• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Consigli per arrampicata

russell81

Aspirante Giardinauta
Salve a tutti. Sono Russel e sono molto felice di approdare tra di voi. Rompiamo subito il ghiaccio con qualche quesito.
wink.png


Ho una vite canadese (Ampelopsis) e una Thunbergia (Susanna dagli occhi neri) che sto cercando di far arrampicare alla grata posta al pilastro del terrazzino.

La vite canadese ha le ventose e tende a spostarsi in laterale. Posso staccarla e "guidarla" verso l'alto? Quando l'ho innestata era aggrovigliata al supporto di bambu', per cui la parte massiccia non si può più spostare dallo stesso. Devo aspettare la nascita di rami nuovi da spostare verso l'alto?

Anche la Tunbergia era avvolta alla canna di bambu, ma essendo questa una rampicante che si stringe attorno al supporto, sono riuscito a sfilarle la canna e a lasciarla appesa alla grata. Consigli per guidarla e farla crescere rigogliosa?

Grazie in anticipo a tutti
cool.png
 

angelone54

Guru Giardinauta
La vite tenderà sempre ad allargarsi lateralmente. La Thumbergia ha bisogno di un contenitore assai capiente e puoi aiutarla a salire fissando i nuovi getti con gli appositi legacci plastificati.
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
che pianta intendi per "vite canadese"? ampelopsis o parthenocissus?
quella che diventa rossa in autunno?
le foglie sono?
perchè in base al tipo di risposta e di pianta rampicante .....cambia totalmente la sua maniera di "rampicare e svilupparsi".....
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Se ha le ventose è Parthenocissus tricuspidata: questa ama salire su muri più che su grate o reti, proprio perchè ha le ventose. Cresce molto anche lateralmente ma sale anche. E' perfettamente in grado di coprire molti mq in pochi anni di muri o di colonne senza bisogno alcuno di essere guidata. Avendo le ventose, non rovina mai i muri anche dopo secoli e bisogna solo far attenzione a potarla se entra nelle grondaie. Da me, ad Agraria, c'è una P. tricuspidata di oltre 150 anni che copre una intera facciata di un edificio e il muro è ancora perfetto! Alla base misura un metro di circonferenza. Farla salire su una grata è un delitto: si troverà sempre "male". Toglila e, copri la grata con altri rampicanti dotati di cirri: ad es: con la P. quinquefolia.
Per la Thumbergia alata: è volubile e, più che una grata adora canne sulle quali si avvilupperà da sola senza bisogno di guide.
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
in realtà la quinquefolia ama salire principalmente per l'alto e in lungo (dove viengono a mancare i supporti ricade o mo di liana) ma ama molto poco spostarsi di lato
ed ancora ....
la quinquefolia é in realtà una pianta molto opportunista infatti dove trova supporti a grata vi si arrampica con viticci ma se tal supporto é un muro sfodera le ventose al posto dei viticci e ci si attacca listess anche senza graticciati o fili o altro...

quindi muri anche relativamente bassi di altezza ma lunghi molto meglio la tricuspidata
se le superfici , al contrario, sono pareti che si sviluppano sopratutto in altezza e poco in
larghezza molto meglio adottare le quinquefolia....
unico accorgimento da adottare per le sole quinquefolia é il doverle tutorare con canne o altro sistema similare per far si che la pianta si indirizzi ( altrimenti potrebbe rimanere praticamente strisciante) per un periodo di almeno i primi due anni ( se pianta giovane) o di almeno un anno ( nelle piante più adulte ) per permettere alle nuove ramificazioni di attaccarsi con viticci ma sopratutto con le ventose....

PS sia nelle une sia nelle altre le nuove ramificazioni una volta staccate dal supporto che hanno colonizzato ...quelle ramificazioni non si riattaccheranno piu a quei supporti...
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
in realtà la quinquefolia ama salire principalmente per l'alto e in lungo (dove viengono a mancare i supporti ricade o mo di liana) ma ama molto poco spostarsi di lato
ed ancora ....
la quinquefolia é in realtà una pianta molto opportunista infatti dove trova supporti a grata vi si arrampica con viticci ma se tal supporto é un muro sfodera le ventose al posto dei viticci e ci si attacca listess anche senza graticciati o fili o altro...

quindi muri anche relativamente bassi di altezza ma lunghi molto meglio la tricuspidata
se le superfici , al contrario, sono pareti che si sviluppano sopratutto in altezza e poco in
larghezza molto meglio adottare le quinquefolia....
unico accorgimento da adottare per le sole quinquefolia é il doverle tutorare con canne o altro sistema similare per far si che la pianta si indirizzi ( altrimenti potrebbe rimanere praticamente strisciante) per un periodo di almeno i primi due anni ( se pianta giovane) o di almeno un anno ( nelle piante più adulte ) per permettere alle nuove ramificazioni di attaccarsi con viticci ma sopratutto con le ventose....

PS sia nelle une sia nelle altre le nuove ramificazioni una volta staccate dal supporto che hanno colonizzato ...quelle ramificazioni non si riattaccheranno piu a quei supporti...
grazie per le correzioni e le informazioni.
 

russell81

Aspirante Giardinauta
Grazie a tutti per le preziose indicazioni. La situazione descritta è questa in foto.

Considerate che la vite canadese (sul vaso, al momento dell'acquisto in vivaio, c'era scritto Ampelopsis ma non so se è il termine corretto) dopo un buon inizio aveva cominciato a perdere diverse foglie ed a indebolire i rametti più sottili. Da stamattina, dopo averla annaffiata un pò più del solito, ho notato una consistente ripresa con nuove ventosette e nuovi germogli.

Per la Thunbergia alata, dopo aver beccato lo oidio e dopo la cura, ha iniziato a metter su una serie incredibile di nuovi rami, e sta velocemente raggiungendo la vite in altezza, coprendo buona parte della grata.

Considerando che sono soddisfatto del temporaneo risultato, credo di non spostare le piante in questione dal loro posto, per cui aspetto altri consigli e riscontri con molta ammirazione.
 

Allegati

  • IMG_20180626_081210.jpg
    IMG_20180626_081210.jpg
    229,8 KB · Visite: 6

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
dalle foglie che vedo in foto sembrerebbe un parthenocissus ibrido ossia il parthenocissus tricuspidata veitchii robusta ( che molti infatti citano anche come ampelopsis e con cui, a me risulta e se non erro, appunto ibridata)
dovrebbe essere questa
in quanto alle dimensioni ....lasciamo perdere quest'anno magari ( tanto ci vuole per acclimatarsi) ma già da + o- metà primavera prossima ...la susanna o (quasi) tutte le altre rampicanti siano per allora al suo fianco ... se le mangerà /colonizzerà in sol boccone....e vedrai le dimensioni e la velocità di crescita che avrà.....speta speta, pazienza goditela che poi avrai da far le tue a contenerla....
 

russell81

Aspirante Giardinauta
speta speta, pazienza goditela che poi avrai da far le tue a contenerla....


Grazie Marco, questo mi sostiene. Considerando che la superficie che vorrei coprire e' quella semplice facciata di pilastro, mi sa che dovrò continuamente star lì a potare :whistle:

Consigli per l'irrigazione? Ho letto in giro che cerca pochissima acqua (almeno rispetto alla Thunbergia, che dopo un giorno e mezzo di pausa inizia già ad "ammosciare" le foglie), ma ieri ho inumidito un pò il secco terreno e sembra averne trovato giovamento :V
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Grazie Marco, questo mi sostiene. Considerando che la superficie che vorrei coprire e' quella semplice facciata di pilastro, mi sa che dovrò continuamente star lì a potare :whistle:
se la superficie totale del pilastro non è di c/a 30/40mq se in vaso e di ben oltre se in piena terra.....bhè si considerando che riesce le sue ramificazioni se le piace il posto riescono a crescere anche di 50cm al giorno (in piena ripresa vegetativa stagionale) bhe SI ne avrai da potare .....
ma considerando che non farai fatica a strappare il di più , puoi anche strappare a mano a lei non fregherà manco del niente....
e anche senza tagliare con forbici o altro con un rampinetto stacca le nuove ramificazioni e lasciale ricadere per non farle andare troppo in alto ....occhio che è una pianta che davvero può scapparti e andarsene fuori controllo.....ma in autunno...quando arrossisce....è uno spettacolo.

Consigli per l'irrigazione? Ho letto in giro che cerca pochissima acqua (almeno rispetto alla Thunbergia, che dopo un giorno e mezzo di pausa inizia già ad "ammosciare" le foglie), ma ieri ho inumidito un pò il secco terreno e sembra averne trovato giovamento :V
proprio è una pianta che non soffre la sete....e vuole molta meno acqua della susanna.....dargli da bere appena comincia ad ammosciare va benone ...è la quantità che cambia, terreno appena umido ma in profondità.....è in questo periodo di solito se in vaso ammoscia più in fretta , vuoi perchè un vaso, al sole, in sè è contenitore che scalda molto le sue radici, vuoi perchè è pianta che tollera bene il sole pieno ma la sua vocazione vera non è il torrido ...nelle ore centrali del giorno sotto il sole patisce e amerebbe invece che il sole fosse meno diretto o parzialmente schermato....
 

russell81

Aspirante Giardinauta
quando arrossisce....è uno spettacolo.


proprio è una pianta che non soffre la sete....e vuole molta meno acqua della susanna.....dargli da bere appena comincia ad ammosciare va benone ...è la quantità che cambia, terreno appena umido ma in profondità.....è in questo periodo di solito se in vaso ammoscia più in fretta , vuoi perchè un vaso, al sole, in sè è contenitore che scalda molto le sue radici, vuoi perchè è pianta che tollera bene il sole pieno ma la sua vocazione vera non è il torrido ...nelle ore centrali del giorno sotto il sole patisce e amerebbe invece che il sole fosse meno diretto o parzialmente schermato....

Considera che non è posta al sole diretto. O meglio, in estate ne prende dalle 16 fino all'imbrunire. D'autunno in poi, invece, il sole diretto sarà solo un lontano ricordo...

Mi consigli quindi di darla a bere ai lati della circonferenza del vaso o uniformemente fino al centro e quindi anche direttamente sulla pianta?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Considera che non è posta al sole diretto. O meglio, in estate ne prende dalle 16 fino all'imbrunire. D'autunno in poi, invece, il sole diretto sarà solo un lontano ricordo...

Mi consigli quindi di darla a bere ai lati della circonferenza del vaso o uniformemente fino al centro e quindi anche direttamente sulla pianta?
nei vasi si deve sempre bagnare bene poi essendo pianta con pane radicale altrettanto invasivo come la parte "fuori" probabilmente ti colonizzerà tutto il vaso quindi se bagni il terriccio in toto non gli fai male......

se in autunno non becca sole ....mhhhh diventa pure molto poco rossa......dato che è il salto della temperatura tra il caldo teporoso sole giornaliero e le relativamente basse temperature notturne che aizzano il colore rosso.....prima di perdere /seccare il fogliame....
 

russell81

Aspirante Giardinauta
nei vasi si deve sempre bagnare bene poi essendo pianta con pane radicale altrettanto invasivo come la parte "fuori" probabilmente ti colonizzerà tutto il vaso quindi se bagni il terriccio in toto non gli fai male......

se in autunno non becca sole ....mhhhh diventa pure molto poco rossa......dato che è il salto della temperatura tra il caldo teporoso sole giornaliero e le relativamente basse temperature notturne che aizzano il colore rosso.....prima di perdere /seccare il fogliame....

Infatti bagnare il terriccio per bene e uniformemente ieri sembra esserle piaciuto :)

Peccato per la notizia sul poco rossore. Spero che un pò di luce le arrivi... :unsure:
 

russell81

Aspirante Giardinauta
A proposito di rosso, intanto la mia vite canadese ha iniziato a produrre un sacco di nuovi germogli e anche qualcuno di color rosso come in queste foto... :love:
 

Allegati

  • IMG_20180722_183250_547.jpg
    IMG_20180722_183250_547.jpg
    673,3 KB · Visite: 5

russell81

Aspirante Giardinauta
nei vasi si deve sempre bagnare bene poi essendo pianta con pane radicale altrettanto invasivo come la parte "fuori" probabilmente ti colonizzerà tutto il vaso quindi se bagni il terriccio in toto non gli fai male......

se in autunno non becca sole ....mhhhh diventa pure molto poco rossa......dato che è il salto della temperatura tra il caldo teporoso sole giornaliero e le relativamente basse temperature notturne che aizzano il colore rosso.....prima di perdere /seccare il fogliame....


Ciao Marco. La mia vite di cui abbiamo più volte parlato restiste bene anche al vento freddo di questi giorni.

Volevo chiederti un consiglio:

Quando l'ho acquistata era avvinghiata con le ventosette a 2 canne di bambu che gli facevano da sostegno. Io l'ho semplicemente accostata al muro e questa ha iniziato ad invadere il pilastro. Ora vorrei togliere le canne, ma mi sembra impossibile senza rompere i rami legnificati visto che è praticamente ricoperto dalle ventosette. Che mi consigli di fare?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
per toglierle si può anche fare ... con delicatezza e molta attenzione.....se i rami sono lignificati sono più resistenti dei giovani ...ma il problema vero è che i rami staccati Poi NON si riattaccano più , solo da giovani cacciano le ventose e....staccandoli da maturi rimarranno per sempre staccati....
quindi non avere fretta le cannette le potresti anche lasciare ma se proprio ti danno fastidio le leverai quando la pianta sarà ben adulta e molto ben abbarbicata con altre ventose sul pilastro allora potrai levarle senza danneggiare la pianta o farla afflosciare perchè debolmente sostenuta....
 
Ultima modifica:

russell81

Aspirante Giardinauta
per toglierle si può anche fare ... con delicatezza e molta attenzione.....se i rami sono lignificati sono più resistenti dei giovani ...ma il problema vero è che i rami staccati NON poi non si riattaccano più , solo da giovani cacciano le ventose e....staccandoli da maturi rimarranno per sempre staccati....
quindi non avere fretta le cannette le potresti anche lasciare ma se proprio ti danno fastidio le leverai quando la pianta sarà ben adulta e molto ben abbarbicata con altre ventose sul pilastro allora potrai levarle senza danneggiare la pianta o farla afflosciare perchè debolmente sostenuta....


Ok, a questo punto aspetto dopo la prossima estate, quando si spera sarà più folta. L'unico problema e' che quei sostegni sono davvero antiestetici
 
Alto