1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Terrazzo molto assolato ma con inverni molto rigidi

Discussione in 'Progettazione terrazzi e balconi' iniziata da Decidua2011, 14 Marzo 2017.

  1. Decidua2011

    Decidua2011 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13
    Località:
    Trento
    Buongiorno a tutti,
    ho letto molti interventi, ma non ne ho trovato uno che rispecchi la mia sfida. Ecco perché chiedo il vostro aiuto.
    Dovrei aiutare ad arredare a verde il terrazzo quasi quadrato di ca. 20 mq della nuova casa dei miei familiari, che si trova all'ultimo piano di un edificio, vicino a Trento.
    Il terrazzo, delimitato da un muretto, è piastrellato in gres e i lati dove potrei posizionare delle piante sono esposti rispettivamente a sud-est-ovest senza alcuna copertura e se verrà installata sarà solo per coprire un tavolo nella stagione più calda (ombrellone). Il sole batte tutto il giorno. Non ci sono edifici o piante attorno alti a sufficienza da procurare ombra. Gli inverni sono molto rigidi (si arriva tranquillamente a -10°C o anche meno) ma l'estate si raggiungono i 30°C ormai non di rado e quindi le piastrelle bollenti restituiranno il caldo alle piante dal basso.
    Poiché si tratta di un piccolo condominio ho saputo che non è consentito installare fioriere molto pesanti, tipo quelle in graniglia, quindi pensavo a fioriere o vasi in terracotta o semmai in plastica.
    Data la struttura della casa nessuna delle piante che vivranno sul terrazzo potrà essere portata all'interno nella stagione fredda e quindi le piante scelte dovranno essere adatte a quella collocazione nei 12 mesi.
    A parte piccole conifere o lavanda, quali altre piante perenni, magari con fiore, potrebbero resistere a questo clima, secondo la vostra esperienza? Per le annuali avevo pensato alle portulacche e alle petunie. Devo poi tener conto del fatto che i residenti non amano piante troppo difficili da curare ...
    Grazie in anticipo per il supporto!
     
  2. GabriGiardini

    GabriGiardini Giardinauta

    Registrato:
    10 Febbraio 2014
    Messaggi:
    970
    Località:
    pescara
    plumbago e underbergia, qualche rosa come rampicanti
    metti dei grigliati da dove arrivano i venti e li metti l' underbergia, a sud-ovest plumbago e volendo anche il solanum(il mo e' resistito con la neve di gennaio(Pescara e abbiamo avuto um po' di sottozero abbondante)io copro tutto con del tessuto non tessuto, non ci vuole molto e basta metterlo quando prevedono l'arrivo dei freddi seri e toglierlo poi a marzo quando non ci sono piu' previsioni nefaste.
    le rose staranno benissimo.
    una volta cresciuta l'underbergia ci sarà un po' meno freddo,lei fa i fiori a febbraio.
     
  3. GabriGiardini

    GabriGiardini Giardinauta

    Registrato:
    10 Febbraio 2014
    Messaggi:
    970
    Località:
    pescara
    si possono mettere i grigliati e volendo in estate mettere il cannicciato di bambu' finche' i rampicanti non saranno abbastanza cresciuti da ricoprirli, io ho fatto cosi sulla ringhiera.
    per quanto possono essere rustiche e resistenti le piante non lo saranno mai allo stesso modo in vaso purtroppo.
    ma l'importante e' frenare i venti freddi e si e' già a meta' dell'opera :)
    per evitare il surriscaldamento dei vasi si puo' usa re sempre il cannicciato attorno ad essi o portavasi in vimini o similari da mettere più alti del vaso di almeno 5 cm cosi da proteggere dal sole la base dove piu' la pianta e' vulnerabile e si evita il surriscaldamento del vaso.
    se ai tuoi familiari non dispiace nelle ore piu' calde possono divertirsi con um tubo a bagnare il pavimento e i muri se sono spogli
     
  4. cori_93

    cori_93 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    2.134
    Località:
    Trento
    Ciao!! Anch'io vivo in provincia di Trento ed ho un balcone esposto a Sud-Ovest, quindi pieno sole in tutte le stagioni e freddo e gelo in inverno.. Io fino all'anno scorso ci tenevo delle rose e qualche bulbosa stagionale (Dalie per esempio).. Poi ho messo in terra piena le Rose e quest'anno risistemo il mio balcone con arbusti vari molto rustici e resistenti, ho già un Lillà che ha superato benissimo l'inverno e si sta risvegliando in questi giorni, e aggiungerò degli altri arbusti anche sempreverdi (Magnolia, Hibiscus, Photinia, eccetera, vedo cosa trovo al vivaio)..
    Se ti va dai un'occhiata alla discussione sul mio balcone, se magari trovi qualche spunto!!
    https://forum.giardinaggio.it/threads/il-balcone-di-una-principiante.215544/
    Ma calcola che il mio balcone è largo 1.10 m e lungo 4m, quindi ci sta poco, dipende poi molto da quello che vuoi tu sul tuo terrazzo, se sempreverdi, stagionali o altro, se piante che richiedono poca o tanta manutenzione, eccetera..:ciao:
     
  5. Decidua2011

    Decidua2011 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13
    Località:
    Trento
    Grazie davvero a tutti e due! Ero un po' a corto di idee anche perché per un lungo periodo ho dovuto mettere da parte di necessità la mia passione per le piante, che riprendo con questa bella primavera in arrivo. Malgrado la passione, non sono espertissima e quindi farò tesoro dei suggerimenti. Poi vi farò sapere come va ... :V
     
    A cori_93 piace questo elemento.
  6. GabriGiardini

    GabriGiardini Giardinauta

    Registrato:
    10 Febbraio 2014
    Messaggi:
    970
    Località:
    pescara
    se su Google immetti piante barriere antivento trovi buoni consigli, io purtroppo dimentico sempre i nomi :(
     
  7. cori_93

    cori_93 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    2.134
    Località:
    Trento
    Qualche aggiornamento..? Hai iniziato ad allestire il tuo terrazzo? :)
     
  8. Artebelle

    Artebelle Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    26 Gennaio 2014
    Messaggi:
    372
    Località:
    Altopiano della Vigolana
    Anche io abito vicino a Trento :LOL:, a circa 700 mt. Ho due rose inglesi e le mie non prendono tante ore di sole, eppure stanno bene, anche se sono più lente a fiorire.
    Se il tuo balcone è al sole, le rose vanno benone :LOL:, sono piante molto resistenti ma hanno bisogno di un bel vasone (almeno 50*50 a Rosa). SE metti delle piante un po più delicate, le puoi coprire durante l'inverno ^^.
     
    A cori_93 piace questo elemento.
  9. Decidua2011

    Decidua2011 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13
    Località:
    Trento
    Eccomi dopo una lunga pausa di "elaborazione" e ... di mediazione tra idee molto diverse tra loro. Ho cominciato con due vasche e un vaso grande: nella prima vasca ho messo a dimora tre piccoli Juniperus di cui uno prostrato, uno cespuglioso e uno a portamento verticale, tutti rigorosamente nani o destinati a non crescere molto. Nell'altra vasca ci sono, alle due estremità, un piccolo gelsomino d'inverno (che era già presente) e, su richiesta, una clematide. Secondo me un domani li dovrò separare e già sto cercando di fare in modo che non si intreccino sul graticcio posteriore. Nel vaso grande, posizionato in angolo, ho piantato una Kerria japonica pleniflora e vediamo che succede, spero non sia troppo delicata. È poi arrivata in regalo una rosa a fiore semplice rosa pallido di cui non so neppure il nome perché non era dotata di etichetta. Negli ultimi giorni si è riempita di pidocchietti ad una velocità incredibile, forse complice questo clima così instabile.
    Ho ancora due vasche a disposizione e sto meditando: chi vorrebbe sempreverdi, chi fiori ... :rolleyes: Un'ipotesi che caldeggerei è il Cornus
    Leggerò volentieri qualunque commento e buona idea, grazie! :)
     
    A cori_93 piace questo elemento.
  10. lunachiara

    lunachiara Giardinauta

    Registrato:
    15 Agosto 2008
    Messaggi:
    648
    Località:
    Subiaco
    A cori_93 e Crimson king piace questo messaggio.
  11. cori_93

    cori_93 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    2.134
    Località:
    Trento
    Ciaooo, che piacere leggere che hai trovato qualche varietà adatta alle tue esigenze! Si, Gelsomino e Clematide crescono entrambi molto, sarebbe meglio non lasciarli a lungo insieme, soprattutto perchè all'interno del vaso le radici delle due piante si intrecciano e poi è difficile districarle senza danneggiarle, quando inevitabilmente dovrai separarle..
    Che ne dici di farci vedere qualche foto del tuo terrazzo work-in-progress..?:ciao:
     
  12. GabriGiardini

    GabriGiardini Giardinauta

    Registrato:
    10 Febbraio 2014
    Messaggi:
    970
    Località:
    pescara
    il viburno tinus fa i fiori in inverno

    la clematide e' annuale: secca rutta per poi rispuntare in primavera quindi non sara' un grande problema separarla ma forse staranno bene insieme, immagino intendi il gelsomino di san Giuseppe che fa i fiori gialli sui rami vuoti a febbraio/marzo(so che esiste um altro gelsomino detto di inverno ma molti trattano i nomi come se fossero per un unico gelsomino) ma tanto e' raro trovarlo)quindi la clematide dovrebbe cominciare a spuntare quando i fiori del gelsomino finiscono :)
    ho scoperto ma nuova pianta dall'aspetto meridionale ma resistente al freddo(-15)la rhaphiolepis umbellata assomiglia un po' al pittosporo ma piu' carina :)
     
  13. Decidua2011

    Decidua2011 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13
    Località:
    Trento
    Un triste aggiornamento per la povera clematide: ci siamo dovuti assentare per motivi di lavoro per parecchi giorni. Al ritorno abbiamo trovato la pianta, affidata alle cure di un'altra persona per quanto riguardava l'annaffiatura, letteralmente coperta di ragnetto rosso :sick:. Stiamo combattendo, come ci è stato consigliato, lavandola con una soluzione di marsiglia nero per non usare prodotti chimici, ma temo che non ce la farà, siamo già alla respirazione artificiale. Che avvilimento! :( Purtroppo il ragnetto rosso è un nemico subdolo e resistente. Qualcuno di voi è riuscito a debellarlo senza usare prodotti chimici?
     
  14. cori_93

    cori_93 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    2.134
    Località:
    Trento
    Ciao!! Purtroppo anche le mie Rose hanno qualche foglia attaccata dal ragnetto rosso, fortunatamente nessun danno irreparabile per ora, me ne sono accorta in tempo e oggi vado a prendere un acaricida apposta (l'insettidica generico non basta)..
    Io conosco dei metodi naturali per tenere lontani gli afidi (ad esempio piantare dei bulbi di Aglio nei vasi) ma contro gli acari, come il ragnetto rosso, purtroppo che io sappia nessun metodo naturale.. Depongono anche decine di uova nella pagine inferiore delle foglie :(
    Se preso per tempo si può sconfiggere con un buon acaricida!
     
  15. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    7.217
    Località:
    milano nord-est
    Senza prodotti chimici si può provare a nebulizzare le foglie, visto che l'arsura li scatena. Però se ci tenete alla pianta, andate di acaricida...
     

Condividi questa Pagina