• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Coffea arabica, foglioline flosce e opache

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Buonasera:)
Ho questa piantina dalla fine del novembre scorso Resizer_16139267189201.jpg Resizer_16139267189200.jpg
Tutto sommato sta ancora abbastanza bene, ma uno degli steli ha le foglie più giovani cascanti e opache Resizer_16139264633070.jpg (Quella in alto a sinistra la tengo su col dito per farla vedere). Siccome circa un mese fa ho dovuto eliminare un intero stelo per lo stesso problema, non vorrei ritrovarmi uno scheletrino a primavera...
Ha trascorso l'inverno davanti a una finestra a nord, a 50-60 cm da un termosifone piccolo e acceso solo durante il grande freddo, ma ho provveduto ad appoggiare la pianta su argilla bagnata. Acqua a terriccio asciutto, ma la pianta te la chiede abbassando le foglie, quindi è stato facile. Qualche foglia va seccando a partire da punta e bordi, ma mi sembra nella norma.
All'acquisto ho svasato per controllo radici, il terriccio era molto sciolto ed è venuto via, quindi l'ho sbriciolato bene e ho aggiunto inerti riposizionando la composizione di piantine.

Quindi la "domandona" è: da cosa può dipendere?
Grazie:)
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Ciao Ste:)
Il vaso ha i fori di scolo fatti da me medesima (5 fori), perché, come hai sicuramente capito, è nato come coprivaso in plastica.
E si, lascio che l'acqua esca e poi svuoto dopo qualche minuto.
Adesso mi leggo il link. Grazie.
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Dunque: intanto ti voglio ringraziare per la risposta, ché ormai disperavo.
Quello che mi hai passato lo avevo già letto, l'ho riletto con piacere. Ma ormai ho capito che sulla carta si possono solo dare indicazioni di massima, le variabili sono infinite, a partire dal clima, umidità, e quant'altro.
Quando mi capita di "sfogliare" il forum, spesso mi fermo a leggere le tue risposte (qualche volta hai risposto anche a me), sempre centrate e competenti. Allora hai voglia di azzardare qualche ipotesi che non si trova sui libri? L'esperienza è sempre più importante delle parole scritte, e della tua vale la pena fidarsi. Se vuoi farmi domande sono qui (y)
Grazie ancora
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

grazie dei complimenti, provo a dire la mia.
Sicuramente la pianta ha patito in rinvaso fatto in un periodo non idoneo.
Rinvasare in inverno è sempre stressante, farlo in modo così radicale, distruggendo la zolla e liberando le radici, avrà creato un bello scompenso alla pianta.
Pianta che stava già sicuramente patendo il cambio di ambiente dal negozio a casa tua.

In inverno quindi la pianta ha cambiato casa, cambiato terra, cambiato luce e tecnica di coltura.

Secondo me è già un buon risultato che sia nelle condizioni attuali.

Aspetta la primavera per la vera ripresa e, se puoi, metti la pianta all'aperto quando le minime lo permetteranno.
La pianta ne trarrà grande giovamento.

Un'ultima cosa. L'argilla serve se il vaso non la tocca. Altrimenti la pianta continua ad assorbire umidità dall'argilla bagnata. Di solito si prende un sottovaso grande e se ne mette uno piccolo, capovolto, al centro. Si mette la pianta appoggiata su questo e si riempie tutto attorno con l'argilla che va mantenuta umida. L'acqua evapora dall'argilla aumentando l'umidità attorno alla pianta ma le radici poggiano sul sottovaso capovolto e non possono pescare acqua.

Ste
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Di solito si prende un sottovaso grande e se ne mette uno piccolo,
Ho fatto proprio così, leggendo, oltre che sbagliando, si impara :)

Anch'io penso che sia già un buon risultato averla ancora in buone condizioni, non me l'aspettavo... È anche cresciuta, ha fatto nuove foglie. Proprio per le soddisfazioni che mi ha dato fin qui mi chiedo se improvvisamente stia succedendo qualcosa che non capisco. Mah... È che a volte ti abbandonano, 'ste ingrate, senza neanche salutarti e senza alcuna spiegazione (n)
L'intenzione di metterla in balcone a primavera c'è.
Però ce la devo portare a primavera!
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

le minime dovrebbero essere stabilmente almeno sopra i 10 gradi.
Io comunque non vedo la pianta così messa male. Se le foto sono recenti la pianta credo arrivi a primavera senza problemi.

Limita l'acqua (mantieni il terreno umido ma non zuppo) e dalle più luce possibile.

Deve sentire la primavera e reagire di conseguenza.

Ste
 
Alto