• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Consiglio per rampicante su muro di cinta

Maricaro1984

Aspirante Giardinauta
Salve a tutti! Ho un muro di cinta da coprire nella casa al mare; siamo lì solo due mesi all’anno, quindi non posso dare cure continue durante l’inverno, anche se ogni tanto faccio un salto per controllare lo stato del prato e delle siepi di photinia.
Il muro è esposto a sud, prende molto sole, è lungo circa 13 metri, alto 2 metri e vorrei coprirlo, ma non riesco a decidere quale pianta usare. Ho due irrigatori messi proprio vicino al muro quindi preferirei non mettere piante fitte ma lasciare che meno piante crescano coprendo il muro, anche se così impiegheranno molto tempo (non ho fretta!). Vorrei evitare il falso gelsomino, un po’ scontato; avevo pensato al plumbago ma ho paura che, non vivendo in pianta stabile nella casa, diventi troppo selvaggio e vorrei un effetto più ordinato. Ho pensato alla buganvillea ma ho letto che non tollera i ristagni idrici. Abbiamo l’irrigazione automatica per annaffiare il prato programmata tutti i giorni in estate e il terreno è leggermente in pendenza verso il muro, quindi forse non è adatta. Secondo voi questo limitate è superabile? Non vorrei piante eccessivamente infestanti (tipo edera) per non dare nel tempo fastidio ai vicini che hanno le loro piante a ricoprire la propria porzione di muro (uno ha il falso gelsomino, l’altro una siepe di alloro). Spero nei vostri preziosi consigli! Vorrei un bel muro fiorito e colorato!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

smashzen

Aspirante Giardinauta
ciao, se scavi una buca bella grossa e metti uno strato di drenaggio con della ghiaia o argilla espansa sul fondo non dovresti avere problemi con la buganvillea... in realtà nessuna pianta tollera ristagni idrici!

comunque hai valutato una bignonia? fiorisce proprio in estate tra giugno e settembre, inoltre cresce a velocità sproporzionata (io ne ho piantata una a marzo ed è già quasi raddoppiata in altezza...)

molto originale e particolare è anche il glicine rosso, "millettia satsuma" che ha la particolarità di fiorire in estate, però non ha radici aeree quindi dovresti costruire un reticolato o dei cavi di acciaio per darle il supporto
 

Maricaro1984

Aspirante Giardinauta
Ciao! In effetti alla bignonia non ci avevo proprio pensato! Eppure ce ne sono molte in quella zona. Anche questa ha bisogno di tralicci/reti/supporti per arrampicarsi? Perché, come vedi, il muro è liscio. Secondo te, quante ne dovrei mettere per avere una copertura completa nel giro di qualche anno?
Bellissimo il glicine rosso non lo conoscevo!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

smashzen

Aspirante Giardinauta
La maggior parte delle specie di bignonia hanno le radici aeree (assicurati di chiederlo al vivaista, la mia è una campsis grandiflora, arancio classica, e rampica da sola) sul muro liscio penso non ci siano problemi, comunque immagino che se è intonacato è comunque leggermente ruvido? quanto a numero piante non saprei... se hai pazienza secondo me basta anche una pianta sola o due, una per estremità, con più piante rischi che poi tra parecchi anni diventi una cosa ingestibile
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
La maggior parte delle specie di bignonia hanno le radici aeree (assicurati di chiederlo al vivaista, la mia è una campsis grandiflora, arancio classica, e rampica da sola) sul muro liscio penso non ci siano problemi, comunque immagino che se è intonacato è comunque leggermente ruvido? quanto a numero piante non saprei... se hai pazienza secondo me basta anche una pianta sola o due, una per estremità, con più piante rischi che poi tra parecchi anni diventi una cosa ingestibile
Anche se da un po di anni sono censite tutte sotto il nome CAMPSIS
in realtà hanno due conformazioni e comportamenti diversi.
Le CAMPSIS non hanno radichette aeree mentre quelle che una volta erano definite come le ben piu rustiche "bignonie" possiedono la possibilità di adattarsi a mettere anche delle radichette volanti nelle nuove ramificazioni (difatti ora sono chiamate/definite Campsis radicans)

Io ho notato che si possono distinguere dal tipo di corteccia nei fusti principali ben più rugosa e irregolare nelle vere originali bignonie (ora definite Campsis RADICANS) a differenza di quella più omogenea e liscia delle Campsis

Altra differenza tra loro é data dal diverso tempo/mese di risveglio primaverile e diverso periodo di fioritura che nelle più rustiche bignonie è anticipato in confronto alle sorelle Campsis.
(Poi chiaramente se sbaglio i guru possono correggermi io non ho studiato... sono solo un "imparato" da gavetta)

Altra pianta (però fiorita solo in primavera) profumatissima e abbastanza rustica da tenere presente è la lonicera (CAPRIFOLIO) ...perché in presenza di clima mite rimane sempreverde.
Talmente adattabile da poter essere sia strisciante sia cespugliosa sia rampicante e pur non avendo viticci o radichette volanti necessita SOLO di alcuni fili metallici e di un preventivo tutoraggio/indirizzamento da giovane nella prima stagione utile...poi si arrangia da sola.
Da tenere presente sopratutto perchè a differenza di tutte quelle nominate da voi precedentemente non avendo nessuna radichetta o viticcio o ventosina non ammalora il muro a cui si aggrappa
COSA molto utile se come mi pare aver capito NON si è nella possibilità di curare spesso e continuativamente le piante
...e praticamente tutte, a parte la lonicera, hanno l'obbligatorio bisogno di essere tenute sempre reggimentate/manutentate e potate altrimenti sono estremamente infestanti diventando dannose.
 
Ultima modifica:

Maricaro1984

Aspirante Giardinauta
Grazie mille! Quante informazioni accurate! Davvero gentilissimo! in effetti non ho la possibilità di controllare spesso lo stato della pianta, e non vorrei distruggere il muro, né dover togliere la pianta perché rischia di invadere il muro dei vicini. Sono ottimi consigli!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

smashzen

Aspirante Giardinauta
Anche se da un po di anni sono censite tutte sotto il nome CAMPSIS
in realtà hanno due conformazioni e comportamenti diversi.
Le CAMPSIS non hanno radichette aeree mentre quelle che una volta erano definite come le ben piu rustiche "bignonie" possiedono la possibilità di adattarsi a mettere anche delle radichette volanti nelle nuove ramificazioni (difatti ora sono chiamate/definite Campsis radicans)

Io ho notato che si possono distinguere dal tipo di corteccia nei fusti principali ben più rugosa e irregolare nelle vere originali bignonie (ora definite Campsis RADICANS) a differenza di quella più omogenea e liscia delle Campsis

Altra differenza tra loro é data dal diverso tempo/mese di risveglio primaverile e diverso periodo di fioritura che nelle più rustiche bignonie è anticipato in confronto alle sorelle Campsis.
(Poi chiaramente se sbaglio i guru possono correggermi io non ho studiato... sono solo un "imparato" da gavetta)

Altra pianta (però fiorita solo in primavera) profumatissima e abbastanza rustica da tenere presente è la lonicera (CAPRIFOLIO) ...perché in presenza di clima mite rimane sempreverde.
Talmente adattabile da poter essere sia strisciante sia cespugliosa sia rampicante e pur non avendo viticci o radichette volanti necessita SOLO di alcuni fili metallici e di un preventivo tutoraggio/indirizzamento da giovane nella prima stagione utile...poi si arrangia da sola.
Da tenere presente sopratutto perchè a differenza di tutte quelle nominate da voi precedentemente non avendo nessuna radichetta o viticcio o ventosina non ammalora il muro a cui si aggrappa
COSA molto utile se come mi pare aver capito NON si è nella possibilità di curare spesso e continuativamente le piante
...e praticamente tutte, a parte la lonicera, hanno l'obbligatorio bisogno di essere tenute sempre reggimentate/manutentate e potate altrimenti sono estremamente infestanti diventando dannose.

buono a sapersi! in effetti c'è molta confusione sul web, quindi la mia (venduta come campsis grandiflora) in realtà è una radicans? (ha le radichette aeree)
 

Maricaro1984

Aspirante Giardinauta
Ciao, ma quel muro di cinta quanto è alto? E' proprio essenziale farci salire dei rampicanti?

Ciao! Scusami tanto, mi era sfuggito il tuo messaggio. È alto un paio di metri. Il problema è che ho messo l’irrigazione attaccata al muro e, se volessi metterci una siepe, dovrei spostare l’irrigazione. Ho pensato di risolvere il problema piantando una bella rampicante nello spazio dove non ci sono irrigatori, che penserà poi da sola a coprire tutto il bianco. Hai qualche suggerimento?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
buono a sapersi! in effetti c'è molta confusione sul web, quindi la mia (venduta come campsis grandiflora) in realtà è una radicans? (ha le radichette aeree)
per me ...o è grandiflora o è radicans....non mi risulta che la grandiflora abbia le radichette...eventualmente dei "viticci" ma a ricordi mi pare si arrampichi "arrotolandosi su dei supporti con il fusto"....poi i cultivar progrediscono ed ogni anno si vede qualcosa di nuovo....non sarei stupito nel vedere delle grandiflora con radichette aeree....
 
Alto