• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Irrigazione...questa sconosciuta!

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Grazie della tua risposta Marco, ma la famosa porta incriminata batte su una piastrella di travertino alta solo 4 mm. quindi non é proprio possibile farla p. della portaassare sotto.
allora giocoforza....o fai il giro più lungo dirigendoti perimetralmente dalla parte opposta della porta per fermarti prima della porta arrivando dalle parte opposta.....

....o come da te anticipato fai il giro del telaio della porta....

MA qualsiasi giro tu scelga di fare ....DEVI adoperare il 16mm....

....dopo e oltre i 2/4mt insieme a soli 15/max 20 gocciolatori .....il capillare ti fa perdere tantissima pressione e tantissima portata.....
 
Ultima modifica:

Ale6

Aspirante Giardinauta
Si certo farò con np6 16 mm. il giro della porta con i raccordi a gomito anche perché per fare il perimetro del terrazzo mi ci vuole un'infinità di tubo. Per il timer che mi consigli per 25/30 gocciolatori e budget medio?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
:LOL::LOL: tutti qui iniziano con poche poche piantine....
....poi li rileggi a distanza di un paio di annetti....e postano foto di selve, boschi, orti, serre e dei terrazzi si nota solo qualche sprazzo di pavimento qua e lá.....
il pollicioso passatempo é molto contaggioso e molto virale....

OK "oggi" hai una 30ina di piante....ma se ti vuoi fare un
impianto a goccia decente/discreto....lo devi imbastire implementabile.....oh se ti
servirá...vedrai....:LOL:


detto ciò la differenza di costo tra
un rotolo di tubo da 16mm di 15 mt e uno fosse anche da 50 è irrisoria nel totale....
è solo la pazienza per stenderlo e fissarlo che cambia.....

ma almeno avrai davvero la possibilitá di poterti sbizzarrire o solo semplicemente di spostare e/o incrementare quel verde che hai

certamente é scelta tua ....

per il programmatore ....anche qui vigerebbe la legge della "previsione" al di là del fatto che per darti noi un valido consiglio sarebbe bene sapere che cifra/euro ti vorresti dare (come tetto più o meno massimo) e/o ti sei prefissato ....ma a consiglio mio cerca di evitare le centraline ad uso troppo semplificato e troppo preprogrammato...
e orientati su programmatori che abbiano la possibilita di programnare liberamente :

- più irrigazioni giornaliere
- i minuti di apertura
- di scegliere o saltare liberamente i giorni della settimana
- predisposti al sensore pioggia / umiditá
-di poter scegliere ed impostare liberamente le ore del giorno ( e della notte) in cui far partire l'irrigazione

se non hai la presa 220v disponibile in loco scegliere/orientarsi su programmatore a batteria
- se non hai possibilitá di un vano tecnico , chiaro, un programmatore da esterno con EV incorporata.

tutto questo , mi pare evidente perche di mio , nun mi va/piace consigliare ( se non esplicitamente richiesto) programmatori troppo economici che potrebbero , entro un paio di anni , anche lasciarti "in braghe di tela"....

marco
....
 

Ale6

Aspirante Giardinauta
Grazie, sei stato esaustivo, anche se non ho la minima intenzione di fare una selva anche perché ho la buona abitudine l'inverno di mettere tutte piante nell'altro terrazzo piccolo (12 Mt.) che è verandato e le salvo tutte, comunque un po di tubo in più lo metto. La corrente c'è e dista dal rubinetto circa 2 mt. ma sinceramente preferirei il timer a pila.
Budget per il timer o centralina 40 - 50 euro, che prendo?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
sincero sincero?
40/50 euro sono davvero pochi anche solo per qualcosa di decente.....per un discreto c/a il doppio.....
sotto solo cinesate o poco di piu....
oppure qualcosa che si pone dal "giocattolino inutile" al sin troppo basico e per niente programmabile....
.....anche se ci sono solo una 30ina di piante ci sono variazioni importanti tra una stagione e l'altra o nella piovosità così come nelle temperature e l'insolazione ... e poter diversificare la temporizzazione la sua frequenza o i giorni fa moltissima differenza ...
ed ancora ...il fatto che come credo tu ti allaccerai all'acquedotto con tutte le sue variazioni di portata o pressione in particolari momenti o stagioni....
e un motivo aggiuntivo di non poco conto per avere un ottima e varia programmabilità....

marco
 
Ultima modifica:

Ale6

Aspirante Giardinauta
Si è vero occorre qualcosa di più professionale, la varietà è ampia, va dalle sufinie che necessitano acqua in abbondanza a piante semitropicali come la bouganville rampicante. Come marca dei timer avevo visto qualcosa della Orbit o la Rain, oppure il video 2 della Claber, sono troppo scadenti?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
ti potrei consigliare questo della Gardena

https://www.gardena.com/it/prodotti...mputer-per-irrigazione-c-1060-plus/900963901/
... resistente comodo , programmabilissimo e in più predisposto al sensore pioggia e/o umidità
a pila 9volts , parco nel consumo ( il Claber aqua1 video2 consuma di più la batteria)
io ne ho 2 del modello precedente ....e la batteria mi dura primavera estate autunno , staccato e riposto c/a altri 4mesi ( certo qualcosa varia in base alle aperture programmate ....ma con una due aperture a giorni più o meno alterni in primavera /tre aperture giornaliere in estate piena....una/due in autunno....la durata della batteria più o meno è quella)

--per variare a iosa la quantità d'irrigazione ( a parità di linea unica e temporizzazione) tra piante tanto diverse ti consiglio gli aspersori ( registrabili da 0lt/h a 40-60 a seconda del modello/marca)

--se da te ghiaccia in inverno ( anche saltuariamente) o meglio anche se non vuoi intasare col calcare l'impianto ti consiglio di predisporre delle derivazioni "cieche" fornite di rubinettino nei punti più bassi della linea dell'impianto di modo da poterlo svuotare all'inizio del "riposo" invernale ...così eviterai pericolosissime gelate dell'acqua eventualmente rimasta all'interno della linea principale da 16mm ( provocherebbe screpolature/fessurazioni e rilative perdite/rotture) oppure nel periodo di riposo , anche se non gela, l'acqua all'interno della linea da 16mm evaporando durante l'inattività incrosterebbe la tubazione o in ogni caso formerebbe grumetti/sabbietta di calcare che andrebbe , da una parte a irrigidirla e successivamente screpolarla, o staccandosi/scrostandosi a occludere continuamente i gocciolatori/aspersori.

--in questo 3D trovi esempi / foto del materiale/componentistica e info utili che potrebbero servirti per imbastire il tuo impianto
https://forum.giardinaggio.it/threa...zione-su-balcone-da-dove-incominciare.225449/
 
Ultima modifica:

Ale6

Aspirante Giardinauta
Il timer mi sembra ottimo per le mie esigenze, il rubinetto per lo svuotamento tubi è un'ottima idea a cui non avevo proprio pensato e gli aspersori li avevo già scelti a priori in quanto li consigliarvi in post precedenti.
Grazie 1000 e speriamo in buon risultato!!!!
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti.
A inizio anno ho acquistato un appartamento a piano terra con un po' di giardino. Saranno circa 80mq di terreno.
Abito in romagna, nella pianura padana a 20Km in linea d'aria dal mare.
Il giardino è rivolto a S-SW
E' diviso in 2 parti: la prima sono circa 30mq di tetto giardino, la seconda invece è terreno standard. A settembre mi metteranno su il rotoprato. Ho messo una cartina indicativa del mio giardino. Non fate caso a siepi ed alberi presenti nel disegno visto che non ci sono. Al momento è tutto allo stato brado, cioè con piante spontanee che crescono ovunque. Ora ho dato un po' di diserbante per vedere se riesco a limitarle un po'.....ma come fanno a nascere e crescere se non piove???

Per il tetto giardino mi hanno consigliato di fare anche l'irrigazione automatica, allora tanto che ci sono mi sono detto che potevo irrigare anche il resto del giardino. Volevo provare a fare da solo, mi farò fare solo qualche lavoro di predisposizione.
Mi ero fatto fare un preventivo ma era fuori dalla mia portata quindi ho pensato che potevo provare con il fai da te. Il preventivo prevedeva 3 zone e pensavo di mantenerlo, anzi vorrei anche predisporre una quarta zona per un'eventuale goccia a goccia in un altra parte del giardino (che non è presente in foto), li ho una strisca 35cm*7m di piante aromatiche e da fiore che ora annaffio tutti i giorni.

Il mio primo problema è che non ho posto dove mettere la centralina, supponendo di doverla attaccare ad una parte o simili. Ho il pozzetto dove arriva l'accqua e quello della luce che sono vicini ma separati.
La mia idea era mettere una centralina interrata a batteria. Avevo adocchiato l'Hydro-4 della claber per via della sua totale indipendenza dalla linea elettrica e per la compattezza, ma ho letto recensioni molto negative sull'affidabilità.
Cercavo quindi una soluzione alternativa considerando che non so come portare la corrente al pozzetto delle valvole (che ancora devo posizionare). Per partire, comunque, per il tetto giardino ho ordinato un set colibri sempre Claber, che per chi è come me, completamente a digiuno in materia, ho pensato che fosse un buon prodotto per fare pratica. Ringrazio in anticipo chi mi saprà aiutare.
 

Allegati

  • 2018-08-14 07_11_27-Start.png
    2018-08-14 07_11_27-Start.png
    255,2 KB · Visite: 6

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Ciao a tutti.

.....Il mio primo problema è che non ho posto dove mettere la centralina, supponendo di doverla attaccare ad una parte o simili. Ho il pozzetto dove arriva l'accqua e quello della luce che sono vicini ma separati.
La mia idea era mettere una centralina interrata a batteria. Avevo adocchiato l'Hydro-4 della claber per via della sua totale indipendenza dalla linea elettrica e per la compattezza, ma ho letto recensioni molto negative sull'affidabilità.
Cercavo quindi una soluzione alternativa considerando che non so come portare la corrente al pozzetto delle valvole (che ancora devo posizionare). Per partire, comunque, per il tetto giardino ho ordinato un set colibri sempre Claber, che per chi è come me, completamente a digiuno in materia, ho pensato che fosse un buon prodotto per fare pratica. Ringrazio in anticipo chi mi saprà aiutare.
provo a risponderti solo su questa parte dei tuoi quesiti....

IN OGNI CASO prima di porti il problema centralina ed Evalvole DEVI dare alcune basilari info
quali ....PRESSIONE E PORTATA in litri/ora che hai in uscita dalla presa idrica/rubinetto a cui ti collegherai con la o le linee/tubi dell'irrigazione
poi in base a quanta PRESSIONE E PORTATA e quanti metri lineari di tubo serviranno si riuscirà a sapere in che modo e con che componenti ( tubi / irrigatori ) progettare l'impianto e con quante linee separate potrà/dovrà funzionare .... solo in ultimo sarebbe da decidere qual tipo di Evalvole e centralina serviranno per farlo funzionare in maniera ottimale....

scritto ciò ....si possono anche dare da subito dei consigli ( rimanendo pacifico che saranno/rimarranno validi "sino in fondo" solo se a calcoli e progetto ultimato saranno ancora proponibili)

quindi ....se vuoi potresti anche orientarti a qualcosa di molto simile a quella Hidro4 Claber....
-- o con una centralina a batteria che azione delle Evalvole dedicate e separate
...oppure orientarti su Gardena che ha in catalogo questo comodo "aggeggino"
shopping.png che è un distributore di flusso, meccanico (*), che quindi funzia senza batterie, a 6 vie ( escludibili una ad una quindi se a te servono solo due linee irrigue ne colleghi solo due se te ne servono tre ne colleghi solo tre e così via)...da abbinare ad una sola centralina anche a batteria e ad una sola uscita ( poi le derivazioni le fa il distributore ... entri con una e te ne esci sino a sei linee separate)
come centralina abbinabile a batteria della Gardena ( ma potrebbe essere qualche altra marca purchè abbia pari/uguali caratteristiche di programmazione) a batteria come il loro Computer modello C 1060 plus (*)

* per maggiori info sui prodotti clicca sulle paroline verdi sono dei link alla relativa pagina descrittiva della casa costruttrice
marco
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Scusate se rispondo solo ora ma non ho ricevuto notifiche sulle risposte. Alla fine mi ci sono messo solo di recente, acnhe perchè non ho idea di quanto mi stenderanno il giardino. Sto aspettando il manometro. In ogni caso ho preventivato 3 linee ognuna con un numero di spruzzatori che vanno da 4 a 6 (ma potrebbe essere soggetto a modifiche). Gli spruzzatori claber colibrì sinceramente non li ho capiti, non mi sembra funzionino benissimo. Poi ho preso i claber pop-up regolabili e questi mi piacciono di più. Non ho capito la differenza di prezzo!
Detto questo ho optato poi per una centralina Rainbird WPX4 (a parte il display non ho capito la differenza tra questa ed una WP) ed ho ordinato le elettrovalvole relative (9V bistabili). Ho valutato una linea in più per un eventuale irrigazione goccia-goccia futura.

Il distributore meccanico è interessante e mi avrebbe risparmiato un bel po' di soldi, averlo visto una settimana fa potevo rivalutare tutto. Tuttavia il programmatore lo voglio da pozzetto, quindi quello di gardena non andava bene.
Se potessi usare il distributore meccanico assieme alla centralina rainbird, potrei farci un pensierino!
 
Ultima modifica:

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
si quel distributore può essere abbinato a centraline di qualsiasi marca PURCHÈ abbia pari caratteristiche della centralina gardena.....
ovvero:
1) 6 programmazioni separate ed individuali di 6 programmi distinti
2) che tali programmazioni si possano programmare individualmente per tempo per apertura e per chiusura
3) che tali aperture e chiusure
si possano programmare settimanalmente giorno per
giorno ( utile sopratutto nelle mezze stagioni ....quando non è necessario irrigare tutti i giorni o per differenziare le zone per differenza dell'insolazione)
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Allora la centralina che ho preso non va bene. Amen ormai ho ordinato tutto e sono arrivate anche le elettrovalvole.
Oggi è arrivato anche il manometro.
Ho già steso 2 zone, una con 5 spruzzatori e una con 4. La cosa che non capisco è perchè la zona con 5 irroratori non ha problemi, mentre in quella con 4 invece, 2 di questi o non si alzano, o si alzano di pochi cm e fanno un getto corto. L'unica differenza è che la prima zona la collego direttamente al rubinetto (solo per test), mentre per la seconda ho dovuto mettere una prolunghina perchè al rubinetto non ci arrivavo. La prossima settimana arrivano anche il collettore e tutti i raccordi poi vediamo.
Se riesco faccio anche la prova di portata.

Misure fatte: pressione (misurata al punto di uscita dell'acqua in giardino) 2.4 Bar circa.
Portata= 1mc/h..forse qualcosa in più.

Come sono questi valori?
 
Ultima modifica:

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
abbi davvero pazienza...ci sono periodi ciclici (primavera e autunno in primis) in cui chi ama o lavora nel verde ha poco tempo libero....
dobbiamo quindi aspettare con pazienza ....come già sicuramente sai in questo forum siamo tutti appassionati del giardinaggio ma nessuno é uno "stipendiato" dai suoi admin/ proprietari ....
offriamo/ condividiamo tutti liberamente e volontariamente quando possiamo le nostre conoscenze/ esperienze verdi...
lo so ...è un po estenuante ma vedrai che gli esperti , ognuno per il suo, ti risponderanno
ciao
marco
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Certo, per carità. So bene come funzionano i forum. Il mio campo è l'informatica e dove posso do il mio contributo, mentre per il giardinaggio, o in questo caso penso si possa parlare anche termodinamica, non ne so mezza.

Visto che fino ad una settimana fa mi rispondevano più volte in giornata, vedere nessuna risposta per diversi giorni mi metteva un po' in "agitazione"! Allora rimango in attesa! Grazie per la risposta.
 

Mania2

Giardinauta
Allora la centralina che ho preso non va bene. Amen ormai ho ordinato tutto e sono arrivate anche le elettrovalvole.
Oggi è arrivato anche il manometro.
Ho già steso 2 zone, una con 5 spruzzatori e una con 4. La cosa che non capisco è perchè la zona con 5 irroratori non ha problemi, mentre in quella con 4 invece, 2 di questi o non si alzano, o si alzano di pochi cm e fanno un getto corto. L'unica differenza è che la prima zona la collego direttamente al rubinetto (solo per test), mentre per la seconda ho dovuto mettere una prolunghina perchè al rubinetto non ci arrivavo. La prossima settimana arrivano anche il collettore e tutti i raccordi poi vediamo.
Se riesco faccio anche la prova di portata.

Misure fatte: pressione (misurata al punto di uscita dell'acqua in giardino) 2.4 Bar circa.
Portata= 1mc/h..forse qualcosa in più.

Come sono questi valori?
Difficile rispondere perché le domande mi risultano poco chiare.
Mi pare di capire che in situazione transitoria, cioè senza allacci finali, una zona ha problemi ma non conosciamo lo schema del tuo impianto, ne i diametri dei tubi, ne le portate disponibili per valori della pressione pari a 2.1-2.3-2.5 atm.
Inoltre qual è la portata che richiedi e con quale pressione (come da tabelle irrigatori)?
se ci fornisci qualche elemento ci si può ragionare.
ciao
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Ho fatto un disegno a mano del mio schema il pozzetto è ancora da realizzare. Ovviamente essendo fatto a mano, la precisione non è molto alta.
46XxePH
https://imgur.com/gallery/46XxePH
Intanto vi dico che oggi ho sostituito i connettori e tubo che vanno dal rubinetto al futuro collettore con altri di diametro maggiore (tubo da 19mm e connettori con filetto da 3/4" e innesto da 19mm) anche gli spruzzatori nella seconda liena sono partiti regolarmente. Con questo tubo ho anche rimisurato la portata che è arrivata a 1300l/h.
Questi sono gli spruzzatori che ho usato. https://www.claber.com/it/cod/90006/Irrigatori-Pop-up/Pop-up-regolabile-0---350---4/
le linee sono 3, una con 4 spruzzatori, una con 5 e l'ultima con 6. Le linee sono fatto con tubo di diametro esterno del 15.
Mi stanno venendo i dubbi che con la mia pressione, la mia portata non sia sufficiente per la linea da 6 spruzzatori. Male che vada la divido in 2. Ma se diminuissi il raggio di azione, diminuirei il consumo d'acqua?

Infine un'ultima domanda.
Nel kit che avevo preso inizialmente faceva vedere che ad un termine della linea, veniva utilizzato una valvola di scarico, mentre in un preventivo che mi sono fatto fare, sembrava che gli spruzzatori venissero collegati ad anello, quindi a circuito chiuso. Quale procedura è corretta?
 

Mania2

Giardinauta
non ci dici se hai fatto la misura della pressione dinamica, solo se la fai potrai verificare il corretto dimensionamento del tuo impianto.
Se è vero che hai usato un tubo di 15 mm, penso possa essere sottodimensionato e avrai perdite di carico elevate, almeno tubi da 25 mm.
Se chiudi ad anello le linee, riduci fino alla metà le portate che circolano nella rete e quindi abbatti le perdite di carico, è molto conveniente.
Utilizzando le tabelle dei tuoi irrigatori devi calcolare la portata richiesta da ognuno e quindi la portata totale di ogni zona.
I raggi che hai disegnato sono in scala?
C'è un approccio un po' caotico, necessita fare ordine.
 
Alto