1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Adibire una terrazza a fragoleto

Discussione in 'Orto e frutteto' iniziata da Umberto Sicilia, 19 Marzo 2013.

  1. Umberto Sicilia

    Umberto Sicilia Giardinauta

    Registrato:
    20 Gennaio 2011
    Messaggi:
    542
    Località:
    Messina
    Ciao! Sono un ragazzo di 19 anni e abito in sicilia (provincia di messina)
    Ho a disposizione 12metri X 14 metri di terrazzo esposto a nord e a nord/ovest. E' riparato dai forti venti,e sole diretto al momento è dalle 9 di mattina alle 5 di sera, mentre in estate sarà dalle 7 di mattina alle 8 di sera.
    Ho molti vasi e contenitori in plastica che vorrei riempire di terra e piantare tantissime fragole.

    Per quanto riguarda la terra da usare pensavo di usare una parte di terrazza dove poter mischiare i vari tipi di terra che saranno:

    38% terra da campo grassa
    30% terriccio universale comprato nei vari supermercati
    15% stallatico equino comprato nei centri commerciali
    5% segatura fresca di eucalipto( questa l'ho recuperata tagliando alcuni tronchi)
    5% cenere della stufa a legna
    5% ghiaietto pieno di escrementi( usato per fondo in una voliera per quaglie e uccellini esotici)
    2% tuffi di caffè

    ogni 1% equivale a un secchiello di quel determinato componente

    Che ne pensate? ho pensato di fare un misto di tutto ciò che ho a portata di mano... secondo voi le fragole con questo tipo di terreno cresceranno bene?:flower::flower::confused:
     
  2. Umberto Sicilia

    Umberto Sicilia Giardinauta

    Registrato:
    20 Gennaio 2011
    Messaggi:
    542
    Località:
    Messina
    Ho visto che questo post ha avuto 19 visite, ma nessuno di questi ha risposto.... guardate che non mangio nessuno:lol: fatevi avanti:rolleyes: coraggio:D
     
  3. orsoweb

    orsoweb Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    23 Dicembre 2009
    Messaggi:
    119
    Località:
    Ferrara
    Ciao,

    forse le visite sono di amici che non sapevano cosa rispondere, io provo a dirti la mia,
    per quanto riguarda la terra, il terriccio e lo stallatico (umificato non pellettato)direi che va bene,
    segatura fresca, secondo me sarebbe meglio lasciarla seccare per bene prima di usarla,
    cenere e fondi di caffe, vanno bene se in minima quantità, altrimenti alterano il PH del terreno
    ghiaietto pieno di escrementi, secondo me bisogna lasciarlo essicare per bene o, in alternativa, sciogliere gli escrementi nell'acqua e usarla per l'irrigazione

    questa la mia, poi vedi tu

    ciao danilo
     
  4. fireblade81rr

    fireblade81rr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Dicembre 2012
    Messaggi:
    219
    Località:
    San Marino
    condivido a pieno quanto detto da orsoweb,io eviterei fondi di caffè e cenere proprio perchè acidificano troppo il terreno,andrebbero bene per mirtilli,lamponi e altri frutti di bosco che prediligono i terreni acidi,forse anche le fragoline di bosco ma non ne ho esperienza a riguardo,anche per segatura e escrementi sarebbe da evitare perchè andrebbero lasciati almeno una stagione a "maturare" in alternativa come già detto gli escrementi possono essere disfatti in acqua che ne velocizza la fermentazione e nel giro di qualche mese potresti usare l'acqua così addizionata per fertirrigare i vasi,aggiungerei però una cosa,della sabbia,qui in romagna le fragole hanno un terreno molto sciolto e sabbioso e in inverno le piantine vengono riposte in sacchi con della sabbia (di fiume ovviamente) per la percentuale però non so dirti,ho sempre fatto ad occhio e lascio ad altri magari specificarne bene il quantitativo
     
  5. Marcello

    Marcello Master Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    10.306
    Località:
    sud Sardegna
    ciao,
    io eliminerei gli escrementi/ghiaietta(almeno che non siano maturi di 6 mesi almeno) [gia' detto da Orsoweb]e il caffe.
    Va bene la quantita' di cenere ma lo stallatico è troppo(ridurrei al 5% in ogni caso) perchè il composto sarebbe troppo vantaggiato per l'azoto.
     
  6. fireblade81rr

    fireblade81rr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Dicembre 2012
    Messaggi:
    219
    Località:
    San Marino
    volevo solo aggiungere una cosa,se semini non avrai nessun frutto fino all'anno prossimo,se prendi le piantine qui da me è ora adesso,da te forse sei già quasi in ritardo,generalmente per le colture vedo differenza di quasi un mese per me in ritardo rispetto al sud italia
     
  7. orsoweb

    orsoweb Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    23 Dicembre 2009
    Messaggi:
    119
    Località:
    Ferrara
    Attenzione con lo stallatico, da non confondere il pellettato da quello umificato,
    se usi quello pellettato va bene l'indicazione del 5%
    se usi quello umificato, come avevo specificato nella mia risposta precedente, va bene 15-20%
    è molto meno concentrato, infatti si presenta quasi come il terriccio, io lo uso e mi trovo bene,
    inoltre quello pellettato viene a disposizione delle piante minimo dopo 5-6 mesi, il tempo che si sfaldi e rilasci nel terreno le sostanze,
    nell'orto solitamente io lo metto in autunno, alla fine dei raccolti, in modo che sia disponibile la primavera successiva
    questa almeno è la mia esperienza

    ciao danilo
     
  8. Umberto Sicilia

    Umberto Sicilia Giardinauta

    Registrato:
    20 Gennaio 2011
    Messaggi:
    542
    Località:
    Messina
    Grazie a tutti per le splendide risposte:hands13::hands13::hands13::hands13::hands13:

    lo stallatico si presenta tipo terriccio, quindi penso sia umidificato e sulla confezione c'è scritto che è unito a fibra di cocco:)

    ancora devo mescolare il tutto e devo comprare le piantine... vi aggiornero' anche inserendo foto...

    una domanda: ma il vaso più piccolo in cui può vivere una pianta di fragole ??
     
  9. Marcello

    Marcello Master Florello

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    10.306
    Località:
    sud Sardegna
    si ho notato che impiega parecchio per essere disciolto.Ne ho messo due pugni in bottiglia con acqua e dopo un mese non era ancora dissoluto.
     
  10. Umberto Sicilia

    Umberto Sicilia Giardinauta

    Registrato:
    20 Gennaio 2011
    Messaggi:
    542
    Località:
    Messina
    Ciao a tutti!!! la settimana scorsa ho finalmente finito di mescolare i vari tipi di terra e la sistemazione dei "vasi", lo metto fra virgolette perchè in realtà sono dei vecchi secchi e bidoni che ho riciclato.:eek:k07:
    L'altro ieri ho comprato 17 piantine di fragola "rifiorente" con 10 euro e non le ho piantate subito perchè fino questa notte c'è stato un vento di scirocco pazzesco (110 km/h).:baf::eek::eek:

    ecco alcune foto delle piante e dell'angolo della terrazza dove sono stati posizionati i vasi:)

    ..vorrei aggiungere che in quell'angolino ho costruito una sorta di struttura in ferro che poi copriro' con rete tipo zanzariera perché tra colombi, gabbiani e lucertole non so quante fragole avrei potuto mangiare:squint:
    ...ma secondo voi è meglio coprire i laterali in plastica e il tetto in rete (tipo una serra)??:confuso:
     
  11. Umberto Sicilia

    Umberto Sicilia Giardinauta

    Registrato:
    20 Gennaio 2011
    Messaggi:
    542
    Località:
    Messina

Condividi questa Pagina