1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Serial Club, ovvero Serie TV, recensioni & consigli

Discussione in 'Incontri, Eventi, Reportages - Libri - Mercatino' iniziata da daniel77, 13 Febbraio 2013.

  1. daniel77

    daniel77 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Luglio 2012
    Messaggi:
    420
    Località:
    padova
    Non mi sembra ci siano topic per le Serie TV, quindi apro questo come una sorta di "contenitore" che tutti possono utilizzare per chiedere informazioni o darne, sempre nel rispetto delle altrui opinioni.

    Le regole del Serial Club (con qualche citazione...):

    1° REGOLA del Serial Club: NIENTE SPOILER (*), mai, per nessun motivo
    2° REGOLA del Serial Club: NIENTE SPOILER (*), mai, per nessun motivo :)D)
    3° REGOLA del Serial Club: IL TOPIC SERVE A SCAMBIARSI INFORMAZIONI. (**)
    IL MOTTO DEL CLUB E': "Il tuo consiglio può salvare parecchie serate". Da cui deriva la:
    4° REGOLA del Serial Club: NON AVER PAURA A POSTARE INFORMAZIONI.
    5° REGOLA del Serial Club: LE REGOLE SONO SOLO 4. :)lol:)

    Grazie a tutti per la partecipazione numerosa.

    * (http://it.wikipedia.org/wiki/Spoiler_(cinema))
    ** Chi vuole contestare le opinioni, i giudizi, o i voti espressi dagli altri, può farlo ma in modo pacato, esprimendo le proprie critiche sulla base di fatti e non di gusti, e accettando le eventuali critiche degli altri senza voler per forza prevalere. Per tutto il resto, polemiche comprese, è meglio usare gli MP, così non inquiniamo il topic e possiamo scannarci allegramente :lingua:.
     
  2. daniel77

    daniel77 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Luglio 2012
    Messaggi:
    420
    Località:
    padova
    White Collar (http://it.wikipedia.org/wiki/White_Collar)

    Cos’è: un truffatore d’arte, pur di uscire di galera, collabora (a malincuore) con l’F.B.I per aiutarli a risolvere i casi più difficili nei quali sono protagonisti i suoi ex-colleghi.

    Contenuto: lo spunto iniziale è originale e stimolante. Le idee non mancano, alcune trame sono effettivamente interessanti. Purtroppo il leitmotiv scelto non è stato affrontato con il giusto peso, e si vede. Ogni episodio è un po’ fine a sé stesso, manca quel mordente che ti fa desiderare di vedere la puntata successiva per scoprire cosa succede. Peccato.

    Forma: regia altalenante. Ci sono episodi memorabili, in tutte le tre serie, e altri da dimenticare. Sceneggiatura non all’altezza, si poteva fare meglio. Fotografia buona, ma a lungo andare le inquadrature fisse di New York col movimento urbano stancano. Gli episodi hanno un andamento troppo lineare e scontato, l’effetto “A-Team” purtroppo è sempre presente. Musiche troppo staccate dal contesto, con silenzi imbarazzanti e un tappeto di tastiere (ricorrente)che dovrebbe sottolineare alcuni momenti e che purtroppo a volte è solo noioso. Si poteva fare meglio. Magari non un capolavoro, ma meglio sì. In alcuni episodi, si è pervasi da una sensazione di noia affiorante, forse i dialoghi sono stati rovinati dai doppiatori? Boh.

    Attori: buona la prova di Matt Bomer, convincente quella di Tim deKay. Alcuni personaggi secondari (Mozzie su tutti) rubano spesso la scena ai protagonisti, e questo fa pensare. Forse il casting meritava un po’ più di attenzione?

    Giudizio: prodotto pregevole ma non ottimo. Non ci sono grandi cadute di stile, ma neanche picchi di emozione. Resta comunque un prodotto godibile per qualche serata di relax, sempre meglio di alcuni flop recenti. Voto 7,5.
     
  3. gigliofiore

    gigliofiore Giardinauta Senior

    Registrato:
    5 Novembre 2012
    Messaggi:
    1.745
    Località:
    Prato
    Vampire diaries,in America gia' alla quarta stagione,in Italia alla seconda...sul genere di Twiligth ma molto piu' coinvolgente
     
  4. Pin

    Pin Master Florello

    Registrato:
    11 Novembre 2005
    Messaggi:
    12.378
    Località:
    Genova
    white collar, può andare qualche puntata, poi che palle.

    Criminal minds, non necessita di commenti.

    Helementary, sherlock e watson 2013, infatti watson è donna. Godevolissimo, ti porta ad osservare

    Poi della serie tv mi manca tanto Mcgiver
     
  5. Erika

    Erika Moderatrice Sezz. Cactacee e Succulente / Parliamo Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Giugno 2006
    Messaggi:
    10.797
    Località:
    Veneto occidentale....all'incirca.
    Dopo la dipartita di "the closer" (mi sento orfana :cry:), mi consolo con le nuove puntate di "criminal minds" (bello de mamma :love:)

    PS Ma qualcuno sa se tra Penelope e Morgan è successo qualcosa a Londra? :fifone2:
     
  6. Pin

    Pin Master Florello

    Registrato:
    11 Novembre 2005
    Messaggi:
    12.378
    Località:
    Genova
    no lasciano alla nostra immaginazione.
    Ma the closer stop definitivo? uffa.
     
  7. Erika

    Erika Moderatrice Sezz. Cactacee e Succulente / Parliamo Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Giugno 2006
    Messaggi:
    10.797
    Località:
    Veneto occidentale....all'incirca.
    E' pericoloso lasciare la mia fantasia a briglia sciolta....:ros:

    the closer è terminato, al suo posto hanno trasmesso la prima stagione di major crimes; protagonista è sempre la squadra omicidi solo che al comando stavolta c'è la Raidor (spero si scriva così....beh si insomma, il capitano degli affari interni che nell'ultima stagione ha tampinato Brenda in ogni episodio).
    Tutto sommato non male.....però non è the closer (...sospirone :rolleyes:)
     
  8. daria

    daria Master Florello

    Registrato:
    1 Giugno 2005
    Messaggi:
    12.733
    Località:
    pianura padana
    premetto che guardo quasi solo serie scaricate: niente pubblicita', possibilita' di scegliere quando e quante gustarne per volta, possibilmente in lingua originale con sottotili in italiano.
    In questo modo ho visto, vedro' o rivedro':

    Dexter, magnifico serial killer che elimina con un preciso codice etico :D solo i cattivoni extra che tendono a scampare alla giustizia riconosciuta. (fin qui 7 serie viste)
    stra-consigliato

    Downton Abbey, serie in costume molto british, belle ambientazioni, corposi gli intrecci, tra i piu' godibili da seguire in lingua originale per l'inglese bello pulito.
    consigliato

    American Horror Story- partito molto bene, terrorifico e originale all'inizio, non sempre in grado di garantire un'attenzione-tensione costante
    comunque consigliato

    Game of Thrones - un fantasy...strabello :D
    la prima serie vista e rivista,per la seconda una volta e' bastata, aspetto con curiosita' l'uscita della terza...
    stra-consigliatissimo

    ...il resto alle prossime puntate :eek:k07:

    Alla tivi', saltuariamente: The Closer, Criminal Minds, CSI, NCIS....e altre :)
     
  9. daniel77

    daniel77 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Luglio 2012
    Messaggi:
    420
    Località:
    padova
    Dexter, stagioni da 1 a 6 (http://it.wikipedia.org/wiki/Dexter_(serie_televisiva))

    Cos’è: la vita e le opere di un serial killer “giustiziere”. La prima serie è tratta da un libro.

    Contenuto: tema delicato, a qualcuno potrebbe anche non piacere (es.: la nonnina) ma per i più è a dir poco stimolante, non ha precedenti nelle serie tv e pochi nei film usciti al cinema. Come anche in Revenge, qui accade una cosa molto particolare, cioè la serie è un enorme “filmone” diviso in tot episodi, in pratica il leitmotiv non è solo un filo conduttore ma è proprio la storia principale a cui in ogni episodio si affiancano, senza mai sovrastarla, una o più storie “accessorie”.

    Forma: in 7 stagioni, la regia e la sceneggiatura sono state sempre gestite al massimo del livello possibile. Un prodotto veramente top, che si fa guardare dall’inizio alla fine senza mai annoiare. Ambientazione interessante e credibile (la Miami vera, non quella patinata di CSI), personaggi inseriti con grande sapienza. Spunti sempre nuovi, idee fresche, banalità lasciate fuori dalla porta, colpi di scena a go-go, tensione alle stelle, introspezione dosata da mani abili. Musiche ottime, a volte un po’ staccate dal contesto ma per scelta consapevole della regia, silenzi ben dosati nell’economia della singola scena, molto audio d’ambiente che pone lo spettatore al centro dell’azione. Difficile fare meglio. PLUS: la sigla, vera opera d'arte per musica e immagini.

    Attori: io assegno un Oscar ciascuno a Michael C.Hall e Jennifer Carpenter. Poi ogni serie ha alcuni co-protagonisti da menzione d’onore. Ma il punto forte sono i personaggi secondari, gestiti con modalità diverse e che costruiscono essi stessi la storia, un certosino lavoro d’ago e filo che difficilmente è riscontrabile anche in grandi produzioni d’oltreoceano.

    Giudizio: quasi ottimo, comunque da vedere assolutamente. Voto 9,5.
     
  10. daria

    daria Master Florello

    Registrato:
    1 Giugno 2005
    Messaggi:
    12.733
    Località:
    pianura padana
    possibile SPOILER

    Amiche, amici seriali, buona giornata :cool:

    Non avete idea di quanto mi costi farlo, ma devo :D

    Sto per esprimere la mia prima critica a Dexter, per la precisione: settima stagione, fino al quinto episodio visto.

    Questa serie --secondo me-- ha tenuto molto bene fino alla sesta stagione.
    Fatto abbastanza raro. Questo e' un genere che tende a sparare tutte le cartucce alla prima stagione, confermare-ripetere alla seconda e rischiare di crollare nelle successive.

    Dexter no, fino a qui.
    Fino a quando dall'alto non si e' deciso di far condividere l'inquietante segreto del protagonista con la sorella, ed e' risaputo; con i parenti noie incombenti :eek:k07:

    Il nostro caro :hehe: killer, e' destinato ad essere un paladino solitario, necessita' di una mente lucida e sgombra per pianificare le eliminazioni.
    "L'oscuro passeggero" non ha tempo per le emozioni e le scuse ...e per carita' speriamo non si dia il via alla tangente surreale :rolleyes:
     
    Ultima modifica: 15 Febbraio 2013
  11. daniel77

    daniel77 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Luglio 2012
    Messaggi:
    420
    Località:
    padova
    La sto guardando, visti due episodi. Anche a me sembra che manchi qualcosa, forse manca un grande antagonista come nelle altre. Vedremo nei prossimi episodi, poi mi pronuncerò.
     
  12. e.leo

    e.leo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Novembre 2007
    Messaggi:
    2.647
    Località:
    Ad Ovest di paperino
    I Cesaroni.
     
  13. daniel77

    daniel77 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Luglio 2012
    Messaggi:
    420
    Località:
    padova
    scritta così, è abbastanza inutile.

    cos'è?
    contenuto?
    forma?
    giudizio?

    puoi fornire qualche informazione? :rolleyes:
     
  14. daria

    daria Master Florello

    Registrato:
    1 Giugno 2005
    Messaggi:
    12.733
    Località:
    pianura padana
    azz! ma come ci hai scovato?... sempre pensato che sei furbo come una volpe
     
  15. daniel77

    daniel77 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Luglio 2012
    Messaggi:
    420
    Località:
    padova
    Revenge (http://it.wikipedia.org/wiki/Revenge_(serie_televisiva))

    Cos’è: una ragazza mette in atto un piano per vendicare i torti che lei e il suo defunto padre avevano subìto dai membri di una ricca famiglia.

    Contenuto: l’idea è liberamente tratta da “Il conte di Montecristo” (non letto, non visto). A mio giudizio, è un’idea ancora originale e qui è gestita con grande maestria. Per chi ama le storie di vendetta servita fredda, torti subiti, ma anche per vedere i ricchi W.A.S.P. alle prese coi problemi grossi. Come anche in Dexter, qui accade una cosa molto particolare, cioè la serie è un enorme “filmone” diviso in tot episodi, in pratica il leitmotiv non è solo un filo conduttore ma è proprio la storia principale a cui in ogni episodio si affiancano, senza mai sovrastarla, una o più storie “accessorie”.

    Forma: ottima, perché nuova, l’ambientazione negli Hamptons di Long Island, con paesaggi e atmosfere diverse dai soliti serial. Il prodotto è confezionato ad arte (ed è dir poco) con una sceneggiatura di intreccio degna del miglior giallista. La storia è credibile, e ricca di colpi di scena sempre piacevoli. Dialoghi ottimi, personaggi costruiti con grande cura. Musiche adeguate al contesto, con alcune idee originali.

    Attori: praticamente non ce ne sono di mediocri. Prove da Oscar per Emily VanCamp, Madeleine Stowe, Gabriel Mann, Amber Valletta. Anche i giovanissimi danno prova di grande studio, in futuro potrebbero aspirare a produzioni cinematografiche.

    Giudizio: uno delle migliori serie tv degli ultimi dieci anni. Speriamo che la seconda serie sia all’altezza. Voto 9.
     
  16. Erika

    Erika Moderatrice Sezz. Cactacee e Succulente / Parliamo Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Giugno 2006
    Messaggi:
    10.797
    Località:
    Veneto occidentale....all'incirca.
    La serie è magari carina, però dire che è una migliore degli ultimi anni mi sembra un pò esagerato.
    E' bella, interessante ma il mio giudizio si ferma qui perchè quando ho trovato altro da guardare, non mi son fatta problemi a cambiare canale.
    Guarderò la seconda serie? Direi di no
     
  17. daniel77

    daniel77 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Luglio 2012
    Messaggi:
    420
    Località:
    padova
    Beh, il giudizio finale è ovviamente personale, va in base ai gusti.
    Se vuoi parlare di contenuti e forma, magari potresti indicare quali sono le pecche che non te l'hanno fatto apprezzare appieno.

    Oppure potresti indicare quali altre serie possono essere le migliori degli ultimi dieci anni, magari scrivendo due righe di recensione, così se qualcuno non le ha viste ha un parametro di giudizio in più.

    Dal mio punto di vista (personale) quando trovo un serial che tratta un argomento che non è MAI stato affrontato dalla TV (e poco dal cinema), già è qualcosa che merita grande attenzione. Il filone medico/investigativo mi ha praticamente nauseato, e IMHO c'è bisogno di aria fresca, a prescindere dalla qualità del prodotto.
     
  18. daria

    daria Master Florello

    Registrato:
    1 Giugno 2005
    Messaggi:
    12.733
    Località:
    pianura padana
    The Following, ho visto il pilota: ghau! serie su serial killer con capacita' di lavorare le menti :eek: e che vede protagonista il grandissimo Kevin Bacon. puntata movimentata e piena di suspense, appena riesco guardo la seconda puntata e passo a riferire :eek:k07:

    "Un ex agente dell’FBI, Ryan Hardy, esperto nell’eleborazione di profili psicologici, ritorna in attività quando il diabolico serial killer che aveva arrestato nove anni prima, Joe Carroll, evade dalla prigione nella quale era rinchiuso. Dopo aver individuato i suoi primi potenziali bersagli, l’ex moglie Claire Matthews e l’unica donna ad essergli sopravvissuta, la dottoressa Sarah Fuller, Ryan Hardy, affiancato dagli agenti Debra Parker e Mike Weston, si ritrova a guidare una task force per catturare l’assassino, che nel frattempo sfrutta i social media per alimentare una sorta di culto degli omicidi seriali, una rete di serial killer sparsi negli Stati Uniti."

    :cool: :D
     
  19. Erika

    Erika Moderatrice Sezz. Cactacee e Succulente / Parliamo Membro dello Staff

    Registrato:
    27 Giugno 2006
    Messaggi:
    10.797
    Località:
    Veneto occidentale....all'incirca.
    Qua non mi trovi d'accordo, già in tv c'è un sacco di immondizia......credo siano da preferire prodotti di qualità (chiamiamoli buoni perchè "qualità" è una parola impegnativa) ad ulteriori programmi scadenti, anche se "nuovi".
     
  20. elisa83

    elisa83 Giardinauta

    Registrato:
    14 Aprile 2012
    Messaggi:
    674
    Località:
    Bagnoregio (VT)
    Bello questo thread!!! Io adoro le serie tv, anche se non posso sempre guardarle a causa del lavoro (oppure se il mio ragazzo proprio quella sera deve vedere una partita del Milan :rolleyes:) Il mio coinvolgimento è cominciato con Alias, ve lo ricordate? Andava un pò di anni fa, è durato diverse stagioni, adoravo Jennifer Garner! Poi ho riscoperto Twin Peaks; quando è uscito la prima volta ero una bambina, ma l'ho scaricato e me lo sono vista tutto d'un fiato, da lì ho scoperto il mio amore per le opere di David Lynch. Poi CSI, all'inizio non mi perdevo una puntata ma poi ho lasciato perdere perché mi è un pò scaduto, è diventato noioso; seguo molto i medical, da Dottor House, a Grey's Anatomy, Scrubs, Nip/Tuck, adesso ogni tanto mi vedo Saving Hope. Come dimenticare Desperate Housewives? Anche quello me lo sono vista quasi tutte le puntate, l'ultima stagione però l'ho persa. Infine, volevo chiedervi se qualcuno di voi ha visto Once Upon a Time... L'avevo incrociato qualche volta su Sky, ma l'ho visto per bene solamentequando è arrivato in chiaro. Mi sembra veramente molto bello, secondo me non è nemmeno scontato... da Wikipedia: "Storybrooke, nel Maine, è una città nella quale gli abitanti (in realtà personaggi di fiabe) vivono come persone normali e sembrano non ricordare la loro vera identità. Solo Henry, un ragazzino di dieci anni e figlio adottivo del sindaco, conosce la verità e cerca costantemente di risvegliare i ricordi degli abitanti. Per riuscirci cerca e trova Emma Swan, sua madre naturale, convincendola a riportarlo a Storybrooke e a rimanervi. Henry è sicuro che lei sia l'unica persona che possa spezzare il sortilegio gettato ventotto anni prima dalla Regina Cattiva che ha fatto precipitare tutti i personaggi delle fiabe nel mondo reale, togliendo la possibilità di far vivere loro il lieto fine. Emma accetta di rimanere a Storybrooke perché intuisce che tra Henry e la madre adottiva, Regina, non esiste il rapporto affettivo che sperava nascesse dandolo in adozione. Regina, col terrore di perdere la custodia del bambino, ostacolerà la permanenza di Emma e cercherà in tutti i modi di allontanarla." Secondo me un serial godibilissimo. Durante le prime puntate era tutto un pò confuso perché non si riusciva a capire in che modo gli autori della sceneggiatura fossero riusciti ad intrecciar le varie storie l'una con l'altra, e devo dire che secondo il mio parere hanno avuto un bel pò di coraggio! Basti pensare alla figura di Cappuccetto Rosso, trasformata in un licantropo sanguinario. Insomma, la lettura che gli autori hanno dato dei vari eroi delle favole è un tantinello sconvolgente per chi come me con la favole è nata e cresciuta, ma per me questa originalità è proprio il punto di forza della serie. Solo che forse è piaciuta a me e a pochi altri, perché dopo poche puntate è stata spostata da Rai2 a Rai4, segno di ascolti relativamente bassi. Scusate per il tema, la prossima volta sarò un pò più sintetica :D
     

Condividi questa Pagina