1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aiuto piante grasse

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Federaaica, 12 Marzo 2019.

  1. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    salve,
    Ho acquistato due piante grasse una piccina e una media, volevo sapere se fosse previsto il travaso e se devo acquistare eventualmente un terreno specifico (credo di aver letto che serve sabbioso) e poi magari se potete darmi qualche dritta anche sui concimi da utilizzare e la manutenzione generale. Per il momento le ho lasciate nei vasetti d'acquisto e le tengo in casa. Aspetto notizie grazie mille :)
     

    Files Allegati:

  2. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    6.518
    Località:
    Biella
    Ciao,

    le piante grasse, a meno che non vengano comprate in un negozio specializzato, vanno sempre travasate.
    Vanno pulite le radici dalla terra vecchia e poi lasciate alcuni giorni, adagiate all'ombra su un foglio di carta, con le radici nude (serve per far cicatrizzare le ferite alle radici).
    Poi bisogna prendere un vaso leggermente più grande dell'originale, mettere uno strato di materiale drenante sul fondo, fare una miscela con 1/3 terra, 1/3 sabbia ed 1/3 inerti (oppure prendere un sacchetto di terra per cactacee ma aggiungere degli inerti) e ripiantare.
    Non bagnare per qualche giorno, poi trattare le piante normalmente.
    Con normalmente intendo:
    - dalla primavera all'autunno acqua quando la terra è asciutta. Si bagna bene fino a quando l'acqua non esce dai fori di scolo del vaso.
    - in inverno, con le piante in casa, acqua ogni 30/40 giorni
    - sempre dalla primavera all'autunno mettere le piante al sole o, meglio ancora nel caso delle tue piante, in una zona in cui siano protette nelle ore più calde della giornata. Se hanno passato l'inverno in casa bisogna abituarle gradualmente al sole, altrimenti si bruciano
    - Niente concime con la terra nuova. Poi concimare a primavera ed all'inizio dell'estate con concime povero di azoto

    Le tue piante non sono proprio da "estremo sole". Stanno bene in una zona soleggiata, ma in cui questo non sia eccessivamente violento.
    Mai, per la salute delle piante, tenerle in casa in estate. Appena inizia la primavera devono essere messe all'aperto.

    Ste
     
    A Stefano Sangiorgio, Mile e pNino piace questo elemento.
  3. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    Oh grazie mille per tutte le tue preziosissime informazioni! Il terreno posso diluirlo anche con della sabbia vera e propria di spiaggia (sembrerà una domanda scema però non si sa mai ne ho molta in bottiglie grandi in casa)? Inoltre quando parliamo di inerti, può andar bene anche la ghiaia? Metto della pacciamatura di argilla sul fondo del vaso? Posso piantare entrambe nello stesso vaso cambiando la dimensione da tonda a rettangolare? Le radici basta che le pulisca con carta o necessitano qualche prodotto?

    Grazie mille davvero sei molto esaustivo e d'aiuto :)
     
  4. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    6.518
    Località:
    Biella
    Ciao,

    la sabbia di mare no va bene. Troppo salata. Ci vuole sabbia da edilizia, presa dai fiumi.
    Per gli inerti la ghiaia va benissimo. Oppure cocci tritati, lapillo, pomice
    Sul fondo del vaso metti argilla o la stessa ghiaia.
    Meglio non mettere le piante in un unico vaso. Rischi che, crescendo, si diano fastidio e, in caso di ulteriori rinvasi le radici siano inestricabili senza usare le forbici.
    Per pulire le radici prima scrolla leggermente la pianta e vedi quanto ne cade. Poi usa le mani e, se serve, un leggero getto di acqua tiepida dal rubinetto. Più terra toglie e più le radici ti ringrazieranno.

    Ste
     
    A Stefano Sangiorgio e pNino piace questo messaggio.
  5. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    Perfetto! Tutto chiaro! Grazie mille per le dritte :)

    Buona giornata, a presto.
     
  6. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    6.518
    Località:
    Biella
    Buona giornata anche a te
     
  7. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    Ciao Stefano scusami se ti rompo ancora le scatole però volevo sapere se la procedura che mi hai consigliato di sradicare le piantine dai loro attuali vasi tenendole intorno Ad un giornale per un paio di giorni, fosse un procedimento che posso allungare anche a più di due giorni. Per esempio se stasera pulisco le radici e tengo a riposo le piantine posso poi occuparmi di loro domenica/lunedì? O è un problema?
     
  8. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    6.518
    Località:
    Biella
    Ciao,

    puoi lasciare le piante con le radici nude anche per un paio di settimane.
    Non patiscono.
    Non devi però sradicare le piante in modo brutale. Togli le piante con tutta la zolla e poi le tratti in modo molto delicato.

    Ste
     
  9. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    Certo. Grazie mille! :)
     
  10. pNino

    pNino Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Luglio 2011
    Messaggi:
    1.123
    Località:
    Roma
    il problema di lasciarle un paio di settimane e' che le radici diventano pero' meno elastiche e trovo difficoltoso posizionarle correttamente nel vaso.
     
    A Stefano Sangiorgio e Stefano-34666 piace questo messaggio.
  11. Stefano-34666

    Stefano-34666 Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    6.518
    Località:
    Biella
    Ciao,

    il fatto che le radici "secchino" un pochino è vero.
    Il mio "due settimane" era un esempio per far capire che due giorni più cambiano poco.

    Vengono venduti cactus "a radice nuda" tenuti in quelle condizioni per mesi.

    In ogni caso meglio aspettare qualche giorno in più ed avere radici asciutte, cicatrici formate e zero rischi malattie, piuttosto che interrare subito, con le ferite aperte, ed il rischio reale di marciumi, funghi etc.

    Ste
     
    A Stefano Sangiorgio e pNino piace questo messaggio.
  12. Sofia D.

    Sofia D. Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Marzo 2018
    Messaggi:
    296
    Località:
    Cesena
    Ciao! Io non tratto questo specifico genere di piante, però ho sempre notato che è meglio utilizzare un terriccio sassoso più che sabbioso… Un trucco per non avere troppi problemi con le radici è bagnare la terra il giorno prima e poi sciacquare via tutta la torba il giorno dopo. Lasciarle seccare in genere per me non è rilevante, dipende ovviamente di che pianta stiamo parlando. Per certi casi disperati, ovvero quando la torba è diventata completamente asfittica, preferisco tagliare via le radici in tutto o in buona parte. Per le concimazioni fondamentalmente devi scegliere un obiettivo: se vuoi piante molto rigogliose puoi dirigerti su alti tenori di azoto, mentre se preferisci le fioriture dovrai prevedere concimi con alti livelli di potassio e fosforo (nonché microelementi). Se per te quello che ho scritto è arabo, lascia stare i concimi perché il rischio non vale la candela! :D
     
  13. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    Ahahahahah arabo un po' si non voglio mentire però proverò a capire meglio... per il momento le ho messe ad asciugare togliendole dalla terra. :)
     
  14. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    A tutti coloro che hanno scritto mando le foto del lavoro finale così mi dite se ho agito bene. Le ho avvolte nel giornale e non ho lasciato spiragli d'aria. Purtroppo una delle due piantine non sono riuscita a ripulirla al meglio Perchè un po' di terreno era incastrato e temevo di rompere le radici :\ che ne pensate?
     

    Files Allegati:

  15. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    Io per lunedì massimo provvedo al rinvaso tranquillo. Devo solo avere il tempo anche di trovare il giusto terreno per non far guai
     
  16. pNino

    pNino Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Luglio 2011
    Messaggi:
    1.123
    Località:
    Roma
    Srotola il giornale e falle respirare, altrimenti cosi' umide rischi muffe. Non fa nulla se c'e' un po' di terra, e non faceva nulla neanche se rompevi le radici, in questo periodo non hanno molte difficoltà a emettere nuove radici.
     
    A Sofia D. piace questo elemento.
  17. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    Quindi le tengo libere giusto appoggiate sul giornale? Dentro casa o fuori?
     
  18. Sofia D.

    Sofia D. Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Marzo 2018
    Messaggi:
    296
    Località:
    Cesena
    Io sbriciolerei meglio quel terriccio... te l'ho detto, a volte io taglio direttamente via le radici!
    Puoi lasciarle in un posto asciutto dentro casa per il resto
     
    A pNino piace questo elemento.
  19. Federaaica

    Federaaica Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    39
    Località:
    Napoli
    Mhhhh allora provvedo e taglio via la parte di terriccio grazie mille :)
     
  20. Sofia D.

    Sofia D. Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Marzo 2018
    Messaggi:
    296
    Località:
    Cesena
    Si si, non avere paura... anche perché altrimenti rischi che quella torba si trasformi in una trappola letale per le radici.
     
    A pNino piace questo elemento.

Condividi questa Pagina