• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Siepe di confine consigli

piero56

Aspirante Giardinauta
Un saluto a tutti, chiedo alcuni consigli su come comportarmi nei riguardi del vicino per quanto riguarda la siepe di confine, e più precisamente casa spetta a lui e per quanto riguarda la mia persona cosa posso pretendere che lui faccia per la manutenzione della siepe e cosa spetta a me. Da come si vede dalle foto i precedenti propietari hanno messo una rete a circa 10cm dai pali di cemento che si vedono, che io non so se di mia propietà o in comune con i vecchi propietari. Comunque le piante che sono state piantate sono ad una distanza dai pali in cemento da un distanza minima di 25-30 cm ad un massimo di 40 cm. Oltre alla rete con i pali che sotto la forza delle piante si stanno piegando. Quali consigli mi potete dare al riguardo? Io non voglio chiedere cose astruse ai vicini, ma che questi facciano le cose in regola. Per cui volevo dei consigli su come comportarmi e cosa posso chiedere che loro facciano. Inoltre casa spetta aloro e cosa spetta a me per quanto riguarda la siepe, e ultima domanda come si chiamano le piante che loro hanno piantato?
Grazie in anticipo
Piero
 

Allegati

  • IMG_2353.jpg
    IMG_2353.jpg
    87,9 KB · Visite: 1.343
  • IMG_2355.jpg
    IMG_2355.jpg
    97,7 KB · Visite: 1.867
  • IMG_2357.jpg
    IMG_2357.jpg
    98,7 KB · Visite: 1.130
  • IMG_2358.jpg
    IMG_2358.jpg
    102,2 KB · Visite: 1.337

elebar

Wonder Moderatrice Suprema
Membro dello Staff
Ciao, dall'ultima foto mi sembrano Cupressocyparis leylandii; per il resto, non ho capito se e quale problema hai con la siepe. In linea generale, occorre definire qual è il CONFINE esatto fra le due proprietà; le siepi devono essere piantate a 50 cm dal confine, misurati al momento dell'impianto (quindi dopo qualche anno questa distanza si annulla!).

In questo caso però, se veramente si tratta di leylandii, ci sono sentenze (es. Pret. Prato 29/05/1996) che li considerano a tutti gli effetti alberi di alto fusto, quindi da tenere a 3 metri dal confine (art. 892 C.C. comma I n.1) ed altre che, riconoscendo che comunque sempre di siepi si tratta (e quindi contenute da specifiche potature) devono essere piantate ad 1 metro dal confine (Cass. Civ. n. 1412 del 19/02/199; Tribunale Verona, 10 agosto 2000; art. 892 C.C. comma II) .
Dopo 20 anni le piante acquisiscono il diritto di restare dove sono anche se sono state piantate a distanza inferiore a quella legale. Nel tuo caso da quanto tempo sono state piantate?

Presumibilmente la siepe appartiene al proprietario del giardino in cui è piantata, casomai è proprietà comune fra i due la rete di separazione, se piantata sul confine.
Se la siepe invade la proprietà del vicino, questo ha diritto a chiederne la potatura (ma NON ad eseguirla personalmente senza comunicarlo al vicino).
 

piero56

Aspirante Giardinauta
Diciamo pure che a me starebbe bene definire confine in comune i paletti in cemento come si vede dalle foto. Le foto sono state piantate 2 al massimo 3 anni fa. La rete è stata piantata a 10 cm circa dai pali in cemento, sotto i quali c'è un piccolo cordolo sempre in cemento che collega tutti i pali per la lunghezza totale del confine, che però rimane interrato perchè è stata aggiunta terra per rialzare il terreno. Per quanto riguarda i problemi, non so se dalle foto si vede bene la curvatura che fa la rete sotto la spinta dei rami della siepe stessa. Per quanto riguarda la potatura mi hai risposto e ti ringrazio.
In attesa di ulteriori consigli per quanto riguarda le rete e i pali.
Poi posto ulteriori foto per farti capire meglio.
Ciao e grazie per ora
Piero
 

piero56

Aspirante Giardinauta
iepe di confine consigli

Ti allego foto per capire meglio la situazione.
Scusa ma solo adesso ho visto le foto allegate e vedo che sono troppo piccole.
Adesso devo uscire, ma fra 30 minuti circa torno e posto di nuove le foto un pò più grandi in modo che si possa vedere meglio.
Ciao Piero
 

Allegati

  • Foto 1.jpg
    Foto 1.jpg
    3,6 KB · Visite: 369
  • Foto 2.jpg
    Foto 2.jpg
    3,5 KB · Visite: 288
  • Foto 3.jpg
    Foto 3.jpg
    13,8 KB · Visite: 258
  • Foto 4.jpg
    Foto 4.jpg
    3,9 KB · Visite: 246
Ultima modifica:

elebar

Wonder Moderatrice Suprema
Membro dello Staff
Diciamo pure che a me starebbe bene definire confine in comune i paletti in cemento come si vede dalle foto. Le foto sono state piantate 2 al massimo 3 anni fa. La rete è stata piantata a 10 cm circa dai pali in cemento...
Con "definire il confine" io intendevo in senso legale, quindi ricavare la posizione effettiva della separazione fra le due proprietà dalle piantine catastali o simili.

Se effettivamente il cordolo sotterraneo rappresenta il confine, la rete e la siepe sono proprietà privata del vicino e lui può decidere di mantenerla così piegata, visto che comunque non invade la tua proprietà. Tutt'al più tu puoi chiedere che venga sistemata la siepe per la parte che sporge sopra alla rete, ma altro direi che non lo puoi pretendere...

Le ultime foto sono piccolissime, non si capisce granchè...
 

piero56

Aspirante Giardinauta
Allego le stesse foto più grandi in modo che si possa vedere meglio quello che volevo dire, a riguardo dei pali e della rete. Come si può vedere, dopo appena 2 anni sia i pali in ferro che ha messo il vicino, (alcuni) e la rete comincia a oltrepassare la linea di confine delineata dai pali in cemento. Per quanto riguarda l'altezza della siepe mi sembra di aver capito che il vicino la dovrebbe tenere all'altezza della rete stessa? o ho capito male?
 

Allegati

  • foto 1.jpg
    foto 1.jpg
    80,6 KB · Visite: 1.795
  • foto 2.jpg
    foto 2.jpg
    100,3 KB · Visite: 270
  • foto 3.jpg
    foto 3.jpg
    93,4 KB · Visite: 356
  • foto 4.jpg
    foto 4.jpg
    100,6 KB · Visite: 421

elebar

Wonder Moderatrice Suprema
Membro dello Staff
... Per quanto riguarda l'altezza della siepe mi sembra di aver capito che il vicino la dovrebbe tenere all'altezza della rete stessa? o ho capito male?
Non necessariamente, come altezza può arrivare a 2,5 m, salvo diverse disposizioni sul regolamento comunale o condominiale, però deve potare la parte che deborda nella tua proprietà tagliando le piante a filo della rete.
 

simone81

Maestro Giardinauta
Piero per quanto riguarda il confine solo un geometra potra dirti quale è o non è il confine ma credo che in certe situazioni sia meglio evitare di spendere centinai di euro solo per 5cm di terra non ne vale la pena.
Poi il mio consiglio è di fare presente la cosa, non so in che rapporti sei con questa persona magari vi scannate solo a vedervi.
Per prima cosa digli da dove parte il confine magari lui ti dice che non gli importa se parte dai pali o dalla rete perché per lui guadagnare o perdere qualche centimetro non fa differenza.
Per la siepe è lui che la deve tagliare se sconfina ma credo che anche tu possa farlo perché tutto quello che viene nella tua proprietà poi diventa "tuo", credo che l'articolo sia l' 886 ma prima fai presente che la deve tagliare come i rami che eventualmente dovrebbero entrare sulla tua proprietà.
Comunque vai ad informarti dai vigili o in comune perché poi ci sono delle restrizioni per ogni singolo comune.
Per quanto riguarda i pali se sono solo interrati è normale che si pieghino se sono conficcati in terra perchè volente o nolente la terra si smuove, è diverso se fossero murati nel cemento, fallo presente e digli che bisogna rimettere i pali dritti e lo aiuti o mette lui dei tiranti.
Se il confine dovesse essere quello dei pali di cemento ti converrebbe spostare la rete e murare i pali in modo che il problema non si ripresenti, e poi diglielo che se la siepe sconfina tu la tagli magari ti dice si fai pure, non credo che uno arrivi alla causa per una siepe tagliata.

Io ho un vicino ...... che non ti ugurerei mai, e spero che non sia come il mio.
Ma molte volte è meglio risolvere le cose parlando sempre che la controparte capisca.
 

piero56

Aspirante Giardinauta
Per quanto riguarda il nome penso proprio che sia Cupressocyparis leylandii o Comunemente (cipresso leylandii), però da quello che ho letto, bene che vada stando alle regole minimo devono stare a 1 mt. dal confine se venissero considerate piante a medio fusto, se invece fossero considerate piante di alto fusto come lo sono in alcure regioni dovrebbero stare a 3 mt. dal confine. In tutti i casi in settimana andrò in comune per sapere qualcosa di più preciso al riguardo, poi farò sapere.
Grazie per ora e a presto
 

elebar

Wonder Moderatrice Suprema
Membro dello Staff
...
Per la siepe è lui che la deve tagliare se sconfina ma credo che anche tu possa farlo perché tutto quello che viene nella tua proprietà poi diventa "tuo", credo che l'articolo sia l' 886 ma prima fai presente che la deve tagliare come i rami che eventualmente dovrebbero entrare sulla tua proprietà.
...
Se il confine dovesse essere quello dei pali di cemento ti converrebbe spostare la rete e murare i pali in modo che il problema non si ripresenti, e poi diglielo che se la siepe sconfina tu la tagli magari ti dice si fai pure, non credo che uno arrivi alla causa per una siepe tagliata.
...
Alcune precisazioni:

1. NON è vero che quello che sconfina nella proprietà di Piero diventa suo, le piante e pure i frutti restano di proprietà di chi li ha piantati, solo i frutti "naturalmente CADUTI" nell'altrui proprietà diventano del proprietario del terreno in cui cadono, salvo diversi usi locali (art. 896 comma II C.C.).

2. I rami che si protendono NON possono essere tagliati (art. 896 comma I C.C.), occorre chiedere al vicino che sia lui a provvedere, altrimenti si rischia la denuncia per danni!

3. Per la distanza di impianto, ripeto che va considerata AL MOMENTO DELL'IMPIANTO e si riferisce alla distanza del tronco, quindi è plausibile che dopo pochi anni i rami abbiano occupato quello spazio. Trattandosi di siepe, a mio avviso in questo caso la distanza doveva essere di 1 metro.
 

piero56

Aspirante Giardinauta
Per simone 81, si forse hai ragione tu, per me non è importante l'altezza, ma almeno che la rete o i pali rimangano diritti, e per quanto riguarda la potatura dalla mia parte non sarebbe un problema, per quanto riguarda i vicini, non ci sono problemi, visto che loro vengono solo in estate, ma quello che mi da fastidio di più è che loro vedendo la siepe dal mio cancello non mi dicano niente, ma quando torneranno penso appena finite le scuole gli farò presente il problema e solo allora saprò la risposta.
 

elebar

Wonder Moderatrice Suprema
Membro dello Staff
...Se il confine dovesse essere quello dei pali di cemento ti converrebbe spostare la rete e murare i pali in modo che il problema non si ripresenti,...
Dimenticavo: se il confine è il cordolo con i pali di cemento, la rete si trova per intero nella proprietà del vicino e quindi E' DI SUA PROPRIETA', Piero non ha alcun potere decisionale in merito nè può pretendere che venga raddrizzata, se non ci sono pericoli di qualche tipo.
 

piero56

Aspirante Giardinauta
Certo, questo è sicuro la rete e i pali in ferro sono suoi,
ma se la rete adesso, e i pali forse in seguito debordano oltre il confine io posso chiedere che almeno venga raddrizzata?
 
Ultima modifica:

Wiliams

Aspirante Giardinauta
Io ho un problema Simile .
Ho acquistato una B famigliare e ho una siepe non ad alto fusto con i rami che hanno oltrepassato la rete di confine che è posizionata su un muro .Vorrei tagliarla (a mie spese) anche dal lato non di mia proprietà ma il padrone di questa area non mi permette di farlo , dicendomi che sul suo terreno(agricolo) non vuole che nessuno ci passi, gli ho detto che il taglio avrebbe solo giovato alla sua proprietà e inoltre che a eseguire il lavoro sarebbe stata una ditta specializzata . Mi hanno risposto che la siepe è a 50 cm dalla parte esterna del muro per cui non a norma e che per essere a norma doveva essere a 50 cm da interno muro (muro di 25cm) . (premetto che il muro è tutto nella mia proprietà )
Chi mi può aiutare ?
Grazie
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Io ho un problema Simile .
Ho acquistato una B famigliare e ho una siepe non ad alto fusto con i rami che hanno oltrepassato la rete di confine che è posizionata su un muro .Vorrei tagliarla (a mie spese) anche dal lato non di mia proprietà ma il padrone di questa area non mi permette di farlo , dicendomi che sul suo terreno(agricolo) non vuole che nessuno ci passi, gli ho detto che il taglio avrebbe solo giovato alla sua proprietà e inoltre che a eseguire il lavoro sarebbe stata una ditta specializzata . Mi hanno risposto che la siepe è a 50 cm dalla parte esterna del muro per cui non a norma e che per essere a norma doveva essere a 50 cm da interno muro (muro di 25cm) . (premetto che il muro è tutto nella mia proprietà )
Chi mi può aiutare ?
Grazie
sovviene una banale domanda se il muro è tutto nella tua proprietà.... per caso esiste un altra ulteriore recinzione a delimitare effettivamente la tua proprietà?
perchè se così non è ( magari da anni o decenni prima di te ) quel tale ha usocapito / aggiunto alla sua proprietà tutto "lo spazio" sino alla metà del "tuo muro".
eed ora tale tua siepe potrebbe , in effetti, non essere più a norma, dovendo essere arretrata ai canonici 50cm dall'attuale confine , ovvero dall'asserito "tuo muro".
prova ad informarti bene tra catasto e vecchi proprietari perchè esiste davvero questa possibilità ..... se ancora così non fosse....
allora avrai la possibilità di far erigere (a tue spese) la perimetrazione dell'effettivo confine (dove davvero è, e non dal tuo muro chiaramente.... tra l'altro credo che non possa nemmeno impedirti di effettuare i lavori esecutivi
contrastarti rallentarti forse, ma impedirteli no )
e magari così facendo una volta per tutte non avrai bisogno del suo permesso.....
 

Wiliams

Aspirante Giardinauta
Grazie 1000 per la sua risposta !
Il Muro è di mia proprietà e le planimetrie sono aggiornate a pochi mesi fa (quando ho acquistato l'immobile ) .Grazie alle Sue informazioni , come prima soluzione mi recherò in comune e spiegherò la situazione , se non si risolverà nulla (documenti alla mano ) seguirò il Suo prezioso consiglio!
Giusto per informazione: l'asse dei tronchi della siepe si trovano di media a 63cm da esterno muro (il muro di 20cm di spessore ) per cui anche nella peggiore delle ipotesi sarei a 53 cm da asse delle piante , ovviamente se invece si tiene conto del fusto (di media 8/10 cm ) diventerebbero 53-5 =48 e in questo caso sarei fuori , ma mi sembra assurdo .
La terrò informato degli sviluppi !
Saluti
Wiliams
 

elebar

Wonder Moderatrice Suprema
Membro dello Staff
La siepe doveva essere piantata a 50 cm DAL CONFINE, non dal muro; se il muro si trova tutto nella tua proprietà la distanza la misuri considerando l'intero muro "dentro" ai 50 cm.
 
Alto