• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Micia con Fiv

Markhus 93

Giardinauta
Ahh, Marco, ormai nemmeno io.. Ma davvero voglio sperare che Trillina superi questo momento, vedremo.

Grazie di cuore per quanto stai facendo, abbracci cari e tante coccole a lei!

Buongiorno,
Le hanno ricaricato le batterie in clinica perchè stamattina è proprio carina. Mi ha svegliato alle 6 con le sue richieste, fa le fusa e vorrebbe anche uscire in veranda, però oggi è nuvoloso e sarà meglio evitare colpi di freddo.

In clinica hanno solo dato flaconcini di ferro e acido folico per l’anemia e probiotici, oltre al proseguimento della terapia con cortisone. Nulla sul fronte alimentazione, solo che posso continuare a darle i/d dando sia croccantini che un po’ di umido. Non mi aspettavo ci prescrivessero la cura miracolosa, ma speravo che avremmo potuto migliorare anche questo aspetto visto che mi pare di aver capito che la lipidosi epatica si contrasta solo con l’apporto proteico della dieta. Forse ci sto rimuginando su più del dovuto, ma non vorrei commettere leggerezze che potrei facilmente evitare.

Comunque sia, bando alle ciance, ecco miss Allegria, un po’ spelacchiata ma sempre bella:

2c56cac37e6a16b20192d4fd25238f15.jpg


cd0207abe7cac0a758f1c23236647a90.jpg



Sent from my iPhone using Tapatalk
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Nessuno si abitua davvero e nessuno sa davvero come comportarsi ....ogni miciotto ha una storia e ogni amico umano ci si deve adeguare di volta in volta ...è sempre una cosa diversa e non si nasce ne si diventa "tagliati" per certe situazioni ....si tira avanti e ci si comporta per l'affetto.... perché anche l'esperienza non mitiga molto il magone allo stomaco che tutti proviamo in certe situazioni ....non esiste non serve "l'esserne preparato"
Il groppo allo stomaco viene proprio a tutti ...e fa male.
Pensa solo cercando di consolarti che in ogni caso le avrai regalato un piu lungo periodo di vita e degli affettuosi felici momenti che, se lasciata da sola, non avrebbe potuto avere....
Un enorme grattino a Trillina e un "forzaaa" a te.

PS se ora si lascia avvicinare e accarezzare più di prima ....sii orgoglioso perché lei sa che tieni a lei e in qual modo la stai proteggendo ...ti sta ringraziando e te lo fa capire...ciccina lei.
Ciao
 
Ultima modifica:

Waves

Master Florello
Ogni volta che vedo le foto non riesco a pensare quanto è carina?!?
Io di solito non vado matta per i gatti tutti neri ma lei è veramente una modella :love:

è sempre una cosa diversa e non si nasce ne si diventa "tagliati" per certe situazioni ....si tira avanti e ci si comporta per l'affetto.... perché anche l'esperienza non mitiga molto il magone allo stomaco che tutti proviamo in certe situazioni ....non esiste non serve "l'esserne preparato"
Il groppo allo stomaco viene proprio a tutti ...e fa male.
Hai ragione :( da una parte può sembrare brutto provare queste cose ma poi mi rendo conto che fa "crescere" molto. O almeno per me è stato così. Gli animali ci influenzano con la loro forza e la loro resilienza qualunque cosa accada...vedere un animale lottare, o avere i propri alti e bassi, è qualcosa che non so bene come, ma mi ha fatto riflettere su tante cose. E non per vedere la vita più cupa o più triste, anzi forse più bella appunto perchè mai "per scontata". Che dev'essere vissuta al meglio possibile e cogliere tutto ciò che ci da di bello. :love::V

In bocca al lupo fortissimo per Trillina :bacio:
 

lilith

Master Florello
È bellissima, non sembra proprio una gattina che sta male. Tu la curi con tanto amore e lei lo sente, si fida di te. Il mio consiglio è di non perdere mai la speranza.
Un grattino alla micia e un abbraccio a te:bacio:
 

renix

Giardinauta
Le potresti dare qualche integratore per aiutare il fegato. Al mio Fritz con colesterolo alto faccio dei cicli di Epatol e come alimentazione do umido completo di qualità senza troppi grassi. Potrebbe servire anche un integrazione di omega 3, ma chiedendo parere al veterinario. Se sei su Facebook dai un'occhiata alla pagina del gruppo "Miglior croccantino. Come leggere e comprendere le etichette".
 
Ultima modifica:

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Le potresti dare qualche integratore per aiutare il fegato. Al mio Fritz con colesterolo alto faccio dei cicli di Epatol e come alimentazione do umido completo di qualità senza troppi grassi. Potrebbe servire anche un integrazione di omega 3, ma chiedendo parere al veterinario. Se sei su Facebook dai un'occhiata alla pagina del gruppo "Miglior croccantino. Come leggere e comprendere le etichette".
Ci vogliamo aggiungere ...della Taurina ?
Però È SEMPRE meglio chiedere PRIMA ad un NUTRIZIONISTA vet. che, in base a diagnosi e risultanze di esami specifici, poi da una dieta davvero utile, giusta e MIRATA...si può finire ad andare "a occhio" anche con i consigli di alcuni Veterinari "generici".
 
Ultima modifica:

renix

Giardinauta
Ci vogliamo aggiungere ...della Taurina ?
Però È SEMPRE meglio chiedere PRIMA ad un NUTRIZIONISTA vet. che, in base a diagnosi e risultanze di esami specifici, poi da una dieta davvero utile, giusta e MIRATA...si può finire ad andare "a occhio" anche con i consigli di alcuni Veterinari "generici".
Se mangia umido completo la taurina in più non dovrebbe servire. Per i resto ho dato un consiglio sulla base della mia esperienza, poi vedrà lui cosa fare.
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Se mangia umido completo la taurina in più non dovrebbe servire. Per i resto ho dato un consiglio sulla base della mia esperienza, poi vedrà lui cosa fare.
Cosi solo per disquisire...La taurina serve sempre ai "felini" e serve ad irrobustirli e renderli tonici...come dire contribuisce a renderli più resistenti. Negli alimenti "cotti" si disperde/sparisce (ci sta solo negli alimenti crudi e i domestici non è che mangiano crudo...mentre l'unica carne che ne contiene proprio poca pica è la carne di pollo) noi ai nostri, malati di reni, da ricetta nutrizionale, gliela diamo sotto sottoforna di integratore specifico ogni due gg.
Controlla ma che io sappia (e come mi han sempre riferito) nei mangiarecci confezionati per gatti è davvero raro che ci sia o che sia in dosi infinitesimali davvero utili...ma praticamente quasi inesistente in molti preparati alimentari medicali per patologie con diete "particolari" (es. Malattie renali ecc ecc)
 
Ultima modifica:

lilith

Master Florello
Io ho sempre dato ai miei gatti carne cruda. Dopo che è passata dal congelatore. I felini sono carnivori e in natura non cuociono le prede:)
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Io ho sempre dato ai miei gatti carne cruda. Dopo che è passata dal congelatore. I felini sono carnivori e in natura non cuociono le prede:)
Non sempre è possibile (anzi quasi al contrario) dare o fare diete crude se i miciotti hanno patologie più o meno gravi e/o croniche e comunque non è cosa abitudinaria, la dieta cruda, per i miciotti
 

elena_11293

Master Florello
Mi sa che si è andati OT, ma spero che a Markhus non dispiaccia se aggiungo ancora qualcosa sul tema alimentazione, perché restino informazioni il più corrette possibili.

La questione alimentazione per il gatto è in effetti non semplice, perché come detto il gatto è un carnivoro puro e necessita (sono letteralmente indispensabili) di specifici elementi nutrizionali (ad es. la taurina, sì) che con una dieta casalinga possono venire a mancare facilmente, vuoi perché termolabili, per cui se si cucina la carne vanno persi, vuoi perché la sola carne che possiamo dare loro (che sia di manzo o pollo/tacchino, quel che si dà in genere è solo muscolo) risulta essere un cibo non completo.

Quel che mangerebbe un gatto in natura (quel che mangiavano i loro progenitori, dalla fisiologia cmq identica ai nostri gatti) sono piccole prede, delle quali mangerebbero tutto, quindi anche le interiora, il cervello, le ossa, il contenuto dello stomaco (erbe, qualche granaglia). Le mangerebbero a terra, in un ambiente non certo pulito come le nostre cucine e i piatti in cui gli diamo da mangiare e bere, quindi assumerebbero anche probiotici ad esempio.

Questo significa che se volessimo dar loro una dieta puramente casalinga, come si può facilmente fare per i cani, ci troveremmo con il problema di integrare molto (calcio ad es.) e lo stabilire in che misura farlo non è affatto compito semplice. Un tempo si poteva andare dal macellaio e farsi tritare tutti gli scarti della pulizia del pollame, ad es., ma al giorno d'oggi non è possibile, andrebbe contro la legge. Quindi? Ehh, quindi si finisce per andare su cibi industriali umidi completi. La differenza tra completi e complementari sta proprio nel fatto che i completi sono addizionati con integratori. Lo sono in genere anche i croccantini, proprio perché la carne che contengono viene cotta, per cui perde le sostanze utili, ma quelli si sa non sono il massimo sia per la quantità di cereali che spesso pure contengono, sia per il fatto che il secco infiamma l'intestino e stressa i reni. Se poi si pensa che marche celebrate e carissime ci mettono dentro perfino cose come la bentonite, che in pratica è la sabbietta che si usa per la lettiera....

Insomma, se si vuole dare anche carne fresca a un gatto senza problemi di salute, okay al crudo ma attenzione per la questione batterica, maneggiare solo con precauzione; se cotta, si sappia che perde nutrienti indispensabili; in generale, va considerata cmq un alimento complementare perché non fornisce tutto quel che serve.

Per orientarsi con il cibo industriale, come diceva Renix, bisogna imparare a leggere le etichette e studiare bene le linee guida sulle quantità di nutrienti di cui necessitano i gatti.
Se ci sono patologie, ancor di più, perché un gatto con problemi di reni avrà esigenze diverse in fatto di proteine ad es. rispetto a un gatto che non li ha, e così per altre problematiche fisiche che possono essere temporanee o croniche.
Un ultimo punto che a volte non viene considerato, i gattini nel primo anno di vita hanno esigenze nutrizionali molto diverse rispetto ai gatti adulti, quindi anche in quel caso va prestata attenzione al cibo che gli si dà, dev'essere specifico per quella fascia d'età e al contempo il cibo per gattini non va dato ai gatti adulti, se non a volte alla mamma nel primo periodo, ma ci sono comunque indicazioni sui singoli prodotti.

Infine, quasi dimenticavo perché ormai lo dò per assoluto.. evitare del tutto i cibi che compriamo/cuciniamo per noi, c'è ancora l'idea che i gatti mangino di tutto, soprattutto quelli senza famiglia, ma se lo fanno è perché hanno fame o sono attratti da odori e sapori. Se li vogliamo in salute e si vuole offrire loro cibo che non li intossichi e faccia ammalare, allora no affettati, wurstel, sughi di carne, tonno in scatola che sia al naturale o all'olio, griglia, arrosto, salsiccia, carne in scatola, pastasciutta, latte e formaggi/latticini, dolci, ecc ecc.

Spero con questo di aver chiarito alcuni punti che potrebbero essere meno conosciuti per chi non ha ancora avuto modo di studiare o affrontare la questione 'dieta del gatto' con dei vet nutrizionisti.

E soprattutto spero che Trillina stia meglio e riesca a superare questa fase di difficoltà!
 
Ultima modifica:

lilith

Master Florello
Sei stata molto chiara Elena. Io ho sempre dato carne cruda ai miei gatti naturalmente una o due volte a settimana. Poi integro con umido e secco di qualità.
Ciro 20210126_163653.jpg quando stava male male riusciva con fatica a mangiare solo un po' di carne ed ora che sta bene è rimasto il rito del mattino con un pezzettino di carne, non più di 30 grammi, che lo fa immensamente felice come se per lui fosse un cioccolatino. E non glielo tolgo, perchè povero se lo merita dopo tutto quello che ha passato. Eccolo qui , vedete come si è rincicciato :)
 

elena_11293

Master Florello
scusami Ele, approfitto per chiederti...come mai quello al naturale no? :unsure:

ciao! non va bene nemmeno quello perché è pieno di sale. a noi pare appunto 'al naturale', ma per loro sarebbe dannoso. tra gli umidi per gatto si trovano cmq un sacco di complementari di solo tonno cotto in acqua, per toglier loro la gola ogni tanto, quando si sa che piace e se non ci sono problemi (a quanto so, ad es. in genere per i gatti in insuff renale e dopo una certa età si evita il pesce per evitare di sovraccaricare i reni nello smaltire i minerali di cui il pesce è ricco)


Sei stata molto chiara Elena. Io ho sempre dato carne cruda ai miei gatti naturalmente una o due volte a settimana. Poi integro con umido e secco di qualità.
Ciro Vedi l'allegato 629649 quando stava male male riusciva con fatica a mangiare solo un po' di carne ed ora che sta bene è rimasto il rito del mattino con un pezzettino di carne, non più di 30 grammi, che lo fa immensamente felice come se per lui fosse un cioccolatino. E non glielo tolgo, perchè povero se lo merita dopo tutto quello che ha passato. Eccolo qui , vedete come si è rincicciato :)


Ohh, Ciruzzo, sei proprio tornato 'in forma', eh? :love:
Sai Lilith, secondo me il fatto che avesse il suo bel peso prima della malattia potrebbe essere stato d'aiuto, visto tutto quel che poi aveva perso con l'inappetenza.. Ovvio che il sovrappeso porta i suoi problemi, ma quel po' in più non è male se capita una malattia come per lui, fosse stato già magrolino sarebbe stata più dura, penso.. Ad ogni modo, molto felice di vederlo godersi il divano come d'abitudine! :bacio:

Anch'io faccio come te, carne fresca ogni tanto, cruda quando la gradiscono, sennò 'lessata' mettendola in acqua calda dopo aver spento il fuoco (non fatta bollire, come detto ci sono nutrienti che hanno poca tollerenza per il calore). Cioè, gliela dò come darei un altro cibo complementare. Per il resto umido completo e croccanti, con attenzione alla tabella dei componenti analitici (scritte minuscole, a volte serve la lente per leggerla, ma una volta che si sa cosa contiente un certo prodotto poi ci si fa una lista di quelli ottimali tra cui scegliere, anche se succede pure che a un certo punto alcune ditte cambino contenuti e quindi percentuali di nutrienti). Vorrei evitare i crocchi del tutto, ma ancora non ci sono riuscita, uff, li fanno proprio appetibili..

Per non continuare ad andare in OT qui, se qualcuno ha interesse all'alimentazione per i gatti può magari aprire un altro thread, in ogni caso in rete ormai si trova tanto sul tema, Renix ha già suggerito qui sopra una pagina FB, io suggerisco il blog https://www.gerlinde.it (menù 'In Evidenza' sulla sinitra, clic su 'Alimentazione')
 
Ultima modifica:
Alto