• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Ingiallimento foglie yucca

Castiel69

Aspirante Giardinauta
Buongiorno,

È la prima volta che scrivo sul forum e sono certo che potrete essermi di aiuto.

Ho la yucca (spero di non sbagliare nome della pianta) indicata in foto da Giugno.
Da qualche settimana sulla parte alta della pianta e in particolar modo sulla base della fine del tronco, le foglie hanno cominciato ad ingiallirsi come da foto e ne ho già dovuto tagliare qualcuna.
Non capisco dove sia il problema. La pianta è situata ad circa un metro e mezzo da un finestrone, non arriva luce diretta in quanto ci sono delle tende a protezione. In questo periodo annaffio ogni 10-15 giorni.
IMG_20201213_100425_resize_39.jpg IMG_20201213_091920_resize_80.jpg
Come posso fare per risolvere? In cosa sto sbagliando?

Grazie a tutti..
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

il fatto che la yucca (il nome è giusto) perda le foglie "basse" è normale. L'importante è che non diventi molle il tronco o gialla la parte centrale della rosetta, da dove nascono le nuove foglie.
E' una pianta che ama il sole ed il caldo.
Odia però i ristagni e l'eccesso di umidità.
Bagnare ogni 15 giorni è troppo. Si bagna quando il terreno è completamente asciutto da alcuni giorni. Resiste senza problemi a lunghi periodi di siccità.
Meglio quindi una annaffiatura in meno che una di troppo.

Inoltre fai attenzione al controvaso scuro. Deve sempre essere vuoto. Non ci deve essere acqua stagnante.

La troppa acqua è l'unica cosa che rovina la pianta.

Ste
 

Castiel69

Aspirante Giardinauta
Grazie infinite per la risposta e per i chiarimenti.
Diminuirò sicuamente la frequenza delle annaffiature.
Il tronco della pianta non sembra diventato molle

L'unico dubbio è che sembra che l'ingiallimento delle foglie, che procede piuttosto velocemente, si sviluppa principalmente da un lato della pianta.
Allego altre 3 foto, una che ho provato a farla dall'alto per evidenziare la rosetta (spero si capisca) e le altre due dove si vede il dettaglio della parte che si sviluppa appena attaccata al tronco che è giallognola e dove partono le foglie che stanno ingiallendo e che sto provvedendo a tagliarle almeno 2 volte la settimana. Come si vede la parte bassa appare piuttosto spoglia.
IMG_20201215_074946.jpg

IMG_20201215_074442.jpg

IMG_20201215_075059.jpg

Non so se sto facendo la cosa giusta nel tagliare le foglie ingiallite. Lo faccio con forbici sterilizzate e con taglio netto il più vicino possibile all'attaccatura el ramo.

Grazie ancora per una vostra indicazione o un vs. consiglio.

ciao

Ernesto
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao Ernesto,

la rosetta centrale sembra sana, non dovrebbero esserci problemi.
Se la perdita delle foglie è solo da un lato allora il problema non è legato al marciume e nemmeno al normale ricambio. Se il problema fosse questo le foglie si ingiallirebbero in modo uniforme su tutta la circonferenza del ramo. E' una cosa normale che la pianta perda le foglie basse di ogni singolo ramo ma lo fa', diciamo, per piani.
Non è che la pianta, non abituata, abbia preso troppo sole o troppo freddo da quel lato?
La tieni in casa o fuori? Prende abbastanza luce/sole oppure è in una posizione buia?
Qualcosa rovina le foglie da quel lato. Cosa c'è da quella parte?

Le foglie le puoi lasciare ingiallire completamente e poi le puoi togliere, quando sono secche, tirandole leggermente verso il basso. In alternativa le puoi tagliare come fai tu ma il moncherino, che seccherà, andrà comunque rimosso (più per estetica che altro).
 

Castiel69

Aspirante Giardinauta
Ciao Stefano,

La pianta, come si può vedere da una delle foto del mio primo messaggio, è fra due finestre (un finestrone triplo e una porta finestra).
Il sole , già piuttosto pallido di questa stagione ( io abito in provincia di Milano) è comunque filtrato dalle tende che puoi vedere.
Il termosifone si trova sotto il finestrone triplo ad una distanza di circa 1 metro e mezzo dalla pianta e la temperutura in casa di giorno è attorno ai 20-21°C.
Periodicamente la pianta la faccio ruotare, ma se ricordo bene era prorio dal lato del finestrone quando ho notato l'ingiallimento delle foglie.
Fra qualche giorno posterò nuovamente la foto dal lato incriminato della pianta per farti vedere il progredire dell'ingiallimento.

Tu hai bisogno di vedere qualche dettaglio della pianta?

ciao e grazie ancora

Ernesto
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

secondo me il calorifero vicino alla pianta non le ha fatto bene.
Inoltre la pianta potrebbe aver patito gli "spifferi" che entrano quando apri la porta finestra.
Questi sbalzi improvvisi di temperatura (specie in inverno) sono mal tollerati dalle piante.

Sono supposizioni ma, per esperienza, meglio tenere le piante lontane dalle porte che fanno entrare aria fredda quando vengono aperte.

Ste
 

Castiel69

Aspirante Giardinauta
Grazie a entrambi per le risposte.

Seguito i vostri consigli anche se per qualche giorno non potrò allontanare più di tanto la pianta dal termosifone.

In questo periodo dell'anno però le due finestre in questione restano chiuse.

Adesso ho eliminato tutte le foglie ingiallite e ho girato la parte danneggiata dalla parte opposta del termosifone per vedere se l'ingiallimento procede sempre dalla parte del termosifone stesso.

IMG_20201219_074921_resize_88.jpg IMG_20201219_074822_resize_64.jpg
P. S. Ma le vaporizzazioni sono utili.

Grazie e a presto.
Ernesto
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

le vaporizzazioni sono utili per certi tipi di piante se:
- l'acqua non troppo fredda
- l'acqua non è troppo calda
- l'acqua non è calcarea
- la pianta è abituata

Altrimenti le vaporizzazioni possono essere dannose.

La yucca è una pianta che non ama molto l'acqua. Può farne a meno per molto tempo. Di conseguenza, anche se non vaporizzi, è lo stesso. Non è una pianta che vuole un ambiente particolarmente umido.
Meglio se, ogni tanto, prendi uno straccio umido e pulisci le foglie. Tieni una mano sotto alla foglia e con l'altra mano passi lo straccio partendo dal tronco verso l'esterno.

NON USARE MAI e poi MAI lucidanti fogliari. Per nessun tipo di pianta. Ostruisce i pori.

Ste
 

Castiel69

Aspirante Giardinauta
Rieccomi...Buon Anno a tutti!

Ho fatto come consigliato:

tolto il coprivaso
pulito le foglie come indicato
ultima innaffiatura circa un mese fa ( il terriccio è ancora sufficientemente umido al di sotto di circa 2 cm con prova dito)

devo dire che il disseccamento delle foglie è rallentato rispetto a prima ma non si è fermato.
IMG_20210105_095317.jpg IMG_20210105_095400.jpg
la domanda è: è normale che la pianta si presenti così in seguito al taglio delle foglie che si sono ingiallite e poi seccate? (allego 2 foto - 2 rami spogli nella parte inferiore e l'altro ramo più pieno)
c'è qualche modo per risolvere esteticamente il problema?

Allego anche foto della pianta prima dell'inverno:
IMG_110226.jpg

Sono un neofita e sicuramente ho fatto degli errori in passato ma ci tengo molto a questa pianta e mi spiacerebbe davvero perderla...

Grazie. ciao

Ernesto
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

l'unico modo per "pareggiare" le foglie è togliere quelle del ramo pieno e farlo diventare vuoto come gli altri.
Io, sinceramente, non lo farei. Secondo me la pianta non sta male.

Ci vuole del tempo per vedere gli effetti delle correzioni degli errori. Un processo di disseccamento delle foglie, prima che si arresti, necessita di tempo. Ed un mese, specie in inverno, è poco.

L'importante è che la pianta stia bene. Che il terreno si stia asciugando e che tu abbia corretto gli errori precedenti.

Ste
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Ciao,

l'unico modo per "pareggiare" le foglie è togliere quelle del ramo pieno e farlo diventare vuoto come gli altri.
Io, sinceramente, non lo farei. Secondo me la pianta non sta male.

Ci vuole del tempo per vedere gli effetti delle correzioni degli errori. Un processo di disseccamento delle foglie, prima che si arresti, necessita di tempo. Ed un mese, specie in inverno, è poco.

L'importante è che la pianta stia bene. Che il terreno si stia asciugando e che tu abbia corretto gli errori precedenti.

Ste
Quoto @Stefano-34666: resta sereno, lascia stare e, a primavera, con le temperature stabili, porta la pianta all'aperto abituandola piano al sole.
Un mese in inverno è troppo poco per vedere riprese visibili: resta sereno!
 
Alto