1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Cosa gli e’ successo?

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Anna Miani, 19 Gennaio 2020.

  1. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    E’ gia la seconda piantina che mi fa cosi, la prima e’ morta del tutto poi e mi sa che ormai sta andando anche questa, sembra marcire dal centro, troppe annaffiature? Eppure le annaffio una volta al mese immergendole in acqua per pochi minuti[​IMG]


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  2. Puntina

    Puntina Giardinauta

    Registrato:
    28 Ottobre 2015
    Messaggi:
    575
    Località:
    Verona (provincia)
    Ciao, le grasse non vanno annaffiate durante il periodo invernale se non per qualche raro caso, immergendo il vasetto in acqua la terra (del tutto i adatta alle grasse) si inzuppa troppo e non asciuga più. La pratica dell’immersione non si usa con tutte le piante, si usa ad esempio con le orchidee perché vivendo nel bark ha bisogno di tempo per assorbire l’acqua.
    Svasa la piantina, elimina totalmente la terra e fa una foto alla piantina per intero.
     
    A yeye27, Stefano Sangiorgio, Anna Miani e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    ah ok io pensavo che tenendole in casa l’ inverno con 23 gradi andassero annaffiate! Questa penso sia andata, lo so per la prossima volta..ma l’echeveria invece che copre tutto il pan di terra quella come faccio ad innaffiarla se non per immersione? E in vasetti cosi piccoli quanta acqua ci va?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  4. Picantina

    Picantina Fiorin Florello

    Registrato:
    21 Gennaio 2010
    Messaggi:
    23.892
    Località:
    Brianza
    Metteresti una foto dell'echeveria? Dove ce l'hai? Il terriccio è ancora quello dell'acquisto?
     
    A Anna Miani piace questo elemento.
  5. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    Cavolo adesso che l’ho presa su mi sa che sta andando anche questa che faccio per salvarla? Tolgo la foglia? Il terreno e’ secco gli avevo dato l’acqua a inizio mese[​IMG]


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  6. Picantina

    Picantina Fiorin Florello

    Registrato:
    21 Gennaio 2010
    Messaggi:
    23.892
    Località:
    Brianza
    Toglila dal vasetto e pulisci bene le radici. Lasciala così per alcuni giorni di modo che eventuali ferite alla radici si rimarginino. Se ce ne sono di marce ovviamente toglile.
    Poi prepara una miscela composta da ⅓ di terriccio per cactus o universale, ⅓ di sabbia grossolana di fiume e ⅓ di inerti. Metti un po' di sassolini sul fondo e poi la miscela. Non bagnare ancora per 5/6 gg.
    È probabile che il terriccio troppo compatto, stia soffocando le radici.
    Altra cosa tenerle in casa non va bene, hanno bisogno di prendere un po' di freddo (ma non umido). Potresti metterle sul balcone in serra fredda o sul pianerottolo di casa purché le tieni alla luce e all'asciutto.
    :ciao:
     
    A Anna Miani, cri1401, yeye27 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  7. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    9.084
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Tutto perfetto quello che hai scritto.
    Aggiungo: è proprio il caldo in casa che la rovina: vuole luce forte e fresco secco (non umido).
     
    A Anna Miani e Picantina piace questo messaggio.
  8. Puntina

    Puntina Giardinauta

    Registrato:
    28 Ottobre 2015
    Messaggi:
    575
    Località:
    Verona (provincia)
    Concordo con quanto ti è già stato detto ed aggiungo che le grasse solitamente vengono vendute in vasetti e terricci non adatti e perciò vanno rinvasate, personalmente preferisco farlo appena le portò a casa ma molti tendono primavera.
     
    A Anna Miani piace questo elemento.
  9. Mile

    Mile Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.332
    Località:
    Prov. Asti
    Dalla piantina della prima foto potresti provare a fare una talea e salvarla in questo modo. Taglia il rametto sulla sx (che mi pare più sano), fai asciugare il taglio qualche giorno e dopo mettilo a radicare in un terriccio ricco di inerti (tipo quello per succulente).
     
    A Anna Miani, Picantina, cri1401 e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  10. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    Ho capito tutto a parte dove mi hai scritto che non devo bagnare x 5/6 giorni...ma avevo capito che mi dicevi che non bisogna proprio bagnarle durante l’inverno o ho capito male?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  11. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    Ho il pollice nero Ho provato a fare delle talee in passato ma non sono capace, come funziona? Devo prima bagnare il terreno prima di metterle? E poi annaffiò quando il treno si asciuga o non vanno proprio annaffiate?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  12. Puntina

    Puntina Giardinauta

    Registrato:
    28 Ottobre 2015
    Messaggi:
    575
    Località:
    Verona (provincia)
    Per fare delle talee devi effettuare un taglio netto dove vuoi tagliare, lasciare asciugare il taglio all’aria in un luogo caldo ma lontano da fonti di calore per poi appoggiarlo sul terriccio che avrai preparo...con la bella stagione la talea comincerà a risvegliarsi emettendo radici.
    In assenza di radici è del tutto inutile innaffiare.
     
    A Stefano Sangiorgio, Mile e Anna Miani piace questo elemento.
  13. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    Sto provando a toglierla ma il pane di terra intorno alle radici è troppo compatto schiacciando per togliere la terra si stanno strappando anche le radici cosa devo fare?[​IMG]


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  14. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    Perfetto grazie ma come faccio poi a sapere che son cresciute le radici? E quando iniziano a crescere inizio ad innaffiare come una pianta adulta? Scusa le mille domande


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  15. Puntina

    Puntina Giardinauta

    Registrato:
    28 Ottobre 2015
    Messaggi:
    575
    Località:
    Verona (provincia)
    Io le metto in un contenitore con dell’acqua e le muovo finché la terra non si stacca tutta.
     
    A Picantina e Anna Miani piace questo messaggio.
  16. Picantina

    Picantina Fiorin Florello

    Registrato:
    21 Gennaio 2010
    Messaggi:
    23.892
    Località:
    Brianza
    Anch'io, poi sotto l'acqua corrente per lavare bene le radici
     
    A Anna Miani piace questo elemento.
  17. Mile

    Mile Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.332
    Località:
    Prov. Asti
    Mettila a bagno in un piccolo contenitore, in modo che la terra si inzzuppi per bene. Poi piano piano la smuovi e la stacchi, aiutandoti con un bastoncino. Per finire il lavoro passi le radici sotto il rubinetto aperto poco poco.
    Finito il lavaggio le asciughi delicatamente la carta assorbente e poi le lasci appoggiate su un foglio di carta in casa per qualche giorno.
    Dopo la puoi rinvasare di nuovo in un terriccio idoneo, ricco di inerti. Sul forum si consiglia sempre, 1/3 di terriccio universale, 1/3 di sabbia grossolana e 1/3 di inerti vari di piccole dimensioni (tipo pomice, lapilli, sassolini). In questo modo ti accorgerai che il terriccio rimarrà sempre incoeso, non diventerà mattoncino come ora. In più si bagna velocemente e drena l'acqua in eccesso, evitando di soffocare o far marcire le radici
     
    Ultima modifica: 20 Gennaio 2020
    A Stefano Sangiorgio e Anna Miani piace questo messaggio.
  18. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    Grazie mille


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
    A Mile piace questo elemento.
  19. Mile

    Mile Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.332
    Località:
    Prov. Asti
    Fai come ti ha detto @Puntina. Ti accorgerai che ha fatto le radici perché vedrai nuove foglioline.
    Puoi appena inumidire il terriccio se vedi le foglie raggrinzirsi . È più facile far radicare le talee in estate, ma io proverei ugualmente, per non perdere del tutto la pianta.
    Puoi usare la stesso tipo di terriccio descritto per il rinvaso della echeveria.
     
    A Anna Miani e Picantina piace questo messaggio.
  20. Anna Miani

    Anna Miani Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Novembre 2019
    Messaggi:
    50
    Località:
    Riva del Garda
    Perfetto grazie


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
    A Mile piace questo elemento.

Condividi questa Pagina