1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Pilea peperiomioides ammalata

Discussione in 'Parassiti e Malattie' iniziata da danielep, 22 Ottobre 2019.

  1. danielep

    danielep Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    2.493
    Località:
    san donà di piave
    La Pilea peperomioides (una i di troppo nel titolo!) di mia figlia presenta queste macchie sulle foglie.
    Malattia crittogamica e/o mancanza di luce? Sta spesso in una stanza con gli scuri chiusi.
    Scusate la qualità della foto, gliela ho fatta scattare ed inviare ieri sera per anticipare:)
    IMG_20191021_192553_resized_20191022_071509160.jpg
     
  2. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.075
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Oh, che peccato! :(
    Ovviamente non so dare risposte, anche se gli scuri chiusi...già da soli danno da pensare:V
    E le tue talee, funzionano?
     
    A danielep piace questo elemento.
  3. danielep

    danielep Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    2.493
    Località:
    san donà di piave
    Ancora niente anzi, di cinque, due foglie sono marcite.
    Ma non hanno lo stesso aspetto malsano della pianta madre.
    Casomai requisirò la pianta e la porterò a casa mia per un periodo (Pensione Quisisana);)
     
  4. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.075
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    :LOL: :LOL: :LOL: :su: :su: :su:
     
  5. danielep

    danielep Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    2.493
    Località:
    san donà di piave
    Tenuta in posizione più luminosa (a casa sua) si è ripresa bene, senza necessità di altri interventi.
    E, per @monikk64 :
    2019-XII PILEA PEPEROMIOIDES 2.jpg

    Due sono quelle rimaste; l'altra non ho modo di vedere se ha radicato, troppo interna:V:V:V
     
    A monikk64 piace questo elemento.
  6. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.075
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Che bello! Come sono contenta!!!!!
    :tupitupi::tupitupi::tupitupi:
    Cos' avranno impiegato, un paio di mesi, occhio e croce....

    E ora che fai? Idrocoltura o invasi? Subito o tra un po'? :)
    :ciao:
     
  7. danielep

    danielep Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    2.493
    Località:
    san donà di piave
    Mah? Mi sa che le muovo questa primavera e le metto in due vasi piccoli con pomice fine.
    Ho riscontrato che molte piante d'appartamento vivono bene in pura pomice (ad esempio la Tradescantia zebrina che seccava sempre gli steli o la Dracena marginata che seccava la punta delle foglie):):V:V:V
     
    A monikk64 piace questo elemento.
  8. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.075
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Ma c'è una cosa che non capisco, ancora: in pomice pura come fanno a nutrirsi????? Come possono vivere e crescere e prosperare in un inerte????
    E anche queste tue foglie di Pilea, ora che han messo le radici... come possono stare fino a primavera nella ghiaia senza patire, senza nutrimento organico???? Di cosa si nutrono?
    Mah, più vado avanti più mi sento ignorante e alle prime armi...... :(
     
  9. danielep

    danielep Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    2.493
    Località:
    san donà di piave
    Ti cito citando: " Dicesi fotosintesi il processo biologico che determina nelle piante verdi la sintesi dei carboidrati a partire da ANIDRIDE CARBONICA e ACQUA in presenza della LUCE SOLARE"
    Così ho dato aria alla Grande Enciclopedia De Agostini, troppo spesso dimenticata a favore del Web:D
    Come a dire che alle piante, per farsi una spaghettata, basta l'acqua, il fuoco e un po' di fiatoo_Oo_Oo_O
    I nutrienti tipo Azoto, Fosforo, Potassio e i microelementi possono venire aggiunti all'acqua di irrigazione periodicamente (principio della coltivazione idroponica).
    Funziona, why not???:rolleyes:
    Se ti poni troppi perché entri in crisi:confused::confused::confused:
     
  10. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.075
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    :LOL: :LOL: :LOL:e hai ragione anche tu, ma a me piace sapere il perché delle cose...
    O meglio, ho BISOGNO di sapere perché delle cose.... :)
    Ma di fatto hai detto quel che mi serviva sentire: bisogna aggiungere " cose", all'acqua...
    Non vivono di soli spaghetti neanche le piante... :):V:)

    Sento... sento... sento arrivare una lectio magistralis da quel di Erba... :rolleyes::rolleyes::rolleyes:
    devo solo aspettare buona buona la fine della Messa e dirottarla su "Monikklandia"........... :tupitupi::tupitupi::tupitupi::tupitupi::tupitupi:
     
  11. danielep

    danielep Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    2.493
    Località:
    san donà di piave
    Non volevo evocarlo, ma la sensazione era la stessa:p:p:p
    Per una crescita ottimale, più avanti, sì, ma, nell'immediato, penso che quel meraviglioso laboratorio chimico che è la pianta sia autosufficiente;)
     
    A monikk64 piace questo elemento.
  12. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    7.075
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    La posizione inclinata delle foglie è voluta o accidentale?
    Mi spiego : leggendo in giro sulle talee di tasso, qualcuno consigliava la posizione a 45° delle stesse... Ora vedo le tue foglie posizionate così......
    ? :)
     
  13. danielep

    danielep Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    2.493
    Località:
    san donà di piave
    Nel mio caso è dovuto a motivi di statica , di spazio e di resistenza dello stelo (poca).
    Ho letto sì dell' angolazione, ma non ci faccio caso più di tanto; do preminenza alla parte infissa nel substrato ( taglio, posizione rispetto alle gemme, qualche talea di tallone). Vario, insomma;)
     
    A monikk64 piace questo elemento.

Condividi questa Pagina