• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

La Sansevieria sta male

kissmeluna

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti, ho comprato circa 2 mesi fa una Sansevieria alta circa 60 cm...l'ho sempre tenuta in vaso sotto il patio, premetto che l'ho rinvasata appena comprata in quanto il vaso era piccolissimo, quindi a febbraio, abito vicino il mare in provincia di Roma, quando a nevicato, qui ha solo fatto una spolverata... non so se ha preso freddo, o l'ho innaffiata troppo:baf:, 15 gg fa 2 fogli si sono piegate e quando l'ho toccate si sono staccate, nel fondo sembra tutto mollo, 7 giorni fa ho concimato un po il terreno pensando fosse il periodo... ho sbagliato? Adesso si stanno seccando le punte, e 1 foglia sta seccando tutta, metto una fotografia, qualcuno sa dirmi che ho combinato? :muro:
Vedo queste piante qui intorno dappertutto, nei campi che nessuno coltiva e sono bellissime, gli ho dato troppe attenzioni ? :confuso: Grazie x la risposta Sanseviera.jpg :hands13:
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

devi ricordarti che queste piante sono paragonabili, come trattamento, alle piante grasse.
Non amano il freddo e la troppa acqua.
Amano il sole ed i terreni molto drenanti.
Hai fatto una serie di errori. Il primo è quello di averla rinvasata in inverno. Il trapianto è sempre traumatico e farlo in primavera, con la pianta in ripresa, aiuta a sopportarlo meglio. Farlo in inverno comporta un periodo più lungo per la ripresa della pianta.
Poi l'hai lasciata al freddo e l'hai bagnata troppo.
Infine hai concimato con la pianta già in sofferenza (mai concimare se la pianta sta male, peggiora la situazione).
Ti consiglio di svasare la pianta, togliendo tutto il marcio e mettendo le parti sane in un vaso con un buon terreno ricco di materiale drenante (ghiaia, pietrisco, lapillo etc.)
Mettere la pianta in posizione soleggiata senza bagnare per alcuni giorni.
Poi devi stare ad aspettare. Se la pianta ricomincerà ad emettere vegetazione potrai iniziare a bagnare regolarmente aspettando che il terreno asciughi bene tra una annaffiatura e la successiva.

Ste
 

Mor@

Moderatrice Sez. Cactacee e Succulente
Membro dello Staff
Non sono pratica di sansevierie, ma mi sembra una specie sensibile alle basse temperature. Se la fai svernare fuori, non va mai bagnata, se la tieni in casa, si può annaffiare molto sporadicamente, ogni 30-40 giorni.
Inoltre non va messa esposta al sole, ti consiglio di estrarre la pianta (dato che dici che vedi tutto mollo), fare come ti ha detto Stefano, ma metterla poi in posizione ombreggiata.
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

io la tengo esposta in pieno sole e devo dire che sta bene.
Anche in varie pubblicazioni consigliano di esporla al sole dopo dovuto periodo di acclimatamento.
Diciamo che, dopo averla svasata, puoi iniziare ad esporla al sole in modo graduale fino a lasciarla in pieno sole dopo alcuni giorni.
Se si riprenderà, il prossimo anno, tieni presente che sopporta male le temperature sotto i 10 gradi e, se proprio la vuoi lasciare fuori, deve stare praticamente all'asciutto.

Ste
 

Mor@

Moderatrice Sez. Cactacee e Succulente
Membro dello Staff
Ah sì? dal momento che vive bene anche in appartamento, pensavo che l'esposizione ottimale fosse all'ombra, ho letto spesso questa cosa (ma ripeto, non l'ho mai avuta).
In ogni caso, ora che è sofferente, non la metterei al sole... poi dipende da come era abituata la sua pianta.
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

è una pianta di origine Africana e, nel suo ambiente naturale, è coltivata in piena terra, all'aperto, in zone poco piovose.
Non è la classica pianta da appartamento di origine "foresta tropicale" tipo: Spathiphillum, Kenzia, Anthurium. Queste amano umidità ed ombra e noi comunemente le teniamo in casa per problemi di clima.
E' più rustica. Si adatta anche a luoghi poco luminosi (infatti è molto diffusa nelle case per la facilità di vivere in ambienti piccoli e poco illuminati). Non ha bisogno di molte attenzioni e, a differenza di molte altre piante da appartamento, meno cure le si da' (compresa l'acqua) e meglio sta.
Concordo con Mora sul fatto di non sbatterla subito al sole se non è abituata. Però dopo un periodo di "convalescenza" un po' di sole caldo non le fa' male.

Ste
 

Nieves

Giardinauta Senior
Ma pensa...anch'io l'ho sempre tenuta in casa in inverno e dalla primavera all'autunno fuori ma all'ombra. Se si può metterla al sole ho giusto un posticino dove starebbe una favola!!
 

miciajulie

Fiorin Florello
posso unirmi al coro? la mia sta bene, d'estate la tengo all'esterno dove ha sole al mattino. vorrei capire una cosa però. è normale che sia lentisssssima? da due talee che riceveti due anni fa, una crebbe un pochino, l'altra per niente ma emise un pollone. però è alta solo 15 cm. tutto regular?
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

è tutto regolare. E' una pianta con una crescita abbastanza lenta.
Per darle un po' di brio la devi concimare.
Normalmente pollona abbastanza facilmente ma la crescita in altezza può essere piuttosto lenta.

Ste
 

miciajulie

Fiorin Florello
Ciao,

è tutto regolare. E' una pianta con una crescita abbastanza lenta.
Per darle un po' di brio la devi concimare.
Normalmente pollona abbastanza facilmente ma la crescita in altezza può essere piuttosto lenta.

Ste

grazie stefano. sì sì, appena la 'butto' fuori ricomincerò con le concimazioni, piano piano...
 
Alto