1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Impianto statico interrato

Discussione in 'Impianti di irrigazione e stazioni di pompaggio' iniziata da WeisseS, 27 Aprile 2016.

  1. Grograman

    Grograman Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Luglio 2015
    Messaggi:
    290
    Località:
    Sesto San Giovanni
    Oh oh oh direi che sei a cavallo! Mi sembrano ottimi valori ora :)

    A parte la disposizione degli irrigatori, consiglio spassionato, tirati una traccia e ci interri un corrugato dal pozzetto in cui arriva la corrente a quello dell'acqua.
    Basta un semplice corrugato (abbonda così ti è facile tirare i cavi).
    Considera che presumibilmente dovrai mettere 2 elettrovalvole (anche se forse 36 l/min sono sufficienti per una linea), quindi ipotizzerei di mettere un pozzetto in pvc con dentro le valvole di fianco a quello in cui arriva l'acqua.

    Ulteriore considerazione, il lato da 9.4 metri è dove hai la casa?
    Com dicevo, valuta l'installazione di un sensore di pioggia, che puoi eventualmente mettere oltre la siepe sul lato da 4,7 metri, oppure se non ti da fastidio sul muro di casa.
     
  2. WeisseS

    WeisseS Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Aprile 2011
    Messaggi:
    42
    Località:
    San Vittore Olona (MI)
    Ciao Grograman, effettivamente ora va meglio :)
    Avevo pensato anche io di tirare un corrugato per la corrente,
    tanto devo fare le tracce per i tubi e aggiungere un corrugato non costa nulla.

    Si, il lato da 9,4 metri è quello che da sulla casa.

    Sicuro che siano così necessarie le elettrovalvole? Nel caso riuscirei a integrarle nel pozzetto del rubinetto, è bello profondo e abbastanza largo.
     
  3. Grograman

    Grograman Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Luglio 2015
    Messaggi:
    290
    Località:
    Sesto San Giovanni
    Uh? E scusa come volevi installarlo senza elettrovalvole?
    Aprendo a mano il rubinetto? o_O

    Non capisco!
    A parte che se non ti basta una sola linea dovresti mettere un rubinetto a due vie, ma che senso ha sbattersi a scavare metri di trincea e poi attivare a mano il tutto? ^_^
    mi sa che ho capito male come lo vuoi fare !
     
  4. WeisseS

    WeisseS Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Aprile 2011
    Messaggi:
    42
    Località:
    San Vittore Olona (MI)
    No no, tu hai capito bene forse sono io che ho inteso male.
    Per elettrovalvole intendi il programmatore che si attacca fra tubo e rubinetto
    o appunto un' ulteriore elettrovalvola fra rubinetto e programmatore?

    Io non sono per niente pratico, è la prima volta che mi cimento in questa cosa, per questo chiedo aiuto a voi più esperti,
    in sostanza io voglio che gli irrigatori interrati partano due volte al giorno automaticamente.

    Grograman, con i dati che ho messo e la pianta del giardino, che irrigatori mi consigli e come devo disporli?
     
  5. Grograman

    Grograman Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Luglio 2015
    Messaggi:
    290
    Località:
    Sesto San Giovanni
    Ciao!

    Se riesco in giornata provo a mettere giù gli irrigatori anche se oggi è una giornata un po' pienotta ^_^

    Riguardo al dubbio valvole/programmatori invece provo a fare un po' di chiarezza.
    Le elettrovalvole (tipicamente 9V a batteria, 24V da attaccare al trasformatore, ma ci arriviamo dopo) le devi collegare a valle del rubinetto, in quel modo il tuo impianto idrico sarà sempre aperto (ovviamente non in inverno ;)) e le EV (elettrovalvole) faranno da "saracinesca".
    Per far sì che le EV si aprano puoi scegliere due tipi di programmatore, a batteria o no. Tra questi ci sono ulteriori due tipi, da interno o da esterno.

    Se hai un attacco della corrente che ti arriva da casa al pozzetto secondo me (ma si accettano pareri contrari) è meglio EV da 24v con programmatore da interni.
    Semplicemente perché è praticamente eterno se non è esposto alle intemperie e inoltre se lo attacchi direttamente alla corrente di casa (io ho messo un magnetotermico dedicato) non dovrai mai preoccuparti delle batterie. Certo questo dipende da dove ti arriva la corrente, se devi stare a impazzire tirando canaline e forando muri a quel punto prendi programmatore a batterie da esterno e EV a 9v.

    A me ad esempio fortunatamente avevano fatto la predisposizione per l'impianto in fase di costruzione della casa, quindi avevo un pozzetto in giardino con un corrugato che arrivava direttamente in un sottoscala del garage dove ho il quadro elettrico, e dove appunto ho installato il programmatore (o centralina che dir si voglia).

    Se cerchi sul sito della hunter, o da Google immagini "schema impianto irrigazione" troverai un bello spaccato che spiega molto meglio di me come sono disposti i vari componenti. ;)

    Ultima cosa, il sensore di pioggia invece si collega solo alla centralina, non ha nulla a che fare con le EV quindi a patto che sia raggiunto da corrente (esistono anche quelli via radio a batteria ma se non ricordo male costa 4 volte tanto) lo puoi mettere dove vuoi, ha solo due fili da portare alla centralina.
     
  6. WeisseS

    WeisseS Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Aprile 2011
    Messaggi:
    42
    Località:
    San Vittore Olona (MI)
    Grazie,

    gentilissimo e chiaro come sempre ;)
     
  7. WeisseS

    WeisseS Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Aprile 2011
    Messaggi:
    42
    Località:
    San Vittore Olona (MI)
    Ciao Grograman, sei riuscito a metter giù qualcosa?
     

Condividi questa Pagina