1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

un nuovo stelo e una phal immobile

Discussione in 'Phalaenopsis' iniziata da Kristine, 24 Novembre 2010.

  1. Kristine

    Kristine Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Febbraio 2009
    Messaggi:
    27
    Località:
    Milano
    Ciao a tutti,
    avrei due domande

    la prima: ho spostato una phal in una stanza più fredda per stimolare l'emissione di uno stelo fiorale e infatti..eccolo che spunta!
    stelo.jpg
    Il problema è che la stanza è anche più secca (l'esposizione invece è rimasta la stessa, nord-est) e le foglie si stanno accartocciando forse per il troppo freddo..
    capita che si lasci la finestra aperta per troppo tempo..ovviamente quando io non ci sono :sgrunt:
    steloA.jpg
    Mi consigliate di riportare la phal nella sua collocazione originaria al calduccio o di aspettare ancora un po' finchè lo stelo non sarà cresciuto?

    secondo dilemma: ho una phal che non riesco a far fiorire, o meglio, ci ero riuscita nel 2008 ma poi ho tranciato lo stelo con una sequenza di mosse maldestre :cry:
    Ora sembra un fossile..le radici ci sono ma sono ferme da mesi, ha solo una foglia più grande e una piccola che si è bloccata all'inizio dell'estate. La bagno per immersione una volta ogni 2 settimane circa e la concimo 1 v al mese, l'ho messa al fresco insieme a quella di cui vi parlavo sopra ma non ho notato nessun segno di ripresa..
    Consigli??
    immobile.jpg

    grazie
     
  2. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    17.433
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    le hai messe in stanza fresca..ma quanto fresca?
    considera che sono piante tropicali, quindi quando si dice sbalzo termico, non si raccomandano le temperature di questi giorni a milano :)
    io direi di portarle a 20 gradi tutte e due, bagnarle solo quando le radici sono argentee, evitare ristagni.
    e vediamo se le foglie si riprendono.
    lo stelo al caldo non si fermerà certo di crescere.

    :Saluto:
     
  3. ARIEL28

    ARIEL28 Esperta Sezz. Orchidee

    Registrato:
    2 Marzo 2002
    Messaggi:
    7.510
    Località:
    Sarzana (Sp)
    Concordo con Spulky, mettile al calduccio tutte e due, lo stelo della prima stando al caldo e in buona luce crescerà più velocemente, la seconda credo che prima di fiorire debba rinforzarsi un po', quindi anche lei starà meglio al caldo...
    :Saluto:
     
  4. Kristine

    Kristine Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Febbraio 2009
    Messaggi:
    27
    Località:
    Milano
    diciamo che se prima stavano a 22 gradi adesso sono a 18, il problema è che se viene lasciata aperta la finestra per ore la temperatura si abbassa parecchio..

    ora provo a riportarle al caldo e vediamo che succede.

    Per l'orchidea "immobile" ha senso valutare un composto con dello sfagno? Ora è nel bark puro e le radici tornano ad essere argentee dopo 3/4 giorni dall'innaffiatura..sembra bloccata:(

    grazie
    :Saluto:
     
  5. ARIEL28

    ARIEL28 Esperta Sezz. Orchidee

    Registrato:
    2 Marzo 2002
    Messaggi:
    7.510
    Località:
    Sarzana (Sp)
    Solo sfagno direi di no, ma puoi aggiungerne un po' al bark se vuoi che tenga un po' più umido il composto...
     
  6. Kristine

    Kristine Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Febbraio 2009
    Messaggi:
    27
    Località:
    Milano
    Sì, avevo in mente proprio quello:)
    :Saluto:
     
  7. ofabat

    ofabat Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Novembre 2009
    Messaggi:
    119
    Località:
    Southampton
    Ciao Kristine, Anche le mie orchidee da quando sono state rinvasate nel bark (nuovo) vogliono essere innaffiate ogni 3/4 giorni. Sul forum mi hanno detto che è normale con il bark nuovo.. Dato che 18° non mi sembra una temperatura poi così bassa.. non è che le tue orchidee sono disidratate? Mi sembra tu abbia scritto le innaffiassi ogni 2 settimane e forse con il bark nuovo è stato troppo poco. Però io non sono un'esperta e non ho visto foto delle radici.. magari qualche esperto potrà confermare o smentire la mia teoria :)
    In bocca al lupo,
    Mari
     
  8. Aussie

    Aussie Guru Giardinauta

    Registrato:
    19 Febbraio 2007
    Messaggi:
    3.456
    Località:
    tra Rho e Lainate
    Io concordo sullo spostamento in un ambiente più caldo e starei molto attenta a non far prendere freddo e aria diretta quando si aprono le finestre. Per quanto riguarda la phal. immobile, darei un'occhiata alle radici per controllare che non ci siano marciumi o altri problemi.
     
  9. Kristine

    Kristine Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Febbraio 2009
    Messaggi:
    27
    Località:
    Milano
    Ciao ofabat e aussie e grazie a tutti per le risposte.
    Il bark in realtà è lo stesso da un paio d'anni ma non è l'orginale di quando me l'hanno regalata. Le radici mi sembra stiano bene e anche se non hanno le punte attive ce n'è una nuova che sta spuntando :)
    ecco la foto radici.jpg

    Comunque adesso le ho spostate al caldo e lo stelino comincia a crescere.
    Incrociamo le dita!
    :Saluto:
     

Condividi questa Pagina