1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Senecio rowleyanus

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Lu-Acciottorize, 12 Giugno 2018.

  1. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    19EE0A95-A781-43CB-A1E0-FD6B9B952066.jpeg
    Ciao a tutti! Piacere di conoscervi :)
    Mi sto avvicinando al giardinaggio da poco e con molte difficoltà, spero possiate aiutarmi☺️ Mi è stato regalato un
    Senecio rowleyanus
    E dopo un primo felice periodo dove ha pure fiorito adesso è così come vedete in foto. Secondo voi ci sono ancora speranze di salvarla?
     
  2. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.751
    Località:
    Bologna
    Per primo: controllo radici e miscela di terriccio (non si vede molto, solo in primo piano due tre sassi)
    I sassi in superficie servono poco, meglio se mescolati al restante terriccio.
    Se risultassero le radici sane cercherei di raggruppare i rami che mi sembrano discretamente verdi e quindi in buon stato. Come sempre nella coltivazione succulente o "grasse" di qualunque sia il genere e la specie occorre una miscela di terriccio molto porosa cioè con prevalenza di materiale drenante.
    Rovistando in rete si legge:
    Coltivazione del Senecio Rowleyanus
    Esposizione:è una pianta grassa che predilige i luoghi luminosi e soleggiati per molte ore al giorno soprattutto se posizionata in luoghi freschi. Tollera molto bene il caldo dell’estate mentre è molto sensibile al freddo e alle temperature inferiori ai 5- 7 ° C. Nelle regioni con clima mite questa varietà di Senecio può essere coltivata in giardino a ridosso di muri o pareti rocciose oppure sospesa a un ramo di una albero.
    Terreno: come il sedum ed altre piante grasse il Senecio va coltivato in un terreno specifico per garantirgli il giusto drenaggio. Il substrato ottimale è un miscuglio composto da comune terriccio da giardino, terra di foglie, sabbia grossolana ghiaia, marna, lapillo e anche cocci sminuzzati. In alternativa, è possibile utilizzare del terriccio normale unito a una parte di sabbia grossolana e lapillo, alcuni affermano meglio perlite espansa (personalmente non la pregio in quanto troppo leggera) che trattiene l’umidità garantendo al terreno un drenaggio ottimale. Nei mesi estivi è inoltre consigliabile arricchire il terreno con un buon concime circa ogni 15-20 giorni.
     
    A Lu-Acciottorize piace questo elemento.
  3. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    Grazie della risposta! Il terreno è quello nel quale me l’hanno regalata, con i sassi in superficie. L’ho messa in salotto davanti alla porta finistra ma ho provato anche a metterla fuori x vedere se migliorava ma non è successo niente....ho un concime liquido X piante grasse, provo a dare quello? Come è quando va innaffiata?
     
  4. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.751
    Località:
    Bologna
    Temo fortemente che la tua pianta sia tutta in torba, prova a spostare i sassolini e tasta la consistenza del terriccio. Se torba è molto compat per ta e dura e quindi è praticamente inutile annafiare, l'aqua non passa: occorebbe un bagno di qualche ora per far assorbire la giusta quantità di umidità, passato qualche giorno saresti nella stessa condizione di terreno compatto e quindi con molta probabilità ti avvicini all'asfissia radici.
    Terreno compatto: pulizia drastica radici, riposo a radici nude per almeno una settimana per far asciugare le eventuali ferite, poi rinvaso in terreno molto poroso. Aspettare poi senza annaffiare un periodo di assestamento sempre alla luce diretta, ma non sole, finito il periodo di "quarantena" si può rprendere la coltivazione piena.​
     
  5. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    Avevo pensato a rinvasarla ma ho veramente paura di rovinare tutto... domani comunque ci provo perché tanto così non migliora nulla :(
     
  6. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.165
    Località:
    Milano Nord-Est
    vedendola così le radici sono andate. Intervieni il prima possibile perché se è troppo disidratata non riesce a radicare.
     
  7. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    Oggi vado a comprare il materiale necessario X il rinvaso...comunque come devo procedere? La tolgo dalla terra e la lascio a radici nude o la metto nell’acqua?
     
  8. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.489
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Siccome lo coltivo anche io ti posso aiutare:
    taglia i rametti verdi e sani, togli le foglie per gli ultimi 2-3 cm e li interri in un substrato molto drenante. Lascia all'aperto a mezz'ombra. Radicano in fretta. Bagna solo a terriccio ben asciutto. Io adopero una parte di terriccio universale, due parti di sabbia grossa di fiume e argilla espansa abbondante sul fondo del vaso. Le piante, nella bella stagione son fuori a mezz'ombra: le bacia il sole mattutino ma non quello tremendo del pomeriggio. Le bagno solo ogni volta che il terriccio è ben asciutto (senti il vaso leggero se lo sollevi). Non ha bisogno di vasi profondi perchè ha radici molto corte: quelli che ho sono da 10 anni in un vaso quadrato di cm 8x8x8 e sono lunghi quasi tre metri. Non coprire il terreno con nulla: nè sassi, nè lapillo o altre cose così vedi subito se è umido o asciutto. Buon lavoro!! Dimenticavo: siccome la tua non ha mai preso il sole, abituala pian piano al sole della mattina: se la tieni a mezz'ombra all'aperto sei a posto.
     
  9. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.489
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Posto una foto invernale: il mio è il congenere S. herreianus. A inizio fioritura e a fioritura completa. imageedit_1_2521556537.jpg imageedit_1_7699081089.jpg
     
  10. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    Grazie, quindi stacco i rametti Verdi e li pianto all’incontrario? Faranno poi le radici nel terreno da soli? All’inizio Anche la mia era fiorita e poi ha iniziato a seccare...
     
  11. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.489
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    stacca i rametti verdi e piantali nel modo corretto cioè: l'apice resta l'apice, la parte che era vicina al terreno la interri per 2-3 cm. Prima stacca le palline per mettere a nudo i 2-3 cm di fusto che devi interrare. Segui le indicazioni che ti ho scritto sopra e in bocca al lupo.
     
  12. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    Sono talmente imbranata che avevo capito l’incontrario :eek: grazie di tutto! Ti terrò informato dei risultati
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  13. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.489
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    :LOL::LOL::LOL::LOL::LOL::LOL: Se pianti talee al contrario, non radicheranno mai.
     
    A Lu-Acciottorize piace questo elemento.
  14. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    Se uno dei rametti è piu lungo degli altri, posso tagliarlo a metà x farne due?
     
  15. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.489
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    sì. e rispetta la polarità (non piantarli a rovescio).
     
    A Lu-Acciottorize piace questo elemento.
  16. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    Ihih ok grazie
     
  17. Lu-Acciottorize

    Lu-Acciottorize Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Giugno 2018
    Messaggi:
    25
    Località:
    Lucca
    Purtroppo il Senecio non ce l’ha fatta forse è una pianta troppo difficile per chi, come me, è alle prime armi... grazie comunque a tutti per i consigli
     

Condividi questa Pagina