questo elemento.
  10. Arborescente

    Arborescente Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Novembre 2018
    Messaggi:
    7
    Località:
    Napoli
    Non avevo intenzione di aspettare la primavera ed ho agito proprio adesso.
    Il rinvaso non è stato proprio facilissimo considerata la grandezza della pianta e la scomodità proprio nel gestirla e non danneggiare le foglie.
    Comunque sia non sono riuscito a centrarla purtroppo, perchè le radici ormai avevano assunto quella forma aggrovigliata e avevo paura di fare danni se avessi spaccato il pane di terra adattandolo al centro del vaso, quindi ho fatto quel che potevo cercando di darle piu spazio possibile.
    Nella parte basale del fusto, cosi come in tutto il terriccio originario superficiale, si intravedono le radichette, e anche alcune radici lignificate, avrei dovuto sistemarla più bassa? questo è il risultato finale comunque, fammi sapere.
     

    Files Allegati:

    • 1.jpg
      1.jpg
      Dimensione del file:
      118,7 KB
      Visite:
      6
    • 2.jpg
      2.jpg
      Dimensione del file:
      106,2 KB
      Visite:
      5
    • 3.jpg
      3.jpg
      Dimensione del file:
      142,4 KB
      Visite:
      2
  11. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Mi sembra un buon lavoro. :)
     
    A Arborescente piace questo elemento.
  12. Zenais

    Zenais Giardinauta

    Registrato:
    28 Giugno 2010
    Messaggi:
    960
    Località:
    Como
    buon lavoro.. se posso essere pignolo io non avrei messo la terra fino al bordo vaso... se no quando annaffi l'acqua ti scola via ai lati :p
     
    A Arborescente piace questo elemento.
  13. Arborescente

    Arborescente Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Novembre 2018
    Messaggi:
    7
    Località:
    Napoli
    Nono non sei affatto pignolo, dici giusto, è stato un un errore mettere troppa terra infatti l'acqua subito riempie. A tal proposito, il vaso è diametro 60 cm, considerate le condizioni di sole che ho specificato, quanta acqua devo dare? 2 litri? 3 litri? Credo anche che eliminerò largilla in superficie, visto che si rialza tutto quando bagno e non si bagna bene il terriccio. Tanto l'ho già messa in piccola percentuale all'interno del vaso, per alleggerire un po' il substrato.
     
    A Zenais piace questo elemento.
  14. Zenais

    Zenais Giardinauta

    Registrato:
    28 Giugno 2010
    Messaggi:
    960
    Località:
    Como
    l'acqua in eccesso dovrebbe scolare dai fori di drenaggio(se il terreno lo permette), quindi per me ha poco senso parlare di quantità d'acqua, più che altro dovresti preoccuparti di innaffiare dopo che il terriccio è completamente asciutto. SE il terreno trattiene l'acqua per giorni invece è consigliabile darne meno, far asciugare e ridarla. Se tieni la pianta a stecchetto qualche giorno non fa nulla. Ricordati di non annaffiare con acqua che non sia a temperatura ambiente, perchè l'aloe è delicatissima a livello radicale. Fai riposare l'acqua in un catino per 24 ore nel caso e poi usi quella per annaffiare. In inverno riduci drasticamente le innaffiature, dipende molto dalle temperatura. Se ci sono 10 gradi puoi anche lasciarla a secco fino a febbraio, se ce ne sono 20 ne dai un tot al mese ecc... regolati tu, più fa fresco e meno acqua dai, soprattutto un'aloe sta meglio con poca acqua che con troppa, direi che di farla morire di sete dovrebbe essere una la tua ultima preoccupazione. C'è un modo per capire se ha bisogno di acqua : quando le foglie sono mollicce ( ma il terreno è secco) dai un pò d'acqua, mentre se sono belle turgide significa che la pianta è ben idratata e non ha bisogno di acqua. Se il terreno invece è bagnato e le foglie sono mollicce, preoccupati.. soprattutto controlla lo stato dei figlioletti alla base della pianta e il colletto, devon oessere sempre turgidi.
     
    Ultima modifica: 6 Dicembre 2018
    A Arborescente piace questo elemento.
  15. Arborescente

    Arborescente Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Novembre 2018
    Messaggi:
    7
    Località:
    Napoli
    Infatti il punto è proprio questo, non riesco a capire la quantità visto che ieri sera ci ho messo circa 2 litri a distanza di 3 giorni dal rinvaso, e di acqua nei fori di scolo manco l'ombra, quindi suppongo che siano pochi considerata la quantità di terra (sono circa 5 sacche da 20 litri di terriccio)
    Ecco perché vorrei proprio imparare a regolarmi visto che il vaso è nuovo e non conosco la quantità necessaria, a prescindere dal fabbisogno della pianta.
     
  16. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Resto della mia convinzione cioè che sia un buon lavoro. Tolta l'argilla in superficie (non serve), resta circa un centimetro di spazio tra la terra e il bordo del vaso. Le aloe hanno un apparato radicale molto superficiale quindi non è importante annaffiare fino a far uscire l'acqua dai fori di scolo, anche perche in un vaso cosi grande dovresti metterne qualche decina di litri per poter osservare il fenomeno. Annaffia pure poco e spesso regolandoti con le tue temperature, quando vedi che la terra è asciutta: non c'è una regola generale su come misurare l'acqua irrigua, conta molto la pratica e l'esperienza personale.
    A proposito della delicatezza radicale delle aloe e dell'importanza della temperatura dell'acqua di irrigazione (quella che esce dal rubinetto ha gia la temperatura giusta) non mi sembra siano fattori da tenere in considerazione.
     
    A Arborescente piace questo elemento.
  17. Zenais

    Zenais Giardinauta

    Registrato:
    28 Giugno 2010
    Messaggi:
    960
    Località:
    Como
    Bè in estate col vaso di plastica esposti al sole ci sono 30 gradi... l acqua esce a circa 18.. vedi tu.
     
  18. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Premesso che d'estate le succulente non andrebbero annaffiate che sono in estivazione e, comunque, si può e si deve fare di sera, con 30 gradi che si fa? Si scalda l'acqua ad almeno 27? :)
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.

Condividi questa Pagina